“FESTA PER ROMA”: RENATO ZERO

Molti di voi mi hanno chiesto di recensire l’intervento di Renato durante la manifestazione "Festa per Roma" ed io vi accontenterò nei minimi dettagli, riportando anche ciò che ha detto parola per parola!

Praticamente ieri sera a Piazza del Popolo c’era tutta la città, erano appollaiati ovunque e per quanto sia grande la piazza non riusciva a contenere tutte quelle persone, non è stato difficile capire che erano tutti lì per Zero, la festa è cominciata alle 19.00 ma più passavano le ore e più aumentava la gente perchè tutti sapevamo che Renato avrebbe chiuso la serata, ma l’attesa è stata estenuante perche si sarebbe dovuto esibire alle 23.15 ed invece c’è stato un ritardo clamoroso ed è apparso sul palco dopo la mezzanotte, molto dopo! Chi ha subito le conseguenze di questo ritardo sono stati gli altri artisti, perche la gente ormai stanca intonava solo il nome di Renato compreso di countdown da concerto, ad un certo punto il presentatore ci ha fatto un pessimo scherzetto facendoci credere che stesse per arrivare Renato ed invece era Michele Zarrillo, povero Michele si è preso un bel coro di "Noooooo", non era colpa sua ma eravamo davvero tutti sfiniti.

Finalmente Renato Zero accolto da un ovazione senza precedenti ci appare in tutto il suo splendore e in piazza non c’era più un centimetro di strada libero, nonostante oggi fosse un giorno lavorativo tutti ma dico proprio tutti lo abbiamo aspettato. Alle sue spalle l’orchestra e lui con la sua solita splendida voce ci canta "I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA", dopo un "Ciao Roma" comincia a parlare e devo dire che è stato più esilerante del solito! Comincia così: " Siamo qui a testimoniare che questa città ci appartiene, che questi vicoli, questi mercati, questa vitalità sono ancora il nostro biglietto da visita. Adesso voglio raccontarvi una storia molto interessante è un pò come una favola e col passare del tempo anche voi capirete che bisogna credere alle favole, anche se una realtà sempre molto dura ci si presenta di fronte quotidianamente, ma non bisogna perdere il vizio di sognare, di dipingere con i colori della nostra tavolozza il futuro…" Ed i Maxi schermi cominciano a trasmettere tutto il calvario di Fonopoli, tutte le immagini delle trasmissioni televisive a cui ha partecipato fin dall’inizio per promuoverla, a quando a messo la prima pietra, fino alla storica firma con il sindaco di Roma  infatti il comune  finanzierà il progetto, tra l’altro in piazza c’era lo stand di Fonopoli…Renato quindi al microfono saluta e ringrazia Walter Veltroni. Prosegue la musica e ci canta SPIAGGE, dopo ci dice:" Non ditemi che siete stanchi! Vedete che poi questo clima romano anche se questo ponentino ogni tanto fa fatica a farsi largo tra gli orrori dello smog, beh quando arriva la sera noi dobbiamo ancora rispolverare quella sedia di vimini e metterci in piazza a raccontarci un pò di cazzi nostri come facevamo una volta, ve lo ricordate? Invece di andare dallo psicanalista fidanziamoci un pò di più ragazzi, il fatto che queste nascite siano a zero…ma proprio a me me dovete accollà il fatto che nun ve funziona?? Ma che c’entro io??!! Ma se sono il primo a dirvi stropicciatevi un pochino di più quando siete sotto le pezze! Fate sti benedetti ragazzini che questa città deve tramandarsi con orgoglio e dignità, OK??? Questa sera voglio sentì er terremoto!!!!" Prosegue cantando "La vita è un dono", poi parlando di età ha detto:" Ho ancora degli anni davanti, voglio ancora godermeli un pò di triangoli, perche quest’anagrafe è quello che senti nella testa, quello che hai nel cuore, ma spesso anche l’anagrafe sbaglia ad attribuirci un’età, siamo bambini quando vogliamo e sappiamo essere saggi ed adulti quando lo desideriamo, è una questione soltanto di opportunità". Poi canta con una voce sempre più bella e limpida "ROMA NON FA LA STUPIDA STASERA", dopo della stessa canzone ha fatto un bis con tutti gli altri artisti concludendo con un "Roma ti adoro!"

