CARO RENATO…

43b47caqoc7omcam2col2ca246k3scapr1cwgca4×8s3xcadbm2k0ca5ob8hwcao5qf7vcanrwipecaeqkuxmcai8kpwtcaicf4dgcap59f9ucacb938acagtp49fca4pqxh9ca1f4immcas1vqez.jpg

Dopo le vostre ultime fatiche ho pensato di farvi rilassare un pochino…Vorrei raccogliere in questo spazio virtuale le vostre lettere per Renato,a qualcuno sarà già capitato di scrivergli una lettera ma ora avete una nuova possibilità, scrivetegliene una adesso, nuova, intanto le inseriamo in questo Post e poi chissà che un giorno Renatino non passi di qui? O magari in qualche modo ci sarà l’occasione per fargliele leggere…è lui stesso ad averci insegnato che non bisogna mai smettere di credere ai SOGNI!

Usate la vostra fantasia intendo dire che potete scrivere una lettera classica oppure qualcosa di diverso o comunque allegro perche non bisogna dimenticare che il nostro Renatino oltre alla sua straordinaria sensibilità ha anche uno spiccato senso dell’umorismo, sa farci riflettere ma anche divertire!!! Sta voi scegliere lo stile di questa letterina.

L’unica cosa che vi chiedo è di non vergognarvi, di parlare con il cuore al nostro amato Renato, forse qui non vi sentirete di scrivergli tutto ciò che vorreste ma almeno dichiarategli il vostro

AMORE!!!

 

Il nostro Post non finisce qui perche dopo la lettera dovreste lasciare ogni giorno un messaggio per Renato (se avete tempo ovviamente), non so se anche a voi capita ma per quanto mi riguarda tutti i giorni la mia Zerofollia si arricchisce di nuove emozioni che possono essere dovute ad una situazione, al riascolto di una canzone, alla visione di un video o di una Vhs…ebbene allora date sfogo ai vostri pensieri e alle vostre emozioni, è un’opportunità irripetibile sfruttatela al meglio! Penso che sia fondamentale racchiudere l’essenza più pura del vostro Amore Zerofolle in uno spazio dedicato esclusivamente a Renato Zero!

N.B Per rimanere un pò in un clima di allegra Zerofollia (siamo anche a Carnevale)per chi non lo avesse ancora visto segnalo il Link lavorato da Marco per ascoltare una divertentissima imitazione del nostro Renato, il giusto Mix per un Post rilassante e divertente, trà l’altro non escludo che questi potrebbero diventare dei nostri nuovi modi di dire per ridere e scherzare così ci capiremo al volo

http://it.youtube.com/watch?v=gEqhaK1a6uI

IL (TUO) MEGLIO DI RENATO?

xu794cancphmvcamkozavca2otwqacas3lmhoca2l82s7cab4vclxca1i5fu4casd3jf0caj7h5ptcapzs9fxcad32n6kca4f42mdcaikpi9vcabd5chxca6gr2agcaz1j5iycam3×1ilcao2ma05.jpg Un’altra missione impossibile è qui pronta per voi ma dato che sapete sempre stupirmi ed accettare le mie sfide torniamo a parlare di dischi!Vorrei che ognuno di voi estrapolasse da ogni disco di Renato un solo brano, il preferito componendo così un UNICO speciale Cd che potremmo intitolare “Il mio meglio di Renato…” italiano poco corretto ma efficace!! Anche in questo caso inserite un vostro giudizio per ogni canzone ossia perché avete scelto quella piuttosto che un’altra. So che tra voi ci sono sorcini che ancora non conoscono tutti i lavori di Renato e quindi potete fare una piccola ricerca sul Web dove troverete tutte le sue produzioni ,guardate le canzoni contenute in ogni disco e sceglietene comunque una perche ognuno di quei cd ha brani che poi sono diventati dei grandi successi, ok? Dove non riuscite a scegliere passate al successivo non c’è problema! Su su studiamocela questa Zerofollia, confrontiamoci, su Zero non si smette mai d’imparare!

NO! MAMMA, NO! La mia scelta cade sull’omonimo brano “ NO MAMMA NO” un brano difficile per l’epoca molto particolare da non dimenticare.

INVENZIONI Da qui scelgo “QUALCUNO MI RENDA L‘ANIMA” ho già spiegato precedentemente l’importanza di questa canzone e che personalmente non potrei escludere dal repertorio di Zero.

