IL SOLE CHE NON VEDI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/_cuRLtA_iag" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

“Dobbiamo guardare l’orizzonte, invece di chinare il capo e mettere a tacere le nostre aspirazioni”Così Renato diceva a proposito di “Il Sole che non vedi”

Sono lieta di inaugurare il primo Post dedicato ad una canzone del nuovo disco di Renato Zero.Scelta perché è quella mi emoziona di più, che ritengo profonda e ricca di significati, dove vedo un Renato che comincia un pochino ad essere in conflitto con la Fede rendendosi conto che tutto dipende da noi…

“C'è un sole che non vedi, lui ti parla e tu gli credi
E' questa la fede?
Darsi completamente ti avvicinerà alla gente, è questo il movente?
La violenza è il nuovo vangelo, ma Cristo non c'è
Se avremo mai un avvenire, dipende da noi, lo sai”

La violenza è il nuovo Vangelo perché c’è sempre più violenza in questo mondo e sempre meno persone che credono in qualcosa o qualcuno… ma Cristo non c’è e quindi il nostro futuro dipende solo da noi…

L’uomo ha rovinato e continua rovinare con le sue stesse mani il mondo, ci sono talmente tanti esempi che lascerò che siate voi a portarli.

Di egoismi ci siamo ammalati mentendo a noi, siamo sempre più presi dalle nostre cose a volte anche futili e poi ci accorgiamo che c’è bisogno di solidarietà sempre quando accadono catastrofi e ne abbiamo purtroppo un recente esempio. Se fossimo tutti più uniti e non pensassimo solo a noi stessi forse si potrebbero fare tante cose ma la vita a volte sembra una corsa contro il tempo, questo tempo che ci manca sempre e basta a malapena per la nostra quotidianità e allora ci dimentichiamo di tendere una mano a chi ne ha più bisogno dal povero all’ammalato, dall’anziano al disabile, via via fino ad arrivare semplicemente ad un amico in difficoltà.

L’egoismo è dire di no, è negarsi…è negare…è non darsi…spesso dico che un po’ di sano egoismo nella vita fa bene perché bisogna pensare anche a se stessi ma senza mai dimenticarci degli altri…Darsi completamente ti avvicinerà alla gente… è proprio così perché facendo qualcosa per gli altri ci si sente sempre più sereni.

Di questa canzone mi colpisce anche questo passaggio:

"E' il momento di dirci tutto…Adesso o mai più…
E quel bimbo che sta nascendo, magari sei tu...sei tu"

E’ di grande intensità!

"Ho deciso: combatto al tuo fianco
Ho deciso: resto
Io non lascio, addirittura pretendo la parte mia
Perchè un vero soldato ha ben chiaro cos'è l'inferno"

La vita purtroppo è una continua lotta, bello avere qualcuno che addirittura pretende la parte sua per combattere al nostro fianco, che non ha intenzione di abbandonarci, quelle persone che ci sono nel bene e nel male e che anzi se possibile nel momento del bisogno sono ancora più Presenti!

L’unione fa la forza è proprio vero, ma c’è bisogno di altruismo, di generosità, di disponibilità, ma in quanti sono veramente disposti a rinunciare a qualcosa pur di aiutare un altro? Quanti riescono a mettere da parte i propri egoismi per regalare sorrisi?

Pochissimi….come ho detto più volte sono completamente innamorata del passaggio in cui canta:

"Dov'è che porterai il sorriso mio, la mia spensieratezza?...Rispondi!
A chi dedicherai la luna, il suo stupore, la fierezza?...Rispondi!"

Mi da i brividi e mi fa pensare a tante cose…soprattutto al fatto che non so più cosa sia la spensieratezza, sono anni che non mi sento più spensierata e questo credo che valga un po’ per tutti noi, forse la spensieratezza appartiene solo ai bambini, agli adulti non è più concesso questo lusso e sarà per questo che a volte avverto il forte desiderio di tornare bambina…

I sorrisi poi…sono una persona che sorride spesso, vivo di sorrisi e amo chi sa regalarmi i sorrisi ma spesso c’è da chiedersi dov’è che andranno a finire…

C’è un sole che non vediamo, siamo accecati da tante cose a tal punto che stentiamo a vedere quella luce… eppure basterebbe guardare più attentamente piuttosto che lasciarci distrarre da tante banalità, perché come dice Renato:

La vita ci mette tutto a disposizione ma siamo così stupidi da sciupare le opportunità.

E’ vero o non è vero?  Abbiamo tutto eppure spesso ci sono cose davanti ai nostri occhi che non riusciamo a vedere! C’è chi si accorge troppo tardi di aver sprecato una grande opportunità…

Il finale di questo brano è veramente suggestivo, sia per l’interpretazione vocale di Renato che per le parole:

"Tutto quello che ci serve è un orizzonte completamente aperto
Una domenica, un pane ed una spiaggia dove ritrovarci o perderci
La volontà non manchi, e una preghiera ci accompagni ovunque, per non dimenticare
Mentre aspettiamo che si faccia sera, perchè di sera si è più veri, si è migliori
Perchè di sera si ritorna sempre…"

Adoro la sera, il buio, la notte, è vero che la sera si è più veri, si è migliori perché ci spogliamo degli abiti che abbiamo indossato nella società, a scuola e al lavoro non siamo gli stessi che siamo la sera a casa, con la nostra famiglia o semplicemente soli nella nostra stanza, la dove ognuno può tornare ad essere se stesso, liberandosi dei problemi della giornata, perché di sera si ritorna sempre a casa!

Avrei ancora tante cose da dire su questo testo che è ricco di spunti, magari proseguirò insieme a voi!