A&A

20041115141021accappatoio20col.jpg CARI AMICI,

PER IL POST DI QUESTA SETTIMANA HO VOLUTO E RICHIESTO LA COLLABORAZIONE DI UNO DI VOI, OGNI TANTO ANCHE IO HO BISOGNO DI UNA PAUSA E LUI CHE IN PASSATO MI AVEVA PROPOSTO QUALCHE POST HA GENTILMENTE ACCETTATO, QUINDI IL POST CHE SEGUE E’ STATO IDEATO E  SCRITTO DA LUIGI.

Questo post è dedicato a tutti gli Amori ed Amicizie che stanno nascendo …. Condizionano i nostri stati d’animo e cibano il nostro cuore. Caratteristiche diverse ad ogni età; stessi effetti, spesso mascherati dal forzato senso comune.Renato ha scritto tante canzoni d’amore, e di amicizia … o sarebbe meglio dire d’amicizia, e d’amore? Il trasporto per questi due stati d’animo (sono due?) per lui è assoluto, e la capacità di distinguerli spesso nascosta, dando origine a dubbi ed ambiguità. Quanti tipi di amore descritti … quello adolescenziale, quello occasionale, di strada e “mordi e fuggi”, quello omosessuale, quello maturo, quello che ha pazienza … e di amicizie; ma si potrebbe dire il contrario.E’ unico il significato che Renato associa a questi due sentimenti, spesso senza distinguerli. Volutamente. Il nostro stato di “esseri sociali”, cioè il nostro nome, l’età, il sesso, il nostro aspetto fisico prefigurano rapporti di empatia precostituiti, relazioni d’amore e d’amicizia dettate dal senso comune, quasi obbligate: un ragazzo e una ragazza che si tengono per mano, due amici che scherzano in motorino, un’anziana che prega in chiesa. Renato sovverte questo tipo di legame, rimescola le carte: il suo è il bisogno di un sentimento per sempre (“amico è bello, …è l’eternità”), ovunque (“ed io ti seguirò, nuotando nel tuo mare”), totale (“e nonostante tutto avere dell’amore, un’idea talmente splendente, e sublime”). E’ questo sentimento indistinto di amore e di amicizia che, quando nasce, determina i rapporti sociali tra le persone,  non il contrario; e confonde le carte di identità, creando legami profondi indipendentemente da età, sesso, stato sociale, e mescolandoli.Così cantava nel 1974 in una canzone che a me sta particolarmente a cuore …  Se vuoi, resto qui. Ricomincio insieme a te!
Vedrai, guarirai. Ti aiuterò a sorridere, se vuoi, se vuoi…
Io e te, torneremo, quell’attimo smarrito tempo fa …
Noi, noi, noi. Noi siamo forti, noi.
Abbiamo gli occhi chiari noi, e un sogno in più.
Mai, mai, mai.
Non tradiremo, mai,
La verità!
Tu che sei mio fratello, la mia donna, il mio dio.
Tu che vivi in silenzio, non scordare il nome mio!
Sono qui, quando dormi, se hai paura di te,
Quando come un bambino, tremerai, sono qui!
Lo so, che cos’hai… quei fantasmi intorno a te…
Non dire di no, domani sarà certo il giorno tuo, vedrai!
Andrai, forte e fiero.
Nel mondo che non ti ha creduto mai!
…….
Ma che cos’hai, fratello!?
Tu non mi senti, più… sarà triste il risveglio,
Ora che non ci sei, tu…
Tu te ne vai, fratello… ti giuro, vincerò!
Quell’azzurro, del cielo,
Tu vedrai, con gli occhi miei!!

Facendo rivoltare analisti e studiosi, con la semplicità di un 24enne, per Renato il partner è fidanzato, fratello, angelo, dio. Io e te, … noi, … mai: presuppongono un rapporto totale ed avvolgente, una complicità fuori dal tempo.E voi cosa ne pensate? Cosa vi trasmette questa canzone? Qual è il vostro concetto di amore & amicizia? Come lo sentite? E qual è la canzone di Renato su questi temi che vi è rimasta più a cuore, per svariate ragioni, e vi descrive di più?Ma per favore, se potete e volete, nudi davanti allo specchio.