TRAPEZIO Scelta un po’ combattuta tra Motel, Madame e Salvami il mio cuore sceglie “MOTEL”

ZEROFOBIA Potrei sceglierlo tutto?? Ma come si fa ad eliminare Mi vendo, Morire qui, Manichini, Il Cielo….impossibile…allora penserò a quella che sento più mia perciò la mia scelta cade su “VIVO” la sento dentro di me, questa vita così difficile che in alcuni periodi invivibili viene quasi voglia di buttare via, ma la forza della vita ci spinge sempre ad andare avanti, a non arrendersi mai a vivere sempre e comunque perché in fondo lo sappiamo tutti che è già una fortuna essere quì e che la VITA E’ BELLA!

 ZEROLANDIA Ce ne sono di speciali qui..c’è Il Triangolo di cui non possiamo fare a meno ai concerti la canzone che l’ha portato al successo…ma voglio andare controcorrente e sono fortemente indecisa tra due brani che mi fanno letteralmente impazzire e che vorrei ascoltare in tutti i Live e sono “Sesso o Esse” e “Sbattiamoci” e così mi affido a quello che mi mette più allegria ed è tra i più ironici in assoluto “SBATTIAMOCI”

 EROZERO Ecco che man mano che vado avanti come al solito mi rendo conto che io Renato lo amo in tutte le versioni e non potrei fare a meno di certe canzoni però la scelta va fatta e qui mi affido ad un classico “IL CARROZZONE”, ho già scritto in un altro Post perché mi piace e non potrei mai escluderla. 

TREGUA Sorcini questo è uno tra i suoi capolavori, qui c’è tanto contenuto amo in maniera incredibile Fortuna, Potrebbe essere Dio, Amore si Amore no, poi c’è Amico, Guai che è bellissima!! Ma “NIENTE TRUCCO STASERA” ha qualcosa di speciale, di suo, di commovente… ARTIDE ANTARTIDE Ne abbiamo parlato proprio la scorsa settimana è un doppio imperdibile, è talmente romantica Ed io ti seguirò chi non vorrebbe che qualcuno gliela dedicasse? Ciao Stefania, struggente e bella dedicata alla sua amica scomparsa Stefania Rotolo, Marciapiedi, Sterili, Stranieri, ma no dai non ci riesco…vi assicuro che sto scegliendo mentre scrivo e quindi penso…mi resta una canzone che ho nel cuore per musica e parole ed è “PIONIERI”  E’ vero che ogni volta che fallivo mi si apriva il cuoreche barattavo le mie pelli per un po’ d’amore, l’Amore una montagna da violare l’amore…Vieni via pure tu prima che sia troppo tardi…VIA TAGLIAMENTO Indecisa tra Amori, Angeli e Resisti ma è troppo bella “RESISTI” mi ricorda i concerti quando la canta prima o dopo Fortuna, quando con mia sorella l’aspettavamo per scatenarci!! E poi da la forza per andare avanti, Resisti fammi sentire che esisti ne abbiamo avuti di momenti tristi… e chi non ne ha avuti? Canzone nonostante tutto ottimista!CALORE Qui la scelta non è difficile è talmente breve che ovviamente scelgo “SPIAGGE” che descrive bene l’estate, le spiagge, il mare, gli amori giovanili.

LEONI SI NASCE Grande amore per due brani contenuti in questo cd e sono Per non essere così e Giorni, la prima perché rispecchia l’animo del nostro Renato, le difficoltà nell’accettarsi, insomma mi commuove profondamente e l’altra perché è sempre la sua, il triste ricordo di quando gli sigillarono il tendone, si è sua ma è anche mia, tua, vostra, nostra, quindi scelgo “GIORNI” ognuno di noi può appropriarsene e ricordare i propri GIORNI!

IDENTIKIT lo saltiamo esclusi i live ma anche le raccolte, però furbamente ne approfitto per estrapolare “PADRE NOSTRO” questa canzone va considerata, il difficile rapporto tra un padre ed un figlio, quelle mentalità diverse, quelle incomprensioni che fanno parte di ogni famiglia.

SOGGETTI SMARRITI accidenti…bellissime Fantasmi, Donna donna donna, Ostinato amore, Fiori d’arancio per sorridere e gioire e Problemi… mi lascierò trasportare da “PROBLEMI” chi non ne ha? Quanto li malediciamo? Ma..Vita senza problemi dimmi che vita sei… come si può assaporare la felicità se non si conosce la tristezza? Ricordiamo anche che Non puoi toccare le nuvole se non conosci le lacrime…Insegnamenti di vita! 

