RENATO E LA VITA

parlato-renato.mp3

 Dopo il mio inconcludente incontro con Renatino che vi ho narrato in un commento del precedente Post, tra l’altro ne approfitto per dire alle amiche che se non mi fossi fermata lì a messaggiare Renato non lo avrei mai incontrato perchè io stavo passeggiando e quindi è proprio grazie alla pausa per inviare gli sms che mi è passato accanto, quindi vorrei dare a tutte l’indirizzo della mia amica per poterla insultare ah ah ah

Comunque eccomi quì per dare il via ad una nuova settimana insieme.

Questo Post comincia dall’audio che vi invito ad ascoltare perchè è parte integrante del Post,  purtroppo per caricarlo sul blog ha subito molte lavorazioni perciò non è una buona qualità, se avete difficoltà nell’ascoltarlo usate una cuffia perché ne vale davvero la pena, ha un finale strepitoso! Qualcuno di voi c’era lo so, perché l’ho registrato durante il  concerto dello Zeromovimento al Palalottomatica di Roma del 27 Febbraio 2006 mi direte poi se ricordate quel momento.Come potete ascoltare Renato si è preso grandi rivincite nei confronti della vita e questo discorso ne è un esempio, lui ha fatto la gavetta quella che i musicisti preconfezionati di oggi non fanno più, si è sudato tutto quello che ha ottenuto, ha ricevuto tanti no e tante porte chiuse in faccia, ha dovuto farsi valere solo con le proprie forze ed è andato avanti nonostante la stanchezza, ha subito l’amara delusione dei sigilli al tendone, è “caduto” e si è “rialzato” nel 1995 con L’Imperfetto e da lì in poi fortunatamente per lui una continua ascesa, è stato deriso e allontanato ma oggi è l’artista più amato e rispettato d’Italia e considerato da una critica giornalistica che un tempo fu feroce.Quanta vita ha cantato Renato, è presente in ogni suo brano, la definisce quasi sempre una poco di buono, che va con tutti, che si paga ad ore, questo è il concetto ricorrente nelle sue canzoni. Il mio invito è di ascoltarvi di seguito prima “Per non essere così” e poi “Il circo” nata ben 15 anni dopo rispetto alla prima. Ecco vi renderete conto che è tutto un altro Renato, ben consapevole del suo successo, della sua immensità, dei suoi traguardi raggiunti e che si è totalmente accettato e certi brutti momenti sono per lui solo un ricordo, le due canzoni unite al discorso che vi ho postato in audio rendono chiaro e trasparente il percorso di vita di Renato.

Subito dopo al concerto del 2006 cantò “Una vita fa” altra canzone molto bella ed autobiografica. Quando Renato fa discorsi come quello sopra citato viene accolto da un’esplosione di voci e applausi perché credo che poi ognuno veda in lui una piccola parte di se stesso, la voglia di rivalsa il poter essere finalmente fieri di ciò che si è diventati, poi francamente ammetto che quando si esprime in maniera così genuina io lo amo a dismisura, perché è vero, è lui, è il solito Renato!Lascio a voi la parola sperando che coglierete il senso di questo Post perché stavolta non sarò io a commentare le canzoni citate o il discorso bensì voi se vorrete.

Mi auguro di leggere tanto Renato e tanta vita in questo Post.

180 pensieri riguardo “RENATO E LA VITA”

  1. Cara Cristina, il tuo racconto mi ha molto colpito, sei una donna forte, sai affrontare con dignità le avversità della vita…brava ti ammiro…Ti auguro con tutto il cuore che il tuo sogno di poter un giorno vedere Renato dal vivo si avveri……….Ben arrivata tra noi Cristina…continua a scriviere sul blog e se non puoi essere con noi in chat, pazienza…a noi piace leggere quello che tu scrivi ogni giorno..
    Ciao da Antonella 🙂

    "Mi piace"

  2. Non è egoista Vivere come ne abbiamo la voglia , diventa egoista chiedere agli altri di vivere come lo vogliamo noi : “Respectus” , è la parola che guida ogni giorno i miei pensieri , le mie azione , anche quando sono “dispettosa” 😉 Rispetto delle idee , della diversita , della stravaganza, della spontaneita , della rabbia , della differenza, della passione, del amore, e cosi tento di rispettare me stesso.

    "Mi piace"

  3. Dio, come sono ridicolo! Quando tento di piacere…credo che questa frase riassuma benissimo “per non essere così”, quanta umiltà e coraggio per essere consapevoli, paure e dubbi in una strada faticosamente in salita percorsa con passione, nonostante le umiliazioni…ecco questo ha fatto il nostro Renato…sino a farsi trovare vivo più che mai senza talco nè rossetti per godersi soddisfatto quel meritato applauso!

    Quanta vita c’è in tutti i commenti che ancora non avevo avuto il tempo di leggere….Cristina un grosso bacio, lo conserverò fino a domani, quando mi leggerai…Monterosso e Levanto sono due luoghi meravigliosi!
    Buona zeronotte a tutti, baci alle mie amiche al nostro docteur e a Jon.

    "Mi piace"

  4. E veniamo al “Il Circo”, questa altra bella poesia sublime direi…..quei testi che ti fanno dire che Renato è un genio!
    Bellissima e emozionante dalla prima all’ultima nota, è una musica malinconica però il messaggio non lo è affatto…..certamente se la mettiamo in parallelo con “Per non essere cosi” è come hai detto tu Debby…si scorge il Renato di ieri colorato, truccato forse un pò incosciente e che tra mille dubbi e incertezze faticava ad accettarsi e di contro il Renato di oggi, soddisfatto di sè, che ha trovato quella maturità e sicurezza che gli può fare dire..anche quel MO BASTA e che negli anni ha saputo proprio cantargliele a tutti! alla faccia di tutti…anche dei famosi perbenisti che tanto lo ironizzavano e che non capivano che invece lui pur fra mille colori era il meno mascherato di tutti! Questa canzone è come se fosse una sorta di liberazione..mi piacciono questi pezzi in cui dice …”perché un uomo che ha vissuto ha più di un mondo dentro sé” questo è se stesso, certamente la sua vita stravissuta gli ha dato una ricchezza enorme e noi lo sappiamo bene….poi ”se hai istruito bene il cuore niente può ferirti più” qua ci dice che quando ci creiamo una bella corazza interiore niente e nessuno può farci del male…. e infine ”pagliaccio ieri sì ma sotto quella luce lì… Immenso sei… immenso sei”…..è come se parlasse a sé stesso..appunto soddisfatto di quello che è oggi meritandosi tutti gli applausi che forse in passato non sempre ha avuto.
    E’ un testo meno conosciuto di altri e mi spiace molto perché invece andrebbe ascoltato e ancora ascoltato…magari Renatino ce lo riproporrà speriamo!
    Ps Debby sono andata a rivedere il video di Oltre ogni limite!… 🙂

    "Mi piace"

  5. Prima nota sarcastica ironica che ci potrà aiutare un pò… e la indirizzo a Fabry… Aò leggendoti e leggendomi pensavo… Ca…*CENS* meno male che siamo cresciuti sorcini perché con le idee in testa che ci ritroviamo sembriamo le perfette reclute dei brigatisti (ah ah ah scherzo è). Come potrei non condividere una sola cosa di ciò che hai scritto, però posso dirti che rispetto ai “polemosi” della nostra parte politica estrema (dai s’è capito dove stiamo io e te) io sono quello un pò matto su un blog di Renato Zero (già questo sarebbe scandaloso per i miei colleghi) e tu sei quella che scrive, cioé voglio dire, fermiamoci un attimo: “HO IL MORALE SOTTO I TACCHI”. Ah ah ah, mi sono piegato dalle risate nel leggerti. Voglio diresei una realista ma non per questo hai rinunciato alla “creatività” e a trovare il lato positivo (qualcuno ti avrebbe scritto il lato B – ma era una vita fa…) delle cose. Fabry tu ci credi che col pensiero le montagne si possono muovere? Aspetterò una tua risposta.
    Vorrei “infilarci” nel commento un saluto per Stella che sempre carinamente mi ricorda nei suoi commenti. E un saluto caro agli amici di sempre, Ghis, Debby, Claudia, Anto, Grazia, Maria, Ila, Gioia, Jona, Fede, Vanis (abbrv. di Vanessa – pessima abitudine di storpiare e accorciare i nomi), Cri… e spero di non aver dimenticato nessuno, non me ne vogliate. E all’indirizzo del pensiero di Cri volevo inviare delle cose.
    Sai Cri nonostante tutte le cose che hai scritto e che hai avuto coraggio a dire qui, rassicurandoci circa le potenzialità e la forza che ti determina, non si può certo sotterrare il fatto che poi chi lo vive sulla propria pelle, qualsiasi cosa, sa bene quanta rabbia e quanti problemi si porta “costrettamente” addosso, come un abito che non si è scelto… E questo è il dramma che molti involontariamente alimentano, anche sul lavoro, dandoti quella pacca a sottolineare “ti dico che sei forte e ce la fai” ma poi penso “poverina”. Senza altra alternativa… qui invece leggendo i commenti che ti sono stati rivolti in risposta, stupendi tra l’altro, ti hanno dato forza, altrimenti detta solidarietà, facendo leva sulla forza che molti hanno trovato in Renato Zero, la stessa che spesse volte muove te. E questo è magico, credo… Non lo si trova spesso, credo. Per quanto mi riguarda, da bravo sorcino, non feci il militare, oddio non mi mettete là dove sono costretto mio malgrado che divento un animale che giustamente ingabbiato esplode di rabbia (sentimento tra l’altro umanissimo e universale, dall’uomo all’animale). Cosa c’entra? C’entra, c’entra… Io sono un obiettore di coscienza, o almeno oggi non lo so più, certamente lo ero all’epoca e feci altro piuttosto che pulire i bagni del reggimento e imparare a fare il letto, che so solo disfare ih ih ih, o peggio imparare ad usare il fucile, ah ah ah. Vivere preparandosi ad assere in guerra, assurdo! Vabbè ma questa è un’altra cosa. Certo di quell’obiezione mi è rimasto poco, credo, vedi i temi etici della vita, tipo la difesa estrema della 194. Ma ancvhe questa è un’altra storia. Finii insomma per un anno, vicinissimo casa, all’AISM, associazione italiana sclerosi multipla. Oddio meglio non ricordarglielo alle donnine di tutto punto impellicciate che presiedevano il centro dell’arrivo dell’uragano Marco là, in quel lontano 19…boh. Insomma pochi giorni per capire che Un fiore per la vita, trenta ore per la vita e compagnia cantando… e quelle pellicce, pensavo…. quelle pellicce…. Tutti quei soldi, dove vanno, che fine fanno… mai avuta risposta… Quindi non lancio accuse. Vedevo solo un livello tale di Asimmetria tra un tenore di vita ai vertici e le persone che giungevano al servizio ambulatoriale. Che pena mi dicevo, chi li aiuta questi, come si fa. Quale dio può essere tanto misercodioso e degno di preghiere dopo tanti e tali “bastardate”. Anche a questa domanda ancora oggi nonho risposta. Certo è che quello che i miei occhi vedevamo era dolore allo stato puro!!! Miseria e povertà. Stavo scoppiando in quel sistema, finché un giorno (vedi Cri mi hai spinto ad essere sincero e a raccontarmi pure a me, te possino) per orgnanizzare una festa di natale, una delle vecchine stronze (scusa debby ma non posso censurarmi) delle presidentesse, di quelle che grazie alle malattie altrui vivono in case lussuosissime e che ogni sera giocava a bridge con le altre dame e che tra un biscottino e un tè lisciavano le loro coscienze dispensandosi per gli ammalati, mi proibì di prendere il pulmino (quello sì delle donazioni di trenta ore per la vita – e poi vi dirò cosa ci facevo con quel pulmino) e mi disse: “tu ti credi di essere un dottore, ragazzino ti sei messo strane idee in testa, sei un poveraccio e la tua estrazione non ti permette di essere un medico. I miei figli lo saranno, tu ora stai qui da noi e fai quello che sei obbligato a fare, il garzone, perciò prendi questa pila di sedie e portale dentro”. io la pila di sedie la presi, ma purtroppo gliela scaraventai addosso, senza ferirla, ne sul corpo nè sull’anima credo, purtroppo. Bene cara vecchietta, fatti due conti io credo che tu sia a quest’ora morta, quale dio ti avrà assolto dai tuoi peccati morali nel momento del tuo trapasso? Io invece sono ancora vivo e QUI, e tra l’altro sarei pure… vabbè va lasciamo perdere. Ci sarebbe molto da raccontare, ma sono costretto ad essere brevissimo. A prescindere che ti ringrazio Cri, perché tu più di chiunque altro hai ringraziato la Scienza. (Anche qui ogni tanto qualcuno si fregia di paroloni pro vita e amenità varie pseudocattoliche seguendo come pecore zelanti le parole di Ratzinger, conosciuto grazie ai media come il Grande Teologo, ah ah ah, proprio ieri si è riunito un comitato di eminenti scienziati mondiali che ha sentenziato la sua estrema ingoranza sui temi scientifici di cui scriveva, e nemmeno di suo pugno, in una enciclica – usando le parole di Renato in una canzone che tu stessa Cri hai citato – Non puoi capire i perdenti col tuo culo amico mio… e se proprio ci tenete così tanto… ogni nove mesi ingravidate le vostre fedeli compagne, accoppiatevi come conigli e allevate squadre di calcio, a noi non ce ne fotte nulla, ma non venite a fare i conti in tasca a noi. VIA dalle palle con la vostra morale). Tu Cri la vivi sulla tua pelle, la Scienza, la speranza più tangibile a diventare certezza nei momenti di vero bisogno. Grazie ancora Cri.

