I PEGGIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA

zero_renato

Questa settimana commenteremo l’Intervista di Renato Zero rilasciata nell’ultimo numero del Settimanale A perché tratta degli argomenti di attualità molto importanti di cui discuteremo insieme, è molto lunga e credo che sia tra le più belle interviste di Renato Zero, qui riporterò i punti salienti.

Come sappiamo ad oggi molti gay rispetto al passato sono contro Renato e a tal proposito dice:

“Nessuno dovrebbe mai essere incasellato, etichettato. Mi auguro che ognuno di noi abbia sempre la possibilità di mantenere una porta aperta a un uomo o a una donna così come alla sessualità…”

Se oggi Renato è l’uomo che è lo deve soprattutto ai suoi genitori e dice:

“Ho avuto accanto due persone stratosferiche, capaci di attenzione e comprensione. Quando si ha una famiglia come la mia è come avere un marchio a fuoco nel cuore perché pensi che tutto il resto del mondo debba essere così. Quando sono mancati, due bei pezzi di me sono andati via con loro.”

Di Roma e della politica dice:

“Era tutto molto rurale, bucolico e carino. Non sembrava nemmeno di stare in città, nulla a che vedere con la triste realtà di oggi in cui versano molte borgate della Capitale tra cui Corviale, che sono immensi treni di cemento in cui le persone sono destinate a perdere la propria coscienza. E la poesia. Luoghi di violenze di cui nessuno si accorge, tanto sono grandi. Le colpe? Nelle classi dirigenti. I politici? Hanno troppo potere, anzi hanno troppo di tutto. Voglio imputare a questa classe politica la selvaggia e indebita appropriazione di luoghi e di pagine di storia romana. Un politico avveduto ed educato avrebbe dovuto fare un sacrificio in più ed andare a vivere lui nell’estrema periferia di Roma, dando forse in questo caso un esempio di civiltà. Non si può smembrare una città. Oggi e lo dico con grande franchezza tra il Vaticano e il Governo siamo agli arresti domiciliari. Non siamo più padroni della nostra città”.

Della sua gioventù ricorda:

“L’edificio in cui abitavo era una sorta di alloggio di servizio popolato da circa 136 famiglie di poliziotti. Ogni volta che uscivo da queste mura sostenevo un esame. Venivo passato al setaccio dagli sguardi di tutti, non era affatto piacevole. Quando ho saputo che Riccardo Tisci stilista del gruppo, aveva pensato a me per le sue ultime creazioni ho provato una grande soddisfazione. Quella notizia ha fatto il giro del mondo e molte persone in America come in Australia che non sapevano chi fossi, sono finalmente andate a cercarmi su Internet”.

Dal canto suo Tisci aveva dichiarato: Zero è stato il Freddie Mercury italiano, il nostro David Bowie.

Del suo look passato e presente dice:

Eppure oggi pur non vestendo quei panni e non attingendo così fortemente al beauty case mi sento più clown di ieri. Ognuno di noi ha la possibilità di essere donna e di essere uomo. Così come ciascuno deve all’occorrenza poter scegliere di essere qualcos’altro. Tutti devono sentirsi liberi di manifestare le proprie tendenze senza necessariamente andarle a sbandierare in giro. E anzi, per certi versi credo che quella sia la maniera più equivoca di dare sfoggio a una sessualità e ad una certa identità. Beati quelli che sono in grado di aver deciso finalmente cosa fare da grandi”.

Della scena del Divo di Paolo Sorrentino in cui Andreotti ha l’unico gesto di tenerezza quando stringe la mano della moglie mentre ascolta I Migliori anni della nostra vita dice:

“Trovo che quella scena sia un momento bellissimo, in cui si ha la sensazione che ad un certo punto della vita tutto sia riparabile. Ti fa capire che è possibile recuperare certi distacchi, superare una certa avidità, un attaccamento morboso alla carriera piuttosto che al denaro a discapito delle attenzioni verso le persone che ci sono vicine. E il fatto che fosse Andreotti a suggerire questi pensieri, un così enigmatico personaggio del Novecento, è emblematico. E’ intorno a persone come lui che si andava creando in positivo o in negativo, la formazione di un Paese. Oggi, attraverso queste presenze, siamo forse in grado di capire dov’è la verità. Quella mia canzone poi si adatta perfettamente a tutti i calendari, a tutte le generazioni. E’ come se si mettesse in moto una premonizione e cioè quella di dire: avrò la possibilità di viverli i migliori anni di questa vita? Oggi avere un passato sembra l’ultima delle preoccupazioni, quando dovrebbe essere esattamente il contrario. Perché un uomo senza passato è un fantasma”.

Del passato Renato rievoca un uomo politico come Gramsci:

“Non credo abbia tenuto molto a lasciare un retaggio formidabile di una statura politica, umana e sociale. Ma c’è riuscito. Ci sono stati personaggi come lui, probabilmente all’epoca mal pagati, che non andavano a fare le tribune elettorali in prima serata e non godevano di certe immunità e privilegi, sono rimasti come esempi in calce di un comportamento assolutamente irreprensibile. Non vendevano ne compravano appartamenti. Facevano solo gli interessi della gente.

Non amo essere etichettato. Sono uno che salta da un argomento all’altro, mi pongo sempre molti interrogativi. Non amo dare nulla per scontato e non mi piace chi si autocensura. Certo non è una maniera comoda di vivere perché questa dottrina me la vado a testare sul campo, nelle borgate di Centocelle e Tiburtino Terzo così come a Piazza delle Muse, nel cuore dei Parioli. Sono convinto che non esista un’ora precisa per conoscersi.

Da ragazzo scelsi la notte proprio perché era spaventevole per tutto il resto della società italiana in quanto luogo di perversione, di scambio di siringhe, e tuttora viene sottolineata con questo tipo di atteggiamenti e paure. Credo invece che sia il momento più vicino a Dio in cui finalmente puoi parlare con te stesso, cosa che non facciamo più. Facciamo finta di parlare con gli altri e tacciamo a noi stessi una carezza. Ci facciamo male infilandoci nel consumismo. Vogliamo a tutti i costi essere i primi della classe. E invece pensiamoci bene…Quanto è bello un errore, quanto insegna?”