ZERO E’ Siamo eroi, Artisti, Più O meno, Ho dato, sapete che esistono due miei Post uno su Siamo eroi che adoro in maniera INDESCRIVIBILE e uno su Ho dato…ancora una volta scelgo (anche se a malincuore dovendo lasciare da parte Siamo eroi) una canzone che è MIA, non va spiegato il perché è mia e basta “HO DATO”

 VOYEUR Su Accade esiste un mio Post quindi non devo aggiungere altro..Sciopero mi piace troppo, una di quelle canzoni che scaricano, quei testi veri e poi mi piace la musica, che la vita faccia finalmente sciopero!!  Ha tanti cieli la luna talmente poetica…ma qualcosa mi spinge verso “ROSE”, mi fa ricordare, pensare, commuovere.

PROMETEO andrebbe saltato è un Live ma scusate se è poco qui c’è “SPALLE AL MURO” è nel mio cuore, nei miei ricordi più tristi, è la vita che va…

LA COSCIENZA DI ZERO Buon compleanno molto bella, l’indimenticabile voce di Claudio Villa.. Mi piace tanto anche Più Insieme, ma “L’AQUILONE PIERO” per me non teme paragoni, paura che hai ragione ancora tu che ciò che è grigio non sarà mai blu…Stefano Senesi al pianoforte.

PASSAPORTO PER FONOPOLI non ho dubbi “AVE MARIA” avrebbe dovuto vincere il Festival di Sanremo, è una di quelle canzoni che non hanno bisogno di motivazioni, basta ascoltarla.

 QUANDO NON SEI PIU DI NESSUNO questo disco mi piace moltissimo. Una magia, L’altra bianca (Post dedicato), Amore al verde (Post dedicato) quante risate con le donne! E ci sei, Figli della guerra, ma “OLTRE OGNI LIMITE” è tristissima lo so ma anche tanto bella, quando si perde una persona che si ama, quando i ricordi prendono il sopravvento e non si riesce più ad amare.  E’ una canzone che mi ricorda tante cose e la sento mia.

L’IMPERFETTO lo prendo tutto e via! E’ mio lo sapete…ma qui è proprio una missione impossibile, “Chi” gli ho dedicato un Post, Nei giardini che nessuno sa è di una bellezza sconvolgente, insomma senza andare avanti già ho parlato di questo MIO cd, scelgo “ARIA DI PENTIMENTI” ma soltanto perché rispecchia i miei pensieri, proprio ieri l’ho inserita in una mia personalissima compilation.

SULLE TRACCE DELL’IMPERFETTO mentre chiunque probabilmente sceglierebbe I migliori anni della nostra vita oramai diventata un cult io scelgo “NEL FONDO DI UN AMORE” questo innamoramento dal momento in cui nasce ai successivi passaggi, bellissima, poetica, trà l’altro in questo brano viene messa in risalto tutta la bellezza della voce di Renato che è così profonda!

AMORE DOPO AMORE altro capolavoro, anche qui le prenderei tutte, ricordo che a primo ascolto fui colpita al cuore da Cercami oggi forse un po’ troppo inflazionata per i miei gusti, poi ci sono I commedianti, Pericolosamente amici (vedi Post), ma il dubbio è tra Mi ameresti e Figaro, nella parte più romantica di me c’è Mi ameresti, bella, triste, struggente e tanto romantica quando l’ascolto ho gli occhi lucidi…che il sorriso che ho da darti sufficiente non sarà perchè ha già viaggiato tanto quanto è stanco non si sa, c’è più amore a scoraggiarti a mentirti perchè no quello che meriteresti è il coraggio che non ho… Forzatamente dovendo scegliere è “FIGARO” ma non lo so il perché, sarà la melodia, saranno quelle parole che sembrano indirizzate ad ognuno di noi sarà quella frase “fra sogni e lacrime mi muoverò…”

Da Amore dopo Amore Tour anche se non è in lista devo per forza prendere “IL CIRCO” perché mi sembra la risposta a Per non essere così, l’accettazione totale del nostro Renato e poi sono molto legata a questo brano.