    "Mi piace"

  6. Seconda parte. IL MISTERO SVELATO…
    Ovvero la vera storia del Pulmino napoletano di 30 ore per la vita…
    Quel pulmino era bellissimo pieno di confort nuovissimo ed ipertecnologico. Assafà mi dicevo, vedi allora che quando fanno ste maratonenun se comprano solo le pellicce? Eppure mi stavo accorgendo che quel pulmino era troppo nuovo… iniziai ad indagare. Niente di strano s’intende e poi qui non potrei scrivere tutto… capite bene. Diciamo che c’era una lista di priorità, ecco, sugli ammalati ai quali poteva servire per prelevarli da casa e portarli ad esempio al centro per le visite… Insomma sapete no com’è la cosa… sei incensurato, sei fervente cattolico, fai la tua brava azione nell’obolo, sei iscrittto qua, sei iscritto là… Eppure quel pulmino mi pareva un miracolo della SCIENZA che si era materializzato davanti ai miei occhi, non ci dormivo la notte quando tornavo a casa. All’indomani di un giorno di aprile per la prima volta quel dedalo buio dei vicoli di Napoli sentivano il clacson di uno scintillante pulmino bianco con i loghi di 30 ore e gli sponsor. Avevo plagiato la mente (i miei primi esperimenti sulla mente umana da bravo psico ah ah ah) dell’altro mio commilitone Federico (ah ah Fede). Lo avevo convinto che dovevamo prendere quel pulmino perché altrimenti Dio si sarebbe arrabbiato tremendamente con lui ma se diceva alle vecchine cosa facevamo con quel pulmino, invece di portarlo al solito lavaggio isterico quotidiano!!! per tenerlo pulito, loro lo avrebbe fatto mettere in galera. Ah ah ah povero Federico. Insomma Cri – come dimenticare Stefania nata con una miastenia gravissima, un giorno davanti al suo letto per aiutarla nelle pulizie confessò, hm scusate un attimo non ci riesco.

    "Mi piace"

  7. Buongiorno…
    Ma tu guarda oggi chi ha dato il via ai commenti e che commento! Tesorinoooo….. Buongiorno
    Grazie per averci raccontato un “pezzetto” della tua vita e delle cose della vita…diciamo che per la vechietta l’insulto ci stava tutto e pure le sedie 😉
    Ho capito il concetto…a molte cose non credo forse è per questo che spesso mi astengo e preferisco fare diversamente e mi sembra che la tua testimonianza mi dia ragione.
    Fabry e Cri poi avranno modo di risponderti.
    E le frecciatine a Papa Ratzi nun mancano mai da parte tua :mrgreen:
    Insomma abbiamo iniziato bene la giornata nel Blog raccontando la vita, baci.

    "Mi piace"

  8. Io non credo che Scienza e Fede debbano essere obbligatoriamente sfere separate. Certo, se uno non crede in Dio ha estrema fiducia nella scienza, ma perchè i cattolici devono essere dei primitivi e non credere che il tenore di vita è migliorato grazie alle scoperte scientifiche?
    Penso che la scienza sia fondamentale, ma, a volte, crede di essere onnipotente e cade nel ridicolo, a parer mio. Vedi gli estenuanti tentativi di clonare l’ uomo (aberranti), gli studi che permetterebbero alle donne di avere bambini senza il bisogno di un uomo, il non spiegarsi guarigioni improvvise, ma non prendere in considerazione la possibilità che sia un fatto indipendente da qualsiasi cura scientifica.
    Io non sono un medico e mai lo sarò, ma, come la Fede sbaglia, cercando di imporre una dottrina che non sempre tiene conto che siamo nel 2008 e non in Inquisizione, così la Scienza deve considerare che non tutto ciò che si ha in testa è possibile e realizzabile.
    Non vorrei mai un mondo in cui sarei costretto a vedere di nuovo aborti clandestini, bambini nati e gettati nei cassonetti, madri senza scrupoli che non vogliono ciò che in grembo stanno nutrendo…
    Parimenti non vorrei mai un mondo in cui incontrerei cloni di me stesso, donne che hanno solo figlie femmine e uomini in numero esiguo rispetto a loro e, nel frattempo, il cancro ruba ancora Vite Umane senza spiegazioni e cure adeguate…
    Concludo, la virtù sta nel mezzo, secondo me, possibile che in questa Italia o si è pro o si è contro?O si è di destra o di sinistra? O si è cattolici integralisti o atei a dismisura?
    Spero di no…Spero che l’interesse prevalente sarà sempre quello per la Vita, con scienza e fede che dialogano, senza andare d’accordo, ok, ma che si confrontano per il bene della Vita…sempre…
    Scusate lo sfogo 😛 Buona Giornata a tuttiiiii

    "Mi piace"

  9. che a 40 anni immobilizzata in un letto e madre troppo vecchia per accudirla, confessò che lei stava per lasciarci lo sentiva, ma mi strinse così forte, insomma con la forza che poteva la mano e sussurrò che il suo unico desiderio era vedere il golfo di napoli e mangiare un gelato sul lugomare e che lei l’aveva visto solo in cartolina e mi chiedeva come una bambina se fosse davvero così. Una lacrima le correva lungo il viso. Provai una grande vergogna pensando a tutte le volte che schifavo quel lungomare per il traffico e pensando allo schifo di quegli chalet che snobbavo. Era come una bambina in quel letto. Ma c’era il pulmino. Mio dio santissimo 5 piano senza ascensore, quella donna pesava immobile oltre i 100 chili, la testa penzoloni. Io e Federico sneza esitazione la imbabuccammo come potemmo, non potevamo chiedere aiuto a nessuno, ci assumemmo una responsabilità enorme incoscientemente. Mio dio quei 5 piani non finivano più, come potrò mai dimenticarli. Ebbene sì, la portammo sul lungomare, ci stettimo due ore e più a contemplare quel volto innocente che guardava stupita mentre le tenevamo il suo gelato al limone. Dopo qualche giorno lei davvero se ne andò… torno spesso su quel lungomare quando torno dal lavoro con la moto. Mi lascio accarezzare dalla brina del mare e sento tutti i profumi, non vedo più il male, lì e ogni volta penso se Stefania fosse qui accanto a me a mangiare un gelato al limone…
    Comunque, fregando l’istituzione, fu un servizio civile meraviglioso, andavamo al’insaputa di tutti col pulmino in giro per la lista di persone che ci eravamo fatti e che quel pulmino non l’avevano mai utilizzado. Mi ricordo di Armando, Alessandra e gli altri. Non ci sono più perché noi andavamo da quelli che sapevamo che per troppa trascuratezza e povertà si erano aggravati. Dagli utlimi della lista ufficiale, come dicevamo noi. Dopo anni, mi è ricapitato con una mia collega, lei ha una forma ancora diversa, rispetto a te Cri, di miastenia e come te lavora fa tutto e io solo so quanto è massacrante per lei, ma c’è la Scienza e la medicina che fanno il miracolo. Lei aveva un desiderio, da quando le regalai quel cd si chiamava I figli del sogno… vedere Renato Zero… secondo voi come fini? Mano nella mano ALLE TRANSENNE al palamaggiò di caserta a mandare baci a Renato a dirgli grazie e a piangere sul finale come bambini. Cri ce la possiamo fare se ce la fai tu. Pensaci, l’Olimpico di Roma è stupendo, e renato presto ci regalerà un tuor lo so. Io ci sto e sono strasicuro che ci saranno con me anche altre splendide persone che qui conosci… Vero D.? Ora vi saluto vi ho annoiato abbastanza. Bacissimi a tutti.

    "Mi piace"

  10. E’ molto toccante questo racconto e bello quello che avete fatto…ahimè in qualche modo mi ha riportato alla mente tristi ricordi..ma bando alle tristezze certo che si Cri magari insieme ce la possiamo fare!
    Sarebbe bellissimo se proprio noi riuscissimo a regalarti questa gioia.
    Un saluto a Jonathan, commento il tuo rispettabilissimo.

