BUON COMPLEANNO RENATINO!!!!

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/aXwZdmn5RkQ" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Oggi 30 Settembre 2011 il nostro Renatino compie 61 anni!

Inevitabile pensare a quando un anno fa eravamo tutti pronti per andarlo a festeggiare a Villa Borghese. Il 30 Settembre ero proprio li Presente, erano anni che desideravo fare gli auguri a Renato personalmente e quindi assistere a quel meraviglioso concerto in un certo senso esaudì quel mio desiderio.

Fu un bellissimo gesto da parte sua voler festeggiare il traguardo dei 60 anni con la musica che rappresenta tutta la sua vita e ovviamente anche insieme al suo amato pubblico!

Il video “Unici” che vedete l’ho creato proprio per questo sessantunesimo compleanno, per fare gli auguri a Renato a modo mio… Ho scelto “Unici” perché credo sia una canzone che rappresenta benissimo il pensiero e il percorso di vita del nostro Renato!

Caro Renatino, ti auguro che tu possa festeggiare altrettanti compleanni con la stessa grinta ed energia che ti contraddistinguono da sempre! I tuoi 61 te li porti benissimo e spero che in futuro ci sarà un’altra occasione per festeggiare sul palcoscenico!

Un brindisi a te che sei Unico!

Auguri!!!

Questo Post è aperto a tutti coloro che vogliono lasciare un messaggio di auguri per il compleanno di Renato!

 

CIVILTA’

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/n452cXwCU6g" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Questa volta lascio a voi l'analisi di questa canzone molto profonda e tutta da interpretare!

Brano autobiografico con uno sguardo alla vita e all'essere umano.

Posso già anticiparvi che il mio passaggio preferito è:

C'è chi da sempre ha violentato la mia volontà...

I NUOVI POVERI

euro_0

 

Chi sono i nuovi poveri?

I nuovi poveri siete voi, sono io, siamo tutti noi!

Come preannunciato da questa stagione cominciano i Post dedicati ai temi di attualità, ricordando a tutti che proseguiranno i Post dedicati a Renato Zero che è e resterà il principale argomento del nostro blog ed inoltre ogni post in corso verrà interrotto ogni qualvolta ci saranno News sul nostro artista, in ogni caso i temi di attualità verranno proposti soltanto in determinate occasioni.

La crisi economica che sta colpendo il nostro paese è il primo argomento che vorrei affrontare.

I nuovi poveri sono coloro che fino ad una decina di anni fa facevano parte del ceto medio, persone che vivevano discretamente senza dover fare troppe rinunce.

Ad oggi quelle stesse persone stentano quasi ad arrivare a fine mese, spesso c’è chi deve rinunciare alle consuete vacanze o addirittura a comprarsi un abito, c’è chi ha difficoltà anche nel pagare le bollette di gas, luce, telefono, servizi indispensabili per poter vivere nelle proprie case.

Intanto il governo prosegue la sua manovra economica per il famoso pareggio di bilancio, e così con ritocchi e ritocchini noi ci ritroveremo ancora una volta a dover mettere mano al nostro conto in banca.

Eh si perche le persone non ce la fanno più ad affrontare le spese, l’italiano è sempre stato un gran risparmiatore eppure gli ultimi dati ci dicono che la gente quando non ce la fa va a toccare i propri risparmi, per non parlare poi di coloro che sono costretti a vendere i propri oggetti d’oro.

Ma come si è arrivati a tutto questo?

Difficile stabilirlo, bisognerebbe tornare indietro di chissà quanti anni e l’argomento è molto complicato, non basta un Post per analizzare tutti i problemi del nostro paese.

A tal proposito vorrei precisare che l’entrata in vigore dell’Euro ci ha praticamente rovinato visto che i prezzi sono praticamente raddoppiati senza nessun controllo da parte dello stato, senza nessun intervento.

Tutto è raddoppiato tranne che gli stipendi e i nostri conti in banca, chissà perché quelli li hanno convertiti precisamente al centesimo!!!