OK TUTTI GLI ZERI DEL MONDO è praticamente un tribute ma qui c’è “VIA DEI MARTIRI” la sento mia, c’è un Post, è il mio sfogo personale, è il Renato che amo di più, è l’energia fatta musica! Che musica rockeggiante e che testo!! Anche se non c’entra nulla però vorrei fare un appunto sulla MERAVIGLIOSA interpretazione di “VEDRAI VEDRAI” quante volte l’ascolto, mi fa venire i brividi, sembra sua! E’ bellissima!!!

 LA CURVA DELL’ANGELO un lavoro di grande intensità emotiva, scritto in un periodo in cui la mamma stava molto male e lo si intravede in tutto il disco. LIBERA è un gioiello prezioso, le ho dedicato un Post mi rattrista ma è molto emozionante, c’è poi Non cancellate il mio mondo, Innocente, La medicina, Il maestro ma scelgo senza dubbi e né esitazioni “ANIMA GRANDE” semplicemente perchè fa parte di me.  

CATTURA amore viscerale e incondizionato per questo capolavoro, emozioni indescrivibili a partire da Prendimi, Come mi vorresti, I miei miti, Fuori Tempo, ma dai dovrei elencarvele tutte…ma che ve lo dico a fa?? Scusate l’espressione romana ma quando ce vo ce vo!! Scherzi a parte “MAGARI” perla rara e senza tempo, l’espressione più pura dell’amore, la melodia più dolce che c’è, la voce spettacolare di Renato calda e profonda…come spesso dico mi scorre nelle vene…Magari è tutto per me.

Figli del sogno non va considerato ma ragazzi “AMICO ASSOLUTO” dove la mettiamo? E inseriamola nel nostro cd!

IL DONO mi piace molto Una vita fa, Mi chiamo aria, Mentre aspetto che ritorni, L’esempio è molto molto bella ma scelgo “D’ARIA E DI MUSICA” dove ritrovo e riconosco il MIO Renato.

Ho concluso…Fammi sognare almeno tu la inseriamo comunque? Ho impiegato molto tempo per scrivere questo Post, vi ci vorrà un pò di tempo per commentarlo quindi come la volta scorsa vi conviene suddividere le vostre scelte in più commenti. E’ praticamente impossibile fare delle scelte soprattutto su certi dischi, ma in fondo amici questo è un gioco zerofolle, ci proviamo poi magari domani avremo già cambiato idea chissà…

STERILI

steriliintervallo.mp3rz101.jpg  

La percentuale di coppie che non riesce ad avere figli sta aumentando a dismisura e considerando che viviamo in una società dove sembra quasi che il valore delle persone venga misurato anche in relazione alla loro capacità riproduttiva è chiaro che chi vive questa condizione è quasi costretto a vergognarsene. Ad una coppia di sposini al massimo dopo un anno di matrimonio viene posta da tutti la fatidica domanda: E voi? Quando lo fate un bambino? Domanda che personalmente non faccio mai a nessuno perché con i tempi che corrono la trovo estremamente indelicata. Eh si…dicono che i figli sono un dono di Dio..qualcuno però potrebbe chiedersi cosa ha fatto al creatore per non meritarli, oppure perché li manda a coloro che poi li abbandonano in un cassonetto! Dietro alla difficile condizione di non riuscire ad avere figli c’è un risvolto psicologico davvero drammatico che va dalla vergogna passando per la rabbia fino a sentirsi in colpa.

Nel 1981 Renato Zero pubblica Artide Antartide dove troviamo “STERILI” brano dai contenuti forti, ancora una volta anticipando un tema sociale che 20 anni dopo sarebbe stato purtroppo molto discusso con tutti i pro e i contro del caso. Questa canzone è sincera, aggressiva, realistica e se avete ascoltato l’audio sopra vi sarete accorti che ho scelto il passaggio in cui secondo me rende meglio l’idea e la rabbia di tutto ciò che viene vissuto dalle coppie per l’appunto sterili.

“Mi accarezzi ma io non vibro più che fine ha fatto l’amore lo sai tu…” quando fare l’amore diventa solo un gesto meccanico con lo scopo di concepire un bambino, le torture che queste sfortunate coppie sono obbligate a subire pur di riuscire ad avere ciò che dovrebbe avvenire naturalmente. Quanti problemi di coppia si creano? Tantissimi…le più solide resistono altre naufragano… A volte sembra che Renato abbia la capacità di immedesimarsi in chi vive il problema fino a renderlo suo esprimendo al meglio il vissuto di certe tristi storie. Quando la proponeva in passato durante i suoi concerti utilizzava spesso ballerini vestiti in bianco come a rappresentare inabili spermatozoi.

