RAGAZZO SENZA FORTUNA

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/E8Tmccl-aWQ" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

 

Zerolezione Numero 2

Chi è questo ragazzo senza fortuna se non Renato?

Mi piace molto questo Renato autobiografico che va a ritroso nel suo passato guardando una vecchia foto e ricordando tempi meno fortunati in cui doveva lottare per affermarsi, quando cercava i suoi primi accordi ed aveva tante idee per la testa ma era impaurito e solo contro la vita in un tempo in cui l’odio era più forte di una carezza e di una certezza….

Certo quei tempi sono passati, pensiamo solo che questo brano lo ha scritto in un periodo in cui il vero grande successo doveva ancora arrivare, figuriamoci quando oggi guarda al suo passato.

Eppure nel brano ci tiene a precisare che se pure è cresciuto dentro si sente ancora un bambino….

Lo stesso bambino che è stato punito, si è difeso ma si sente ancora solo e forse solo resterà perché è la sua sorte….chissà perche quando ha scritto questo testo avvertiva ancora quel senso di solitudine…

Eppure Renato è ancora qui, canta ancora alla luna ed ha ottenuto un enorme successo, oggi le carezze sono più forti dell’odio e la fortuna grazie al suo talento ha bussato alla sua porta!

 

53 pensieri riguardo “RAGAZZO SENZA FORTUNA”

  1. Buongiorno Debby..
    Ciao a tutto il Blog!!
    Eh carina questa canzone….e mi piace anche il Post!!
    Questo Ragazzo senza fortuna…..è lui il nostro Renato già!
    Anche a me piace questo modo di descriversi….guardando al passato….perchè esprime bene le sensazioni che Renato ha provato….si percepisce molto bene un certo stato d’animo…
    Spesso mi è capitato di citare sul Blog questo testo riferendomi a Renato appunto…
    Torno dopo…..
    Baci Debby…buon pomeriggio a tutte

    "Mi piace"

  2. Buon pomeriggio blog 🙂
    Certamente questa canzone non è una delle mie preferite ma interessante da commentare per il percorso del nostro Renato 😉
    Vanys!!!! Quell’orribile link che hai messo (a parte le parole di Renatino)
    ha distrutto la carriera del mio mitico Freddy unica sensazionale straordianaria voce del rock…ma chi erano quei sfigati!!! 👿 nessuno può cantare le canzoni dei Queen :mrgreen:
    Cla cla va bè!!! Ma vatte a ripone :mrgreen:
    Ciaooooooo a più tardi 🙂

    "Mi piace"

  3. ciaoooo blogggg ciaoooo debbyyyy ciaoooo amourrrr!!!! nuovooo posttt belloooo!!!!evvivaaaa le zerolezioniiii mi piaccionooo troppoooo!!!! ragazzo senza fortuna l’ho ascoltataaa sempree pochinooo ma risentirlaaa m’ha fatto troppooo piaceree perchee ha una musicaaa melodicaaa che mi fa pensare è bellaaaa!!!e poiii il testooo è troppoo renatescooo belloooo lui che si ricordaaa di quandoo era giovanee e cominciavaa a suonaree i suoi primiii accordii e magariii suonavaaa sotto la lunaaaa!!!mi piaceee troppoo quandoo dicee che guardaaa quellaaa fotoooo di uno riccioooo spettinatoo che è proprioo luii tantii riccii e tante idee per la testa che bellooo quandoo lo canta mi fa troppooo emozionareeee!!!! chissààà se puree a voii vi capitaa di riguardaree vecchiee fotoo e fare un tuffo nel passatoo proprio come renatooo a me mi succedee mi fa malinconiaa però è una cosa bellaaa!!!questaa canzonee anchee se l’ascoltoo e basta mi portaaa proprioo ai ricordi ha un suonoo che stimolaa i ricordiiii!!!!
    barbaraaaaaaaa ahah t’ho fattooo ridereee????? ahah pure te mi faii ridereee e ieriii poii che invecee d’una ferrarii ero una cinquecentooo ahahah che forzaaa!!!! graziaa comunquee volevoo dirtiii che pur’ioo spessoo mi trovoo daccordooo con quello che scriviii mi piaccionooo i tuoii commentii di solitooo!!! ciaoooo bloggggg!!!!bacioooo amourrrrr!!!

    "Mi piace"

  4. Buonasera blog 🙂
    E’ sempre bello raccontare dei ricordi del nostro Renato. Credo che un pò tutti se torniamo nel nostro passato abbiamo una nota di malinconia e lo si evince un pochino anche in questo testo. Certamente i ricordi del nostro artista devono essere profondamente intensi e vissuti, chissà che effetto può fargli veramente quando gli capita di stringere tra le mani una sua fotografia di quando era quel giovane con tante speranze e sogni nel cassetto. Ricordare quel ragazzo riccioluto con quella faccia spaurita da solo contro la vita….ho trovato personalmente molto intensa questa frase fa capire la durezza con cui ha dovuto lottare nel suo cammino nonostante tutto senza perdersi quando dice: non puoi sbagliarti ero io!! Ora è diventato un uomo ma cerca sempre in lui quella parte di bambino che non ha mai voluto perdere. Forse in fondo nessuno di noi lo vorrebbe….restare un pò bambini ci chiude dentro il nostro passato con ricordi indelebili, puri, che nessun altro potrà mai conoscere perchè quando siamo bambini è più difficile mentire, siamo vulnerabili sempre in cerca di amore e credo che Renato ne abbia avuto tanto dalla sua famiglia. Che emozione deve esserci nella mente di Renato quando ricorda i suoi primi accordi, quando cercava il suo io vero e non immaginava nemmeno dove sarebbe arrivato.
    Quante volte la sua mente andrà indietro nonostante il tempo sfidi la memoria di quell’uomo vissuto che vuole tornare a quel momento da dove tutto è iniziato. Un grande sogno, tante melodie uniche, una carriera straordinaria.
    Arrivederci blog 🙂

    "Mi piace"

  5. Buonasera blog 🙂

    concordo con te Barbara, quel link a me neanche è piaciuto 👿 ci sono degli artisti che non possono essere toccati, interpretati. ho letto che sto show è stato un successo ma preferisco guardarmi un video dei veri queen. non immagino le canzoni di Renato cantate da qualcun’altro in uno spettacolo del genere, impossible ❗
    era solo per farvi vedere Renato che del resto non si vede molto 🙄 :rmgreen:

    non conosco molto sto brano, giusta idea chiamare sto post zerolezione, ne ho bisogno :mrgreen:
    il titolo fa pensare ad una epoca lontana, i suoi inizii quando doveva lottare come avete detto. certo oggi non puo chiamarsi cosi, anche se ai suoi esordi pensava di non avere fortuna e magari fu cosi, oggi non so ma direbbe l’opposto. finalmente la fortuna l’ha toccato ma perchè l’ha aiutata non mollando mai la presa, provando e riprovando, ha sempre creduto nel suo sogno. Grande Renato che è stato premiato di tutta sta lotta, tutte ste parole cattive, tutti quei rifiuti, risate malsane…quel ragazzo fortuna anche se non l’ha dimenticato deve sembrare lontano, che cammino ha fatto.

    guardo il video e torno dopo 😉

    "Mi piace"

