28 pensieri riguardo ““LIBERA””

  1. Bellissima canzone, bellissima interpretazione e come al solito… beata la ballerina che si trova stretta nelle braccia di Renato.

    "Mi piace"

  2. Scusa Debby ma questa canzone non riesco proprio a commentarla…diciamo che non mi ricorda cose piacevoli e per il momento non riesco a guardare nemmeno il video…chissà magari prima o poi ci riuscirò!!!
    Intanto lascio gli altri sorcini commentare,sono curiosa di conoscere le varie opinioni.

    "Mi piace"

  3. “…metto il cuore in un cassetto… Per dispetto non lo indosserò mai più…”

    Fortuna che sono riuscito ad aprire quel cassetto di una persona…

    "Mi piace"

  4. Ciao Debby, come stai? Ci regali sempre belle sorprese!
    Molto bella questa canzone ed emozionante l’interpretazione di Renato, che dire…GRANDEEE!!!!
    Avete visto “che tempo che fa…” ieri sera, c’era Panariello e ha raccontato aneddoti divertenti su Renato.
    Sapete se si può rivedere da qualche parte la partecipazione di Renato al concerto di Radio Italia? Io l’ho persa…baci

    "Mi piace"

  5. Anche la curva dell’angelo fu un album maturo e riflessivo,forse ad un primo ascolto non riuscii a coglierne a pieno il senso però tra i testi più profondi sicuramente “Libera” un’altra canzone d’amore al sapore di un difficile addio…molto bella e toccante…Hai ragione Debby in questo video Renato la interpreta con grande carisma e trasporto…molto emozionante…ancora una volta grazie per averci riproposto un ‘altra perla.

    "Mi piace"

  6. Vedo che questa canzone ha suscitato in voi emozioni e ricordi…sarebbe bello se ognuno di voi volesse raccontare il legame che ha con questo bellissimo brano.
    Elena hai ragione..ho sempre invidiato quella ballerina e Renato è particolarmente bello qui! 😉

    Fabri sto abbastanza bene e vedrai che presto daranno la replica della festa di Radio Italia.

    "Mi piace"

  7. Che dire? “La curva dell’angelo” è da sempre il mio album preferito di Renato, l’ho scritto molte volte…grazie Debby, perchè ancora una volta hai colto nel segno!Anche se in questo periodo non scrivo spesso a causa dei miei impegni di studio e di lavoro, ti ho sempre nel cuore…a presto.

    "Mi piace"

  8. eh si debby, hai fatto centro, e con te renato naturalmente. questa canzone è l’essenza dell’amore e della sua eterna contraddizione con la libertà. Se Ami troppo non sei libero … ma allo stesso tempo se c’è vero amore ci dovrebbe essere massima fiducia e liberta. E allora ??? …..
    E se un amore finisce? che impresa ardua lasciar libero/a l’altro/a nei fatti e con i pensieri.
    grande renato, per me grandissima canzone.

    "Mi piace"

  9. Ci provo Debby…questo brano mi ricorda una persona che mi ha lasciata “libera” da allora il mio cuore è ancora in un cassetto.. riesco a scrivere solo questo…Buona serata a tutti.

    "Mi piace"

  10. da quando ho scoperto utube (1 mese ..) ho riascoltato e visto questo video tantissime volte.
    in certi momenti è insopportabile: continuare ad ascoltare è quasi voler farsi del male.
    ….”mai più catene, giuro mai, aria e luce finchè vuoi”

    "Mi piace"

  11. E’ vero Debby, Renato ha interpretato in maniera magistrale questa canzone che a me piace molto e che è tra le sue poesie che mi fanno piangere di più. Perchè? Belle parole e commovente la musica. Ciò che mi ricorda, non tanto la canzone, quanto il CD è che è stato il primo dei CD di Renato che i miei figli mi hanno regalato decidendo da soli senza l’aiuto del papà.

    Ediiiii!!!!!
    Fatti viva ogni tanto!!!
    Baci!!!

    "Mi piace"

  12. Ciao Debby, anche stavolta ai fatto centro. Hai ragione l’interpretazione è magistrale e la canzone è bellissima. Che bello sarebbe stato essere al posto della ballerina.