Questa è una di quelle canzoni che non manca mai nei cd in cui metto brani misti di Renato, ha una musica che mi piace molto, la sento carica, molto bello il live contenuto in Prometeo.

Cosa pensate di questo brano? Vi colpisce? Non vi tocca affatto? Secondo voi esiste un altro brano di Zero che in qualche modo richiama Sterili? E che dite del fatto che Renato sia riuscito a mettere in musica un argomento del genere? Non è cosa facile secondo me non scadere nella retorica o riuscire ad adattare una melodia che non sia drammatica (anche se ammetto che la musica di questa canzone suscita in me strane emozioni che non riesco a descrivere…non so forse commozione) ecco che ancora una volta ha usato un suono accattivante, energico ma non troppo e deciso come a voler gridare tutta la sua ribellione! Io non smetterò mai di stupirmi della sua straordinaria capacità di cantare la vita non tralasciando praticamente nulla, interpretando con grande maestria da sempre tutti i problemi sociali.

Prego, a voi la parola…questa è la mia versione di Sterili, ognuno è libero di dire la sua, la canzone è bellissima se c’è qualcuno che non la conosce lo invito ad ascoltarla.

IL TUO, IL MIO, IL NOSTRO RENATO!

catt.jpg 

14-fammi-sognare-intervallo.mp3

  90_79.jpg    Renato da sempre suscita in noi sentimenti Zerofolli incontenibili, lui è capace di interpretare tutti i nostri sentimenti, le emozioni e i sogni ed è la colonna sonora della nostra vita, ma è altrettanto vero che ognuno di noi percepisce queste emozioni in maniera differente, ognuno ha se vogliamo dire il suo Renato. In questo Post vorrei che ognuno di voi si sentisse libero di raccontare il proprio Renato, cominciando ad esempio a dire qual’è il disco che VI rappresenta di più, quel disco a cui siete più legati spiegandone le motivazioni. Inoltre scrivete le 15 canzoni che secondo voi rappresentano Renato Zero fate ATTENZIONE non le vostre preferite ma quelle che nel corso degli anni fino ad oggi sono più rappresentative di questo artista spiegando perchè le avete scelte. Immaginate ad esempio di trovarvi di fronte ad una persona a cui vorreste far conoscere per la prima volta la musica di Renato e dovete fargli ascoltare 15 brani commentandoli brevemente uno ad uno, quali scegliereste e perchè? Questo Post potrebbe richiedervi più tempo ed impegno del solito perciò siete liberi di raccontarvi in diversi commenti nei giorni perche capisco che l’elaborazione è un pò difficoltosa! OVVIAMENTE OGNUNO DI VOI E’ LIBERO DI ESPRIMERSI IN BASE ALLE PROPRIE CONOSCENZE ZERESCHE….QUINDI QUESTO POST E’ APERTO  A TUTTI ANCHE A COLORO CHE NON CONOSCONO TUTTI I DISCHI DI RENATO.

Aggiungete poi se volete i vostri pensieri su Renato…Come definite questo Artista? Ecco questo lo lascio fare a voi perche io già  in tanti Post ho detto cosa penso di lui… Recensitelo voi adesso!

Per quanto mi riguarda in molti sono a conoscenza del mio amore per “Cattura” ma in realtà il disco che mi rappresenta maggiormente  è L’IMPERFETTO, è un lavoro impegnato sotto ogni punto di vista ed io mi rispecchio in quasi tutte le canzoni a partire da “Aria di pentimenti”, “Dubito”, “Chi”, “Nei giardini che nessuno sa”, “Amando Amando”, ” “Felici e perdenti”, “Vento di ricordi” e così via compresa “Roma malata” perche racconta grandi verità sulla mia città. Insomma in questi brani sono contenuti anche i miei pensieri, nessun disco potrebbe descrivermi meglio di così. In pratica se dovessi farmi conoscere da qualcuno gli direi ascoltati “L’Imperfetto”

Scegliere i 15 brani più rappresentativi di Renato è molto difficile…descrivere la sua carriera in 15 canzoni è quasi impossibile ma provandoci inizierei dai classici Il Triangolo e Mi Vendo perche hanno fatto storia e rappresentano il Renato più trasgressivo e coraggioso, ed anche perchè Zero è conosciuto in primis proprio grazie a quei brani.