    "Mi piace"

  11. Jona ti rispondo perché mi sento responsabile del tuo sfogo…
    Purtroppo si evince dal commento che il filtro dal quale parla la tua coscienza sono i media, vedi ciò che hai scritto sul cancro… non ti hanno informato bene, mi rendo conto, perché non fa cronaca. Il mio invito è solo a che si presti attenzione alla fonte dalla quale si crede di parlare. Tutto qua, non contesto infatti la tua opinione invece rispetto ai temi scienza e fede, ma figurati, ben venga un dialogo, nel caso.
    Non per questo mi sento un ateo a dismisura, come dici te…
    Anzi paradossalmente, mi senti molto più cristiano e cattolico di chi urla in preda ai deliri mistici abbasso l’aborto e viva la vita, senza sapere un cavolo di quello che va blaterando, pora bestiola. Finisce che alla fine ci credo più io in dio che loro, perché se leggi i miei commenti tra le righe… ho scritto che se l’anima contiene dio, come diceva renato, anche la scienza, alias il pulmino, si assoggetta alla volontà di questo divino… Leggi bene, oltre la polemica… e questo lo dico anche agli altri che vorrebbero polemizzare e strumentalizzare la questione. Ei dico a te, a te che parli tanto di vita e di gravidanza, quanti progetti hai presentato nel tuo piccolo per il tuo comune, quante proposte hai avanzato dal divano sudicio di patatine di casa tua, per l’assistenza a queste povere donne senza più speranze di vita, povere fino all’inverosimile???!!! Coscienza ragazzi eh, co-scienza.

    "Mi piace"

  12. Marco, i tuoi interventi non ci annoiano e come potrebbero? Ci riporti delle storie molto toccanti.. LA VITA ….ho letto tutto d’un fiato i commenti..tu e il tuo amico avete fatto un gesto pieno d’amore per questa persona…e questo è meraviglioso.
    Sotto quelle transenne ci sarò anch’io eh….
    Baci

    "Mi piace"

  13. Marco non ne faccio una questione personale, anzi, ti ammiro per ciò che fai con estremo Amore.
    Io parlo dal fatto di avere perso mio nonno senza la possibilità di combattere, di credere di poter guarire…Si prospettava la possibilità di farlo diventare una cavia, ma ho pensato che, a quel punto, non avrei ammesso che una persona che amavo sarebbe stata studiata, non curata. Purtroppo anche per questo forse non si riesce a raggiungere livelli di eccellenza.
    Per quanto riguarda l’aiuto ai deboli, la mia ragazza è volontaria in una casa di riposo che oltre ad ospitare anziani che non ci stanno più con la testa, ha anche un settore psichiatrico e tu sai i personaggi che ci sono in quei posti!
    Io, quando posso vado con lei, perchè credo che chi non aiuta, per quanto sia nelle sue corde, il prossimo, non merita una Vita tanto fortunata, come è la mia…Ho detto che non sarò mai medico, perchè non sopporto, a lungo tempo, avere negli occhi persone che si stanno spegnendo, ma sono il primo che psicologicamente può aiutarle, perchè sono ottimista, perchè il sorriso sulle labbra non mi manca mai, quando ho davanti un malato,e non lo faccio per ipocrisia, ma perchè penso che le medicine siano inutili ad una persona lasciata sola in un letto.
    Io faccio quello che posso, o forse quello che egoisticamente credo di potere, perchè non è mai abbastanza, lo so, ma essere donatore Avis ed essere favorevole alla donazione degli organi è pur sempre qualcosa in un mondo cieco come il nostro.
    La Vita è un bene così prezioso che se non ci si aiuta per renderla migliore l’un l’altro, non ha senso, non serve proprio a nulla. Perciò ti stimo molto per ciò che hai raccontato, perchè di uomini come te l’ Italia ha bisogno. Sei un esempio per me e per molti. Grazie di averci raccontato questa tua esperienza, che sono sicuro non è l’unica; sei un esempio per me, io sono solo un ragazzo di 22 anni che molte cose deve ancora vivere, ma non credo di essere cieco (malgrado l’astigmatismo 🙂 ), almeno cerco di vedere come meglio possibile e di agire. Agire, altrimenti non è Vita.
    Ti saluto, saluto tutti. W la Vita (e non significa essere contro l’aborto,poichè penso che la 194 non debba essere cambiata, se per questo si intendono restrizioni all’interruzione della gravidanza).
    . . . Siamo tutti sotto questo cielo . . .

    "Mi piace"

  14. Si Claudia lo so che ci sarai, e non vedo l’ora. Ma il bello è che ci sarai prima ancora a colazione, poi ai cancelli, poi “all’entrata-cardiaca” ah ah poi nell’attesa, poi per il concerto, poi all’uscita, poi per la notte, poi per l’indomani a commentare vis a vis e poi ci ritroveremo dopo poche ore di nuovo qui!!!! Bacissimi a te.

    "Mi piace"

  15. Avevo i mente di scrivere una cosa…poi ti ho letto Marco, ed ora sono qui davanti al pc con le lacrime agli occhi, sperando vivamente che non entri nessuno nel mio ufficio…non perchè non voglia farmi vedere, ma solo perchè non ho nessuna voglia che pensino, vista la tensione che c’è, che io pianga per loro (quelli con il doppio petto ah ah)…non c’è pericolo….
    Hai visto Cri, siamo tutti figli del sogno….Roma, l’olimpico…..

    BACI

    "Mi piace"

  16. Cher Docteur, tutte le volte che scrivi è per me un”avventura” leggerti , ma questa volta c’era anche una “vera avventura” , piena di spontaneita, di passione e di amore.
    Sotto quelle transenne , voglio stare anch’io, guarda Cristina siamo gia in quattro a farcela conte 😉

    "Mi piace"

  17. La VITA: il passto, il presente ed il futuro. Attraverso le sue canzoni, Renato ci ha raccontato la vita, la sua vita. Purtroppo, non ho capito tutto il discorso (anche con le cuffie). Tuttavia, conoscevo “per non essere cos” e “il circo” ma non le avevo ascoltate cosi attentamente. Le parole sono commovente perchè davvero sincere. Come restare insensibile? Dai suoi inizi difficili, con la sua apparenza, le critiche, al posto che occupa oggi nella canzone italiana. Lui è diventato inevitabile! Torniamo ai suoi inizi. Ho letto che la gente aveva paura di lui quindi andava verso di lei e dopo alcuni secondi, le loro paure erano scomparse. Abbiamo tanti pregiudizi nei confronti di tutti. Noi ci fermiamo sul fisico, gli abiti senza tentare di sapere cio che la persona contiene. Ed alla fine, passiamo al fianco d’incontri ed esperienze che arricchiscono. La forza di Renato e di non aver vergogna del suo passato e sopratutto di conoscersi ed accettarsi. Certo, molte persone l’hanno trovato ridicolo, strano, ambiguo. Ed è il caso ancora oggi. La frase che m’ha catturata nel brano “per non essere cosi” è: “quando io sul marciapiede chiedo amore e, invece tu apri il portafoglio e paghi quell’ora in piu”. Triste realta!!! Ha lottato, se ha creato una identita, una carriera, una vita. Comprendiamo perfettamente che è consapevole del suo successo quando canta IL CIRCO. Ma la vita è un circo! Ciascuno è differente, è amato per questa differenza e svolge un ruolo. E che dire di “una vita fa”. E il compimento, il bilancio di una persona sensibile, sincera, matura e fiera. Il suo passato le ha permiso di diventare l’uomo che conosciamo. Un uomo capace di cantare i nostri dolori, gioie, amori, successi e rabbie. Ogni canzone è una parte di noi. Puo essere fiero del suo percorso. Ha lottato per imporsi, non se ha dato per vinto mai.
    Mi piace ascoltarlo cantare ma anche parlare. Ho la sensazione che le sue parole sono poesie.
    Concluderei con parole dette in 2005: “mi ricordo delle persone che m’hanno dato credito in tutti sensi, nei momenti buii della mia esistenza artistica. E mi ricordo molto meno dei figli di mignotta e dei quelli che non m’hanno creduto”. Una bella lezione di VITA!!!
    Baci a Debby, Ghis, Jon, Cristina, Fabry, Ilaria….

    "Mi piace"

  18. cara debby,
    ciao ciao…baci baci…sono disperata!!!!!!!!!!!!!!spero tu possa aiutarmi,io abito a Maratea(PZ)ed oggi in auto mio marito ha sentito ,da una radio locale,un annuncio dove si parlava di RENATO,tipo un concerto ad Eboli Campagna,tu ne sai qualcosa?????????la cosa piùnaturale mi diresti tu è chiamare questa radio ma non ci sono riusciuta a mettermi in contatto,AIUTAMIIIIIIIIIIIII.perchè seè vero ho veramente tanat voglia di rivedere e risentire il mio..il nostro RENATO.ciaoooo e GRANDIIIIIII.

    "Mi piace"

  19. Cara Cristina, sei brava!
    Non arrenderti mai! Hai ragione di vivere “normalmente”, di non mollare la presa. Sono gli altri che creano le differenze. Je t’embrasse.

    Debby, non mi sembra cosi facile il romano. Ma imparero! Se io incontro Renato, vorrei essere capace di dirli alcune parole nel suo linguaggio.
    Buon pomeriggio a tutti gli zeri

    "Mi piace"

  20. Eccomi nuovamente qui nel mio zero blog dove sto così’ bene.
    Buon pomeriggio alla mia amica Debby, che mi ha permesso e mi permette di raccontarmi ogni giorno.
    Grazie Claudia per quel tuo GRANDE CRI. ! Sai, mi ha fatto bene al cuore, E’ vero, noi siamo quelli che della Zerofollia abbiamo un attributo superiore agli altri,:la voglia di vivere …
    Ciao Maria del tuo abbraccio sincero e per avermi detto che sono GRANDE (in realtà sono piuttosto bassa in altezza !!! Ah, ah, ah !!!)
    Ciao Antonella , anch’io spero tanto che il mio sogno si avveri, ma rimango con i piedi per terra, anche se sognare non costa nulla.
    Mi fa piacere che ti piacciano i miei commenti, che sono sempre un po’ prolissi, ma sono fatta così, scrivo, scrivo e scrivo !!!
    Ciao Grazia, ricambio il bacio, mi è arrivato dritto al cuore.