Quindi anche questo ha contribuito all’impoverimento delle famiglie, pensate solo che con l’aumento dei prezzi il potere d’acquisto negli ultimi 10 anni è sceso del 40%

Per farvi rendere conto ancor meglio di come sono aumentati i prezzi vi segnalo qualche dato:

Una pizza margherita è aumentata del 93,5% – un tramezzino al bar è aumentato ben del 192,2% – un cono gelato del 159,7%

Questi sono soltanto degli esempi che bastano a spiegare cosa è accaduto negli ultimi 10 anni con il passaggio dalla lira all’euro!

Voi come state affrontando questo delicato momento?

Avete notato un cambiamento del vostro stile di vita?

Il tema è talmente ampio che non basta un Post per esaminarlo per cui lascio spazio ai vostri commenti e alle vostre riflessioni!

 

L’ASSASSINO

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/YM5D3nqPHuw" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

 

Un testo diffidente, una canzone che invita alla prudenza a non abbassare mai la guardia!

L’assassino, una delle poche canzoni in cui Renato mostra sfiducia nei confronti del prossimo ma forse anche di se stesso.

Strano binomio fra parole sospettose e musica spiritosa.

Eppure un fondo di realtà in ciò che lui dice c’è anche se vede un assassino in chiunque, non solo dentro di noi, in chi ci circonda ma addirittura nei medici.

Un testo molto cinico e sfiduciato nei confronti della società dove ognuno attenta quotidianamente alla nostra felicità, dove pure chi dovrebbe far del bene invece pensa ai propri interessi.

Una chiara esortazione a non distrarci mai!

Ma cosa voleva dire all’epoca con questa canzone il nostro Renato?

Tutti sono pronti ad insidiare la nostra felicità e addirittura c’è chi potrebbe ucciderci?

Certo è che per quanto bizzarra e a tratti umoristica possa essere questa canzone c’è comunque un fondo di verità.

Non bisogna mai fidarsi ciecamente del prossimo, neanche di coloro che all’apparenza possono sembrare persone perbene, medici stimati, amanti disinteressati, uomini innamorati, amici fidati…

Purtroppo viviamo in una società sempre più pericolosa dove la gente sta imparando a fregarsene di tutto ciò che la circonda…è la paura che si è impossessata della gente comune, ad oggi quasi più nessuno è disposto ad intervenire quando qualcun altro è in pericolo, se ne sentono talmente tante che oramai prevale lo spavento, l’indifferenza, sempre e comunque.

Tante volte abbiamo appreso fatti di cronaca avvenuti alla luce del sole, in pubblico, atrocità come stupri, omicidi, risse, liti furibonde….le persone hanno paura, hanno il terrore di rischiare la propria vita e nessuno può biasimarle perché spesso chi è intervenuto ci ha rimesso la sua stessa pelle!

Eppure se continuerà a predominare questa paura collettiva questo mondo andrà sempre peggio e le nostre città diventeranno un far west!

A voi i commenti sul brano.

BENTORNATI NEL RENATO ZERO BLOG!

 

renato-zero-60-anni1
Il Renato Zero Blog si appresta a vivere la sua sesta stagione!

Bentornate a tutte le Zerocondomine e a tutti i lettori che durante il mese di Agosto non hanno mai smesso di venire a farci visita!

Come preannunciato nella Newsletter di qualche mese fa il Blog aprirà una nuova categoria dedicata ai temi di attualità e società!

Ovviamente continuerà ad essere sempre presente il nostro Renato Zero considerato che questo spazio è dedicato esclusivamente a lui e quindi avrà sempre la priorità su qualsiasi argomento!

Si alterneranno quindi Post dedicati esclusivamente a Renato ed altri che tratteranno temi di attualità.

Ogni qualvolta ci sarà una News su Renato verrà interrotto il Post in corso.

Questo Post è dedicato ai saluti e ai racconti delle vostre vacanze!