    "Mi piace"

  13. Che dire??!!?? Canzone magnifica e sublime quanto malinconica e triste… in un periodo della mia vita dentro di me la cantavo ad una persona che però poi e tornata perchè non ha potuto resistere, aveva freddo e fame… le ho promesso aria e luce… e non se n’è più andata. Spero quindi di poterla cantare questa canzone/poesia senza mai immedesimarmi! Lo auguro anche a voi. Un bacio a tutti

    "Mi piace"

  14. In questa canzone rivedo una parte della mia vita….fortunatamente il mio cuore non l’ho mai chiuso in quel cassetto…l’ho sempre rimesso subito in gioco..sono fatto così.
    “…mai più catene…”se un amore è vero non ne ha bisogno!
    Fortunata la ballerina tra le braccia di Renato ma anche a lui non è andata proprio male….buona giornata a tutti!!!!

    "Mi piace"

  15. Certe volte anch’io vorrei mettere il cuore in un cassetto e non indossarlo più. Per me avere un cuore significa soffrire, ossia, sacrificarsi per gli altri per poi vedere che nel momento del bisogno “gli altri” non ci sono. (Fanno eccezione gli amici del blog).

    "Mi piace"

  16. Antonella sta buona! Già Tina s’è fregata le mani di Renato. L’ho detto prima io che mi piacerebbe stare al posto della ballerina. Non comincià a fregà pure tu.

    "Mi piace"

  17. “La curva dell’ Angelo”…. un altro album stupendo.
    Ricordo di averlo consumato quando uscì… e ricordo anche quanto mi rimase impressa questa sua esibizione in tv. Non so decidere quale sia la canzone del cd che preferisco, senza dubbio posso dire che quando ascolto “Libera” mi viene la pelle d’oca. Si percepisce tutto il dolore di un amore infelice e tragico. E purtroppo sono tante le storie d’amore che hanno questo finale…
    Che dire? Mi immedesimo talmente tanto nel testo, quando la ascolto, che mi ritrovo avvolta dalla tristezza.
    Un saluto a tutti….

    "Mi piace"

  18. A quanto pare non sono l’unica ad aver consumato “La curva dell’angelo”. Questo cd mi ha colpita subito. L’ho trovato diverso da tutti quelli precedenti. Nella mia classifica dei cd di Renato, questo per me è al primo posto.
    Ciao Zerosorci

    "Mi piace"

  19. Dimenticavo… “Libera” è molto bella ma ascoltarla e vedere il video contemporaneamente fa tutto un altro effetto; a me fa venire la pelle d’oca.

    "Mi piace"

  20. Adoro “La curva” e adoro “Libera”… Quell’album mi aveva ispirato uno dei miei più riusciti articoli su R., eccolo qui sotto…

    OLTRE OGNI LIMITE – L’arte di Renato Zero

    Parlare di un musicista affermato è sempre un po’ imbarazzante: si rischia di sembrare prevedibili e ripetitivi. Rischio ancor più grande se si tratta di Renato Zero, personaggio che da sempre suscita reazioni contrastanti. Nel suo caso, però, l’operazione può risultare meno scontata, perché molto spesso Zero passa sotto le forche caudine dell’incomprensione e/o della malafede. Assistere a un suo spettacolo – com’è avvenuto l’estate scorsa – è quindi un’occasione unica per ripensarne la dimensione artistica. Che spicca nei testi dell’ultimo, fortunato album “La curva dell’angelo”, in classifica per oltre sei mesi: uno dei migliori del cantautore, senza dubbio il più maturo e riflessivo, lontanissimo dall’enfasi “profetica” di altri successi. Non casualmente, invece di puntare sul brano più immediato ma meno innovativo (“Non cancellate il mio mondo”), Renato ha preferito dare risalto a motivi di ben altro spessore come “Svegliatevi poeti”, allarmato e appassionato “cri de coeur” alle persone sensibili perché difendano la Bellezza, “Qualcuno mi ha ucciso”, contro l’omologazione idiota, “Un nemico sincero”, sulla (perduta) autenticità delle relazioni umane. Relazioni che stanno alla base del suo percorso artistico.
    In uno splendido articolo su “Babilonia” http://danielatuscano.wordpress.com/2002/01/01/alla-ri-cerca-di-zero-per-molti-uomini-e-donne-renato-zero-e-piu-di-un-cantante-lo-amano-e-lo-investono-di-significati-rendendolo-diverso-da-tutti-gli-altri-interpreti/, M.G. Farina ha notato che la canzone probabilmente più significativa del disco, “Anima grande” dedicata al padre scomparso, esprime anni di lotta per l’affermazione di ogni diversità. E certo pochi come Renato Zero hanno saputo cantare l’amore in tutte le sue declinazioni, conferendo a ciascuna uguale dignità. Fatte le debite proporzioni, non è forse azzardato sostenere che l’artista romano è il Whitman della musica pop, nella misura in cui per entrambi l’incontro fra due persone è principalmente una questione spirituale; ma lo spirito è a sua volta vivificato dal corpo, un corpo reale, nudo, sofferto, fonte e potenza della natura. Le due entità non sono in antitesi. Egualmente spirituali e dolcissimi sono così gli amori dei due adolescenti protagonisti di “Motel”, l’amicizia di tanti brani (non solo il celeberrimo “Amico”), il rapporto genitori-figli nella già citata “Anima grande” e quello fraterno-omosex di “Tu che sei mio fratello”, purtroppo non eseguito nell’ultimo tour. Lo è persino – e qui Renato, per natura tenero, si fa delicato – nel legame “proibito” e “sconveniente” tra una persona giovane e una matura che anima le note di “Innocente”, una delle perle della nuova produzione. Ma quando la comunione corpo-spirito si spezza, s’innesca il tradimento (Renato è stato il primo a cantare il rifiuto materno per il figlio “diverso” e lo scandalo della pedofilia, conseguenze l’uno della durezza di cuore, l’altra della negazione dell’umanità). Certo, la bulimia affettiva di Zero, la sua ricerca di contatti veri, totali, senza veli di alcun tipo, esige che ci mettiamo in discussione nel profondo, che ci lasciamo frugare, penetrare dalla forza delle sue canzoni. È questo che ci sconvolge, e per questo lo amiamo.