Tratta dal Settimanale A- Intervista di Desirée Colapietro Petrini

 

153 pensieri riguardo “I PEGGIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA”

  1. Buonasera 🙂
    Il passato, la nostra memoria…a volte capita di “rimuovere” qualcosa che non vorremmo aver vissuto ma è un’illusione perché ciò che siamo è il frutto del passato e anche inconsapevolmente quello che è stato ci ha in qualche modo formato.
    Il passato di Renato, i suoi inizi, quel suo modo unico di porsi è stato autentico perché lui era proprio così e credo che il suo pubblico lo abbia compreso. Ecco perchè quando sento qualcuno che gli rimprovera di aver costruito la sua carriera sculettando, penso sia l’invidia a parlare…lui era così ed era talmente vero da dare fastidio. Quel passato lo ha portato fino a qui, è riuscito a rinnovarsi senza essere ridicolo, confermandosi grande artista. Gli manca solo Fonopoli, chissà forse il sindaco gli farà un regalo di compleanno :mrgreen:

    Un caro saluto a Flamy…auguri 😉 e tutte le zerocondomine in assenza forzata 😉
    Soddisfo la curiosità di Claudia…dalla finestra del mio ufficio oltre una grata che è sempre chiusa 👿 vedo una strada trafficata e a scelta, zingari o prostitute…dipende dai giorni :mrgreen:
    Un abbraccio a Debby!

    "Mi piace"

  2. Alla domanda di Renato direi di si. Penso che c’è sempre un momento felice nella vita, uno che rimarra come il miglior momento della nostra vita. Anche se il destino gioca contro di noi a volte, arriva un giorno che porta con se la felicità, un po’ di tranquillità, di benessere.

    Invece non penso che tutto sia riparabile 😦 Ci sono delle parole dette che hanno ferito come dei gesti, un evento che ci ha cambiato per sempre…non si puo riparare tutto, ci sono delle offese imperdonabili e so che io certe cose non le perdonero mai e ci sono dei rapporti che non saranno mai rifatti. Ma tutto dipende da noi, da cio che abbiamo provato e proviamo, ognuno ha una storia diversa.
    Sarebbe bello poter riparare tutto, è un po’ ingenuo come pensiero ma nello stesso tempo ci puo permettere di credere sempre in qualcosa di positivo, avere sta speranza.

    Vorrei fare una osservazione sul video scelto per sta scena…è una bella scelta perchè tirata da figli del sogno ma sarebbe stato meglio scegliere un’altro concerto, uno che corrisponde alle date del film (se non sbaglio parla degli anni novanta e non due milla)…il film mi è talmente piaciuto che dovevo trovare qualcosa che non va :mrgreen:

    Buona notte blog 😉

    "Mi piace"

  3. ho augurato una buona notte troppo presto 😆

    concordo con te Claudia su i migliori e sul passato. Quante persone, come hai detto, scoprono una vita sconosciuta, si sentono in grade di vivere più cose con un’età avanzata. Per certe persone, andare in pensione è terribile e per le altre è una benedizione, un modo di vivere finalmente tutto cio che non hanno potuto vivere.
    Sto brano riguarda davvero tutti, è la sua forza come ogni canzone di Renato. Se guardiamo al livello nazionale, europeo penso che stiamo vivendo degli anni peggiori (problemi di economia, di lavoro, di violenza, di libertà,…). ma senza sembrare pretenziosa o presentuosa, sto vivendo da qualche anni i migliori anni della mia vita, senno ne fanno parte. Vorrei fermare il tempo perchè è un periodo buono per me, mi sembra gia aver vissuto i peggiori anni e penso che i migliori sono quelli e spero, quelli che verrano. Sono consapevole che puo essere ingenuo ma provo questo 🙂

    il passato, senza passato nessun futuro. è importante sapere dove veniamo per sapere dove andiamo. Il nostro passato, la nostra memoria ci permette di essere una persona oggi. Il passato rappresenta la nostra esperienza con le sue lezioni, le sue delusioni, amarezze e gioie. non guardo sovente dietro di me ma quando lo faccio ne sono fiera e vivo bene con lui, è cio che conta di piu, no?

    Buona notte, davvero 😉

    "Mi piace"

  4. Buongiorno Blog!
    Ieri mi sono ritirata presto nel mio appartamento perchè sto davvero poco bene ultimamente 😦 ma sul tardi poi vi ho lette!
    Bellissimi commenti…Vanessa e Grazia!
    Ah ah Grazia mi hai fatta sorridere..devo dire che hai un’ampia scelta se ti affacci alla finestra :mrgreen: dalla padella alla brace :mrgreen: grata e tutto il resto..beh cara te dico solo che pure io vedo cose simili mentre vengo al lavoro….insomma siamo messe bene :mrgreen:
    Vanessa hai detto tantissime cose interessanti..su ruolo dei genitori concordo perchè è vero oggi sono molto meno presenti nella vita dei figlio, non è una colpa è che sono cambiati i tempi e come dici tu oggi il lavoro toglie davvero tanto spazio ma non si può fare diversamente!
    Devo staccare di corsa…a dopo!
    Baci Debby

    "Mi piace"

    1. Buongiorno al Renato Zero Blog The Original! :mrgreen:
      Grazia ammazza che bella veduta che hai :mrgreen: mi hai fatto ripensare a quando Lo Zeroc. ci chiese di inviare le immagini che vedevamo dalle finestre delle nostre case…fu un bel momento anche quello! Cara Grazia Renato tutto quello che ha ottenuto se lo è strasudato, straguadagnato, chi può affermare l’incontrario se non gli ignoranti? Un bacio grande tutto per te 😉
      Vanessa le tue riflessioni sono sempre molto poetiche io non mi stancherò mai di te puoi scommetterci 😉 Mi trovo molto d’accordo su ciò che hai scritto circa i genitori e figli, c’è un assenza di dialogo spaventosa…spesso un figlio non conosce a fondo il proprio genitore e viceversa, si vive nelle stesse case ma si è come estranei.
      Un abbraccio Vanys!!
      Eh no Cla nessuno può affermare di vivere i migliori anni della propria vita…ciò che pensi che oggi sia il peggio o il meglio potrebbe essere superato in futuro perchè la vita è sempre piena di sorprese nel bene e nel male. Bacioni a te e a Stellaaaaa che sta sempre al mare :mrgreen:

      Ovviamente bacini infiniti al mio Tesorinoooooooooo!

