MEGLIO PER TE

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/aAbCVQJGDYk" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Dal disco Via Tagliamento estrapoliamo questa settimana “Meglio per te” un brano in cui Renato ci mette in guardia non solo dalle insidie della vita ma soprattutto dalle persone!

Una delle rare canzoni di diffidenza nei confronti del prossimo.

Meglio stare svegli e tenere gli occhi ben aperti per non distrarci mai dai bersagli, perche altrimenti non ci si accorge che già c’è pronto qualcuno ad impedirci di raggiungere i nostri obiettivi!

Lasciare aperta la porta è uno sbaglio…ma quale porta?

Non si riferisce certamente alla porta di casa ma probabilmente a quella del nostro cuore!

Il passaggio che preferisco in assoluto di questa canzone è:

“Amati un po’ di più è un consiglio”

Eh già troppo spesso ci dimentichiamo di amare prima noi stessi e poi magari gli altri ed è proprio così facendo che perdiamo di vista i nostri obiettivi…inoltre è solo amando prima noi stessi che possiamo poi non solo amare gli altri ma vivere una vita molto più serena ed appagata.

L’amore per noi stessi deve essere una priorità!

Credo che il seguente passaggio sia dettato da esperienze sue personali:

“Vai ma sta attento che c’è fra le coperte chi a stanarti verrà per sputtanarti”

Renato troppo spesso è stato tradito e sputtanato da persone a cui aveva dato piena fiducia, da coloro a cui aprì la porta di casa sua e anche da persone a cui permise di avvicinarsi a lui…

Sicuramente il testo è stato scritto in un momento di delusione nei confronti della gente, nessuno è pronto ad un gesto umano ma casomai solo veleno!

Interessante la metafora dell’arancia che ha tanti spicchi ma non bastano i nostri occhi in mezzo a tante cose per fare la scelta più giusta, forse sempre troppo distratti ed affascinati da tante persone e dalle apparenze della vita non riusciamo poi a vedere cosa è meglio per noi.

Anche riguardo all’amore viene fuori il lato più diffidente, fare attenzione a quelle persone che stanno con noi solo per interesse…e se avrà dignità chi d’amore ti parlerà e non ti presenterà poi il conto!

La canzone si conclude in modo molto duro mettendo in risalto la parte peggiori dei rapporti umani ossia bugie, tradimenti, chi ti pugnala alle spalle…

Il consiglio di Renato è quello di non fermarci perché il meglio è sempre più in là!

Guardandoci allo specchio ed anche guardando gli altri dobbiamo riuscire a vedere oltre le apparenze.

Ma in generale è possibile nella vita non fermarsi mai?

Continuare a cercare senza sosta?

Io credo di no, è un po’ come chi raggiunge un obiettivo e una volta raggiunto perde interesse e si lancia in una nuova sfida….

Significherebbe non vivere più e non trovare mai la nostra dimensione.

Vi consiglio di guardare questo bellissimo video d’annata tratto da Fantastico 3 era il 1982...