    E ora veniamo a noi due, caro Marco !!!
    Hai fatto centro, ancora una volta. E’ vero, ho avuto coraggio a raccontarmi qui, a rassicurarvi circa le mie potenzialità e la forza che mi determina, forse volevo rassicurare solo me stessa.
    M a volte serve anche questo, sai per una persona come me, come hai detto che vive sulla sua pelle, ogni giorno i problemi che la miastenia comporta e soprattutto più che grossi problemi fisici ci sono problemi interiori che aumentano inconsciamente il disagio fisico (non poter correre, non riuscire a salire bene le scale, ma tanto ci sono gli ascensori … quando funzionano !!! Ah, ah ah, !!! ma questa è un’altra storia. Vi racconterò anche questa !!! )
    E’ vero sul lavoro mi è capitato di ricevere una falsa pacca sulla spalla e dentro di me ho pensato, tanto lo so che cosa pensi di una persona come me, senza possibilità di scelta, ma il poverino sei tu a pensarlo !!!
    Ma qui i commenti alla mia situazione sono stati veramente sono meravigliosi, colmi di sentita partecipazione e mi sono arrivati dritti al cuore, proprio come la forza di Renato.
    Marco, mi hai fatto sbuzzare dalle risate quando ho letto l’episodio delle sedie !!! +Come hai fatto bene, quella vecchia s… se lo meritava proprio e poi, come avrebbe fatto a comprarsi le pellicce se non ci fossimo noi sciagurati invalidi a pagargliele ?
    Si è vero ho ringraziato la scienza perché ho trovato la giusta cura per vivere una vita accettabile … una pastiglia ogni quattro ore !!! E va bene così.
    Voglio credere ancora nella Scienza con un’ aspettativa concreta, perché se ci tolgono pure il desiderio che ci resterà ?
    Ciao Stefania …
    Marco, sei grande , hai realizzato il sogno della tua collega !!!
    Si è vero, quello che dici,( anche tu Debby) insieme ce la possiamo fare se ce la faccio, ma il problema sta proprio qui … sono io, alla sera per me è veramente dura !!!
    Lo so che sarebbe bellissimo, ma per ora … incontriamoci là all’alba di un sogno.
    Grazie !!! GRANDI !!!
    Torno dopo perché non ho ancora pranzato … Ve possino !!! Ah, ah ,ah !!!
    Cri

    "Mi piace"

  21. Vanessa, grazie per ciò che mi dici, io cerco di vivere “normalmente”, di non allentare la presa, anche se a volte la stanchezza è tanta.
    In alcuni momenti avverto di essere dissonante in un determinato contesto, ma poi mi accorgo che sono gli altri a farmi sentire così … non è colpa mia se la vita confonde le carte …
    Je t’embrasse, moi aussi.
    Cri

    "Mi piace"

  22. Ghis, grazie anche a te, per ora sono felice così … è già importante questo presente …
    Je t’embrasse
    Cri

    P.s rileggendomi mi sono accorta che ho fatto un sacco di errori di battitura !!!
    Sarà stata la fame !!!

    "Mi piace"

  23. Io lo so che quando una cosa mi tocca con “passione” come dice bene la nostra stracarissima Ghis, talvolta mi arrabbio con i “partiti presi” e dogmatici della nostra vita. Ma forse, come spiegavo meglio a voce a Debby, è perché sono solo più esposto, quotidianamente. Facevo al telefono l’esempio di un ragazzo che è venuto qualche settimana fa con la sola idea e voglia di suicidarsi perché avendo avuto la prima esperienza con un altro uomo, e che tra l’altro gli era piaciuta, in confessione ha appreso che aveva commesso un gravissimo peccato. Non essendoci “cura” e sentendosi solo (o meglio fatto sentire solo) anche davanti al Dio nel quale crede tantissimo (e lo ammiro profondamente per questo) ha pensato al suicidio. E’ solo un banalissimo esempio… e scusate il banalissimo. Ma insomma ma è mai possibile, è mai accettabile, è mai tollerabile una cosa del genere? Sto ragazzino si dovrà sorbire non solo un ciclo di psicoterapie (non con me) per il tentato suicidio, quanto per il lunghissimo tempo, perché ce ne vorrà di tempo, per ripristinare in lui quel legame di fiducia che s’è sciolto con la vita, pagando tra l’altro soldoni??? Quali sono le sue colpe e CHI l’ha incolpato!!?? Insomma non è facile. In ultimo mi dispiace per il mio modo maldestro di scrivere, è un mio problema che mi è chiaro e noto, ma purtroppo io non riesco a scrivere grammaticalmente in modo accettabile, ne sono consapevole. E volevo dire all’amico Jona… hai visto che poi ce l’abbiamo la cosa in comune??? Sono anche io astigmatico 😉 … e quindi vedo come vedi tu, come vedevo io ai miei 22 anni, e in compagnia di Renato si cresce bene, sicuro. E poi hai argomentato, la tua “visione” a tratti più conciliare della mia, per questo, ha tutto il mio rispetto e il piacere di confrontarsi con chi a 22 anni ha già capito parecchie cose. Ti abbraccio.

    "Mi piace"

  24. Marco, mannaggia mi hai fatto venire le lacrime agli occhi…meno male che sono a casa..Ho sempre pensato che tu sei una bella persona e questo racconto me lo conferma…è vero ce ne vorrebbero di più di persone come te . Ti mando un grosso saluto 🙂
    Cri se Roma ti sembra lontana ti puoi sempre fermare a Firenze e sotto il palco ci vieni con me…
    Baci
    Antonella

    "Mi piace"

  25. Cari amici,
    solo ora trovo il tempo per intervenire ancora.
    Prima di tutto vorrei dire a Marco e Jonathan che sono molto orgogliosa di voi, è stato davvero un bel confronto di grande rispetto l’uno nei confronti dell’altro e ad oggi anche saper confrontarsi con intelligenza sembra quasi impossibile in questa società, invece voi siete l’esempio.
    Marco ancora una volta ha dimostrato che bella persona è, io stessa oggi però gli dicevo che i commenti non gli rendono giustizia, si spiega molto meglio a voce e tutta la rabbia che emerge dai suoi commenti vien fuori che poi altro non è che tristezza, sensibilità e dispiacere per i casi che ogni giorno incontra nelle sue esperienze lavorative, lui è uno che il mondo vorrebbe cambiarlo.
    Allora Tesorino la prossima volta mandami un tuo audio eh!! Ah ah ah ah
    Saluto Cristina come sempre presente tra noi, un bacio per te cara.
    Vanessa e Ghis le mie adorate francesine!!!! Dai Vanessa ti darò lezioni di romano! 😉
    Grazia e Claudia un grande abbraccio.
    A Rosamaria in breve rispondo che non ne so nulla, anzi credo proprio sia improbabile quel concerto, però tu informati! 😉

    "Mi piace"

  26. Ho terminato da poco di leggere tutti i commenti del pomeriggio..beh che dire a volte rimango quasi senza parole si è proprio così. E’ stata una giornata molto intensa nel blog e carica di emozioni di quelle vere che per fortuna certe persone riescono ancora a provare! Anch’io mi sono emozionata.. e qualche ricordo triste è affiorato anche nella mia mente ma come dicevo qualche giorno fa “anche una lacrima è importante” alle volte.
    Quello che ACCADE su questo blog è straordinario ed è semplicemente NOSTRO.
    E ora mi concedo due battute…si Marco la folle cardiaca corsa ai cancelli!!!…Debby ma come ci arriveremo mai sotto al palco?? Brandelli di noi arriveranno ah ah…..Ancora mi ricordo di quel tuo esilarante racconto Marco…ah ah…ci rido ancora 🙂 🙂
    Baci

    "Mi piace"

  27. Debby questo blog ha molta più vita di quanto si possa credere, mi fa piacere discutere con voi ed anche se sul tema della Vita di questa settimana ci siamo un po’ discostati dall’ universo Zero, tutto ciò che abbiamo scritto fa parte della nostra esperienza diretta.
    E’ un’emozione fortissima leggere Marco nei suoi interventi di vita vissuta, anche l’ultimo riguardo a quel ragazzo, rispecchia bene il mio pensiero per cui la Chiesa non può fermarsi all’Inquisizione…E’ una colpa quella del ragazzo? Magari si può non condividere, ma perchè non permettere ad ognuno di esprimersi come può e vuole?
    Ragazzi, mi dispiace, ma ci risentiamo lunedì…io vado a trascorrere un altro week end di vita con la metà del mio cuore che non è sempre con me. Ci risentiamo presto anche se poi dovrò partire per l’università e sarà tutto più difficile…sigh…già mi mancate…
    Comunque, non si può essere tristi in un angolo di paradiso, perciò saluto Debby, Marco e tutte le altre anime ricche di questo blog. Buon fine settimana Zeromatti!! :mrgreen:

    "Mi piace"

  28. Jonathan tu sei un ragazzo davvero in gamba e con i tuoi commenti lo hai dimostrato più volte…ora dico io che ben venga il weekend con la ragazza Maestro lei sa quanto approvo 😉
    Ma spero non sarà l’università ad allontanarci perchè questo spazio ti assicuro che necessita di persone come te!!
    Ti aspettiamo Lunedì!!!
    Un bacione e buon fine settimana.

    "Mi piace"

  29. Innanzitutto ricambio il bacio di Vanessa prima di dimenticarmi, SMACK!
    Poi mi rivolgo a Cri: lo sai che ti invidio? Vorrei tanto avere la tua forza e la tua energia, sei fantastica!
    E veniamo a Marco, meno male che t’ho fatto ridere, va! Mi chiedi se il pensiero può spostare le montagne?!? Forse sì, quando è frutto della consapevolezza e quando è sostenuto e difeso da tanti. Non sono una rivoluzionaria e neanche ho mai pensato di diventare una brigatista (mamma!), sono una pacifista, assolutamente non violenta, ma credo che le persone potrebbero ottenere tanto di più se usassero di più il cervello e se fossero unite nelle loro richieste. Ci stanno rubando il futuro (e non è un luogo comune) e noi ce ne stiamo zitti ad aspettare che accada, senza fare niente anzi, spesso facendo finta che i problemi non esistano. Tu dici di sapere da che parte sto politicamente, in realtà non lo so neppure io, ti giuro che non so chi votare il 13 aprile. Quello che certamente so è per chi NON voterò e cioè per chi ci fa da anni ogni giorno il lavaggio del cervello, di chi impedisce che l’informazione sia libera:dicevi a Jon che la sua opinione sul cancro è filtrata dai media? Certo, ma non solo la sua…tutti noi sappiamo solo ciò che ci vogliono far sapere; a che ci serve sapere che un presidente francese ha sposato un’italiana? A niente, mentre sarebbe utile sapere che ci sono scienziati che si stanno rendendo conto che gli inceneritore (no, scusate, adesso si chiamano TERMOVALORIZZATORI, ma che valorizzano?) probabilmente producono il cancro e visto che ne continuano a costruire ovunque, forse sarebbe il caso di verificarlo. Ma le persone che contano hanno interesse a far si che ciò non si sappia e quindi non se ne parla. Ci stanno lobotomizzando e, sapete bene, che il primo strumento per farlo è la tv, così ci rincretiniscono con programmi idioti che spostano la nostra attenzione e noi alla fine facciamo ciò che LORO ci chiedono…e LORO fanno ciò che vogliono e i risultati si vedono.
    La tua storia del pulmino, Marco, mi ha fatto piangere (ma in questi giorni ci vuol poco), sei davvero un’anima grande! Tempo fa ti avevo paragonato ad un medico, poi beatificato, di cui non ricordo il nome: hanno mandato in onda una fiction sulla sua vita poco tempo fa, era interpretata da Beppe Fiorello, e lì veniva raccontato un aneddoto della sua vita che era parallelo a ciò che hai raccontato tu, anche lui aveva portato in riva al mare un bambino in fin di vita che poi è morto tra le sue braccia. Non mi ero sbagliata!
    Poi vorrei dire a Jon che anch’io la penso come lui sull’aborto, penso sia una grande sconfitta per una donna, un lutto terribile che difficilmente può essere elaborato, ma a volte è l’unica strada e cambiare la legge non cambierà le cose, le donne troveranno sempre il modo di abortire e purtroppo spesso ci hanno rimesso la vita: meglio farlo in un ospedale che da qualche macellaio improvvisato.
    Papa Ratz non lo commento sennò scatta la *CENS*…ciao sorci