      "Mi piace"

  5. Già Debby pure io ho pensato a quando Zeroc ci fece postare le foto…dei nostri quartieri ecc..bel momento già…tutte cose che ci mancano tremendamente ovviamente 😦 mannaggia 😦
    Arivado..ancora tante cose da dire abbiamo….ma torno dopo…
    Stella sarà alle prese con i suoi mille costumi…anche la mille risate con sta storia :mrgreen:
    A dopooooo

    "Mi piace"

  6. ciaooooo blogggg ciaoooo debbyyyyy ciaooooo amourrrrrr!!!!!!si sii siiii vanessaaa ha ragioneee non tuttooo è riparabileee ci sonooo personeee che ci fannooo troppooo maleeee e non le possiamooo perdonareeee!!!!siii debbyyyy renatoooo si è propriooo affaticatooo per arrivaree dov’èèè micaaa comeee i cantantiii d’oggiiii!!!!!uhh debbyyy me lo ricordoooo che amourrr ci avevaaa chiestooo i linkkk dei nostriii quartieriii amourrr ci ha fattoooo fareee coseee troppooo belleee tornaaaa amourrrr t’aspettiamoooo!!!!!i mieiii miglioriii anniii non sonooo ancoraaa arrivatiiiii secondooo meee percheee non è cheee mi piaceee tantooo la miaaa vitaaa sperooo in futurooo comeee dici te debbyyy non sappiamooo che ci aspettaaa unooo magariii si lamentaaa oggiii e domaniiii sta peggioooo!!!!!chi puooo dirceloooo!!!!!peròòò renatooo pensaaa moltooo positivoooo per meee e gli fa beneeee!!!!la pensooo comeee voii suiii genitoriiii percheee renatooo ha avutooo un papààà meravigliosooo non lo sooo quantooo dialogooo avevanooo peròòò è statoo un papà capaceee di capireee il figliooo e mi sembraaa che oggiii nessunooo vuoleee i figliii sognatoriii giaaa se voglionooo faree i musicistiii s’arrabbianooo percheee gli diconooo di faree lavoriii sicuriii comeee l’avvocatooo per esempioooo!!!!!i mieiii mi romponooo per tuttooo non mi lascianooo maiii liberaaa di sceglieree e non s’accorgonooo che sono cresciutaaaa ma sonooo protettiviii e un po li capiscoooo!!!!!ciaoooo blogggg a romaaa fa troppooo caldoooo!!!!baciooo amourrrrr!!!!

    "Mi piace"

  7. ahahah claudiaaaaa t’ho appena lettaaa sisiiiii siii le soliteee proveee costumeee comeee tuttiii gli anniiii e amourrr mi ci prendevaaa in girooo ahah!!!di nuovooo ciaoooo blogggggggg!!!

    "Mi piace"

  8. Oggi salto dal Blog a mille ordini che dovrei fare :mrgreen:
    Si si Stellaaaa Zeroc te prendeva in giro ah ah ah
    Allora dunque nemmeno io penso che tutto sia recuperabile nella vita..certi torti.. certe offese subite non si cancellano così lasciano comunque un segno..diciamo che per quanto mi riguarda con il tempo anche se non rimuovo totalmente in qualche modo non mi faccio prendere troppo da sentimenti di rancore o cose simili…..lascio lo spazio ad una certa indifferenza……
    Ci insegnano un pò tutti il perdono…ma alle volte è difficile…e il tempo come sempre almeno per me è la migliore delle medicine!
    Baci baci
    Renato si si è strasudato tutto quello che ha ottenuto..nessuno gli ha regalato nulla anzi se potevamo gli mettevano il bastone tra le ruote come si suol dire e come ha detto giustamente Grazia…il suo esser così vero…sfrontato e coraggioso…dava fastidio ai più…”così vero da non essere creduto”…e invece Renato era proprio così quello che tutti vedevano!

    "Mi piace"

  9. Buongiorno a tutti
    Cara Debby finalmente sono entrata in ferie e ho un pochino piu di tempo a mia disposizione, innanzitutto voglio ringraziarti per aver inserito quest’intervista di cui non ero assolutamente a conoscenza è stato molto piacevole leggerla.
    Ritengo che durante l’intervista renato sia stato intenso e sincero, un Renato piu uomo e meno artista. La famiglia da quel che dice si legge tutto l’affetto che prova per i genitori scomparsi, soltanto chi ha donato grande amore puo lasciare un ricordo talmente vivo e favorevole. Questi genitori sono stati entrambi di immenso rilievo due persone notevoli e rare, tollerare un figlio trasgressivo come Renato negli anni 70-80 non era da tutti, il popolo si vergognava per cose minori! Per cui questo padre poliziotto è stato per davvero speciale a far si che il proprio figlio seguisse il suo percorso di vita senza mai intralciarlo. Ma anche mamma Ada dal suo canto non è stata da meno, subire gli sguardi indiscreti della gente, le chiacchiere dei passanti ma nonostante ciò so che Renato è stato amato da tutti alla Montagnola periferia dove tuttoggi si reca di tanto in tanto. Altrettanto vero quando ci parla della spiacevole situazione in cui versa la nostra capitale, hai ragione tu Debby quando dici che Roma è diventata invivibile sembra per davvero di stare agli arresti domiciliari tra vaticano e governo, il cittadino romano è costretto a sopportare notevoli disagi e continue ingiustizie come se Roma non ci appartenesse. Un politico in periferia? Un utopia! Di Gramsci non ce ne sono piu da decenni, gli attuali politici pensano unicamente al proprio rendiconto personale e non conoscono gli stenti di chi è indotto a sopravvivere con uno stipendio mensile di circa euro 1000! La classe politica che abbiamo ce la siamo scelta vero altresì che non abbiamo ampie opzioni per cui chi voti voti il frutto è sempre lo stesso, necessitiamo di persone semplici che hanno vissuto di privazioni e che pertanto sono a conoscenza della misera vita di un operaio.
    Debby carissima è parecchio assennato codesto appena da te scritto, Renato si è guadagnato con sforzi enormi ogni piccola cosa che ha conquistato, nessuno gli ha mai regalato nulla lui sa la gavetta che cos’è e hai ben detto che chi non lo capisce è basilarmente un ignorante, ignora la storia di questo nostro piccolo grande uomo!

