PASSATO E PRESENTE

zero_giallo19781.jpgrenatozz.jpg

Pippo Baudo: Cosa pensi quando ti rivedi in vecchi filmati?

Renato Zero: Mi chiedo…ma quello ero io??

Tra l’altro lo dice estremamente divertito!

Certo che fa fatica pure Renato a riconoscersi, molto spesso ha fatto questa battuta ma senza mai rinnegare il suo passato.

C’è una grande differenza tra il ragazzo di ieri e l’uomo di oggi, un artista che è stato in continua evoluzione, tutti d’accordo che ad oggi non potrebbe indossare tutine attillate e trucchi pesanti.

Eppure musicalmente è stato sempre coerente perché trasgrediva, stupiva, denunciava, rifletteva e commoveva 30 anni fa e così continua a fare, resta comunque uno dei pochi cantanti italiani con canzoni impegnate nel sociale.

Ci sono fans legati al passato che non si rendono conto che in realtà non amano lo Zero di oggi ma vivono di ricordi e lo amano più per il suo passato che per il Presente.

Io sono del parere che se un amore finisce non lo si può continuare ad alimentare con insistenza in nome dei bei tempi andati, se non si è più soddisfatti tanto vale voltare pagina.

Io faccio parte della schiera di Sorcini che adorano il Renato di oggi, a me piace anche con tutte le sue contraddizioni che lo rendono ancora più umano, faccio una netta distinzione tra i due Zeri ma li amo entrambi, non riconosco molto il Renato di ieri con quello di oggi ma questo credo che vale per tutti non solo per lui, nemmeno io sono la stessa di dieci anni fa, la vita ci cambia, le esperienze ci maturano e a volte volenti o nolenti tutto questo influisce sulla nostra personalità in taluni casi positivamente in altri negativamente, l’importante è sempre non rinnegare ciò che siamo stati.

Quando guardo i suoi vecchi filmati lo faccio con grande ammirazione soprattutto per il coraggio che ha avuto in tempi in cui veramente esisteva la trasgressione perché per me non esiste più, infatti mi chiedo cosa mai potremmo definire trasgressione in questi tempi…se ci riflettete bene niente, oggi fa più scalpore la normalità, vediamo in tv di tutto dal nudo alle parolacce fino ad arrivare a cantanti che insultano e tirano oggetti sul loro stesso pubblico, credo che non ci faccia nemmeno più effetto, poi magari ti si presenta al Festival di Sanremo un personaggio retrò come Arisa ed ecco che c’è lo stupore e l’attenzione del pubblico per quel suo essere “diversa” senza trasgressioni o volgarità.

Dunque Renato lo stimo per essere stato trasgressivo ed anticonformista in periodi in cui veramente la gente ancora si scandalizzava e quel coraggio non lo ha perso mai.

I suoi trucchi e travestimenti affascinavano e allo stesso tempo spaventavano chi in lui vedeva qualcosa di indefinito, di lontano dal loro modo di essere.

Eppure nonostante tutto entrò nel cuore di moltissimi giovani che per lui facevano di tutto, andavano truccati ai suoi concerti, scappavano di casa pur di poter assistere ad un suo spettacolo.

Ma il bello almeno secondo me è che lui pur apparendo così strano, diverso e provocatore mandava messaggi di pace, di amore, contro la droga, ha sempre incitato ad andare avanti solo con le proprie forze senza ricorrere ad espedienti negativi, insomma soltanto messaggi positivi!

Eppure se ci riflettete l’apparenza avrebbe portato a pensare che invece quel ragazzaccio poteva dare ai suoi sorcini messaggi negativi!

E questo lo pensavano in effetti tanti genitori che si basavano sull’apparenza senza soffermarsi sulle sue canzoni.

Invece oggi questi cantanti cosiddetti alternativi trasmettono soltanto pensieri negativi al loro pubblico, basta pensare a quanti cantanti o gruppi musicali cantano di droghe, alcol e altro ancora insomma il totale contrario di Renato, non sono certo un buon esempio per i giovani.

Renato oggi è un Artista ancora più completo, continua ad essere vicino al suo pubblico con brani sempre positivi, forse un po’ più adatti all’età che sta vivendo, come se volesse tramite la sua vita dare degli insegnamenti in modo che ognuno possa fare tesoro delle sue esperienze e questo lo si può notare specialmente in questo suo nuovo disco.

La mia completa ammirazione ad un cantante che da sempre lancia messaggi positivi al suo pubblico….

Una cosa è certa…non nascerà più un altro Renato Zero!

Questo Post è un viaggio tra Passato e Presente, ognuno può commentare questo passaggio come meglio crede.

Ovviamente anche i commenti per eventuali interviste o partecipazioni in Tv possono essere lasciati  qui.