    "Mi piace"

  30. Ho letto d’un fiato tanti dei vostri commenti.
    Qua c’è veramente tanta vita, tanto amore, tanto altruismo, tanto rispetto.
    E’ davvero un angolo di paradiso, questo.
    Le anime buone esistono, davvero.
    Vi penso sempre.
    P:S: Cara Cristina, all’Olimpico ci sarò anch’io e sono certa che anche tu ce la farai perchè sei fortissima!
    Baci a Debbina e a tutte le meravigliose anime che popolano questo blog

    "Mi piace"

  31. Troppo spesso vengono violati diritti fondamentali a cominciare da quello del rispetto della dignità umana, quella dei malati per i quali la ricerca sulle cellule staminali embrionali potrebbero essere una cura definita e risolutiva.
    Negli Stati Uniti e in Gran Bretagna le leggi sulla clonazione terapeutica sono state varate molo tempo fa: in Francia, Germania, Svezia e Spagna, hanno iniziato con convincimento la strada della clonazione terapeutica. In Italia siamo fermi. E allora ?
    I cattolici non c’entrano nulla. Le scale gerarchiche vaticane conoscono la sincerità di molti fedeli che accolgono sia le verità della religione sia le verità della scienza.
    Ma non mi fate parlare troppo, va .. mi devo auto censurare, vero Marco !!!
    Sto ancora a piangere, GRAZIE A TE.
    Baci zerofolli a tutti. Buone vacanze, Jona.
    Cri

    "Mi piace"

  32. Volevo dire solo una cosa leggendo i commenti di oggi mi viene da pensare che in questo blog ci sono degni allievi di Renato che sanno raccontare la vita!!!!Commenti davvero emozionanti. Un saluto a tutti. 😆

    "Mi piace"

  33. Grazie per il tuo intervento Fabry molto giusto tra l’altro almeno per me, il medico a cui hai paragonato Marco è quello a cui lui si è ispirato ciò mi fa pensare a come riesci a vedere nell’animo delle persone, ma questa cosa è sua quindi non aggiungo altro, ci tenevo solo a dire la mia.
    Gioia è bello averti quì un pò più spenta ultimamente? 😦
    Baci Ila!
    Avete detto tanto, si è parlato di tante cose e della vita, molto lontani dall’argomento del Post che devo dire solo in pochi hanno commentato veramente, ma non fa nulla perchè invece di parlare della vita di Renato avete parlato della vostra e per me è comunque una vittoria.
    Per questo non mi sono nemmeno arrabbiata per il brutto commento anonimo del pomeriggio in cui invitava me e qualcun altro a Vergognarci solo perche avevamo scherzato (CAPITO?) sul fatto di scrivere Renato Zero sulle schede elettorali e accusando me di non essere una buona amministratrice…ci vedi? Ci leggi? Forse cercavi un momento di popolarità? O forse fai parte dei miei nemici? Non fa niente, ho dato in ogni caso voce al tuo commento ma tu guarda oltre e leggi quanta vita qua…ben più importante della falsa politica…da noi puoi solo che imparare caro mio/a

    "Mi piace"

  34. “Il circo”…
    L’ho ascoltata fino a poco fa in ufficio come sottofondo per far passare più in fretta questo noioso pomeriggio.
    Renato nelle vesti di clown è bellissimo, non potrebbe esprimere altrimenti la sua eccentrica personalità.
    Così abile a confondere realtà e fantasia, a mescolare le carte, ci incanta ogni volta come fosse la prima.
    Ci manca.
    Bacioni a tutti

    "Mi piace"

  35. Caro anonimo…ma hai la coda di paglia???? Non sei abbastanza intelligente da capire quando noi scherziamo e quando diciamo sul serio?
    Ti invito a leggere bene i commenti prima di accusare noi e soprattutto la nostra amministratrice. E poi abbi il coraggio delle tue azioni e firmati come facciamo noi..Scusa Debby, ma queste cose non le sopporto..se vuoi non pubblicare il commento…
    Ciaooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    "Mi piace"

  36. Ah c’è anche qualcuno che si è permesso il lusso di dire a noi di vergognarci? Speriamo che almeno si sia sentito l’audio!

    "Mi piace"

  37. Ah ah ah scusatemi, ma l’ultima di Claudia è davvero troppo forte, sono piegato dalle risate…. si è sentito almeno l’audio… Sì caro anonimo te prego, te lo dico con la voce del cuore, se stai qui su questo blog ora o dopo, fai l’aggiornamento pagina e alza a tutto volume l’audio del tuo pc. Te prego, c’è una cosa molto colta che dice Renato Zero, ma tu fa finta che la diciamo noi del blog a te. Chissà magari ce stai dentro pure bene… Ecco.
    Quanno ce vo, ce vo. Ah ah ah Claudia, che te possino.

    "Mi piace"

  38. Ma in fondo bimba, non te la prendere, se scendiamo ai primi commenti di questo post, con guai, già s’era capito che aria tirava. Volevo aggiungere a quello che diceva Fabrizia e per il piacere di farmi conoscere da voi amici, che io sull’aborto la penso anche io così. L’equivoco lo so che lo posso generare facilmtne perché sono un pò contorto nello scrivere… E’ vero non è una legge che cambierà le cose… per quanto mi riguarda mi occupo nei consultori quando capita di quella parte della legge che è vero che non viene applicata (o se viene fatto viene strumentalizzata chi da una parte o dall’altra) e cioé la prevenzione. Io credo che “certi aborti” e non l’aborto tuot court, sia un crimine, e infatti viene punito, la legge già c’è lo prevede. Ma ci sono altri casi, tipo quello di Napoli ultimamente, povera madre, un bimbo così atteso e purtroppo sappiamo come è andata. Ma che altra scelta aveva? Cara Cri, chiedi a Debby di cosa parlavo con lei oggi, proprio delle cellule staminali “embrionali”. Quanta verità, altro che clonazione umana (fa impressione anche a me, figuratevi!!! Sarebbe un abominio), ma come parafrasando Fabry chiaramente c’è tutto l’interesse a che in Tv vi parlino della clonazione umana, ah ah mi fa ridere sto fatto, per nascondervi i successi della ricerca sulle staminali (d’altronde ad opera di luminari italiani) sulle malattie genetiche. Ora voglio dire, andiamolo a dire al nostro figlio, al nostro genitore, al nostro fratello, che in un letto di ospedale ahimé attende la morte di un altro che faccia un gesto di coraggio come la donazione, vallo a dire alle speranze che si alimentano su quelle liste, e vallo a dire ai fortunati che riescono ad essere operati e purtroppo poi hanno il rigetto perché c’era scarsa compatibilità… Tutto questo è già quasi storia… ma purtroppo… noi siamo legatissimi alla storia, quella antica, molto antica. E a chi ha paura semplicemente del nuovo, del moderno, del progresso, bhè io vi capisco e non vi contraddico, ma purtroppo quando il signor qualcuno inventò internet, grazie al quale siamo qui d’altronde, poteva immaginare che sarebbe stato un ottimo strumento per organizzare l’attentato dell’11 settembre? Sono purtroppo i rischi… e lo dico con sommo dolore credetemi, sono rischi che purtroppo non si possono derogare… Baci.

    "Mi piace"

  39. cara Cristina se tu vuoi io saro’ con te quella sera all’Olimpico a vedere Renato ti posso assicurare che la magia di questo grande e meraviglioso stadio è unica io saro’, ripeto, con te cara amica, poi se vuoi un posto in casa per ospitarti c’è come per te c’è posto nel mio cuore, caro Marco da te solo grandi lezioni di vita mi ripeto sei un grande cuore. un bacio a tutti ciao

    "Mi piace"

  40. Ragazzi sono un pò latitante ultimamente ma sono superincasinato con il lavoro e la famiglia… vi porto nel cuore ci mancherebbe e spero finisca presto questo febbraio grigio, brutto e piovoso… spero domani pomeriggio di trovare mezz’ora per commentare questo post. Bellissimi tutti i vostri commenti, potenti, originali, stravaganti, scritti da zerofolli con le palle (ops!)… un bacio grande a Debby, fantastica. Un saluto particolare ai nuovi arrivati, siete degni di questo Blog amici. Un abbraccio forte, più forte, invece, alla vecchia guardia del Blog, colonne portanti dello Zerocondominio, Marco, Luigi, Claudia, Ilaria, Stella, Grazia, Ghis, FABRIZIA… La chat è chiusa, volevo salutarvi live… scappo al lavoro. Vi voglio bene. IO VOTO ZERO

    "Mi piace"

  41. vorrei dire la mia sul fatto di votare Renato, magari si presentasse io sarei sicuramente la prima a votarlo , anche Renato s’è espresso sulla politica e cito un tratto dell’intervista che si trova sul libro Zero A Zero:consiglio a qualche politico di fermarsi a casa mia per qualche giorno e aprire la cassetta delle lettere, sono disposto a dargli le chiavi,le lettere se le possono portare a casa sono di gente disperata che vede in me l’unico disposto a dar credito e ascoltarli,leggano pure tutto con calma,poi mi chiamino ,le loro prime parole dovrebbero essere “ci vergogniamo di non aver capito prima”intervista rilasciata a Radiouno 1999. Debby se vuoi puoi tranquillamente cestinare tutto cio’ un bacio p.s. magari fosse vero, putroppo non lo è

    "Mi piace"

  42. Pierluigi mannaggia la chat sta per aprire ora ma tu sei andato…intanto ti aspettiamo quì al più presto 😉
    Beh oddio io ero stata un pò diplomatica con l’anonimo ma vedo che voi non avete badato a parole ah ah ah eh sarà un sorcane! Visto come siete bravi a rispondere la prossima volta certa gente la pubblico così invece di arrabbiarmi magari mi diverto :mrgreen:
    Anto e Cla grandi!
    Maria sai ciò che penso di te, sei fantastica!!!!!
    Tesorino quel “magari ce stai dentro pure bene” ah ah ah ah
    Baci

    "Mi piace"

  43. Grazie Maria, di cuore, il tuo affetto per me e per gli altri, arriva spesso in punta di piedi, alla tua maniera, o arriva per … altre vie… 😉 ma io non avevo dubbi, sei una donna straordinaria anche tu, e non sono l’unico a pensarla così… cosa hai fatto o hai di straordinario? Te lo dico io, alla maniera de roma e de Zero: pecché c’hai un core grande così………………………………………………………………………………….
    Pierluigi anche te sei una colonna portante del blog e c’avemo pure la foto in duplex version. Cerca magari di commentare più spesso. E buon lavoro, accidenti pure tu a quest’ora… Carissimi amici, io sono in questa stanza del condominio e sapere che voi siete dall’altra parte, nel salotto (chat) davanti al camino a raccontarvi mi rattrista perché non sono con voi, ma vi so felici di stare insieme, e questo mi basta. Felice notte.