    Accipicchia il mio tempo è scaduto vi debbo necessariamente salutare, è costantemente bello leggere le vostre meditazioni anche se è assente una mente che mi onorava leggere, ciao Marco un bacio.
    Saluti a tutti
    Rossana

    "Mi piace"

  10. Buongiorno,
    ho letto in corsa i vostri bei commenti sui quali tornerò in serata perché oggi è una giornata allucinante 👿
    Cara Debby certo che ricordo quel bel momento con Zeroc., fu come raccontarci un pò di più…certo io avevo scelto una foto delle vicinanze :mrgreen:
    Renato si è strasudato tutto ne sono più che convinta, per questo quando sento dire che grazie ad una canzone ha fatto fortuna, proprio non riesco a non prendermela.
    Un abbraccio a tutte

    "Mi piace"

  11. Rieccomi qua al mio posto….oggi è stata una dura giornata 👿 prima o poi darò fuoco a qualcuno me lo sento 👿
    Detto cio andiamo avanti…..
    Vanessa cara…nei tuoi tanti bei commenti hai citato una parolina magica che avevo anche io in testa da giorni “speranza” e mi sembra che anche Renato faccia un richiamo proprio alla speranza quando parla della possibilità di recuperare certi distacchi ecc….
    Questi non so che anni siano…molto incerti devo dire un pò su tutti i fronti poi è ovvio che ognuno di noi cerca di renderli migliori..ci mancherebbe altro che non fosse così.
    Una cosa che Renato mi ha trasmesso è proprio la speranza…questa devo dire che non mi abbandona mai..anche quando le cose vanno storte cerco sempre di avere dentro di me una speranza che tutto possa migliorare..che possa capovolgersi.
    Come dice giustamente Vanessa..bisogna sempre lasciare una porta aperta!
    Colpisce anche me la frase di Renato quando dice che oggi avere un passato sembra l’ultima delle preoccupazioni ecc……penso che oggi sempre meno persone guardino al passato…viviamo in un mondo talmente veloce che tutto è proiettato al futuro…..oggi è già passato e tutti guardano al domani con molta insistenza…forse perchè ci si aspetta che sia migliore, tanti vogliono cancellarlo il loro passato….e allora ripongono le proprie aspettative nel futuro non lo so….
    Io faccio esattamente il contrario nel senso che per me il passato di una persona è importante e guardo al futuro con un leggero timore….
    Renato ci ha anche insegnato questo…..beh la sua storia il suo passato potrebbe essere di esempio davvero per molte persone!!
    Saluto Rossana che ha lasciato un bel commento…..mentre leggevo la parte finale del tuo commento ho pensato che lo Zeroc con tutto quello che ha scritto..con tutte le sue genialate di ogni tipo dovrebbe richiedere i diritti d’autoreeeeeeeeeeeeee :mrgreen: Debby insomma toccherebbe pure pagà per leggere lo Zerocccccccccccccc!
    Baci a tutteeeee baci Debby cara…ah ah sto ancora a ride ah ah :mrgreen:

    "Mi piace"

  12. Mi sono di nuovo soffermata sulla questione che è bello pensare che sia tutto recuperabile…..come Vanessa penso che sia un pò ingenuo ma è comunque un pensiero positivo utile in certi casi…mi fa pensare ad un altro aspetto all’altro lato della medaglia ossia che non c’è sempre tempo per fare ogni cosa come ci canta lo stesso Renato……è una bugia una specie di alibi che raccontiamo a noi stessi il più delle volte per giustificare una debolezza…quel passo che non riusciamo proprio a compiere…ecco forse sarebbe meglio compierlo per evitare dopo di dovere recuperare a quella mancanza!
    Un caro saluto a Zeroc che oggi è stato nei miei pensieri 😦
    Buona serata a tutteeeee e un bacio a Debby 😉 e pure a Barbaraaaa che aspettooooooooooo!!!

    "Mi piace"

  13. Buonasera blog 🙂

    Quanto caldo nella mia città oggi, dovrebbe essere proibito lavorare in queste condizioni :mrgreen: vabbè, dobbiamo soffrire 👿

    Torno all’intervista e la parte finale, quella sugli errori. Quanto ha ragione Renato. Non credo chE sia un’altra cosa di più rivelatore, di più istruitivo che un errore. E in quel momento che si capisce e si impara tante cose. Come la scoperta della nostra vera identità, del nostro carattere. Ci sono tanti genitori che fanno di tutto perche loro figli non facciano degli errori, per me questo è un errore da non fare. Gli errori ci aiutano a crescere, a capire come gira il mondo e a renderci più consapevoli. Gli errori sono necessari, nel lavoro, nella vita affettiva, nelle grande scelte che dobbiamo fare, nei giudizii. Fanno parte della vita, della nostra esperienza, l’importante è saper ammettere che ognuno fa degli errori, noi i primi e aver la voglia ed il coraggio di accettarli e corregerli.

    bacio a tutti, specialemente a Claudia con cui mi trovo spesso in accordo 😉

    "Mi piace"

  14. Buonasera a tutte!
    A proposito di Zeroc. stasera ho visto in tv una rassegna di immagini dove c’erano Toto, Monica Vitti, Alberto Sordi e la magica voce di Mina… 😦 Impossibile non pensarlo e pensarvi 😉

    Spesso mi ritrovo nei vostri commenti…speranza, credo che Renato ne abbia trasmessa molta a tante persone. Quanto insegna un errore? Già questo atteggiamento nei riguardi di uno sbaglio è una speranza a rimediare. Eppure troppe volte ci aspettiamo dagli altri la perfezione, anche nel rapporto tra genitori e figli che avete citato. Viviamo in una società che pretende sempre più perfezione, dall’aspetto estetico a performance ineccepibili e nel segno vincente.
    Non è più di moda la comprensione e la condivisone. Invece credo che la tolleranza verso un errore, il fatto di non sentirsi additati e giudicati, possa aiutare ad imparare veramente da quell’errore senza che si creino quei distacchi irreparabili…. non è facile e da certi eventi è poi difficile tornare indietro e come avete detto può sembrare irreale, ma è bello pensare che nella vita tutto o quasi sia riparabile, anche se per il tempo di una canzone.

