ECCO NOI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/7g-w1O926F4" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Questa è una canzone che porta inevitabilmente a pensare alla fine di un amore di una coppia.

Spesso ci si incontra, ci si innamora e si fanno promesse eterne che poi il più delle volte non vengono mantenute…

Ad un tratto le due persone cambiano, molte volte accade di conoscere una persona che poi nel tempo si trasforma e all’improvviso ci accorgiamo di non avere più nessuna affinità con quella persona, non c’è più sintonia ne complicità!


Moltissime coppie presto o tardi si trovano ad affrontare una crisi, c’è chi riesce a superarla bene e chi invece non ce la fa, ci sono altri che nonostante sia finito l’amore restano insieme per necessità o per i figli.

Ma un figlio è felice di vedere i propri genitori che non si amano più?

Che si ignorano? Che litigano e si detestano?

Certo che no! E la stupidità di molte coppie è quella di pensar di fare del bene ai propri figli mentre questi ultimi preferirebbero vedere i genitori separati piuttosto che vivere in un clima di guerra!


E’ triste quando finisce un amore, quando ci si tradisce, quando si ricordano i giorni in cui ci si amava tanto e invece poi si deve affrontare una brutta realtà che brucia!

Questo è un argomento molto vasto che vi invito ad affrontare commentando anche il testo di “Ecco noi”

INTRO CATTURA

Cattura è piacere simbolo dell’interesse degli altri o per gli altri…

Convincere, mettere in atto il riscatto, un’intuizione, una sfida formidabile… Catturare o lasciarsi catturare almeno una volta nella vita, senza condizioni, senza imposizioni, senza prigionieri, senza danni…

Non alterando ne ignorando le regole con gentilezza, tolleranza, rispetto..guardandosi bene dalle insidiose propagande, dalle facili contaminazioni. Eleggere il proprio domicilio dovunque…promuovendo i propri colori, difendendo la coscienza degli inchiostri facili, dai messaggi subliminali, dai comizi ruffiani, dalla discriminazione sessuale, ideologica, epidermica e dall’isolamento di classe.

Cattura me come hai sempre fatto che io non smetterò di esercitarmi, perché vivremo oltre le canzoni, ben oltre l’artificio delle luci e di quei suoni…

Facciamo bene noi a desiderarci…facciamo bene a non stancarci mai…

ARIA DI PENTIMENTI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/0UcScsDDQtQ" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Una delle mie canzoni preferite in assoluto come tutto il disco del resto!

Questa canzone si commenta da sola praticamente non ha bisogno di un Post e la cosa più incredibile è che sembra sia stata scritta ieri!

Ed invece sono passati anni e ciò non solo dimostra che i brani di Renato sono sempre attualissimi ma anche che la classe politica non è mai cambiata, è stata sempre la stessa e probabilmente non cambierà mai!