    "Mi piace"

  44. Quanti commenti e a dire il vero non sono riuscito oggi a leggerli tutti, ma lo farò. Sembra UNA VITA FA …. Ma sono passati pochi giorni. Debby ho letto il tuo dispiacere per chi non frequenta più il blog con la frequenza di una volta, e poiché da un po’ io sono uno di quelli, volevo dire che per quanto mi riguarda mi spiace, ma è un periodo così. Mi libero tardissimo e spesso con la testa e gli occhi gonfi. Te lo avevo accennato, ma ci tenevo a dirlo qui. Spero che presto tutto torni come prima e anche la mia presenza qui. Ci tenevo a salutare Cristina, che è abbastanza nuova ma per fortuna presentissima e di cui ho letto i commenti oggi e che non ho mai “incrociato” trai i corridoi dello zerocondominio …. “la vita si diverte, crudele a volte lei, ingannala se vuoi, fatti trovare VIVO, e qui …. “ spero di esserci anch’io con te e gli altri sotto quelle transenne prestissimo ad un concerto (sembrava l’idea di un paio di folli, ma ora è il desiderio di tanti ZEROfolli).
    Il post. È verde. Non so Debby se hai scelto volontariamente i colori. Dopo tanto rosso d’amore, il verde della vita. Talvolta i profumi ed i colori trasmettono immediatamente concetti e sensazioni difficili da descrivere, o in ogni caso meno immediati di quanto non lo siano a mezzo dei primi: e penso che il verde sia il colore più adatto a descrivere il percorso di vita di Renato di cui hai parlato e che lui stesso ricorda a voce dal palco. Si, una rivincita per lui, ma dall’esito scontato: la sua dignità da sempre, la sua coerenza nelle cose sostanziali cioè nei sentimenti non potevano che portarlo li dove lui ha trovato la sua soddisfazione, ed è questa alla fine la sua vera rivincita.
    Alcuni di voi sanno che c’è una frase, tra le tantissime delle canzoni di Renato, che sento particolarmente vicina a me e riguarda proprio questo post “ … amerò la gente come me, che ogni volta cambia pelle, che un giorno è sull’asfalto un altro giorno è fra le stelle …”. Si proprio così, da su a giù … e alla fine ti stanchi …. E “me so ridotto pelle ed ossa” . Di certo non è purtroppo ancora arrivato il tempo di “sentirmi parte di una sinfonia”, nella vita intendo.
    Fabrizia condivido quello che dici sull’influenza che gli altri possono avere nel filtrarci la realtà: è terribile. Io ogni tanto quando posso mi ci butto dentro: lì loro non ci sono, ma solo i miei occhi, il mio naso, il mio tocco. Insomma percepisci le cose di più per quelle che sono, come sono, e rivedi il lato B delle cose, che spesso è quello nascosto e migliore di ciascuno, o in ogni caso quello non ufficiale, quello non istituzionale. Nei giorni scorsi sono stato in una città dove ho vissuto per alcuni mesi anni fa, e tante situazioni mi hanno ricordato quello a cui accennavate, e cioè che occorre scrollarsi di dosso tanta polvere

    "Mi piace"

  45. Inizio la mattinata con questo pensiero..se è vero che qua nel blog si scrivono delle belle pagine di vita e l’entusiasmo qua è l’ingrediente principale..beh devo dire che tutto questa vita continua anche la sera in chat o per meglio dire nel salotto, perfetta definizione Marco..si perchè nel salotto solitamente si chiacchiera tra amici, si fanno due sane risate ed è quello che facciamo NOI. Dopo una giornata magari storta, piena di stress e preoccupazioni, quelle che tutti abbiamo, fa molto bene rilassarsi un attimo e staccare la spina perchè anche il benessere dell’anima è importante almeno per me lo è! Per cui miei cari amici, VOI sapete benissimo chi siete vi dico che siete fantastici e vi abbraccio con affetto. A coLEI che dirige la musica un abbraccio un pò più grande!
    Ps Lo so non faccio testo ah ah …me te lo dico lo stesso SEI GRANDE!! 😉
    Buona giornata a tutto il blog…

    "Mi piace"

  46. ciao blogggggggggggggggg!!!!!!!!! ho letto i commenti sono tutti belli siete degni figli di zerooo!!!!! debby ho visto che nessuno ha commentato il post o pochi come hai detto ma io siiiiiiiiiiiiii!!!!!! per l’anonimo mi unisco al coro e sai che ti dico cambia aria se non ti piacciamo!!!! marco grandissimo uomo ti invio un mega bacio!!!!

    "Mi piace"

  47. Una vita fa, non pensavo che , sarebbero un giorno la.
    Una vita fa, non immaginavo ne legger , ne scrivere la vostra lingua.
    Ho trovato qua Passione, Amore, Verita.
    Hotrovato anche la sanna Rabbia che salva.
    Insieme continueremo a andare avanti.
    Insieme siamo piu forti e grandi.
    Buona giornata a tutti.

    "Mi piace"

  48. Si cara Claudia , anch’io mi sento benissimo in questo “ChatSalotto”, con amici , veri e cari , amici di sempre e per sempre. Bacissimi a tuti VOI.

    "Mi piace"

  49. Ci riconosci, potrai scusarci
    se non vogliamo perderci più…
    è già importante questo presente…..
    Anche se ieri sera ho partecipato poco e spero mi scuserete, concordo con voi, Claudia e Ghis…il salotto di Debby è un posto magnifico.
    BACI 🙂

    "Mi piace"

  50. Buon zero pomeriggio a tutti i miei amici del Blog.
    Un bacio immenso a Debby.
    Grazie Maria, ha ragione Marco, sei una persona con un cuore grande così …
    La tua amicizia per me e per tutti gli altri arriva in silenzio, sotto voce, ma giunge nell’anima e fa un gran bene …
    Sei straordinaria, Renato sarebbe orgoglioso di te.
    Gioia, anche tu sei unica, non ho parole per farti arrivare il mio grazie immenso.
    Una vera sorcina anche tu, di cui Renato può vantarsi.
    Ciao Luigi, anche per me è un piacere salutarti.
    Antonella, pure tu ti ci metti … addirittura invidiarmi per la mia forza, la mia energia … ma , non so se mi merito tanto …
    Posso solo dirti che vivo la mia quotidianità tranquillamente, la miastenia mi ha insegnato ad affrontare le cose con calma, con pazienza, a non correre 8 anche perché non posso !!! Ah, ah ah !!!), a scherzare sulla mia malattia, a non prenderla mia troppo sul serio.
    Ma non sempre ci riesco, anche se adesso sto molto meglio rispetto a 20 anni fa, riesco a lavorare come le persone normali, anche se ,come dice Renato, sono loro gli inabili che pur avendo a volte non danno …
    Sai, porto avanti un ufficio di cui sono responsabile, ufficio relazioni con il pubblico e segreteria del Sindaco e penso che sarebbe dura per chiunque, invalido o no, perché anche gli altri seduti ,dietro una scrivania sono esattamente come me !!!
    Nel mio ufficio non devo competere nella corsa dei 100 metri, quindi … non so se mi sono spiegata.
    Torno dopo per rispondere a Marco, che nel frattempo saluto, con affetto.
    Cri

    "Mi piace"

  51. Marco, hai perfettamente ragione, parlare di clonazione umana fa impressione, però, come dici tu i successi della ricerca sulle staminali riguardanti le malattie genetiche, ad opera, fra l’altro, di luminari italiani mi regalano una speranza in più.
    Io aspetto che succeda qualcosa di definitivo che ponga la parola fine a questo cavolo di miastenia e come me anche altri ammalati di sclerosi, di distrofia, malattie genetiche ben più gravi della mia, perché progressive. Per fortuna la mia forma di miastenia è leggera e con gli anni sono sempre migliorata molto.

    In Italia sembra che non si abbia il coraggio di andare avanti, di progredire, forse, come tu sostieni, si ha timore di tutto ciò che è novità e questo mi porta a pensare che ci siano interessi economici che a noi comuni mortali non è dato sapere.
    Pensa che io devo assumere un farmaco salvavita, non dico il nome per non creare polemiche, farmaco che costa solo 4 euro a flacone e che il servizio sanitario nazionale mi passa gratuitamente.
    Ebbene, qualche anno fa questo farmaco era introvabile, la casa farmaceutica che lo produceva aveva deciso, di punto in bianco, di non produrlo più, perché dalla sua vendita non otteneva grandi guadagni.
    Così, il farmaco nella mia zona non si trovava più ed io, disperata (e con me tutta la mia famiglia, ti lasco immaginare ….) mi sono dovuta rivolgere ad alcuni miei amici e parenti che lavorano ed abitano fuori per riuscire a recuperarne qualche flacone.
    Poi il farmaco è stato nuovamente prodotto da un’altra casa farmaceutica e tutto si è risolto.
    Un’altra vergogna della nostra bella Italia.
    Volevo dirti un’altra cosa : Marco, dietro questo pc immenso sei …
    Cri
    P.S. Debby, se vuoi non pubblicare, capirei benissimo.

    "Mi piace"

  52. io sono sorcino da quando ero piccolo,in tutti i miei vent anni di vita ascoltando qua e la testi musicali di altri artisti, nn mi hanno fatto provare niente in confronto di quello ke provo x renato quando lo sento.
    purtroppo sono sempre nella vana ricerca di confrontarmi cn qualke sorcino, vana xkè qui dove sono io nn ci sono,quindi quando vedo questi siti nel pc mi si apre il cuore leggendo quanto tutti siamo attaccati a questo grande artista……….tutte le parole ke escono dalla bocca sn spese bene.Vi ringrazio di esistere xkè penso ke se si ascoltano le poesie di Renato si è profondi e si va alla ricerca di motivi ke vanno in profondità e nn si fermano in superficie………Ciao a tutti Sorcini!

    "Mi piace"

  53. tu che aspetti che sia vita anche tu, tu che senti di piacere di piu,
    tu quante altre volte tu finira che il mondo scoprira che esisti
    vai tranquillita verso la gente che vuoi, vai sicuro che poi gli piacerai
    ci stai a dare un calcio ai guai,
    a dire no alla noia che ti toglie la voglia e poi
    per noi, tu sei ancora qui che canti,
    tu la spinta per tornare su, ancora su
    e allora dai lasciati andare in questo mare
    un mare che non ti aspettavi piu, calore che sai solamente tu
    su te noi ci scommetteriamo, noi per te mille altre volte ci bruceriamo
    sei tu quell’angelo che prima o poi decollera
    sei tu che conti solo tu il resto è la fin quando la sete si plachere
    di te noi ci ubriacchiamo e ci confondiamo
    non puoi tentarci e poi lasciarci
    e ti diranno che sei sempre un vagabondo
    eppure ancora qui ti fermerai è solo per noi che canterai, per NOI!