    Buona serata all’inimitabile R.Z. blog e alla sua admin 🙂

    "Mi piace"

  15. grazie Debby, mi sento rassicurata 😳 :mrgreen: bacio per te 😉

    si Grazia, Fonopoli sarebbe un regalo di compleanno…dovremmo organizzare una zeromanifestazione e deambulare nelle villa borghese con dei cartelli “vogliamo fonopoli” chissa 😕

    concordo con te Claudia, il passato di una persona è molto importante. Penso che per capire una persona, il suo presente, si deve conoscere il suo passato.
    Spesso miei nonni mi raccontano il loro passato, la loro gioventu e poi vita come adulto e mi piace molto, non mi stanco mai di ascoltargli. Gli ho sempre conosciuto come sono oggi, forti, corggiosi, pieni di consigli intelligenti, disponibili e quando ero bambina non mi interrogavo su di loro. Ma poi, anno dopo anno, ho scoperto tante cose e finalmente attraverso i loro racconti ho capito perchè oggi sono cosi. Sono fieri quando ne parlanno, non hanno paura, ne vergogn, ne rimpianto quando guardano indietro. E provo ancora più rispetto e a volte invidia perchè mi domando se saro come loro.

    ciao ciao 😉

    "Mi piace"

  16. La parte finale dell’intervista è ricca di altri spunti…
    Per quanto riguarda la figura di Gramsci beh lui come altri grandi politici e intellettuali hanno lasciato sicuramente un segno..adesso gli intellettuali i pensatori non ci sono più invece nel passato era proprio da queste frigure che partivano le idee..le lotte..i movimenti per difendere i diritti delle persoen oggi c’è molta mediocrità, tanto rumore e basta!
    Renato ha ragione pure nel dire che molto probabilmente queste grandi figure erano anche malpagate..ma non penso che a loro importasse molto del denaro e invece oggi il Dio denaro è tutto! Si è capovolto tutto in pratica
    Grandiosa la frecciata di Renatino “non vendevano ne compravano appartamenti” :mrgreen: già invece ora fanno a gara a chi fa più scandalo!
    La politca un tempo la facevano nelle piazze a contatto con le persone ora vanno in tv a litigare..e chi più ne ha più ne metta!
    Notte Blog!!!!

    "Mi piace"

  17. Ciao a tutte…….finalmente rieccomi qui nel mio zeroapppartamento…..oddio quanto mi siete mancate…..purtroppo ho avuto qualche problemino, ma spero da oggi di esserci, soprattutto dal lavoro..(a casa il pc per ora è ko 😦 )….Non so se ce la farò a leggere tutti i vostri commenti….sicuramente me li stamperò e li leggerò con calma a casa….
    Per ora vi abbraccio tutte….. 😉
    Un grosso smak alla mia romanaccia del cuore ed al grande Zeroc….
    A dopoooooo…….

    "Mi piace"

  18. Buongiorno Blog in questa che si prevede essere una giornata caldissimaaaa!
    Eh Grazia quelle immagini si rivedono sempre volentieri….grandissimi personaggi che hanno fatto la storia del cinema..della musica..insomma veri Artisti!
    Ricambi i baci di Vanessa e torno dopo adesso ho un pò da fare 👿 mamma mia che stanchezza voglio andare in vacanza non se ne può piùùùùùùùùùùùùùù!!!
    Saluto Stella 😉 che si sarà già buttata a mare :mrgreen: per il caldo :mrgreen:
    Ciao Debbyyyyyyyyyyyyyy e ciao a tutteeeee

    "Mi piace"

  19. ciaooooo bloggggg ciaooooo debbyyyy ciaoooo amourrrrr!!!!!no noo noooo claudiaaa nienteee mareeee forseee vadooo domaniiii percheee fa troppooo caldoooo!!!! si siii siiiii un uomooo senzaaa passatooo è un fantasmaaaa!!!!!non ci dobbiamooo vergognaree del nostrooo passatooo ancheee se magariii non è bellooo bisognaaaa andarneee fieriii percheee vuoleee direee che abbiamooo vissutoooo!!!!renatoooo è statoooo un trasgressivooo siiii cioèè l’oppostooo di quellooo che è oggiiii ma non si vergognaaa del suoo passatooo anziii lo ricordaaa con allegriaaaa!!!!!sonooo contentaaa che renatoooo diceee che ben venganooo gli erroriiii percheee io ne facciooo sempreee troppiii e mi criticanooo tuttiii me li fannooo pesareee e inveceee renatooo cosi me li fa viveree diversamenteeee!!!!!beee speriamooo che la costruisconooo questaaa fonopoliii romaaa ne ha bisognooooo!!!!ci vuoleee un centrooo cosiii almenooo alterniamooo ai centri commercialiiii ahah!!!!debbyyy saiii non l’ho trovataaa quest’intervistaaa in edicolaaa ma grazieee a te l’ho stampataaa e me la tengooo da partee e me la rileggeròòò tutteee le volteee che mi sentoo giuu o arrabbiataaaa percheeee renatoo è troppooo ottimistaaa!!!

    "Mi piace"

    1. Buongiorno al R.Z. Blog!
      Se si torna indietro nell’archivio di questo Blog si può leggere che fin dai primi mesi della sua nascita io stessa dichiaravo che detesto etichettare le persone, per me una persona è unica nel suo genere e non conta il sesso, il colore, la razza, o l’orientamento sessuale….è molto brutto quando qualcuno ci da un’etichetta anche solo caratteriale perchè nella vita si cambia eppure c’è chi non si accorge dei nostri cambiamenti.
      Inoltre non gradisco le censure ne tantomeno le autocensure per questo io e Lo Zeroc. abbiamo portato avanti con coraggio e coerenza questo Blog denunciando sempre ciò che ritenevamo sbagliato.
      Eh si cara Stella guarda ai tuoi errori con altri occhi perchè come giustamente Renato ci dice un errore è un insegnamento di vita, nessuno è perfetto, errare è umano e proprio negli sbagli comprendiamo che bisogna fare diversamente….giustamente essere i primi della classe non sempre è un bene concetto sottolineato anche in Ancora qui “Essere il primo a tutti i costi davvero stanca” forse questo vuol dire che Renato che ha sempre puntato al meglio ed è molto ambizioso comincia veramente ad essere stanco e quindi pensa esclusivamente al proprio piacere personale piuttosto che al grande risultato.
      Ciao Rossana, mi trovo d’accordo su quanto hai scritto, è vero Renato torna spesso alla Montagnola e non solo come da lui stesso dichiarato si reca spesso nelle periferie, non ha mai dimenticato le sue origini e quanto sono d’accordo con lui quando dice che non ama dare nulla per scontato…è proprio così è una delle prime cose che mi ha insegnato la vita anche se noto con dispiacere che ben in pochi la pensano come me, le persone danno tutto troppo per scontato persino gli affetti!! Un saluto a te Rossana.
      Brava Vanessa per conoscere e capire una persona bisogna conoscere il suo passato allora si che forse siamo in grado di comprenderla fino in fondo…invece spesso le persone sono talmente superficiali da limitarsi al presente! Baci francesina del mio cuore 😉
      Antoooo te possino ma come se fa senza di te???? Ti aspetto eh…mo ce mancava er Pc de casa aho 👿 Baci toscanaccia mia!
      Mia dolce Grazia gli artisti da te citati ti hanno fatto praticamente rivivere un pezzo di storia del nostro Blog 😉 mi hai fatto ripensare a quanto je piaceva allo Zeroc. lo spezzone di Sordi in cui dice: Perche io so io e voi non siete un cazzo ahahah :mrgreen: oddio le risate che ci siamo fatti :mrgreen: Un abbraccio Grazia!!
      Beh Cla certo che il riferimento degli appartamenti è proprio una bella frecciatina all’ultimo scandalo in ordine di tempo! A proposito Vanessa ma anche i vostri politici sono soggetti a continui scandali?? 🙄