  6. niente video 😦 ho sbagliato :mrgreen:
    sta voce roca mi fa impazzire 😳

    una volta di più Renato canta il suo passato, guardandolo con malinconia, tenerezza, sorriso e sopratutto non lo nega. è importante sapere da dove siamo partiti per prima sapere dove andare e poi per vedere il percorso realizzato, un percorso incredibile come ha detto Barbara….bello il tuo commento delle 16:33 😉
    e anche importante guardare indietro e non dimenticare le sue origini per poter rimanere umile quando arriva il successo. Renato ha riuscito bene in quell’empresa a differenza di tanti altri artisti.
    mi commuove sempre Renatino quando parla del suo passato 😳 della sua gavetta e quando lo racconta in un brano è propio grande. lo fa con convizione, con la consapevolezza di cio che era e di quello che è diventato oggi, con semplicità. è come se lui volesse farci rivivere o vivere il suo cammino insieme a lui…come se dicesse “hai visto chi ero, da dove sono partito…vedi tutto puo succedere se ci credi, se t’impegni”

    non mi stanco mai di percorrere indietro la sua carriera 🙂

    buona serata blog, un saluto a Barbara, Claudia e Stella che sono già passate, un bacio a Anto e Grazia che verrano, uno a Flamy che ci manca e un abbraccio forteeeeee a Debby 😉

    "Mi piace"

  7. Buonasera 🙂

    Ecco la seconda zerolezione, cara Debby 😉 Bella davvero questa canzone nella quale Renato si racconta ancora una volta.
    Credo proprio che l’unicità di Renato sia stata una grande fonte d’ispirazione.
    Questa canzone è rilassante e un pò malinconica come sempre quando si guarda al passato e poi quello di Renato sembra una favola, non perchè sia stato tutto facile anzi, ma per il suo percorso.
    Renato racconta con tenerezza i suoi esordi e il titolo è perfetto per quel momento della sua vita…penso al coraggio che ha avuto quando veramente l’odio era più di una carezza e non aveva certezze, quando sguardi e parole gli ricordavano che era appunto un zero, che poi però sarebbe diventato immenso grazie soprattutto a se stesso.
    Si riesce a stare sul palcoscenico grazie al consenso del pubblico e immagino gli inizi quando era come dice lui “da solo contro la vita” a lottare non solo come artista ma anche come uomo.

    Bellissimo post cara Debby….brava ma già lo sai :mrgreen: 😉
    Un caro saluto a tutte voi….devo ancora guardare il link di Vanessa 😉

    "Mi piace"

  8. Buonasera Blog sono arrivata a casa da poco…
    Dunque a me invece la canzone piace..e mi capita anche di ascoltarla…poi quell’album è pieno di ricordi….una specie di omaggio anche ad un luogo dove la sua carriera iniziò e non a caso si apre e si chiude con Piper Club….
    Debby questo Zero Lesson Post mi piace molto!!!
    Dunque bello come Renato si autodescrive… emergono tante emozioni da questo testo…è come se Renato grande vedesse il ragazzo che era in lui…e che ancora tutt’oggi propabilmente c’è in lui…perchè la grinta è la stessa di un tempo!
    Già l’inzio è molto bello quando dice che la sua mente vuole tornare la….sfidando il tempo..la memoria..sfidando tutto… tornare là dove ha cominciato a muovere i suoi primi passi..i suoi primi accordi ..penso che per ogni Artista sia qualcosa di indescrivibile pensare agli inizi…e da questo testo emerge anche questo aspetto..almeno questo è quello che arriva a me!
    Poi nella parte inziale ben descrive anche le difficoltà con parole anche molto forti…dove l’odio era più forte di una carezza…. e qua penso alle mille difficoltà che ha incontrato….ma parlando di odio penso soprattutto al fatto che Renato all’inzio veniva deriso….nessuno o comunque pochi presero sul serio quel ragazzo così stravagante..così bizzarro e forse era pià facile odiarlo che amarlo….
    Certezze penso nessuna nella mente di Renato..ma solo tanta ostilità e diffidenza eppure forse questa è stata anche al sua fortuna!
    “La dove a pugni si fa per stare a galla” Renato spesso ha raccontato delle mille difficoltà…e quei pugni rappresentano esattamente la sua lotta in primissima persona per farsi sentire la sua voce! Oggi Renato ci canta ” le botte che ho preso io per cambiare il destino”
    All’epoca quei pugni..quella lotta contro tutti e tutti era proprio per cambiare il suo destino e se c’è uno che ha lottato quello è proprio Renato!

    Barbara che devo fa???? :mrgreen:
    Buona serata a tutte e un bacio per Debby!

    "Mi piace"

  9. Questo testo al di la che Renato parla del suo passato….lo fa in modo diverso….è come se la sua mente facesse un viaggio a ritroso nelle sue emozioni..nelle sue passioni..in quello che temeva, che gli faceva paura ..in ciò che gli dava forza…. emerge di più il lato emozionale.
    Mi è sempre arrivato esattamente questo!
    Non so se a voi provoca le stesse sensazioni!
    Poi l’immagine di Renato con tanti ricci e tante idee per la testa come dire mi fa pensare esattamente ai suoi inizi…è un’immagine perfetta!
    Se oggi penso al Renato giovane degli esordi…vedo appunto un ragazzo riccioluto…con tanta fantasia…con tante idee per la testa ..idee che grazie al suo talento sono emerse e viceversa!
    Penso che quando Renato prende in mano quella stessa foto venuta mossa…pensera ma ero proprio io? Ogni tanto lo ha pure detto simpaticamente…perchè la sua è stata e resterà una storia unica! Qualche volta sarà stato incredulo anche lui!
    Come ha sottolineato Debby quando scrisse quel testo….aveva ancora tanta strada da fare….figuriamoci oggi quanto pensa al suo passato..
    Notteee!!

    "Mi piace"

  10. Buongiorno al R.Z. Blog!
    Ricambio tutti i vostri baci e abbracci sparsi qua e la nel blog 😉
    Ragazzo senza fortuna…già il titolo la dice lunga, è così che Renato rivede se stesso nel passato, un ragazzo sfortunato ed impaurito da un mondo che lo emarginava e forse maltrattava…
    Mia cara Grazia, dici che è bellissimo questo Post? Beh come ben sai l’ho scritto proprio al volo 😉 :mrgreen: Cmq il tuo commento mi è piaciuto molto, eh già Renato ha lottato non solo come artista ma anche come uomo…e quello zero è diventato il numero uno! Un forte abbraccio per te!
    Cara Barbina è vero, chissà quante emozioni nella mente di Renato quando da uno sguardo al suo passato oggi che su quel palco è immenso ed così amato da tanta gente…io credo che la soddisfazione che prova lui la provano veramente in pochi perchè ha lottato più di chiunque altro per emergere. Barbina certo che sei peggio della tua sorellina Admin ultimamente :mrgreen: baci!
    Carissima Vanessina dici bene Renato non ha mai rinnegato il suo passato e non lo ha mai dimenticato e forse è proprio per questo che è riuscito a mantenere la sua umiltà nonostante sia diventato un importante e famoso Artista. Eh si Vanys i suoi ricordi sono sempre molto toccanti e arrivano al nostro cuore quasi come se li avessimo vissuti insieme a lui quei duri momenti….un bacio grande per te!!
    Cara Claudia forse si all’epoca per molti era più facile odiarlo che amarlo…eh si lui stesso ad oggi quando rivede le sue vecchie immagini sorride e si chiede se era proprio lui quel ragazzo stravagante. Bacioni.
    Stella li abbiamo messi sti freni si? Concordo con te, è una musica rilassante quella di questa canzone che evoca proprio un vento di ricordi…fa pensare…si anche a me mette un pò di malinconia guardare vecchie fotografie anche perchè la maggioranza delle foto le scattiamo nei momenti più belli della nostra vita….baciotti!
    Un abbraccio fortissimo anche alla mia bella e cara toscanaccia Anto e bacini per Flamy.