    Renato, sei ancora vivo e non invidi, spero che l’obbiettivo tuo è ancora scrivere di VITA.

    Buon fin de settimana a tutti gli amici del blog.
    Cara Debby, la mia professora di romano. Sicurro che con te diventero bravissima in questo linguaggio. Un bacio grosso

    "Mi piace"

  54. Cari amici, mi piacerebbe davvero se Renato diventasse sindaco di Roma.
    Lui sempre così vicino alle persone meno fortunate, così vicino alle sue periferie, alla sorte di tanti ragazzi senza futuro.
    Lui così intento a dare voce all’arte, alla musica, alla poesia.
    Lui che ci esorta a rafforzare i rapporti umani anche laddove sembra impossibile farlo, nei quartieri divenuti ormai dei paurosi agglomerati, senza umanità nè amore.
    Lui sempre attento a mantenere vive certe abitudini di vita ormai scomparse e che erano tipiche della Roma di una volta, della sua Roma.
    Lui che possiede naturalmente quella bonarietà e quella simpatia tipiche del vero romano.
    Romani del blog, che dite, lo votiamo davvero?
    Bacioni a tutti i sorcini del Blog e buon fine settimana!
    A presto!

    "Mi piace"

  55. Ciao sorcini,
    mi dispiace oggi non ho potuto essere quì con voi, ma con grande piacere vedo che siete passati di quì.
    Comincio subito con il dare il benvenuto a Roberto che non è il nostro Roberto, se dove sei tu non ci sono sorcini quì da noi ne abitano tanti,
    stai con noi!
    Ghis, Cla e Grazia amiche voi siete straordinarie che animate il nostro salotto!! 😉
    Un abbraccio alla nostra assidua Cri, grazie per il tuo intervento molto importante.
    Vanessa cara francesina brava continua così, ti voglio sempre più presente tra noi!! Per il romano certo hai una gran professoressa 😉
    Gioia…come non essere daccordo con te? Noi ne abbiamo proprio bisogno!!
    Un saluto a Stella.
    Luigi diciamo che i colori non sono proprio un caso, rosso come l’amore e verde speranza!
    Baci a tutti.

    "Mi piace"

  56. vita mia…..stavolta dove andiamo ……vita mia…….in quale direzione incontro a chi……che bello ritrovarti qui…..

    Come dice Renato….a volte ci si stanca di sorridere, per niente….
    La vita va vissuta sorridendo….. chi sorride non sarà mai schiavo…….

    Ecco noi….dobbiamo regalare sempre un sorriso…….dobbiamo riempire la nostra vita di sorrisi…. perchè un sorriso ….puo regalare felicità alle persone che ci vogliono bene e che vivono con noi giorno dopo giorno…

    ………lasciandoci portare via dal vento….. notte zerocondomini…….

    vi porto sempre dentro…..nei giorni di burrasca…..e in quelli senza vento……

    "Mi piace"

  57. Buon zero week end ai miei cari amici del blog.
    Stamattina sono a casa dal lavoro e sono molto mattiniera.
    Buon sabato mia cara Debby, ieri mi sei mancata.
    Volevo salutare il nuovo arrivato Roberto e dirgli che qui si sta veramente bene … la gente come noi si arrangia come può, condivide un dispiacere, non ti dice mai di no …
    Saluto con affetto Marco, il mio dottore preferito !!! E Zerobaci a Maria, alle due francesine Ghis e Vanessa, Claudia, Gioia, Luigi, Pierluigi,Roberto, Anto, Ila, Fabry, Grazia, Jona, Tina e se ho dimenticato qualcuno non me ne vogliate.
    Debby carissima, questa settimana abbiamo creato un bel Zeromovimento sul blog, e,anche se, come dici tu non abbiamo commentato molto il tuo splendido post, abbiamo parlato di vita vissuta, in tutte le sue sfaccettature ed io ti voglio ancora ringraziare per tutto.
    Però, adesso, un commento a Il Circo non me lo toglie perché penso che sia la giusta conclusione a questa settimana dove il CARROZZONE della vita con il suo circo ha fatto da protagonista assoluto.
    Un uomo che ha vissuto ha più di un mondo dentro sé e questo vale per tutti, anche per un clown, ormai solo in un circo deserto.
    Ma di un uomo non si riderà, se quell’uomo custodirà gelosamente dentro sé i suoi ricordi più intimi per farne un bagaglio da cui attingere quando la vita, a volte crudele, si diverte a fare del male.
    Il solo modo per ingannarla è quello di farsi trovare vivo e presente, capace, con la solo forza del pensiero, di sciogliere i ghiacciai e di muovere le montagne
    Solo così i perché divengono perle rare.
    Saranno lacrime d’amore quei sorrisi strappati agli altri, i quali, grazie alla generosità del prossimo, riescono a bagnarsi di poesia, a sentirsi parte di una sinfonia, a raccogliere le stelle in una notte di luna che si fa bella come mai.
    Un momento di infinito che si scomoda per quel clown, che se ha istruito bene il cuore, niente può più ferirlo, ormai è immune dal dolore.
    Lui sa bene che si può morire di timori e d’incertezze, ma, ormai forte e fiero di sé, spalanca la finestra e respira il sogno più che può.
    Finalmente mette in pista la sua nuda verità nel suo circo, nella sua arena e chi lo ha deriso, questa volta capirà.
    Via talco e rossetto dal suo viso, niente trucco.. che a guardarci negli occhi sia la faccia sua vera …
    L’applauso per lui è uno solo quello suo perché ora si … lui si piace e si diverte, soddisfatto come un Dio.
    Buffo e goffo ieri … un pagliaccio , ma sotto quella luce … Immenso è …
    Questo è Renato …
    Applausi infiniti da tutti noi …
    Cri

    "Mi piace"

  58. Carissima Debby e amici dello Zerocondominio buongiorno a tutti!
    Solo stamane, visto che ho il giorno libero, sono riuscita a fare un “salto” sul blog e dunque a leggere tutti i commenti più recenti.
    Debby, tesoro, quando “spippoli”, come diciamo dalle mie parti, fai attenzione! Dovresti saperlo meglio di me che una città magica come Roma riserva sempre mille sorprese, non è così? Quanto a me, questa è stata la “mia” settimana: mercoledì scorso ho compiuto i tanto “attesi” ANTA… ma, in fondo, mi sento proprio come prima… sono felice, anche se, come al solito, in “compagnia” del mal di testa.. che ci vuoi fare, ormai, mi devo proprio rassegnare… Scusa se sono uscita un po’ fuori dal seminato; spero, in breve, di avere il tempo di fare una riflessione più attinente a questo carismatico post.
    Per adesso, uno ZEROBACIO e… mi raccomando: occhi aperti.. anche per tutti noi!

    "Mi piace"

  59. ciao a tutti i miei cari amici, di corsa, ma ho seguito tutti i post … scusate di nuovo …volevo dirVi che ieri sera sono stata a cena con le ‘ragazze’ di palestra e c’era anche la mia compare sorcina Antonella, ad un certo punto ci siamo messe, da una frase così per caso, a cantare una canzone di Renato, IL CIELO,abbiamo scoperto altre sorcine, e abbiamo parlato di Renato ,dei suoi concerti di tanti anni fa, dello speciale andato in onda su Rai 3 ,- a proposito l’avete visto, è stato bellissimo – e ci siamo crogiolate nelle sue canzoni, nei suoi bellissimi abiti di tanto tempo fa , e il sogno di tutte è stato quello di poterlo conoscere, probabilmente faremo una spedizione a Roma,……..mah vedremo .
    tutto questo per dire quanto è grande il mondo di Renato, quanto da con le sue parole,e mi viene in mente una strofa: una vita fa …….
    ciao Debby magari se veniamo a Roma ci troviamo eh, ciao da Cinzia di Arezzo

    "Mi piace"

  60. Buongiorno sorcetti, e come faremmo cara Debby a non passare di qua tutti i giorni? 😉
    In questa mattinata un pò grigia per me , ho sentito il desiderio di riascoltare una canzone, beh definirla canzone è riduttivo perchè è un capolavoro autentico…..Quanta vita anche qua….la tua e la nostra VITA caro Renato…..
    E poi
    di colpo eccomi qua
    sarei arrivato io
    in vetta al sogno mio
    com’è lontano ieri
    e poi
    più in alto e ancora su
    fino a sfiorare dio
    e gli domando io
    signore
    perché mi trovo qui se non conosco amore
    sboccia un fiore malgrado nessuno lo annaffierà
    mentre l’aquila fiera in segreto a morire andrà
    il poeta si strugge al ricordo di una poesia
    questo tempo affamato consuma la mia allegria
    canto e piango pensando che un uomo si butta via
    che un drogato è soltanto un malato di nostalgia
    che una madre si arrende un bambino non nascerà
    che potremo restare abbracciati all’eternità….
    Saluto tutto il blog….un bacione a Debby. 🙂

    "Mi piace"

  61. Eccomi!!
    Ciao a tutti, sono io un pò latitante da ieri :mrgreen:
    Vorrei mandare un abbraccio ad Edy!!! SMACK!
    Cinzia bentrovata è da un pò che non ti si intravedeva quì.
    Cri mia cara grazie per aver prestato attenzione al Post, perchè si salutiamoci, raccontiamoci ma non perdiamo mai di vista il senso del Blog che sono i Post che io penso e scrivo ehhhh!!! 😉
    Saluto Claudia e Andrea.

    "Mi piace"

  62. Anche a Parigi è un sabato grigio , allora ecco mi qua nel azzuro del nostro Angolo di Paradiso. Io da sta mattina mi ascolto “en boucle” (in italiano non so dirlo , ancora meno in romano!! , significa que ascolto da stamattina il stesso cd….) Via Tagliamento.
    Vi auguro a tutti un dolce week-end.
    Mille baci agli amici del salotto.