      "Mi piace"

  20. Si Debby oddio le risate su quella battuta di Sordi…..era molto divertito lo Zeroc :mrgreen:
    E poi ti ricordi pure su Polvere di Stelle..n’artro carico de mignotte ah ah ah diceva che voleva dirlo proprio così con quell’accento…che faceva le prove ah ah ah e tutto quanto…..che ridere!!
    Mamma mia quante risate….non si contano!
    Eh Debby già troppo spesso si dà tutto per scontato..grave errore..
    Arivado!!!

    "Mi piace"

  21. Nell’ultima parte dell’intervista Renato dice altre sacrosante verità…mi ripeterò perchè penso esattamente quello che già molte di voi hanno scritto..
    Già Debby voi..il nostro Blog ha sempre denunciato quello che non andava perchè è così che va fatto..
    Oggi purtroppo invece va di moda la censura 👿 qua vogliono tenerci all’oscuro di tutto e avanti di questo passo non so dove andremo a finire..ma come ha detto Renato fa comodo tenere così il popolo 👿 nell’ignoranza collettiva nel senso fare ignorare alle persone la verità!!
    Renato ci credo bene che dica che non ama chi si autocensura…lui non lo ha mai fatto e nemmeno ora lo fa..anzi tutto il contrario!
    Sul fatto di dare tante cose per scontato è un errore che tutti facciamo….ma come dicevo ieri non c’è sempre tempo per ogni cosa per cui occorre dare il giusto valore e merito alle persone quando ci sono e non pensare che sia tutto dovuto o scontato appunto..la tendenza è sempre quella che per abitudine si dia tutto per scontato invece gli affetti soprattutto questi è bene nutrirli ogni giorno….e mai lasciare qualcosa di non detto…..perchè non serve a nulla!
    Baci a tutte!!!

    "Mi piace"

  22. Buongiorno blog, 🙂
    Accidenti causa lavori mi sono persa un bel post…..Peccato!!! Ma sono distrutta admin mi perdonerà….
    Comunque un pezzettino che mi mancava è quando Renato dice che da ragazzo scelse la notte perchè era il mostro della società, oggi invece si ha sempre paura ma siamo un pò più coraggiosi, forse basta non isolarsi troppo.
    Anche a me piace tanto la notte, adoro il suo silenzio che qui nella mia città di giorno è un gran sogno, adoro quando la gente sta zitta e se ne va a dormire, trovo la notte un momento di grande riflessione interiore.
    Riguardo al fatto che siamo sempre meno disposti a comunicare e che non abbiamo tempo neanche per un gesto gentile lo abbiamo detto tante volte in altri post, gli sms, facebook, internet, grandi invenzioni ma hanno fatto perdere il piacere della comunicazione diretta.
    Vogliamo sempre primeggiare e non ci rendiamo conto che gli errori di vita sono grandi insegnamenti a fare sempre meglio.
    E’ vero Admin!!! Quanto sono vere le etichette, in particolare quelle caratteriali, lo sperimentato sulla mia pelle, in compenso oggi non spreco più energie con le persone superficiali per fargli capire quello che nella loro testa non vuole cambiare. Il passato poi dice tutto di una persona, se si conosce solo il presente si può valutare solo l’apparenza.
    Arrivederci blog :mrgreen: Quanto so stancaaaaaaaaaaaaaaa….Nun se sàààààààààààà Ciao Piemonteseeeeeeeeeeeeee :mrgreen:

    "Mi piace"

    1. Già pora mi sorella 😦 dovete sapere che lei sa fare tutto infatti è stata impegnata a fa er Pittore/Muratore ha risistemato tutto il bagno e mo è distrutta :mrgreen:
      Si anche io adoro la notte per il suo silenzio….vero così stanno tutti zitti si :mrgreen:
      Beh Barbie quando parlavo delle etichette caratteriali ho pensato proprio a te 😉

      "Mi piace"

  23. Ciao Barbaraaaaaaaaaaaaaa poraccia sarai stanca mortaaaaaa dopo sti lavori…
    La Piemontese te saluta caramenteee :mrgreen: e te dice mo aripijateeeeee ah ah ah ah
    Senti un pò cara devi fa un controllo con la tua cara sorellinaaaa al più prestooo :mrgreen: che io aspettoooooo :mrgreen:
    Vado….
    La notte..anche io adoro la notte…

    "Mi piace"

  24. Buongiorno…oddio che mattinata, sono esausta…me ripeto lo so, ma è così 😦

    La notte piace molto anche a me, fin da bambina avrei fatto le ore piccole con grande gioia dei miei genitori :mrgreen:
    Dove abito c’è sempre un gran silenzio anche di giorno, ma una cosa che adoro fare è ascoltare il mare di notte….bellissimo.
    Concordo che non bisogna mai dare nulla per scontato, non è detto che ciò che abbiamo avuto ieri, ci debba essere anche oggi, per questo bisogna avere un gran rispetto degli affetti.

    Un abbraccio a tutte, smack cara Debby

    "Mi piace"

  25. CLA CLA So stancaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Nun me rompe li zibbardoni………….. :mrgreen:
    Contessa!!!! Ce voi fa rosicaaaaaaaaaa!!! A Roma se dice che sei na burinaaaaaaaaaaaaaaaa AH AH AH :mrgreen:
    Cara Admin immaginavo il riferimento 😉
    Ciaooooooooo Blog

    "Mi piace"

  26. Ah ah ah Barbara nun te rompo li zibbardoni :mrgreen: ho imparato un nuovo termine ma comunque attivateeeeeeeeeeeeeeeeeeee :mrgreen:
    Ah ah burina alla mia compaesana ah ah rido da sola :mrgreen:
    Ciaoooooooooooooo

    "Mi piace"