    Daniela Tuscano (”L’Urlo”, 1 giugno 2002)

    "Mi piace"

  21. Forse come in pochi altri casi, commentando questa canzone si può dire che più che un cantautore Renato sia un poeta. Prima o poi, magari quando la sua voce non “si innalzerà più negli stadi” verrà riconosciuto come tale, per quello che è, un poeta “avanti” e speriamo di poter essere lì in quel momento.
    Ciascuno di noi ha le proprie caratteristiche, la propria sensibilità: ma sicuramente c’è un senso in comune che ci accumuna qui a pensare e scrivere di Renato. Ognuno ha la sua vita, le sue abitudini, la sua professionalità, e per questo ciascuno esprime a modo suo l’attaccamento a Renato. Ma per me è veramente bello poter leggere le parole di Daniela che forse per lavoro (giornalista?) ma certo per passione ha espresso in breve tanto di quanto è contenuto in questo cd. Il commento di Daniela mi è piaciuto veramente tanto.

    "Mi piace"

  22. Elena, hai ragione l’avevi detto prima tu, ma chi non lo ha pensato appena ha visto il video? E poi ogni tanto fa bene sognare per uscire un attimo da questa vita piatta. Un bacione a tutti.

    "Mi piace"

  23. Un disco così bello ed intimamente suo da essere imbarazzante..per quelli come noi che lo amano da una vita.

    Lo vedemmo disarmato di fonte ad un dolore difficile da lenire, quello della perdita di sua madre…

    già nel raduno a Stazione birra vibrava di una emozione se possibile ancora più forte del solito, in quella solitudine
    da colmare in quelle notti di Natale.

    Trovarlo su un palco come quello di Foligno nell’anteprima di Prove di volo dedicata a noi del fans club,
    a rappresentarci La Curva con tutta quella verità…fu un impatto forte..
    Non tutti fummo capaci di percepirne la valenza dell’esorcizzare..almeno ci volle un po’..
    Si riappropriava del suo pubblico celebrando la sua “mancanza”.
    La curva il suo ultimo vero capolavoro..scevro da sovrastrutture mediatiche e marketing spinti..
    Ascoltarlo nel tempo..ed ora, è un farsi inondare di risposte..di verità ..d’amore..
    E’ un album che va ascoltato con il cuore.

    Libera è un brano che mi ha conquistato l’anima dal primo ascolto..un gioiello del melodramma…un Puccini attualizzato.

    "Mi piace"

  24. Debbby, scusa se vado fuori tema ma vorrei ringraziare Daniela Tuscano che ci lascia dei commenti meravigliosi.
    GRAZIE DANIELA

    "Mi piace"

  25. Le ultime parole del commento di Daniela mi hanno colpita….
    Anche quello che ha scritto Elisa è molto bello, commovente…
    La curva dell’angelo è un cd che va ascoltato con il cuore…. e che nel cuore ti rimane, per sempre…. come ci rimarrà il nostro Renato.

    "Mi piace"

  26. è meravigliosa, una delle mie preferite in assoluto.
    Io seguo ed amo Renato da 34 anni, adoro tutto la sua musica. Ogni suo cd è una perla del mio cuore, ma la CURVA DELL’ANGELO è sublime

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.