DONNA DONNA DONNA

donna-donna-donna1.mp3

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/YZj1f6qHz6U" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Post consigliato dal mio Collaboratore, si tratta di una canzone che amo molto, stupenda, di Renato Zero contenuta in “Soggetti smarriti” ossia Donna donna donna.Ho caricato sul Post un breve passaggio della canzone, quello che mi piace di più, purtroppo non è legale caricarla tutta, in ogni caso oltre a questo sotto troverete il testo.Premetto che per me non è molto facile scrivere un Post su questo brano che ritengo molto struggente, profondo, complicato e intenso ma ci proverò lo stesso perché tale è la bellezza che non può passare inosservato, i suoi fans credo che non gli abbiano mai dato la giusta considerazione e forse nemmeno Renato stesso.E’ una storia come tante ce ne sono nella realtà che racconta i conflitti interiori di un uomo, di una “ coppia” che si incontra ad esclusivo fine sessuale, lui un uomo che non si sente più capace di amare, lei una donna che lo conduce sempre lì…con lo stesso scopo…lo stesso gioco…lui si domanda cosa resterà di loro fuori da quel letto, la totale incapacità di comprendere quello strano bisogno di ripetersi ogni volta senza mai mettere in conto l’Amore, il meccanico assurdo bisogno di tornare qua… Su tutto prevale l’istinto dei sensi e non del cuore.

Ma un dubbio gli sorge…potrebbe essere lei la donna che potrebbe aiutarlo a riscoprirsi, ad amare e magari a dare molto di più di una prestazione fisica, a tratti sembra quasi una disperata richiesta di aiuto.

Ascoltando la canzone è quasi come vedere un film a mio parere, come se si dividesse in un primo e secondo tempo ed infatti alla fine le cose cambiano, lei riesce a troncare quella relazione, va per la sua strada, ottiene la sua indipendenza e diventa irraggiungibile per lui che invece vorrebbe riconquistarla anzi ne è quasi sicuro di riuscirci, il disperato grido di “Tu vivi, ti prego vivi “a mio parere è a libera interpretazione, come se lui volesse lasciarla libera, che viva la sua vita nonostante si sia accorto di volerla accanto a se.

Il passaggio che sempre mi ha commosso di questa canzone è: “Anche se il mondo va avanti, Tu non scordarti di me, di tutti i preziosi momenti che hai speso con me!”

E’ di una bellezza struggente questa frase che poi unita a quella musica da i brividi.

Ebbene questo passaggio porta a pensare che non era sesso ma effettivamente qualcosa di più profondo.

Come ben saprete vanno di moda le cosiddette “amicizie particolari” che consistono proprio in questo tipo di rapporto, spesso accade che uno dei due si accorge troppo tardi di quanto fosse importante quella persona, ma questo fa un po’ parte dell’animo umano, chissà perché ci si accorge di tenere veramente a qualcuno sempre quando quella persona se ne è andata via…

Il resto preferisco commentarlo insieme a tutti voi.

P.S. Ovviamente questa è la MIA interpretazione, quella che gli ho dato fin dal primo ascolto ma vista la scelta del brano qualcosa mi dice che il mio Zeroc. gli abbia dato un interpretazione completamente diversa…

DONNA DONNA DONNA

Mi lascerò trasportare dai sensi miei.
Non opporrò resistenza.
Fai presto, dai!
Mi presto, ancora una volta al gioco tuo.
Muto, farò la mia parte
Sarò efficiente, io.
Schiavi, di questo rituale. Puntuali, noi…
Qui a rotolarci. A sudare.
Non sai perché lo fai…
E fuori da questo letto di noi che mai resterà.
Il meccanico, assurdo bisogno di tornare qua!
E se donna, fossi tu…
Ad aprirmi gli occhi, fossi tu!
Mi aiuteresti a riscoprirmi.
E io potrei riabilitarmi.
Potrei darti di più!
Donna, smetterei… di mentirti, per usarti, e uscirei…
Da questa alienazione e questi muscoli in tensione, allenterei!
Tu, una ragione di più…
E chi potrà salvarmi, se non tu!
Tu vivi. Tu vivi. Tu vivi, se vuoi…Ch’io viva!!!
Irraggiungibile, adesso sicura vai…
Ti muovi, lavori, hai successo
Hai vinto ormai!
Anche se il mondo, va avanti Tu non scordarti di me…
Di tutti i preziosi momenti che hai speso con me!
E se donna, lo vorrai mille altre volte donna, nascerai.
E qui, potrai fermarti, riscaldarti, riposarti.
Riuscirei a riconquistarti, lo so!
Donna… finché vuoi….Non stancarti di essere donna… Questo, mai!
Continuerai a stupirmi, ad eccitarmi, ad imbrogliarmi…
Non fermarti…Continua così!!!
Donna. Donna!
Donna, tornerai!
Un’altra volta, donna, lo farai?
Vivi, ti prego! Vivi, tu vivi!!!

407 pensieri riguardo “DONNA DONNA DONNA”

  1. Marì portiamoglieli finti così durano per sempre :mrgreen: anche perchè sto doppio Zerofunerale mi ha preso troppo tempo io c’ho da pensà al Blog :mrgreen:
    Quì bisogna mandare avanti sto carrozzone :mrgreen:

    "Mi piace"

  2. E poi Debby ricordate quello che se dice, un pianto e un pranzo,quindi risparmiamo sur funerale perchè co quei sordi ce deve venì fori pure na magnata o no

    "Mi piace"

  3. 😯 Maria! Addirittura.
    Ah ah ah che risate stasera. Vado a letto, a domani. Sveglia presto ho un convegno… devo parlare 5 ore di fila, povero me… 😥 Notte 😉

    "Mi piace"

  4. E dato che io e il mio Zeroc. facciamo tutto in simbiosi vado a letto pure io :mrgreen:

    😯 5 ore di fila parlerai? 😯 Povero Zerotesorino 😦
    Buon convegno a te 😉
    Buona notte a tutti voi che siete passati di quì e a voi Zerocondomini che eravate già a letto…
    Baci Cla, baci Maria.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.