    1. In effetti la Contessa che me se trasforma in burina nun se pò legge ahahahahah :mrgreen:
      Oddio la immagino che leggerà col sorrisetto e quasi scandalizzata ahahah :mrgreen:
      Ciao Grazia baci!
      P.S. Dimenticavo…cara Barbina è proprio così, sms, internet e mail hanno fatto perdere la gioia della comunicazione diretta, di una voce…di una stretta di mano…certo è più comodo ma più freddo…si lo abbiamo già detto ma è sempre bene ribadirlo…baci a te e alla slavaticcia piemontese :mrgreen:
      Barbie questi nun se ne vanno piùùùù stanno ancora a carissimo amico 👿

      "Mi piace"

  27. Ecco la slavaticcia..ma come me chiamate aho Piemontese..slavaticca ma che me dite????
    Però sto troppo ridendo per la burina a Grazia ah ah si si quando la Contessa leggerà farà il sorrisetto ah ah quasi scandalizzataaa!!!
    Vi saluto ragazze….stasera vi leggero sul tardi e domani non ci sono 👿 me tocca na tortura con sto caldo..un matrimonio che ne farei volentieri a meno ma me tocca 👿
    Prima di andare però volevo anch’io dire che certamente i nuovi mezzi di comunicazione hanno tolto parecchia spontaneità…parecchio calore ai rapporti…niente si può paragonare ad una stretta di mano ad un abbraccio..ad uno sguardo!
    Devo ancora commentare la parte finale e poi ho svolto il compito….ma lo farò!!
    Buona serata a tutteeeeeeee! Baci alle sorellinee tanto care :mrgreen:

    "Mi piace"

  28. Ahahah burina …. ma non sono scandalizzata Debby! Burina me piace di più di contessa…però non ho capito che ha la mia compaesana tanto da ridere 🙄 :mrgreen: le sorelline ce hanno sistemate per bene :mrgreen:
    Ero entrata con l’intenzione di scrivere qualcosa di serio, ma ora non mi riesce :mrgreen:
    Sulla censura in questo blog abbiamo scritto tanto, anche quando i media ne parlavano meno, abbiamo anticipato i tempi grazie allo sguardo e agli spunti attenti di Zeroc.
    Sono d’accordo con Renato, questi che stiamo vivendo sono gli anni peggiori anche da questo punto di vista. Ultimamente poi avendo forse compreso che la gente era troppo informata sui vari intrallazzi di potere hanno creato ad hoc la legge, che permetterà ai soliti de magna in santa pace :mrgreen: fingendosi interessati ai problemi del paese.

    Un abbraccio a tutte…smack!
    p.s. purtroppo domani mi aspetta una giornata complicata e non so riuscirò a passare 😦 ma farò il possibile perché senza blog vado in astinenza 😉

    "Mi piace"

  29. Eccomi in effetti ho poco da ride burina mia ah ah ah ma rido lo stesso perchè pure te hai fatto un bel saldo di qualitaaaaa!! :mrgreen: io ormai so la slavaticcia …Barbara me dice de nun rompe li zibbardoni :mrgreen: come dire ce so abituata :mrgreen:
    Pure io volevo scrivere qualcosa di serio ma un pò l’ora e la stanchezza non credo di farcela 😦 ma ci provo!
    “Sono uno che salta da un argomento all’altro”….lo sappiamo bene Renatino :mrgreen: vabbè mo sto seria..è vero Renato ha parlato di tutto..soprattutto con le sue canzoni lo abbiamo detto mille volte che lui ha raccontato la vita in tutte le sue sfumature..non mi stancherei mai di ascoltare Renato perchè a parte quando se fa i monologhi :mrgreen: dice tante di quelle verità e molte le troviamo nelle sue canzoni!
    “Mi pongo sempre molti interrogativi”….sinonimo di grande intelligenza….tutti dovremmo porci domande..interrogativi avere sempre quella curiosità e idee e vivere non da automi ma con quella voglia sempre di scoprire cose nuove..
    Curiosa e interessante questa frase “Sono convinto che non esista un’ora precisa per conoscersi” anche noi stessi siamo una continua sorpresa perchè magari capaci di sorprenderci ancora..quando magari non ci speravamo più….oppure ancora capaci di sorridere anche quando le cose non vanno nel verso giusto..capaci di emozionarci…e perchè no anche di piangere…e mostrare anche una nostra debolezza….beh penso che ogni essere umano sia capace di tante risorse!
    Ora vado nello zeroletto mi sa che è meglio che vi auguri gia una buoan giornata!
    Baci care sorelline e baci a tutteeee

    "Mi piace"

  30. Buon sabato 🙂 caldissimo 😯

    “Facciamo finta di parlare con gli altri e tacciamo a noi stessi una carezza. Ci facciamo male infilandoci nel consumismo….”
    Quel fare finta di parlare con gli altri, mi fa pensare a tutte le volte che incontriamo qualcuno e con i soliti convenevoli ci si dice, come va? allora poi ci sentiamo e ci vediamo….ma poi l’incontro non ci sarà perché tanto sono le solite frasi fatte. Il discorso della mancanza di tempo è reale certo, però se si ha la volontà e soprattutto il piacere d’incontrare qualcuno, il tempo almeno per una telefonata, si trova.
    A volte il piacere di un momento condiviso oltrepassa la stanchezza di una gornata di lavoro e ci permette di regalarci e regalare quella carezza di cui parla Renato.
    Farsi male infalondosi nel consumismo è uno dei tanti modi per procurarsi del male e dietro a tutto ciò, c’è il niente, perché dopo aver acquistato di tutto ci sarà sempre qualcosa che vorremmo…vivere di consumismo, di qualsiasi genere esso sia, denota il vuoto interiore e la ricerca di qualcosa che possa colmarlo.
    Certamente disporre di molto denaro certamente avvicina al consumismo, ma dipende da come si è interiormente e da come si è visstuo…per esempio ho il ricordo bellissimo di un mio vicino di casa, colto e molto ricco che ha vissuto la sua vita con il grande entusiasmo di chi aveva sete di cultura, lui mi diceva “vedi sono ricco di famiglia, ma ho cercato di vivere pensando di perdere tutto e se oggi accadesse, mi resterebbe la cosa più importante…la cultura e l’arte che è un grande patrimonio al quale si può attingere e che é solo tuo”.

    Un abbraccio a tutte dalla contessa burina :mrgreen:
    Un bacio Debby!