    "Mi piace"

  11. Adesso vorrei aggiungere una nota tutta personale….anche se non lo faccio mai…sono molto riservata ma questa volta è quì che deve stare questo ricordo…
    Purtroppo qualche giorno fa io e Barbara abbiamo perso una nostra cara zia…
    La cosa che più ci ha commosso è stata quella di sapere che nelle ultime ore della sua vita mentre era nel letto dell’ospedale….ha cantato una canzone a suo fratello….e quella canzone che ha intonato era proprio di Renato…
    Gli ha cantato “I migliori anni della nostra vita”….mi ha commosso molto questa cosa….ed è quì che ho voluto trascriverla vista l’intensità del momento e il brano significativo che lei ha sentito di intonare alla fine dei suoi giorni….e dato che per cause di forza maggiore…per problemi di salute non sono neanche potuta andare al suo funerale….voglio ricordarla qui…farle un omaggio vista la mia forzata assenza…
    Forse un giorno scopriremo che non ci siamo mai perduti…
    E che tutta quella tristezza in realtà non è mai esistita….
    I migliori anni della nostra vita…stringimi forte che nessuna notte è infinita…
    Nel ricordo dei bellissimi anni trascorsi tutti insieme…
    Ciao Zia….

    "Mi piace"

  12. Buon zerogiorno a tutti…..Apro di corsa il blog e e leggo quello che purtroppo mi aspettavo, visto che ne ero a conoscienza…..Mi dispiace molto Per la vostra zia….Quei passaggi dei migliori anni mi hanno fatto commuovere molto…..
    Per adesso non riesco ad aggiungere altro….vi faccio le mie condoglianze….
    Torno dopo..
    Un abbraccio a Debby e Barbara…
    Con affetto
    Anto

    "Mi piace"

  13. Buongiorno blog 🙂

    Cara Debby è bello e toccante ciò che hai scritto…..e lo è altrettanto leggere che ci sono persone che in momenti come quelli riescono a cogliere il senso vero dei loro giorni.
    Forse un giorno scopriremo che non ci siamo mai perduti…

    Un abbraccio a tutte voi e uno grande per Debby e Barbara.

    "Mi piace"

  14. Care Debby e Barbara..vi stringo in un abbraccio affettuoso…
    Debby questo tuo ricordo è molto molto dolce…
    Un bacio a voi

    "Mi piace"

  15. Buonasera blog 🙂
    Vanys!!! Mi è piaciuta l’espressione che hai usato quando hai detto che è importante sapere da dove siamo partiti per sapere dove andare…le nostre origini il nostro passato sono importanti da considerare in un nostro progetto, contengono i nostri insegnamenti e valori che ci aiutano a costruire un futuro migliore. 😉
    Admin!!! Molto bello l’omaggio che hai fatto a zia…mi sono commossa in particolare nell’ultimo passaggio…..ciao zia ora sei anche tu nella luce insieme ad una persona molto speciale per me 😉

    "Mi piace"

  16. Il tempo sfida sempre la memoria, i nostri ricordi vengono sepolti nella nostra mente dalla quotidianità, ma come dice il nostro Renato a volte basta una fotografia per far riaffiorare quei ricordi e tornare a quel momento magico, perchè come ha detto admin nelle nostre foto appaiono soltanto i passaggi più felici della nostra vita. Spesso mette malinconia rituffarsi in quel passato spensierato, con gli occhi di chi vedeva soltanto un mondo contornato di colori, perchè quando sei più giovane non immagini che il percorso è più difficile e forse proprio questo è l’effetto malinconico.
    Mi colpisce quando Renato dice che questo ragazzo ora è grande ma sempre più solo sarà che ciò è una conseguenza della sorte…sembra come se crescendo l’entusiasmo e il coraggio di quel ragazzo siano svaniti. Effettivamente crescendo si cambia molto e il carattere si modifica alla vita attuale di tutti i giorni, si trema ancora cercando di rischiare ma sinceramente credo che si rischi con più coscienza…è la maturità delle nostre scelte…e chissà!!! Forse è proprio questa coscienza che a volte ci chiude le ali. Quanti ragazzi senza fortuna ancora nel nostro mondo!!! Buttarsi oggi nella mischia richiede un gran coraggio e tanta persistenza, sono convinta che una volta era un pò più facile arrivare alla meta, ma come abbiamo sempre detto bisogna sempre perseverare anche contro le nostre forze e cercare quella fortuna che non viene a bussarti alla porta se stai fermo. Dobbiamo tutti avere la possibilità un giorno di stringere fra le mani quella fotografia e provare malinconia…perchè significa che abbiamo comunque vissuto con o senza fortuna. 😉
    Arrivederci blog 🙂

    "Mi piace"

  17. Buonasera blog 🙂

    che giornata di follia 🙄 non ho avuto tempo di scrivere dal lavoro come facevo qualche giorno fa 😦
    ma sono qui adesso…ho riletto il testo del brano e mi viene un po’ di tristezza nel leggere le prime parole 😦 tristezza perchè si capisce che non è stato per niente facile per Renato rimanere a galla come dice a questa epoca. il comportamento che descrive ci fa quasi venire la paura, usa dei termini forti, odio, pugni,….forse di più nei suoi confronti perchè voleva essere “diverso” dagli altri, innovatore, inventatore. capisco dalle sue parole che sarebbe stato facile arrendersi, scomparire nella massa e quanto coraggio ha dovuto trovare, avere per non lasciare andare giù.
    non so perchè ma l’inizio del brano mi fa pensare a quelle parole “torno sui miei passi adesso sì è inevitabile, percorrerò a ritroso un viaggio che mi costa lacrime” 😥 convinto che il suo mondo, il suo posto fosse la e fosse questo lui si è attaccato con tutta la sua energia.
    ragazzo senza fortuna che alla fine è diventato grande, inimitabile, indimenticabile 😳

    torno più tardi per leggere i commenti di oggi, a tra poco 😉

    "Mi piace"

  18. Buonasera Blog!
    Bello il tuo commento cara Barbara..
    Quanto guardo le fotografie..lo faccio sempre con malinconia figuriamoci..perchè inevitabilmente penso ad un tempo che non tornerà più ed è normale provare un pò di malinconia…altre volte il mio stato d’animo è diverso..è un misto di gioia e malinconia perchè penso ai momenti in cui appunto sono state scattate….e mi ricordo esattamente di tutto..qualche volte ci scappa una risata…altre volte no…..
    Comunque come voi..mi evocano un vento di ricordi!
    Concordo con voi nel dire che la melodia di questa canzone stimola un pò i ricordi come ha detto Stella….nell’ottica solo Zeresca è una specie di tuffo nel passato e mi sembra proprio di vederlo quel ragazzo senza fortuna!
    Il titolo come ha detto Debby la dice lunga..e io lo trovo molto bello quanto vero! Renato era un ragazzo come tanti..ma a differenza dei tanti era estroso…coraggioso….sfrontato….libero …tutte ottime qualità che però gli hanno creato qualche problema all’inizio e la sua poca fortuna dipendeva anche da questo…perchè lui era vero…era esattamente come appariva solo che ha faticato parecchi per dimostrarlo per dimostrarlo!
    Anche a me è piaciuto il commento di Grazia di ieri!!
    Renato avrà avuto paura pure lui…e chi non ne ha? Quando dice “Con quella faccia spaurita da solo contro la vita” eh colgo il senso di tante cose!
    Da solo contro la vita…..penso esattamente a com’era la società in quegli anni…in pratica Renato aveva davanti a sè un muro….e per potersi esprimere liberamente non doveva solo salire oltre quel muro ma abbatterlo proprio! E non era facile trovarsi di fronte una società capace solo di giudicare e incapace di vedere oltre il suo colore…oltre la sua apparenza! Problemi che forse ci sono ancora oggi….perchè magari per motivi diversi ma penso che tanti si sentano soli contro la vita….ci si sente così quando davanti a te ci sono solo barriere e pochi sbocchi.
    Renato era solo a combattere…in prima linea!
    “Non puoi sbagliarti ero io” bellissima questa frase…..è come se difendesse con estremo orgoglio il suo passato….come se ci dicesse non confondetemi con nessun altro perchè quello ero io!!
    Io trovo questo testo molto molto bello nella sua semplicità!
    Baci a tutte.
    Ciao Debby……