Tra i classici mi sento in dovere di inserire la strafamosa Il Carrozzone, semplicemente perchè racconta il viaggio della vita da quando si nasce a quando si muore e la metafora del Carrozzone è geniale…questa VITA che è presente in tutto il suo repertorio…

 Poi “Qualcuno mi renda l’anima” a dimostrazione che lui negli anni 70 raccontava già di un argomento così delicato di cui si discuteva ancora poco e niente, potrei dire che ha anticipato i tempi….

 “La favola mia” perche lui stesso si descrive e cerca di far capire che dietro al suo personaggio si nasconde un uomo che nonostante il successo ha i problemi, le gioie e le amarezze come qualsiasi altro essere umano, la favola di Renato Zero che tra l’altro sottolinea l’empatia fra lui e il suo pubblico.  

Sceglierei poi “Potrebbe essere Dio” perche in essa racconta il suo particolare rapporto con Dio e con la  fede cercando di trasmetterla a chi lo ascolta, spiegando che Dio è presente in ogni cosa, Renato è sempre stato molto religioso e quindi non poteva mancare un riferimento alla fede per descriverlo, abbinerei a questa “Piu su” senza troppi giri di parole perchè è un capolavoro, molto emozionante e potrebbe piacere a chiunque.

 “Fortuna” perche canta di storie dove spesso i desideri non coincidono, dove a volte uno cerca l’amore e l’altro il sesso, il baratto si accetta ma poi i sentimenti che fine fanno? Beh nel 2000 ancora attualissima!

 “Spalle al muro” perche è molto commovente e ci ricorda la difficile e spesso triste condizione degli anziani….

“Nei giardini che nessuno sa” dove viene fuori tutta l’umanità di quest’uomo che ci invita a non dimenticare di andare a trovare chi sta male, gli anziani, insomma tutte quelle persone che sole e malate si trovano costrette a trascorrere i loro giorni in Ospedali, Case di riposo, Case di cura e così via…

“L’altra Bianca” di cui si è già parlato in questo Blog, scelta perchè appunto affronta il tema della droga che poi è presente in molti altri suoi brani.

“Motel” canzone d’amore bellissima dedicata a coloro che vivono per un motivo o per un altro amori clandestini, in particolare gli amanti, difficilissima condizione di vita amorosa.

 “L’altra sponda” brano tristemente sarcastico in cui canta tutta l’amarezza di coloro che non sono liberi di amare chi vogliono, perche già condannati, giudicati, e derisi….questa perche al di la delle scemenze che va dicendo l’Arcigay Renato ha sempre lottato per il DIRITTO DI AMARE!

“Non Sparare” che ancora una volta mette in evidenza la sua grande sensibilità perchè lui difende i diritti di tutti, non si dimentica di nessuno nemmeno degli animali!

In ultimo ma non ultimo inserirei “Magari” non perche sia la mia preferita ma perche non è una canzone d’amore banale e scontata ma sorprendente in molti passaggi vedi Mi provi? Mi ami? Parla dell’amore impossibile, irraggiungibile, amori che alla fine sono sempre i più sofferti in assoluto, tanta poesia raccolta in un unico dolcissimo brano a dimostrazione che dopo tanti anni di prestigiosa carriera Renato Zero è ancora in grado di regalare grandi emozioni!

Scelte perche rappresentano Renato e la sua musica, sono la testimonianza che Renato Zero canta la vita a 360 gradi!

Solo adesso che ho concluso mi rendo conto come sopra anticipato che è impossibile racchiudere in 15 canzoni questo grande Artista, ne avrei ancora tante  in mente che toccano altri argomenti degni di nota, ma queste le ho scritte senza pensarci troppo perche ho dato ragione solanto al mio istinto infatti i commenti delle canzoni sono stati immediati, vi basti pensare che questo Post è stato scritto di getto seguendo il mio cuore zerofolle e non lo modificherò perchè così sarà più vero e genuino che mai…Ora però  lascio a voi l’arduo compito di proseguire…

N.B. NON HO SCELTO LE MIE PREFERITE IN ASSOLUTO MA QUELLE CHE FAREI ASCOLTARE A CHI NON CONOSCE RENATO, QUELLE CHE SECONDO ME RAPPRESENTANO QUESTO ARTISTA! QUINDI ANCHE VOI ATTENETEVI A QUESTA INDICAZIONE.

