IL 20 MARZO ESCE IL NUOVO DISCO!

renato_8.jpg 

Zerocondomini non c’è stato bisogno della conferma ufficiale che aspettavo perché è uscita anche l’ansa.

Il nuovo doppio disco di Renato Zero uscirà il 20 Marzo 2009!

17 Brani inediti fortunatamente al costo di un unico cd!!

Prego a voi l’attesa e i commenti.

A saperlo prima la data ve l’avrei detta subito questa mattina…

Vabbè siamo in tempo reale!!

Attendiamo il titolo che come sempre ci perverrà all’ultimo momento!!

ARRENDERMI MAI

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/zTEkU2wrh_s" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Arrendermi…mai!
Io non voglio arrendermi!…
Come posso arrendermi?!
Il mio corpo è fragile, la mente no!
Ritroverò qualcosa chiamato amore, il dolore, la pietà…
Sono vivo, vedi? Sono qua!
Difendimi!!!

E’ ormai entrato a far parte del linguaggio Zerofolle dire:Arrendermi mai!Brano introspettivo che ancora una volta delinea lo Zero-Pensiero, cantato in prima persona.

La canzone è suddivisa in due parti fondamentali, la prima in cui l’autore è nelle mani di un Robot, senza più sogni, un guerriero senza storia un’ombra in cerca di memoria…

Un passaggio di vita in cui sta per cedere ma poi ecco che trova il suo universo dentro che non riusciva a vedere, infatti dice di non voler essere un atomo senza volontà e sa di poter ritrovare l’amore, la speranza, i suoi sogni, certo di poter sconfiggere il Robot.

Quindi nella seconda parte della canzone c’è la vittoria della mente sulla macchina e quella dei sogni sulla realtà.

Si poteva riferire si alle macchine, alle nuove tecnologie che cominciavano a prevalere sull’uomo in alcuni casi lo hanno sostituito del tutto.

Ma in questa canzone personalmente ho sempre visto la vita abitudinaria di un uomo in cerca di successo, un uomo pieno di se infatti trovo fondamentale il passaggio iniziale in cui dice:

Io sfidai finanche Dio, credendo l’infinito fosse mio.
Per questa febbre al buio andavo incontro,
cieco da non vedere che avevo l’universo dentro.

Quindi un uomo talmente preso dai suoi obiettivi a tal punto da perdere il contatto con la realtà, con i suoi sogni, con l’amore…appunto una specie di Robot senza cuore e senza anima fino al momento in cui se ne rende conto e non vuole arrendersi a questa assurda condizione umana e va di nuovo in cerca del suo Io convinto di ritrovare tutto ciò che era.

Questa è la parte di Post da commentare collegata direttamente al testo.

Per quanto riguarda invece la vostra vita vi è mai capitato di dovervi arrendere di fronte a qualcosa o a qualcuno?

Sia che abbiate combattuto sia che non ci abbiate nemmeno provato raccontate almeno una vostra esperienza in cui vi siete arresi.

Come sempre in questo testo vedo un Renato che invita a non perdere di vista i valori fondamentali della vita, a non arrendersi di fronte alle difficoltà a combattere sempre per una vita dignitosa.

COMMENTA L’INTERVISTA

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/xEeCcxLOCNg" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Come sapete ogni tanto mi piace commentare anche le interviste di Renato.Eccone una fantastica! In due minuti affronta temi importantissimi, in soli due minuti!Guardatevi l’intervista e poi commentate ciò che dice, ma fate attenzione il Post è diviso in due parti, ossia prima dovete commentare i suoi pensieri e le sue risposte, poi dovete raccontare il vostro pensiero su quei temi e rispondere anche voi alle stesse domande.

Il tutto è molto semplice ma allo stesso tempo impegnativo, perché vorrei insieme a voi approfondire passo per passo gli argomenti tutti molto importanti, infatti non esporrò il mio punto di vista sul Post ma commenterò insieme a  voi questa bella intervista.

Ultima cosa…quanto è affascinante in queste riprese, non solo nell’aspetto ma anche nel modo di porsi, ecco quello è il mio Renato preferito!!