    "Mi piace"

  19. Barbara e Debby mi associo a tutte le amiche per la scomparsa di vostra zia. Ha detto qualcosa di giusto Grazia 😉 che certe persone trovano la forza da dove non si sa per dare un senso a la loro vita
    e poi quel passaggio che hai citato Debby, è sempre questo che mi fa scendere le lacrime, un bacio a voi due 😉

    "Mi piace"

  20. torno al post…fa sempre un effetto strano guardare una vecchia foto di se, ne ho alcune a casa mia quando ero piccola (3/4 anni anche da neonata) e quando le guardo faccio la stessa osservazione di Renato, come ha detto Claudia…ma ero io 🙄 non solo per quanto riguarda il fisico ma per lo sguardo, dove si vede la gioia, la spensieratezza che si ha da giovane…come dice Debby spesso quelle foto sono state prese nei momenti più felici 🙂 cio che trovo bello quando si guarda una foto è provare nello stesso tempo malinconia perchè si ricorda di un tempo che non tornera più, gioia, sorriso perchè eravamo tanti felici, ingenui e anche orgoglioso, fiero di aver fatto tanta strada. non si deve avere paura di voltarsi per dare un occhio al suo passato 😉

    baci Debby, baci blog 😉

    "Mi piace"

  21. Eccomi qui con voi 😉

    I vostri commenti sono davvero belli.
    Tante volte abbiamo commentato testi di Renato che si prestavano a diverse interpretazioni, invece questo è molto chiaro perchè è la storia quella sua, di un ragazzo che agli occhi di molti non avrebbe mai combinato niente di buono. A volte abbiamo segnali precisi della strada da provare a intraprendere ma la ragione ci porta a ponderare troppo e così magari perdiamo quell’occasione.
    Renato ha avuto il coraggio di rischiare ed ha cambiato la sua sorte, forse per lui quei primi accordi alla luna sono stati un modo per restare a galla e sopravvivere, proprio come accenavamo nei post precedenti.
    Era giovane ed incosciente, com’è normale a quell’età nella quale nel bene e nel male prepariamo il nostro futuro.
    Certo era un innovatore, in quegli anni poi come ha scritto Claudia era proprio avanti e sprizzava libertà con i suoi testi e i suoi costumi…quando leggo “Tanti ricci e tante idee per la testa” mi pare di vederlo 😳
    Ammiro che lui ricordi sempre da dov’è partito, soprattutto ora che è diventato un grande…questa è una cosa che gli fa molto onore perchè troppo spesso ci sono persone che se ne dimenticano.

    Vanessa…ho visto il tuo link, Renatino ok, ma i Queen solo original 😉

    Un abbraccio a tutte e un bacio grande per Debby!

    "Mi piace"

  22. Buongiorno blog 🙂

    vedo che il mio link non è piaciuto 😦 😥 la prossima volta lo guardero per me stessa 👿 :mrgreen: :mrgreen:

    come ho detto ieri mi piace guardare una foto, come voi, perchè quando se la guarda vediamo prima una immagine che sembra paralizzata ma il più bello, il più importante e che dietro sta foto c’è una storia da raccontare nel momento in cui si è presa quella foto. Voglio dire che non è soltanto una foto ma la storia ad un momento preciso della persona e non solo, e poi ci sono tanti ricordi legati ad una semplice foto.
    Ancora qualche anno fa non mi piaceva prendere foto o essere presa in foto ma più passa il tempo e più mi rendo conto che quelle foto sono importanti, ti aiutano a ricordare. Sono come dei testimoni, delle tracce del nostro vissuto. le vedono cosi oggi 🙄

    buona giornata blog 😉

    "Mi piace"

  23. Buongiorno al R.Z. Blog,
    mando a tutte voi baci e abbracci…
    Cara Vanys vedo che abbiamo una cosa in comune, anche a me fino a qualche anno fa dava fastidio essere fotografata e poi non mi piace molto l’idea che le persone abbiano le mie foto…comunque alla fine mi sono adeguata e devo dire che è bello riguardare le fotografie anche se è sempre un pò malinconico….un abbraccio forte per te 😉
    Hai ragione Barbie a volte forse è proprio la coscienza a tarparci le ali chissà…da giovani si è molto più incoscienti e leggeri nel vivere e quindi ci si butta in ogni situazione e invece crescendo poi le cose cambiano sempre un pò…baci!
    Cara Grazia molto bello ciò che hai scritto ieri alle 10.43….ti abbraccio e mando un bacione alla mia cara Anto e a Cla.

    "Mi piace"

  24. che piacere essere compresa e in sintonia con te Debby e con voi 😉
    chissa sara perchè con il tempo diventiamo più saggie, più realiste, più legate agli oggetti. per fortuna possiamo cambiare idea :mrgreen:

    come ogni testo che racconta il suo percorso, il suo passato, Renato lo fa in un modo particolare e in questo si svolge a noi il suo pubblico ma mi sembra anche alla vita e a se stesso.
    mi viene in mente qualche parola di marciapiedi di cui abbiamo parlato qualche settimana fa quando dice “li ero un’uomo quello a cui tu non credi” e poi in quel brano dice che lui è stato aggreditto, punito, deriso, di essere stato da solo 😦
    dice spesso che tutto questo gli ha servito, l’ha reso forte, non si legge sovente la voglia di vendicarsi e questo la dice lunga sul suo carattere, sulla sua “buona anima”. lui ha avuto la sua rivincita anche se il termine sembra forte.

    a più tardi 😉

    "Mi piace"

  25. Buon pomeriggio blog 🙂

    Tanto per essere sempre vicina alla mia anima gemella :mrgreen: e a voi, per quanto riguarda le foto ho lo stesso approccio.
    Non mi piace farmi fotografare e non amo nemmeno farle, pensate che da piccola appena mi dicevano di mettermi in posa, mi giravo di schiena e infatti ho parecchie foto ritratta così :mrgreen:
    Fino a qualche tempo fa non amavo nemmeno guardare quelle del passato, poi un pomeriggio ho fatto un tuffo nei ricordi ed è stato piacevole, così mi sono un pò ricreduta.

    Vanys…hai fatto bene a mettere il link perchè così hai animato il blog :mrgreen:

    Baci…uno grande per te Debby!