    "Mi piace"

  31. Buongiorno blog,

    sono un po’ triste perchè l’unico canale italiano (raiuno per non citarlo) disponibile in Francia non c’è più 😦 😦 ho scoperto questo accendendo la tv qualche minuto fa. Sono triste ed arrabbiata 👿 , cosi non potro più vedere certi programmi, ne il TG ne le trasmissioni dove Renato sara ospite, peccato 😥 ci sono tanti canali di nessuna utilità e me cancellano l’unico italiano 😡

    Purtroppo cara Debby anche i “miei” politici fanno scandali. L’ultimo è stato rivelato qualche giorno fa. Il ministro dell’economia accusato di aver gestito dei soldi in un mod molto sospetto 🙄 incredibile :mrgreen: sono propio questi scandali che ti fanno allontanare dalla politica e dei politici, non gli crediamo più. Oggi vogliono tutti comprare appartamenti, non sono più dei politici ma dei imprenditori sempre più assetati di potere e denaro.

    buon sabato 😉

    "Mi piace"

  32. ciaoooo blogggg ciaoooo debbyyy ciaoooo amourrrrrr!!!!!sonooo appenaaa tornataaa dal mareee che caldoooo peròòò sonoo venutaaa subitooo da voiiii!!!!si siii siiii debbyyyy grazieee guardooo ai mieiii sbagliii con altriii occhiii e poii renatooo ha troppaaa ragioneee essereee il primooo dellaaa classeee non serveee a nienteeeee!!!!!megliooo chi sbagliaaa percheee daglii erroriii tantooo si puo imparareeee!!!!graziaaaa bellaaa la storiaaa del tuo vicinoooo!!!!!barbaraaa ahah m’haiii fattaaa troppoo rideree a diree a graziaaa burinaaa ahah si sii percheee da noii chi viveee nei paesiii è dettooo burinooo ahah!!!!devooo andareee a farmiii la docciaaa domaniii non so se riescooo a passareee percheee ancoraaa maree per tuttooo il giornooo perciòòò in casooo vi augurooo buonaaaa domenicaaaa!!!!ciaoooo blogggg baciooo amourrrr!!!

    "Mi piace"

  33. Buonasera Blog sono praticamente distrutta da sta giornataaa so stanca mortaaa!
    Grazia vedo che la prendi a ridere ah ah contessa burina è spettacolare!
    Mi è molto piaciuto il tuo ultimo commento…siamo arrivati alla fine dell’intervista…
    Renato spesso ha parlato della notte e lo abbiamo fatto anche noi qua sul Blog con lo Zeroccccccccc!!
    Renato dice che da giovane scelse la notte, agli altri faceva paura a lui no….
    Che la notte abbia un suo fascino particolare e misterioso non ci sono dubbi anche se ha i suoi pericoli..ma si può dire che per certi pericoli non esiste grande differenza tra giorno e notte…certi mali a cui accenna Renato purtroppo esistono a tutte le ore del giorno e della notte.
    Qua però Renato fa un riflessione di altro tipo…la notte come momento di riflessione…e penso che abbia molta ragione perchè la notte è forse l’unico momento della giornata in cui si può trovare un pò di calma…per me è così..pure io amo la notte come momento di pace, un tempo non sarei mai andata a dormire tanto per dire….e nelle notti insonni spesso mi capita di fare riflessioni dentro di me che durante il giorno non potrei mai fare..per cui per me la notte è davvero un momento in cui parlare un pò con me stessa…
    meno per avvicinarmi a Dio però un momento comunque di riflessione utile e importante questo si!
    Leggere questa riflessione di Renato quando dice che lui scelse la notte ecc..mi fa subito fatta pensare a Notte Balorda e chissà quante ne ha vissute Renato di notti ibalorde…
    Una buona serata e a domani! Baci a tutte….ciao Debbyyyyyyy cara!!

    "Mi piace"

  34. Buona domenica!!
    Noo Vanessa povera ti hanno tolto l’unico canale italiano..mannaggia protestaaa!!!!!
    Ieri dicevo che il tuo commento Grazia mi è piaciuto tanto perche mi ritrovo in ciò che hai scritto..è vero quello che hai detto ossia che spesso si dicono tante cose ma poi in realtà meno della metà vengono realizzate….
    “Facciamo finta di parlare con gli altri…….. è vero spesso così per abitudine e per leggerezza promettiamo agli altri ma poi non manteniamo nulla e ciò significa che poco ci importa degli altri perchè come dici tu anche se spesso il tempo manca a tutti….diciamo che se però almeno c’è la volontà di fare arrivare quella carezza….allora la carezza arriva e se non arriva è perchè poco ci importa di quelle persone.
    Io penso che ad oggi non siamo più abituati a dire “noi” ma troppo spesso “io” insomma c’è molto egoismo e questa cosa vale per un rapporto di coppia…di amicizia per qualsiasi rapporto…non c’è più tanta disponibilità ad accogliere l’altra persona per quella che è….c’è spesso un tentativo di idealizzare la persona anche di cambiarla fino a che non diventi quello che vogliamo noi non accorgendosi che così facendo facciamo del male sia a noi stessi che all’altro/a
    E allora si che facciamo finta di parlare con gli altri anche perchè siamo spesso troppi presi da noi stessi!
    Anche il cosumismo è sintomo di un qualcosa che manca…un modo per sopprerire ad una mancanza ma avere tutto non equivale ad avere nè la felicità nè la serenità come abbiamo discusso più volte….
    Per quanto riguarda poi l’imperfezione la penso come voi e come Renato….e quindi ben vengano anche delgi errori…degli sbagli….che ci possono insegnare tanto…..magari sbaglieremo ancora chissà quante altre volte nella vita e non ci vedo nessun male! Questa smania di essere sempre impeccabili, perfetti …ci fa sentire più delle macchine che degli esseri umani e invece l’errore fa parte proprio dell’uomo!
    Si forse anche Renato si è stancato di essere il primo della classe….è faticoso essere sempre continuamente in corsa per arrivare ad essere il primo…..Renato le sue corse le ha già fatte e direi che le ha vinte tutte!
    Baci amichette…abbracci per Debby e Barbara che spero si sia ripresa :mrgreen: e un affettuoso pensiero a Zeroccccccc
    Buona Domenicaaa

    "Mi piace"

  35. Ciao a tutti….e buona zerodomenica piena di sole e di ….afa 😦
    Il pc di casa è ripartito…..ma non so per quanto…infatti mi sto facendo tutte le copie prima che schianti definitivamente……
    Che rabbia questa settimana non poter essere qui nel mio zeroappartamento a commentare questa bella intervista 👿
    Comunque vi abbraccio tutte con tanto affetto 😉
    Mando un grosso smak alla mia cara romanaccia Debby e tanti baciotti al grande Zeroc 😳

    A presto!!!!!!!!!!!!! (pc permettendo 👿 )

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.