L’ho aspettato proprio davanti alle transenne da dove è uscito  per andarsene accompagnato come sempre da suo figlio Robertino, c’erano anche altre persone e si è fermato per salutarci, regalandoci tanti sorrisi e tirandoci tanti baci, anch’io gli ho tirato un bel bacio, era molto dolce, lì davanti a noi tutto vestito di bianco proprio come un angelo, GRAZIE RENATO!

Sorcini cari spero che vi abbia accontentati un pò tutti… più precisa di così non potevo essere!!!

RENATO A PIAZZA DEL POPOLO (CONFERMATO)

Matrimonio Scusate sorcini cari ma oggi ho dovuto inserire ben due post perche ci sono notizie sul nostro Renatino.

Giovedì 29 Giugno a Piazza del Popolo a Roma ci sarà la "Festa per Roma" ed in serata sul palco saliranno tanti grandi artisti tra cui non poteva mancare Renato Zero, notizia oramai confermata!!! Nel frattempo romani per quel giorno non prendete impegni, ci vediamo lì!!!

GLI ZEROFOLLI…

I vostri Post erano davvero tutti belli, una scelta difficile ma avete deciso di premiare l’idea di Roberto al quale vanno i miei complimenti!

Quindi da adesso in poi potete raccontare quando come e perchè siete diventati zerofolli!!! Sarà bello scoprire come vi siete avvicinati alla musica di questo nostro grande MITO….Renato Zero ieri, oggi, domani e per sempre!

VOTATE IL VOSTRO POST PREFERITO! (Leggere attentamente)

Tn_renato_28 SORCINI ATTENZIONE E’ ARRIVATO IL MOMENTO DI VOTARE IL VOSTRO POST PREFERITO!

Per facilitarvi il compito e per coloro che non hanno letto le proposte nel post precedente farò un riepilogo dei vostri Post Ideali accompagnati dal nome di chi li ha ideati. In questa sezione ognuno di voi potrà continuare a fare propaganda al proprio post ma prima dovrà obbligatoriamente votare quello di un’altra persona, non credo ci sia bisogno di ricordarvi che NON POTETE VOTARE VOI STESSI.

Cominciamo dalla strana coppia, l’alleanza di Robbi e Mitch che ci propongono di parlare del nostro Tour preferito sotto il profilo tecnico-emotivo.

Edi invece lancia un argomento molto caro agli zerofolli ossia: Esprimete liberamente la vostra Zerofollia!!!

Luigi ripercorrendo con la mente la lunga carriera di Renato dagli esordi ad oggi ci chiede se preferiamo il Renato con il costume Zebrato o con il Doppiopetto, ovviamente andando al di la del significato dell’indumento.

Tina ci invita ad una riflessione: Secondo voi il Renato di ieri è lo stesso di quello di oggi?

Ilaria ci vuol far parlare d’amore a 360 gradi chiedendo qual’è la canzone di Renato che più ci ricorda un amore: un amore appena nato o in corso, un amore lontano o dimenticato, un amore finito o semplicemente mai vissuto!

Claudia vuole trattare anche lei l’argomento Tour e scoprire quello a cui siamo più affezionati…il più emozionante!

Roberto ci propone di percorrere a ritroso un viaggio nel tempo raccontando quando, come e perche siamo diventati Zerofolli!

Sarà possibile votare fino alla prossima settimana ed invito tutti ad esprimere il proprio voto anche a chi non ha partecipato o chi è la prima volta che visita questo blog, dopo di che verrà pubblicato il Post prescelto.

FORZA SORCI!! Le elezioni sono cominciate e speriamo di non finire con un ballottaggio!

QUALE SAREBBE IL TUO POST IDEALE?

Imperfetto Carissimi Zerofolli, vi comunico che il prossimo post sarà proprio uno di voi a sceglierlo. Vi spiego meglio..Praticamente da adesso in poi ognuno di voi potrà scrivere quale sarebbe il suo post ideale inerente a RENATO, ovviamente raccomandandovi di esprimere il concetto in poche righe 🙂

Dopo che tutti avrete scritto la vostra idea verrà aperto un altro post in cui dovrete votare il vostro preferito, non credo ci sia bisogno di sottolinearvi che non potrete votare voi stessi, quello che riceverà più consensi verrà pubblicato. Vorrei che partecipaste in tanti, sia i miei "fedelissimi", ma anche coloro che spesso leggono senza commentare o chi visita questo blog per la prima volta. Date TUTTI sfogo alla vostra fantasia!!!