    "Mi piace"

  26. Eccomi 🙂

    mi piace molto la frase “trema ancora eppure va”, tante verità in queste parole. anche se cresciamo, diventiamo adulti, proviamo sempre quella paura nei confronti del futuro, anzi del domani ma sta paura, sta incertezza ci fa andare avanti, chissa per curiosità, per non lasciare quella paura avere il sopravvento sulle nostre scelte, far che non sia un freno al nostro vivere.
    e per un artista significa anche altre cose, sopratutto perchè quando presenta un nuovo lavoro, non sa mai se sara apprezzato dalla critica, dal pubblico, se la tournée sara un successo. rappresenta bene Renato sta frase, trema ma non si ferma.

    baci 😉

    "Mi piace"

  27. Buon pomeriggio blog 🙂
    Chissà quante volte il nostro Renato avrà aperto quel cassetto dei ricordi, dove avrà rivisitato tutto il suo percorso, che grande emozione deve essere avere alle spalle un passato così faticoso ma alla fine generoso avendolo ricompensato di tanto successo. Quante volte oggi la sua mente vorrebbe ritornare là come dice nel testo, in quei luoghi in quei momenti belli e brutti vissuti accanto a persone straordinarie e non, ritrovare quel ragazzo riccioluto che sfidava i pregiudizi nascondendo tanta paura. Lui da solo contro la vita cercando la strada dei suoi sogni dei suoi desideri, dove una carezza si elemosinava e per restare a galla a volte eri costretto a fare a pugni. Quanta ingiustizia avrà incontrato ma il suo coraggio lo ha ripagato lui si è sempre difeso bene, quel ragazzo è diventato un uomo ma quante volte lo avranno offeso!!! Quante note! Che fantastiche melodie che ha inventato, la poesia il suo capolavoro, quanto ho cantato insieme a questo ragazzo, quanti ricordi nel mio cuore di ragazza….
    Ne ha fatta di strada quel ragazzo senza fortuna da quel tempo che cantava alla luna, quel bambino è sempre qua, con le sue paure i suoi timori e quando apre quel cassetto forse anche una lacrima viene giù seguita da un sorriso… perchè chi l’avrebbe mai detto che da uno Zero sarebbe uscito un numero Uno!!! Grande Renato!!!! 😉
    Arrivederci blog 🙂

    "Mi piace"

  28. ciaoooo blogggg ciaoooo debbyyyyyyy ciaooo amourrr!!! debbyyyy bellooo il tuoo commento di ieriii m’ha commossoo troppo leggere quella cosa!!! tornandooo al post volevoo dirvii che puree secondo me da giovanii siamoo incoscientii e abbiamo paura lo stessoo proprioo come dice renatoo nella canzoneee ma crescendooo si ha ancoraa piu pauraaa secondooo mee proprioo perche abbiamo troppeee responsabiliààà!!!! neanchee a me mi piacee farmi le fotoo le odioooo anche perche vengo troppoo maleee in fotooo ne ho poche e tuttee brutteeee!!!!si sii siii renatooo il suo passatooo se lo ricordaa benee e in molte canzoniii ne parlaaa e fa troppaaa tenerezzaa perche sembraa che lui stesso si fa tenerezzaa da soloooo!!!renatooo è statooo sempre solooo controo tuttiii e controo la vitaaa se l’è dovuta cavaree soloo con le sue forzeee puree se non è stato facileeee!!!!bee debbyyy puree a me mi fa effettooo quando renatoo nella canzonee dicee dellaa sua solitudinee e che solo resterà perche è la sua sorteeeee!!!!cioèèè è troppoo bruttooo che una personaaa pensa d’esseree destinata a restaree da solaaaa perciòò renatoo pure se è famosooo pensoo che si è sentitoo solooo spessooo!!!
    a queiii tempiiii pochee carezzeee poche certezzee e tantoo odioo era piu fortee si facevaaa piu sentiree di un gestoo d’affettoooo ma che bruttooo poveroo renatoo quante ne ha dovute passaree!!!!!
    bee peròò è belloo pensaree che oggi è un grandeee e la vitaa l’ha ripagatooo di tutti i torti subitiiii!!!!!
    ciaooooooooooooo blogggggggggggggggggg!!!!!!

    "Mi piace"

  29. Buonasera Blog!
    Ciao Debby..
    Grande Barbara nel tuo commento!!!!
    Beh la storia di Renato è unica…mai più nessuno come lui! E nessuno potrà mai come dire anche solo avvicinarsi a quello che ha fatto lui….oggi è tutto scontato…per certi versi tutto è più facile anche cantare….diventare famoso.
    Renato invece ha una storia tutta personale alle spalle e non potrà mai e poi mai avere uguali!
    E’ passato attraverso più generazioni e oggi anche se è un uomo…mantiene ancora intatta la sua grinta come un ragazzo anzi direi che potrebbe fare invidia a molti giovani!
    “Quel bambino è ancora qua…ha la barba sembra un uomo ma è un bambino in verità” bellissimo questo passaggio perchè penso che ancora oggi sia vero….ancora oggi Renato forse dentro si sente un ragazzo…quasi un bambino…con la capacità ancora di stupire e di stupirsci come ci ha cantato anche in altre canzoni…..
    Forse questa frase esprime anche una paura di non essere magari all’altezza di gestire la propria vita…nel caso di Renato un grande successo..che invece ha saputo gestire benissimo!
    E come sappiamo anche nei momenti buii ha saputo rialzarsi dimostrando di essere tutt’altro che un bambino pure mantenendo dentro di se questo lato che sicuramente l’avrà aiutato!
    Mantenere l’entusiasm..in disicanto di quando si è più giovani in certi momenti aiuta anche andare avanti…visto che come avete detto voi l’età adulta porta con se più maturità….più paure ecc….invece mantenere un pò di quella spensieratezza è utile e penso che Renato ancora oggi affronti la vita così!
    Basta vederlo..sul palco…è ancora capace di divertire e divertirsi che per un artista è la cosa fondamentale!!
    Torno dopo!!!

    "Mi piace"

  30. Buonasera 🙂

    Sarebbe bello se Renato leggesse questi commenti perchè credo sia una grande ricompensa capire quanta emozione riesce a suscitare e come il suo passato sia più che mai presente.
    Nessuno come lui, non solo per il suo essere artista, ma anche per come ha costruito il suo percorso da artigiano della musica come ha affermato anche di recente.
    “Quel bambino è ancora qua…” questa frase è ancora attuale per lui e ce ne ha dato la dimostrazione nel Seizero mettendoci l’entusiasmo e la freschezza di un ragazzo e la genialità dell’artista…penso per esempio all’esecuzione di Baratto…fantastico!
    Quando si è bambini la fantasia è la grande protagonista dei nostri giorni e ci aiuta a capire pian piano il mondo reale. Di quel bambino Renato ha conservato una straordinaria fantasia che ha messo nelle sue melodie ed in tutto quello che ha realizzato sul palcoscenico.

    Buona notte ragazze 😉
    Ciao Debby!

