PALALOTTOMATICA 27 FEBBRAIO PIU’ di 10.000 SORCINI

Renato_new Acqua…quanta acqua abbiamo preso! Ad un certo punto verso le 17.10 si sentono le sirene della polizia…arriva lui…ci passa vicino…noi al freddo e sotto la pioggia e mi domando: perchè Renato non da ordine di aprire prima i cancelli come ha fatto in altre occasioni? Ma una volta usciti da lì è tutto dimenticato perche resta solo una grandissima gioia…

Il palco più che un astronave è a forma di disco e gira, è in continuo movimento proprio come il suo tour..ecco che inizia "il jolly" prima accennato dalla registrazione del disco dopo di che subentra la magica voce del nostro unico ed inimitabile grande ZERO! ROMA s’incendia, è un pubblico a dir poco straordinario, i cori, gli striscioni ed il calore che noi romani abbiamo dato a Renato ieri sera è lo stesso che si da a chi ti è mancato tanto e vuoi dimostrarglielo a tutti i costi! Grande Roma ci sei riuscita e Renato l’ha capito, ci ha anche detto che spera che siamo orgogliosi che un romano come lui ci rappresenti in tutta l’Italia con umiltà…la risposta non si è fatta attendere…un boato ha sovrastato tutto il palasport!!!Canta dunque il jolly, prosegue con "Guai" e "Mentre aspetto che ritorni" che è stata intonata a gran voce da tutti, poi è il momento di "Voyeur" musicalmente intatta come da cd cantata in modo impeccabile, ad un certo punto ci parla d’amore e dice"quando si parla d’amore allora sentite questa!" Iniziano così le dolci note della canzone d’amore più bella della storia della musica italiana "MAGARI", ho i brividi, chi segue questo blog sa il mio attaccamento e la mia devozione per questo brano, la cantiamo tutti nessuno escluso, è destinata a diventare un classico che non potrà più mancare ai suoi concerti, lui è lì sullo sgabello e la interpreta con passione e sentimento, avevo messo il mio telefonino a registrarla tutta, quando alla fine mi accorgo che dall’emozione  avevo dimenticato di spingere rec mi sarei uccisa!!! Che incubo mi stavo per rovinare il concerto! Poi esce di nuovo lui vestito da fantasma con una mascherina in volto bianca e ci canta per l’appunto "Fantasmi", bellissima, è la prima volta che l’ascolto dal vivo! Si prosegue con un’altra perla di cui nessuno negli anni ha dimenticato le parole infatti tutti cantano con lui "Motel", romantica e semplicemente meravigliosa con un bellissimo finale da lui reinterpretato…Poi c’è "Un uomo da bruciare" seguita da "A braccia aperte", tutti sono in piedi, le luci si accendono di giallo sul pubblico e i cori si fanno sempre più forti, praticamente un successo! "L’esempio" è molto apprezzata dal pubblico, anzi c’è da dire che del nuovo cd quasi tutti conoscono i testi a memoria, è piaciuto davvero, segue "Fortuna", che bella ci siamo davvero scatenati, tutti in piedi a saltare e a battere il ritmo con le mani, ha trascinato la folla! Poi c’è il duetto con Jasmine dal titolo "Nell’angolo" bella voce la ragazza! Poi la variazione della scaletta, al posto di "Mi ameresti" ci canta "Amico" più che altro ce la fa cantare a noi! Andiamo avanti ed è il momento di "Immi Ruah", subito dopo c’è l’intervento musicale della collega e amica Tosca che canta un brano di Gabriella Ferri, Tosca tornerà anche più tardi.Il momento più divertente ed esilerante è quando canta "Fermo posta"…divertentissima con Renatino che la interpreta con una voce a dir poco spiritosa!!! Con la stessa voce ci spiega poi i problemi dei ragazzi delle periferie e parte "Periferia", altra sostituzione purtroppo salta "mi chiamo aria" con mio grande dispiacere perche con la musica della suddetta presenta tutti i suoi musicisti. E’ il momento di "Più su" manco a dirlo..il delirio…poi "Sogni di Latta", "Una vita fa", e di nuovo tutti con una incontenibile allegria ci divertiamo a ballare e cantare "resisti", continua con "d’aria e di musica" con un finale strepitoso alla Renato veramente musica per le nostre orecchie, "Uomo no" e "La vita è un dono" concludono il concerto ma Renato non si risparmia ed esce ben due volte a raccogliere grida, elogi, applausi ed entusiasmi, ci saluta, ci abbraccia, ci bacia, io ce l’avevo lì a due passi e non ho fatto altro che tirargli baci, baci e ancora baci! Molti gli interventi parlati tra cui quello per un romano che ha detta di Renato pur non avendo fatto niente ci ha regalato emozioni e grida "Totti ti amiamo!" si innalza tra il pubblico una bandiera della Roma reduce dalla vittoria del derby ed un boato seguito da applausi corona il tutto…parecchi romanisti eh! La voce di Renato è bella limpida e potente! Chi pensava che la scaletta non sarebbe piaciuta si è sbagliato, da noi hanno esultato ad ogni canzone e le conoscevano praticamente tutte indistintamente!

GRAZIE RENATO, grazie per questa nuova emozione, ci hai regalato gioia e sorrisi, l’entusiasmo ed il calore da parte nostra non è mancato e tu te ne sei accorto il tuo viso era pieno di soddisfazione…un pò di tristezza alla fine di un concerto c’è sempre, lo attendi per mesi e vola via…ma come ha detto lui:"Ciao Roma, possiamo privarci di tutto metterci a dieta ma non possiamo mancare a questi appuntamenti…" ed i romani esultano ancora!