CHI

imperfetto.jpgQuesta mattina ho avuto il desiderio di riascoltare una tra le più emozionanti canzoni del nostro Renato “Chi” brano contenuto in un cd straordinario L’Imperfetto…Così anche se non era previsto al momento un nuovo Post ho deciso invece di omaggiarla.

Questa canzone mi ha sempre commosso, quando l’ascolto soprattutto sul finale ho i brividi, bella, intensa e come sempre vera. Quanta vita è contenuta in questo brano, quanti consigli, quanta delusione  nei confronti di questo mondo o per meglio dire degli avvoltoi che lo popolano, nonostante tutto c’è sempre l’invito ad andare avanti, a non arrendersi, a crederci ancora….quella speranza che poi è presente in tutte le canzoni di Renato, quel voler scuotere le coscienze ed esortarci a reagire! Per quanto riguarda i rapporti umani mi ha sempre colpito quando dice: “Se ti ami tieni a bada i complimenti e misura i sentimenti” quanta ragione hai Renatino mio…a volte è meglio non lasciarsi andare perche poi la fregatura è dietro l’angolo, questa è una bella lezione da imparare. Bellissimo anche il passaggio in cui dice “Mani armate che di fronte all’innocenza non vi fermate….” queste maledette guerre in cui vengono coinvolti i bambini costretti a giocare tra bombe e fucili…eh già…stanno uccidendo le favole, anzi le hanno già uccise! Per motivi personali la frase più commovente per me è “Se in quella rabbia che ti porti dentro c’è il desiderio di tornare su, se in quel sorriso mescolato al pianto ci fossi ancora tu…”

Questa canzone è comunque tutta bella dalla prima all’ultima parola e per oggi l’ascolterò ancora tante volte…Ha ragione Renato bisogna tenere sempre gli occhi aperti e non abbassare mai la guardia e per me che sono diffidente di natura non è poi così difficile…ma credo dovrebbero impararlo un pò tutti.

P.S. PER CHI SI FOSSE ASSENTATO DURANTE LE FESTE SEGNALO CHE E’ STATO AGGIUNTO UN NUOVO VIDEO A  “I VIDEO DEL BLOG” http://debbyzero.altervista.org/video.htm

Chi ti offende,
chi ti confonde, chi ti usa e poi ti vende.
Che vuoi farci,
gli rimane assai difficile rispettarci.
Animali
Solo carne, poco spirito, niente ali. 
SE TI AMI, 
TIENI A BADA I COMPLIMENTI,
E MISURA I SENTIMENTI
Mai una rosa,
pescecani che non mollano mai la presa.
Gente astuta,
con la linea della vita già incriminata.
Voce roca,
vista acuta e quell’odore che non invita,
nel bisogno,
sai che ne approfitteranno,
loro sanno ciò che fanno.
STANNO UCCIDENDO LE FAVOLE, 
STANNO SPARANDO ALLE NUVOLE,
L’ODIO PERO’ NON PUO’ FARCI DESISTERE 
punta il dito fuori nome e cognome,
la verità.
Chi sarà mai, che ci fruga nell’anima,
chi si insinua cosi,
chi dirige la musica,
mentre sei li e non sai come difenderti…
Disarmante quel tuo sguardo pulito. Credimi!
MANI ARMATE,
CHE DI FRONTE ALL’INNOCENZA NON VI FERMATE
Toccate il fondo,
con pensieri che non sono di questo mondo.
Chi rimane
Con questi segni, non può certo dimenticare,
e chi cede,
non farà mai più ritorno,
ha già un piede nell’inferno.
SE QUELLE STORIE CI UNISSERO
SE QUEGLI ORRORI BASTASSERO,
se non ci fosse più,
chi ha tanta voglia di uccidere.
Se tu mi lasciassi ancora entrare,
in quei segreti tuoi…
Forse potrei immaginarmi altre favole,
potrei riordinare le nuvole.
Se solo ritroverai,
il coraggio di vivere.
SE IN QUELLA RABBIA CHE TI PORTI DENTRO,
C’E’ IL DESIDERIO DI TORNARE SU,
SE IN QUEL SORRISO MESCOLATO AL PIANTO
CI FOSSI ANCORA TU…
Puoi tradirti,
Per l’estrema disponibilità nel darti.
Puoi pentirti
se non ti risparmi e non terrai gli occhi aperti.
Criminali,
poca strada, brutte storie, destini uguali.
Non voltarti.
CORRI VERSO QUELLA LUCE,
se avrai fede, quella pace verrà