    "Mi piace"

  31. Rieccomi…
    Trema ancora eppure va… come ha detto Vanessa tante verità in questa parole la penso uguale a lei quindi rischio di ripetermi….
    La paura alle volte aiuta….nel senso che ti fa ragionare….non sempre è negativa…e come ha detto Vanessa ci fa comunque andare avanti per sfidarla..
    Renato di sfide ne ha vinte parecchie e penso che dietro ad ogni sfida c’era anche quella paura di cui parla….però ha sfidato e vinto anche questa!
    “Essere il primo a tutti i costi davvero stanca” oggi ci canta questo..tra le righe un pò di paura la leggo….sempre come ha detto Vanessa per un artista il rischio è sempre quello di fare un insuccesso…..stare sempre al top non è facile.
    Questa paura può sfiorare un anche un Grande Artista come Renato!
    E forse si trema anche quando il successo ti travolge…..per la paura di perderlo…o di non saperlo gestire!
    Renato in ogni caso è andato avanti per la sua strada….difendendosi anche dai detrattori, insomma da coloro che in qualche modo hanno cercato di ferirlo!
    Eppure Renato a bordo di un pulmino malridotto che spesso cita..Orazio ha conquistato le piazze più difficili dalle periferie…alla province e via via sempre più… fino ad arrivare al grande pubblico!!!!
    Comunque Via Tagliamento è un bellissimo omaggio ai suoi inizi!!
    Buona serata a tutte!!!!
    Ciao Debby!!

    "Mi piace"

  32. Uhhhhhhhh Grazia l’esecuzione di Baratto…..io la guardo spesso perchè mi mette una grande allegria….un’energia da paura…..semplicemente meraviglioso…
    Già ben detto il suo passato è più che mai presente!
    Il passato di un ragazzo che mai sarà grande 😉
    Notte Blog!!!!!!!

    "Mi piace"

  33. Buongiorno blog 😉

    Nel corso della sua carriera artistica Renato ha fatto lunghe pause 😦 purtroppo per noi e ogni volte che ero ad attendere il suo ritorno, quando si è presentato ho visto in lui quel “Trema ancora, eppure va…” tanta emozione e la speranza di non deludere il suo pubblico.
    Per lui che ha abituato molto bene il suo pubblico dev’essere stato faticoso…”essere i primi a volte davvero stanca” e immagino la sua emozione che in tante occasioni è stata evidente e bella perchè vera.
    La paura se vissuta in maniera sana può aiutarci alla realizzazione di un obiettivo…se abbiamo paura significa che ci teniamo a fare bene.

    Uffa sono di corsa…spero di tornare dopo, intanto vi abbraccio e mando un grosso bacio a Debby 🙂

    "Mi piace"

  34. ciaoooo blogggggg ciaoooo debbyyyyy!!!!!!
    debbyyyy pur’iooo ho fatto casooo a quandooo diceee che quel bambinooo è ancoraaa qua che è statoo punitoooo e s’è difesooo mi fa troppaaa tenerezzaaaa!!!!si sii renatooo ha ancora l’entusiasmooo di un bambinooo e lo ha dimostratooo nei concertiii specialmentee gli ultimiii dove s’è scatenatooo ha riso e giocatooo proprioo come un bambinooo e l’ha fatto con troppaaaa energiaaaaaaaaaaaa!!!!
    barbaraaa troppoooo bellooo il tuo commentoo di ierii seraaaaa!!!!! si siii renatooo ha inventatooo splendidee melodieeee e forsee le ingiustiziee gli hannoo fattoo pure benee per restaree quelloo che era e per scriveree canzoniii bellissimeeeeeeeee!!!!!si sii siiii graziaa la pauraa se vissutaaa in modo sanoo ci fa beneee perchee cerchiamooo di fare del nostro meglioo per riuscireeee!!!! renatoo tremaa ancora ogni volta che salee sul palco e mi vengonoo in mentee un saccoo di post di debbyy dove dicevaa che alle prime di roma a renato gli tremaaa sempree la voceeee perche s’emozionaa troppoooo!!!!!allaa sua età e col suo successooo uno potrebbee esseree piu spavaldo sul palcoo e invece lui nooo!!!!grandeee renatooooo!!!!
    ciaoooo bloggggggggggggggg!!!!buon sabatooooooooooo!!!!

    "Mi piace"

  35. Buongiorno Blog!!!
    L’emozione di Renato che spesso abbiamo visto sul suo volto è una delle cose più belle!!
    Mi fa sempre tanta tenerezza….vedere qualche lacrimuccia che va….ogni tanto penso all’ultima serata a Piazza di Siena..quando sulle note finali non voleva proprio andare via da quel palco…..bellissimo!
    Renato in questo testo dice “Lui si è difeso” parlando di se stesso….beh penso che Renato sia sempre stato capace di difendersi..di proteggersi….forse in certi momenti non avrà più ascoltato niente e nessuno…per andare dritto per la sua strada….ascoltando solo il suo cuore…seguendo solo il suo istinto che come dice lui lo ha salvato!
    “Io mi fido solo del mio strano istinto… Non mi ha mai tradito! Non mi sento vinto! Volo sul Trapezio… rischiando ogni giorno! Eroe per un minuto… Poi… Bestia, ritorno!
    Ecco il senso di quello che volevo dire che penso riassuma i tanti Giorni di Renato!
    Certo Grazia artigiano della musica…. direi artigiano un pò in tutto….visto che si è fatto da solo!
    Torno dopo…
    Bacioni a tutte uno più grande a Debby!!

    "Mi piace"

  36. Rieccomi…
    Certo Renato si emoziona ancora oggi ed è davvero bella questa cosa!
    La parte più malinconica del testo per me è proprio verso il finale dove parla della solitudine….come se Renato percepisse che questo sentimento l’avrebbe accompagnato a lungo…
    E’ questo quello che mi arriva….che poi è acnora di più accentuato perchè dice “e’ sempre più solo sarà” mi mette un pò di tristezza pensare che Renato si vedeva così….nel presente e anche nel futuro.
    Ma forse non mi stupisce nemmeno tanto oggi …del resto la solitudine è un tema che lui ha affrontato in tanti testi…per cui avrà fatto a pugni anche con lei…come capita a chiunque del resto!
    Il tremolio nella voce di Renato…già, Debby lo ha detto diverse volte sul Blog…beh anche questo la dice lunga….
    Nelle dediche che sono contenute nel dvd dello Zeronovetour ad un certo punto lo dice che l’inizio di ogni concerto è un pò come prendere il volo…insomma fa capire bene la sua emozione e soprattutto quello che prova lui!
    Grande Renatooooooooooooo!
    Buon sabato a tutteeeee!!

    "Mi piace"

  37. Buongiorno blog 🙂

    devo dire che sto post mi commuove molto, che sia per i vostri commenti o sia per il brano scelto da Debby raccontando un po’ quello che prove Renato 😳

    mi piace molto le tue parole Stella…che lui stesso di fa tenerezza da solo. non tutti arrivano a farsi tenerezza, ad emozionarsi dal loro passato e anche del futuro, di come lo vedono.

    avete parlato del fatto che c’è sempre e ancora un bambino dentro Renato, lo dice propio lui e credo che propio questa parte di lui l’ha aiutato ad affrontare l’odio, la paura. concordo con voi quando dite che quando si è giovane si è più spensierato, la paura c’è ma se ne frega perchè la gioventu è l’eta delle esperienze, della crescita, degli errori, dell’apprendistato. i bambini sono forti, hanno tante risorse e vedono il mondo con altri occhi. io non vorrei mai perdere la bambina, la ragazza che c’è dentro di me, che ha il sopravvento quando mi sento più “debole”, che arriva per difendermi. penso che le persone che non hanno più questo piccolo bambino nella mente, nel loro cuore sono delle persone inacidito, non hanno più quella capacità di meravigliarsi davanti ad un giocattolo o tante altre cose.

    buon sabato a tutte, baci 😉

    "Mi piace"