    "Mi piace"

  63. Nella guerra dei numeri che speranze hanno i deboli
    forse brillano giusto un attimo per tornare nell’oscurita’
    sono ancora complice di questo gioco impossibile
    ancora libero d’amare
    e ogni volta ritornare a vivere vivere,
    un rimedio alla paura
    vivere vivere….finalmente intensamente
    vivere vivere….ogni brivido dentro te
    Questa mattina l’ho ascoltata, caso raro, alla radio….anche qui Renato e la vita…approfitto intanto per augurare a tutti un buon fine settimana!
    Voglio dire a Cristina che i tuoi interventi sprizzano vita, umorismo ed intelligenza; per tutti quelli che come te vivono sulla propria pelle determinate situazioni, mi accorgo di quanta verità ci sia nella frase “siamo noi gli inabili, che pur avendo a volte non diamo”…
    Baci affettuosi alle mie zeroamiche 😉

    "Mi piace"

  64. Ghis, francesina dispettosa ,anche qui in Liguria , il tempo è grigio, c’è vento e fa più freddo rispetto a ieri. … ma noi non disperiamo … proviamo a riscoprire le stelle, a risentirci dentro la nostra pelle, a contare fino a mille …
    Anzi, fino a ZERO !!!
    Tornando al post che Debby ci ricorda, giustamente,di commentare sempre, potrei dire che oggi la mia mente indietro va, sfida il tempo, la memoria, vuol tornare là dove quel ragazzo con tatti ricci e tante idee per la testa ha cominciato la sua esterna sfida al mondo.
    Proprio là, dove l’odio era più forte di una carezza, una certezza. Là dove a pugni si fa per stare a galla …
    Forse noi non ricordiamo quando quel ragazzo senza fortuna, cercava i suoi primi accordi, quando cantava alla luna …
    Lui … con quella faccia spaurita da solo contro la vita.
    Quel bambino è ancora qua, ha la barba, sembra u’uomo , ma è un bambino in verità …
    Trema ancora eppure va, quante volte lo hai punito, ma lui si è difeso e adesso che è grande sempre più solo sarà.
    È la sua sorte, ma è ancora vivo ed è qui e ancora canai alla luna, ragazzo senza fortuna, sei ancora vivo, sei qui,
    Si Renato, tu sei qui che canto per noi … ancora e per sempre.

    Bacioni per te Debby.
    Saluto Edy e Cinzia, che ancorano conosco.
    Grazia, sei immensa, hai compreso perfettamente il mio pensiero. Affettuosità …
    Cri

    "Mi piace"

  65. “Che mi manchi davvero vita mia
    le mie radici la mia coscienza
    a braccia aperte rincontrati è un piacere… libertà!”….La mia colonna sonora di oggi è “A braccia aperte”, non faccio che canticchiarla da questa mattina 😀 anche in questa canzone Renato parla di vita, la sua ma anche la nostra e quando ascolto frasi come ” percorrerò a ritroso un viaggio che mi costa lacrime”mi vengono i brividi….povero Renato ne ha dovute passare un bel po’, meno male che ora ci siamo noi a sostenerlo!!!! Buon weekend a tutti e Debby mi raccomando cerca di fare un bell’incontro…. 😆

    "Mi piace"

  66. Visto che oggi il mio morale è un pochino salito, diciamo che non è più sotto i tacchi, è alle caviglie…e visto che questa settimana abbiamo toccato temi anche impegnativi e per niente allegri, volevo terminarla dedicandovi questo canto di speranza, perché come diceva Debby, Renato ci fa affrontare temi seri, ma il suo messaggio è sempre di speranza; speriamo quindi serva un po’ a rasserenarci, baci e buon fine settimana.

    Non disperare, il cielo sta cambiando colore
    Non disperare, domani il sole risplenderà.
    E fra un sospiro ed un batticuore, la vita è qua!
    …Si offre più azzurra che mai.
    Sta cercando l’estate anche lei.
    Voli sereni e infiniti, aspettano noi!
    Io sono qui se mi vuoi.

    Le nostre speranze, non sono ancora rimpianti.
    Andiamo avanti, il tempo una spinta ci dà.
    Io sono pronto a riprendere il vento. A rischiare e tu?
    Non può finire così!
    Raccontiamoci un’altra bugia.
    La nostra stagione migliore fu la fantasia!
    La fantasia!

    Questa paura…oggi più invadente di allora…
    Ma quegli ostinati ragazzi , non si arrendono mai!
    Stanno cercando ancora uno spazio, la libertà.
    E quegli ideali lo sai,
    avranno sempre vent’anni vedrai!
    Perché questa voglia di crescere invecchia mai. Mai!

    Mai più veleni e radioattività , uomo!
    Tornerà verde quest’età.
    Ci sarà ancora poesia, uomo!
    Rabbia coraggio e lealtà.
    L’amore vive, si esalta e si commuove,
    finché, sei con me!
    Quei ragazzi, non ci crederai…siamo noi!

    ps: Andrea il tuo commento è bellissimo, me lo stamperò e me lo incollerò sopra al letto, bacioni

    "Mi piace"

  67. ciao Debby, eccomi di nuovo quì, pronto a ri seguire il tuo blog… alla fine il pc ho dovuto comprarlo nuovo… periodo di folli spese questo… prima la macchina, poi il pc…. non so, cos’altro??? spero sinceramente stop!!!!
    ora ti saluto che mi stò avviando per il centro… chissà che anche questa non sia una serata magica… coronata magari con un nuovo incontro… poi da quello che ho capito dovrei essere nei suoi paraggi…. speriamo bene!!!! un bacione!!!! Chry

    "Mi piace"

  68. “…e fino a che si insegnerà la VITA
    la più esatta testimonianza la offri tu
    quel tuo soriso lancia un’altra sfida
    la speranza non morirà
    se quel miracolo si ripeterà
    inventerai favole che nessuno ha il tempo di ascoltare
    se tu vuoi rivivrà la memoria
    curioso ed intrigante tu
    correvi su e giù osavi di più
    è li che ha inizio la tua storia
    chiudi gli occhi e non aprirli se
    questa VITA un gioco più non è
    gioca bambino e sogna finchè puoi…”
    Ho appena finito di leggere i vostri commenti, quanta vita vera raccontata in questo post….
    Io faccio un po’ il latitante (e tu Debby che fai mi copi? 😉 ) e vengo rimpiazzato subito da un altro Roberto…ma non è un problema, quando non ci son “K” e “nn” quello sono io! Un saluto al mio omonimo.
    Buona domenica a tutti! 😀

    "Mi piace"

  69. Ciao Cristiano e bentornato!!!!
    Abbraccio Cristina Ila e Grazia!Fabry menomale che il tuo umore è un pochino migliorato, baci.
    Un saluto al nostro Roberto.
    E veniamo a te francesina dispettosa…GRAZIE per la bella dedica a quest’angolo di paradiso..ma guardando il video ho pensato che tu abbia scelto come tuo maestro di vita il DOCTEUR, trovo molte similitudini con i suoi video :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    A Roma è praticamente primavera, la mia allergia ringrazia 😦 W l’inverno!!!! 👿
    Buona domenica a tutti!

    "Mi piace"

  70. Queste imagine sono i miei “amori” di sempre , e certo ci sono similitudine con certe scelte Del nostro amato Docteur ( bacissimi Marco) , e l’avevo sottolineato gia in un commento precedente !!! Questo è la magia della vita , pur essendo “lontano” possiamo avere “amori” in commune e scoprirlo , un giorno , su un angolo di paradiso, imaginato da una “romana allergica” ( ancora una similitudine!!!) e fantastica.
    Buona domenica a tutti.
    Bacissimi mia carissima Debby

    "Mi piace"

  71. Buongiorno a tutti e buona domenica!!
    Ebbene sì ci sono!!!
    Scusate la mia latitanza ma devo dire che nonostante in questo periodo sono un pò assente, questo blog e Renato fanno parte della mia VITA!!
    Anche se non ho scritto spesso il mio pensiero è sempre qui.
    Riguardo a Renato e la sua VITA sono qui a ringraziarlo per la costanza che ha avuto nel rialzarsi ogni volta che è caduto, la sua perseveranza e la sua indifferenza verso chi non gli ha voluto bene lo hanno premiato perchè in cambio c’é un mondo di sorcini che lo ama alla follia e lo apprezza per il suo amore per la VITA, perchè la canta in ogni sua canzone e la fa apprezzare anche a chi non la ama molto o ha perso fiducia in lei.
    Riguardo alla mia vita (scusate il personale) in questi giorni è stata mio padre che ha compiuto 80 anni e mio figlio che ne ha compiuti 18.

    Spero di essere più presente nel prossimo post.
    Un abbraccio a tutti in particolare a Debby.

    "Mi piace"

  72. Ciao Tinuccia, sempre ben lieta di leggerti 😉 Un abbraccio a te!
    Ghis tanti baci dal cuore.
    P.S. Ieri ho dimenticato di dire una cosa a Edy, perchè non sei più passata per il tuo compleanno poi?
    Anche se in ritardo ti faccio tanti tanti auguri!!!
    BACI

    "Mi piace"

  73. Buongiorno a tutti…
    Ho visto il tuo video cara Ghis..che bella dedica per il NOSTRO angolo di paradiso preferito…brava!
    ….Vita mia..stavolta dove andiamo vita mia….in quale direzione incontro a chi..che bello VITA ritrovarti qui…
    Buona domenica meravogliosa gente….
    Baci Debby 🙂

    "Mi piace"

  74. Buongiorno, buona domenica a tutti sorcetti! Tutta la mattina ascoltando Renato in totale relax mi ci voleva proprio ragazzi. Saluti a tutti

    "Mi piace"

  75. … spiagge immense ed assolate, spiagge già vissute, amate e poi perdute … l’inverno passerà tra la noia e le piogge, ma una speranza c’è che ci siano nuove spiagge …
    Buona domenica meravigliosa gente che popolate le stanze di questo zerocondominio , dotato di ogni comforts.
    Anche qui in Val di Vara il tempo è splendido, fa caldo e sembra primavera, in giardino sono già sbocciate le margherite e le viole !!!
    Anche la mimosa è in fiore … splendida. Si sta che è un incanto.
    Ho visto il tuo video cara Ghis … grazie moltissimo, ci voleva proprio un video così in questa domenica soleggiata e in quest’angolo di Paradiso.
    Abbraccio Debby con l’affetto di sempre, saluto affettuosamente il mio dottore preferito, che non ho più sentito e dà il benvenuto a Cristiano, un altro Cri nel nostro zerocondominio.
    Così facciamo come i grilli Cri… Cri. tanto ormai è primavera !!! Ah, ah , ah !!!
    Sono contenta per te Fabry che il tuo amore è salito alle caviglie !!! Ah, ah, ah !!! Sei troppo forte !!!
    Saluti zerofolli a tutti gli altri amici e alle ragazze del blog.
    Bacioni.
    Cri

    "Mi piace"

  76. Sono passata solo per augurarvi Buonazerodomenica a tutti….
    Dopo mi leggerò tutti i commenti…………..
    Ciaooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!1
    🙂
    p.s. Qui il tempo è molto bello che sembra quasi primavera…
    baci
    Antonella

    "Mi piace"

  77. L’angolo di paradiso ringrazia del pensiero la generosa francesina…sono contenta si senta aria di primavera, in verità qui a Torino stamane eravamo persi in una nebbia fittissima (….Claudia tu mi capisci…)!
    Buona domenica a tutti…un bacio a Debby…mi spiace per la tua allergia 😦 A presto.

    "Mi piace"

  78. ringrazio vivamente Debby del bentornato 😀 e Cristina per il benvenuto 😉 … e approfitto per dare una buona domenica sera a tutto lo ZEROCONDOMINIO… un abbraccio a tutti!!!!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.