AMORE SI AMORE NO

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/AcnxTQzx6QA" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Su questo letto di tulle
La tua mente folle…
Lividi, piaghe, stampelle
Io rischio la pelle!
Eri un tempo pura…
Oggi mi fai paura…
Era un amore sul serio
Ma se continua cosi
Finirò prima o poi al sanatorio!!!
Io amo molto il Renato ironico e trasgressivo, ovviamente anche quello profondo, lo amo in tutte le sue sfaccettature ma non posso negare che mi fa impazzire quando è sarcastico e così pungente, forse perché mi mette tanta allegria!

Quindi da un grande lavoro di Renato ancora “TREGUA” estrapolo Amore Si Amore No!

Ecco un inversione dei ruoli, solitamente è l’uomo a fare la parte del leone in amore ed invece c’è qualche caso in cui la situazione è in mano alla donna, ma sono casi rari a mio parere!

Ancora una volta Renato descrive la donna come una strega ebbene si, non solo Amore al verde, Fiori d’arancio ed anche altre canzoni allusive ma anche questo brano che raffigura una donna molto violenta intesa sia come violenza psicologica che fisica! L’uomo vittima, succube di questo mostro!!

Ovviamente il tutto è cantato con grande sarcasmo, il brano è decisamente estremo altrimenti una così sarebbe finita certamente in carcere, ancora non ci sono tanti casi in cui la cronaca ci racconta di uomini che hanno subito violenze dalle donne bensì il contrario.

Analizzandolo punto per punto c’è decisamente da ridere:

Mi buchi gli orecchi con gli aghi
Se non ti porto ai laghi…

E se bevo e gioco…
Prendi e mi dai fuoco…
Se amo fare quello
Metti mano al coltello
Puntando verso il mio pappagallo!

Povero uomo non può mangiare ma nemmeno soddisfare altri bisogni, insomma praticamente le funzioni primarie di un essere umano a lui sono proibite.

Eppure sul finale cerca con maniere dolci di calmarla, addirittura le dice: Amore caro, amore puro mentre mi sbatti contro il muro…o ancora Anima mia getta l’artiglieria spera evidentemente di addolcirla ma dubito che ci riuscirà…

Anche nell’ironia Renato ha sempre un fondo di verità, quindi anche questo genere di canzoni più beffarde solitamente nascono da una sua idea più o meno reale.

Mi domando ma cosa avrà mai voluto dire esattamente con questa canzone?

Scherzando e ridendo ci lancia un messaggio, quale?

Possono esistere donne che prevalgono sugli uomini, senza dubbio, ma insisto che lui ha un’idea un po’ distorta del genere femminile.

Comunque io mi diverto moltissimo ad ascoltare certi brani, inoltre in questo è riproposta di nuovo la vocina che tanto mi fa sorridere e se non ricordo male è proprio lui stesso a farla!

Praticamente la stessa di Baratto.

Ultima fondamentale cosa…all’ultimo dice: Mentre mi sbatti contro Arturo… quindi non più muro…vi risulta?

Il Video l’ho creato in fretta perché come sempre non ne avevo proprio voglia!!

Ma su Youtube questa canzone non c’era.

SVEGLIATI

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/6Q0Z6fZPRtI" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Svegliati non lasciarti imbrogliare! Non abituarti mai al dolore…Apri gli occhi apriti all'Amore!

Tentano di cambiare i tuoi piani...Filtrano le ambizioni che hai

Ti drogano, Con l’inchiostro di china…
Sputtanando i Santi e chi ci crede…
Assassinando piano, la tua fede!
Svegliati, Dai respiro ai pensieri!
Sforzati, Di cambiare anche tu…

“Svegliati” brano del 1980 tratto da TREGUA una canzone molto particolare che induce a pensare con la propria testa, a non lasciarci influenzare, ad avere dei valori nella vita, a non farci imbrogliare, insomma ci invita ad agire!! Questa volta non darò al Post una mia linea di pensiero perché vorrei che ognuno di voi commentasse a suo modo questa canzone, spiegando esattamente a cosa vi fa pensare, che suscita in voi, portando possibilmente esempi di vita vissuta.Magari provate a riascoltarla e raccontate che effetto vi fa…