  38. Buon pomeriggio blog 🙂
    Tornare ogni tanto bambini per attingere a quei ricordi del nostro passato da dove carpire quell’incoscienza che l’età ha smussato dando posto a quella maturità costruita con tanta fatica. Rispolverare nella nostra coscienza il nostro vero io stringendo tra le mani quelle fotografie che ancora ci trasmettono quell’emozione nonostante il tempo cerchi di far depositare la polvere nella nostra mente. Ricordarsi che anche noi siamo stati ragazzi sena fortuna e che abbiamo lottato per il nostro futuro e anche se non siamo stati ricompensati giustamente l’importante è poter dire: Felice di aver dato tutto me con coraggio e convinzione…sempre!!!
    Un baciotto particolare a Cla Cla :mrgreen: e uno ad admin 😉
    Arrivederci blog 🙂

    "Mi piace"

  39. eccomi 🙂

    come Claudia trovo la parte finale sulla solitudine nello stesso tempo triste e no. Tento di spiegarmi 😆 certo è triste sapere che una persona è sola e lo sarà per sempre. ma direi che qui Renato esprime solo una cosa che so, si conosce bene e sa che la solitudine lo accompagnera a lungo. Non so se lui pensa che sia triste, io credo che quando una persona si conosce benissimo sa che certe cose saranno cosi, chissa per sorte come lo dice. non vi è mai capitato di sapere che nella nostra non succedera tale o tale cosa anche se tutti intorno sono qua a dirti di si, che tutto puo arrivare. penso che abbiamo tutte delle certezze su certi aspetti della nostra vita ed è solo una evidenza, un bilancio. Ci sono delle persone che non si innamoranno mai, che non avranno mai dei figli…Renato dice che lui sara sempre da solo ❗

    quando dice “è sempre più solo sara” forse già sapeva o provava quella certezza che un giorno fosse diventato famoso e sa senza dubbio che in quel mondo artistico si sente solo perchè spesso la gente intorno a noi non ci ama per cio che siamo veramente. Puo sembrare incredibile sentire qualcuno dire che è solo mentre è amato da tanta gente ma esiste e forse molto di più. E poi la solitudine non è sempre negativa ❗

    a più tardi 😉

    "Mi piace"

  40. il tuo ultimo commento Barbara mi fa venire in mente dormono tutti 🙄 :mrgreen:
    “sto cercando le chiave per ritornare bambino, che sciocco che sono 🙄 la fantasia apre tutte le porte 😳 ”
    se queste parole non provano che Renato è rimasto anche bambino…

    la tua frase Barb sull’incoscienza e poi la maturità mi fa pensare che quando siamo bambini, ragazzi vogliamo crescere velocemente per diventare grande e fare tante cose che fanno solo gli adulti. E poi quando finalmente abbiamo acquistato sta maturità con fatica come dici tu vogliamo subito ritornare bambino perchè la vita era più facile.
    Come spesso ti piace dirlo, sono qua una parte di tutte le contraddizioni dell’essere umano 🙄
    bisogna trovare una via di mezzo….essere adulto con dentro di se quel bambino che eravamo…forse l’avra trovato il nostro Renato 😉

    vi saluto 😉

    "Mi piace"

  41. Vanessaaaaaaaaaa!!!! Vuoi dire che ti ho fatto addormentare 👿 :mrgreen: è giusta l’osservazione che hai fatto sull’incoscienza era ciò che volevo dire 😉
    Admin!!! stasera se famo una seratina da divano :mrgreen:

    "Mi piace"

  42. Buonasera blog 🙂
    Sai Renato…anche la mia mente indietro va…il tempo non ha scalfito la mia memoria. I miei ricordi sono tutti là, li tengo stretti a me, loro sono il mio passato e il mio presente. Quanta paura in quelle scelte di ragazza, anche la bambina che c’è in me a volte vuole uscire fuori e gridare al mondo….guarda che anche io ancora ho paura come te!!! Quanta compagnia con quelle note che mi hai regalato ragazzo senza fortuna, quanto ho cercato un pò di me nei tuoi testi, che bella musica accompagna i ricordi della mia gioventù…e che bella gioventù!!! Anche io ho faticato sai Renato!!! Ma anche io sono viva, sono qui, ancora con tanto coraggio nonostante tutto e felice di avere ancora la tua compagnia….hai visto!!! non sarai mai solo….questi sorci sono troppi. 😉
    Ciaoooooooooooo blog 🙂

    "Mi piace"

  43. Buonasera Blogggg!
    Per prima cosa ricambio i baciotti di Barbaraaaaaaaaaaaa che forse becco online per una volta? Ma chissaaa 🙄
    Ah ah cara non ci fai addormentare caso mai ci fai svegliare con i tuoi commenti…sempre interessantissimiiiiiii!!!
    Stasera so da divano pure io :mrgreen:
    Baci

    "Mi piace"

  44. Certamente cara Barbara tra quei ragazzi senza fortuna magari ci siamo stati anche noi..pensiamo di non avere fortuna quando anche pur lottando non otteniamo quello che vogliamo e allora si dà la colpa alla fortuna che non ci accompagna.
    Il ragazzo senza fortuna alias Renatino nostro….invece è qualcuno che è partito da Zero…armato solo di fantasia..di coraggio..di estro….di sfrontatezza consapevole che avrebbe lottato da solo per affermare se stesso…per essere credibile e preso in considerazione.
    Leggo quel “senza fortuna” come il pensiero di un ragazzo consapevole che la sua strada sarebbe stata solo in salita..
    E concordo con Vanessa nella sua spiegazione di quel “sempre solo”…..la penso un pò come te 😉 credo che ognuno sia abbastanza consapevole su certi aspetti della propria vita….magari all’inzio ci fai a pugni e poi li accetti.
    Forse li Renato intendeva dire che era abbastanza consapevole della vita che lo avrebbe atteso…..quasi fosse un percorso obbligato!
    La solitudine non è comuque sempre sinonimo di infelicità..se si arriva a capire e riconoscere che l’infelicità non è in sè inevitabile….così come l’essere soli!
    Baci a tutteeee.. un saluto a Flmayyyyyyyyyyyyy! Do staiiiiiiiiii?????

    "Mi piace"

  45. Ecco brava Barbara!
    Te oltre che mezza psicologa te dovevi mette a scrive come la tua cara sorellinaaaaaaaaaaaaaa perchè descrivi troppo bene le emozioni 😉
    Na famiglia de poeti propriooooooooo
    Certo Renatino ha tutti noiiiiiiii e non sarà mai solo!!
    Lo dice in tante interviste….. che noi semo pure la sua famiglia :mrgreen: :mrgreen: seeeeeeeeeeeeeee
    “Ne faccio felici tanti….. come? Con na canzone ah ah ah :mrgreen:
    Baci Barbaraaaaaaa!!!!

    "Mi piace"

  46. Grazie cla cla…effettivamente siamo una famiglia de poeti a renatino ie famo un baffo :mrgreen: la sua famiglia ah ah ah e te credo ie volemo bene e lo mantenemo pure :mrgreen:
    Solitudine!!! Se si sta bene con se stessi con la propria anima non credo si avverta altrimenti sono guai 😉
    Effettivamente!!!! Nipote Flamy!!! Ma che fine hai fatto???? Quando ti decidi ad entrare anche tu in questa disquisizione…..mi ricorda qualcosa questo aggettivo :mrgreen:

    "Mi piace"

  47. Ah ah ah beh certo lo manteniamo in salute Renatino nostrooooooooooooooo ah ah :mrgreen:
    Disquisizione ah ah ah ah :mrgreen: te pregooooooooo ah ah :mrgreen: però ce manca eh…
    Buona serataaaaa!!!!!

