MANICHINI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/xolkYwMAAeI" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Un brano bellissimo “Manichini” che in coro tutti cantiamo durante i concerti di Zero e che ci fa scatenare….eppure questa canzone ha un significato molto importante.

Chi sono i Manichini?

I Manichini siamo tutti noi, ognuno di noi è un manichino perche come si evince dal testo il manichino è colui che si fa muovere i fili dall’alto e questi fili può muoverli chiunque…Satana, Dio, un padre, una madre, un datore di lavoro, un marito e così via!

Qualcuno che ci impone un ruolo o un destino….

La musica come qualcuno disse può ricordare un allarme…un suono che ci suggerisce di fare attenzione perché il pericolo è in agguato!

Anche il manichino ha una coscienza e ad un certo punto ha la consapevolezza di se e vorrà provare come ci si sente nella pelle di un uomo e quindi si ribellerà a colui/coloro che lo hanno reso tale…

Il progresso gioca contro la tua ingenuità…ad oggi siamo manichini anche nelle mani di un governo che dichiara di fare i nostri interessi ma che invece come al solito pensa solo al tornaconto della classe politica.

Ogni volta che qualcuno decide per noi ci trasformiamo inevitabilmente in manichini!

Il manichino si lascia andare, si piega alla volontà del suo superiore e si abbandona al suo volere sperando che prima o poi la propria vita cambi….ma gli resterà fedele solo fino a quando scoprirà che può farcela anche da solo!

Ho scelto il Live di Figli del Sogno perché è bellissimo e mi piacerebbe che oltre a commentare il testo voi riusciate ad interpretare anche questa esibizione!

 

L’ALTRA SPONDA

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/Ek3rSApDy7E " width="425" height="350" wmode="transparent" /]

L’altra sponda è una delle canzoni più vere, nude e crude di Renato Zero che racconta le discriminazioni nei confronti degli omosessuali.

Ascoltarla può dare dei brividi inattesi perche si riesce a percepire quanto dolore ci sia dietro quelle parole…
Renato la canta in prima persona e riesce a descrivere con termini disarmanti cosa prova un omosessuale di fronte a tanta cattiveria…
Un mondo che gli passa sopra e lascia dei segni dentro e fuori…un mondo insolente e spavaldo mentre loro sono costretti a subire in silenzio e quindi non più solo a nascondersi ma ad incassare tutto l’assurdo accanimento della gente!

Addirittura in modo sarcastico dice di non passare all’altra sponda, di restarne fuori perche è una landa dove non c’è luce e non c’è pace, dove anche la dignità viene calpestata ed è a quel punto che lui stesso invoca Dio!

Renato dice chiaramente che si salva solo chi si nasconde…chi mente….

Ma avvisa tutti gli omofobi che non hanno vinto loro!!

Ho scelto il live tratto da Figli del Sogno perché ha un finale bellissimo…quel mare a cui Renato consiglia di non avvicinarsi…un mare scuro, profondo e cattivo…

Sono passati un po’ di anni da questa canzone…circa 8...eppure le cose non sono cambiate poi molto…

Anzi l’ultimo fatto di cronaca avvenuto a Roma la scorsa settimana è da condannare senza pietà!!!

Infatti un noto attivista gay è stato barbaramente aggredito e picchiato ferocemente da quattro ragazzi che gli hanno procurato la frattura delle costole e ferite alla testa.

E’ ora di dire basta a questi episodi di violenza gratuita contro gli omosessuali!!!

Ognuno ha il diritto di vivere la propria vita e i propri sentimenti con chi desidera!

Amare è un diritto, ognuno è libero di scegliere chi amare e questa è una scelta che va sempre e comunque rispettata!!!

Ci vogliono leggi e punizioni esemplari contro questi atti ignobili di omofobia, tutti dobbiamo cominciare a gridare NO alla violenza e SI all’amore!

ENCA SPORT

http://blomming.com/mm/Enca/items

CHI SEI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/PFSXMgrRUds" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Questa settimana ci lanceremo nell’interpretazione di un brano piuttosto enigmatico…

CHI SEI del quale ho scelto direttamente il video tratto da Ciao Nì ove si può vedere un uomo che spia da dietro la porta.

Mi piacerebbe insieme a voi trovarne la giusta interpretazione…ad esempio chi si nasconde veramente dietro quella porta?

Questo all’apparenza può sembrare un brano scanzonato ma a mio avviso non lo è anzi ritengo sia piuttosto complicato.

Parla sicuramente di una rapporto particolare, una tentazione continua che alla fine lui rifiuta!

Ma avremo sicuramente modo di analizzarlo insieme!

Canzone tra l’altro citata spesso ultimamente qui sul Blog perche anche noi abbiamo il nostro personaggio misterioso...per cui non mancheranno sicuramente anche altri spunti!

INTERVISTA SU LEONI SI NASCE

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/Da2TQrGeYLM" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Qualche settimana fa abbiamo commentato “Da uomo a uomo” brano contenuto in “Leoni si nasce”

Ebbene questa settimana commenteremo un’intervista rilasciata in radio da Renato proprio in occasione dell’uscita di “Leoni si nasce” quindi un meraviglioso tuffo nel passato che ci fa ripercorrere i pensieri e la carriera di un giovanissimo Renato Zero.

Nell’ascoltare quest’intervista vi accorgerete immediatamente delle differenze fra il Renato di ieri e quello di oggi, un approccio totalmente differente con il pubblico e un modo totalmente diverso di promuovere i suoi dischi.

Eppure questa è un intervista ancora attualissima nei suoi contenuti ed io ne sono rimasta affascinata ascoltandola perche è come se per incanto fossi stata trasportata nel passato esattamente a quei giorni…difficile da spiegare eppure ho provato esattamente questa sensazione come se fossi salita sulla macchina del tempo.

Ad oggi abbiamo il Blog e grazie ad esso commentiamo ogni suo disco che esce, ogni concerto ed ogni sua esibizione…invece all’epoca dell’uscita di Leoni si nasce non eravamo qui sul Blog a commentare, non esisteva neanche internet e quindi commenteremo oggi nel 2012 l’uscita di questo disco!

Tra l’altro Renato parla anche della dolorosa chiusura del Tendone blu….

Buon ascolto a tutti voi!