    "Mi piace"

  48. Buona Domenica Blog!!
    Allora dunque la parte finale del testo..è molto poetica mi piace tanto come Renato si descrive..un ragazzo che cercava i suoi primi accordi….le sue prime note..che cantava alla luna e che ancora oggi lo fa!
    E lo fa sentendosi vivo!!!
    Anche oggi il nostro caro Renato quando canta..quando si esibisce da tutto se stesso……su quel palco si sente vivo..pieno di energia…..e come ha detto Debby su quel palco immenso è!!
    Quello è il suo posto…..quando Renato sale sul palco è qualcosa di unico..di sensazionale di magico che nessuno potrebbe capire se non vedendolo appunto
    Lui si sente vivo ma ci sentiamo vivi anche noi!!
    In questo testo come ha detto ieri benissimo Barbara ci possono essere i ricordi di chi è cresciuto con lui…..di chi come lui ha tanto faticato e lottato senza mai perdere il coraggio..e lo ha fatto sentendosi vivo!
    Sai Barbara anche la mia mente spesso indietro va…..i ricordi sono li come è giusto che sia…e dentro di me c’è ancora una bambina che ogni tanto ha paura…e ancora oggi cerco nei testi di Renato un pò di me.
    Questo testo è davvero molto molto bello nella sua semplicità….e tu Debby hai fatto benissimo a rispolverarlo 😉
    Buona domenica a tutte!!
    Debby..un abbraccio!

    "Mi piace"

  49. Buongiorno e Buona Domenica a tutto il R.Z. Blog!
    Mi sono piaciuti molto i vostri ultimi commenti su Renato, Grazia e Vanessa molto belli i vostri, veramente.
    Insomma tutte quante avete commentato un pò questo ragazzo senza fortuna nel modo migliore per cui un bacio alla mia sorellina Barbina, un abbraccio grande a Grazia, bacissimi alla mia cara francesina Vanys, un bacione a Cla e baciotti a Stella.
    Eh Flamy, Flamy..tra università e Pc sempre rotto è una continua assenza la sua…

    Da mesi ormai seguo con molta attenzione i tragici casi di Sarah e Yara…
    ovviamente non aggiungo altro perchè non lo ritengo il luogo adatto per affrontare l’argomento però poco fa stavo leggendo che si è celebrata ieri la messa per Yara perchè ricorre un mese dal ritrovamento del corpo…e a fine messa in chiesa hanno messo la canzone di Renato: “L’impossibile vivere”
    Mi fa sempre molto effetto che il nostro Renato sia sempre più presente con la sua musica sia nella gioia che nel dolore e che addirittura abbiano messo su proprio il brano con la sua voce, quindi non è stata suonata ma era proprio la voce di Renato….non so a voi ma a me procura un certo brivido, sappiamo che lo suonano per i matrimoni, o durante i parti, ad esempio all’ospedale di Ostia ora usano molto partorire con la musica di Zero da quando una donna durante il suo parto chiese di ascoltare la mia amatissima “Magari” da allora anche i medici se ne sono innamorati ed ora molte donne chiedono di poter ascoltare Renato in sala parto…ma ancora più effetto mi fa sapere che le sue canzoni passino in chiesa durante una messa, un funerale…insomma anche che un parroco dia l’autorizzazione di mettere un disco di Renato mi fa pensare a quanto sia profondo ed immenso questo nostro grande artista.
    Un bacio ai due piccoli angeli volati in cielo…

    "Mi piace"

  50. Debby non sapevo che avessero messo proprio quel brano di Renato….beh che dire procura un certo brivido anche a me….molto toccante devo dire.
    Renato lo suonano in altre circostanze appunto…..per cui sapere che una sua canzone venga proposta durante una messa….per celebrare poi un evento tragico come quello in questione mi lascia quasi senza parole..
    Le canzoni di Renato…non sono semplici canzoni..ma molto… molto di più….
    Mi commuove tutto questo….davvero tanto.

    "Mi piace"

  51. Buongiorno blog 🙂

    no Barbara, non mi addormenti, ma che strana idea 🙄 :mrgreen: è tutto l’opposto, riesci sempre a farci riflettere, a metterci in questione. Ti leggo sempre con interesse 😉

    come hanno detto Barbara e Claudia i ricordi li teniamo stretti perchè ci ricordano tanti momenti vissuti, tante persone incontrate….e devo dire che provo una certa paura quando ci penso ed è propio perchè ho paura di perderli, di non ricordarli che li tengo cosi stretti. a volte mi viene una certa angoscia, quella di non ricordare più un viso, di non essere più in grado di ricordare che ero cosi, che ho vissuto quel momento 😦 ma c’è sempre una canzone, un profumo o una parola per farci tornare indietro e ritrovare subito quel “souvenir” 😳 come voi ragazze ho sempre cercato nelle canzoni qualcosa di me e lo faccio di più con quelle di Renato perchè nelle sue trovo sempre di me 😉

    "Mi piace"

  52. Ciao Debby,
    forse non è il luogo adatto come dici tu per parlare di quella tragedia ma qui parliamo di tutto, di cio che accade nel mondo. hai fatto bene a dire che c’è stato un brano di Renato, come hai detto, si puo rendere conto che lui occupa un posto speciale in parecchie vite, che da gioia e che riconforta nei momenti più bui. è un grande artista ma molto di più e anche a me tutto cio mi fa venire i brividi.
    lui accompagna i matrimoni, le nascite, i compleanni e anche l’ultimo viaggio…non si puo spiegare credo.
    sapete che non lo seguo da tanti anni come voi, sono appena 5 anni ma mi sembra essere cresciuta con lui, come se non avessi ascoltato, conosciuto altri cantanti…come l’ho detto non posso spiegarvi il perchè, è cosi…probabilmente perchè canta la Vita come nessuno, perchè è uno dei pochi ad averne capito il senso.

    baci blog 😉

    "Mi piace"

  53. Buoona domenica blog 🙂

    Quante cose belle avete scritto dal mio ultimo commento 😉
    La parte finale di questa canzone riporta quel passaggio sulla solitudine alla quale avete già accennato e mi ritrovo nei vostri pensieri…ognuno di noi ha la possibilità di conoscersi a fondo e non mi stupisce che una persona profonda come Renato, abbia sempre avuto la consapevolezza del suo stare al mondo.
    Forse chissà la sua grande passione per la musica gli aveva istintivamente suggerito che sarebbe vissuto per essa e per questo speciale affetto di tutto il suo pubblico.
    Come avete detto, ci siamo noi 😉 anche a mantenerlo :mrgreen:
    Certo non solo per questo, ma anche per il suo modo d’intendere la vita…questa solitudine spesso citata da lui e con la quale credo sia riuscito a vivere bene, com’è giusto che sia quando è una scelta.
    Quando dice “sei ancora vivo, sei qui…” è un pò come se dicesse, sono riuscito ad essere me stesso, nonostante le difficoltà e per questo sono vivo….credo che oggi più che mai possa ancora affermalo.

    Ciò che hai scritto cara Debby in riferimento a Yara mi ha fatto venire un brivido e dimostra il valore artistico di Renato. Non è un caso che in tanti momenti importanti felici e non, la scelta cada su di lui.

    Un abbraccio a tutte voi e un bacio per te, Debby 🙂

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.