PROFUMI BALOCCHI E MARITOZZI

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/aEMLW6MwJ6I" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Visto che in questi ultimi giorni abbiamo ricordato con nostalgia il Renato un po’ più datato ho pensato di proporvi una delle esibizioni più divertenti in assoluto che ci ha regalato…accompagnato sul palco per l’occasione dal fratello Giampiero…

Entrambi vestiti da donna hanno dato vita ad un siparietto esilarante ed indimenticabile in cui Renato fa la parte del figlio e Giampiero della mamma.

“Profumi balocchi e maritozzi” è una di quelle canzoni che fanno parte del repertorio più spiritoso di Renato Zero ma che cela comunque un fondo di verità legato a quell’Italia in cui era praticamente doveroso sistemarsi, trovarsi un marito/moglie…

Singolare il fatto che a chiedere un marito sia la figlia stessa…mentre solitamente sono i genitori a desiderare il matrimonio per i propri figli.

Brano che racconta la società dell’epoca in chiave decisamente ironica, io l’ho sempre ritenuta una canzone geniale e ad ogni concerto spero sempre di poterla riascoltare o comunque di rivedere sul palco una scena del genere…

Vi invito comunque a rivedervi per intero il video che certamente vi strapperà più di un sorriso!

INTERVISTA A RMC

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/EoSkRvfKbPk" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

In questo strepitoso ultimo anno all’insegna di Zero abbiamo sempre segnalato le interviste più belle e importanti che Renato ha rilasciato.

Ma vista la velocità con cui si susseguivano interviste, concerti e varie news non abbiamo potuto commentarle con la giusta attenzione e quindi come già vi dissi in quel periodo pian piano ho intenzione di riproporle un po’ tutte perché ce ne sono alcune che veramente meritano grande attenzione da parte nostra!

E questa settimana cominciamo da una bellissima intervista per Radio Montecarlo che a me è piaciuta tantissimo per cui ce la riascoltiamo tutti insieme e giorno dopo giorno affronteremo con la doverosa calma tutti gli argomenti trattati dal nostro Renato!

IL PROGETTO MAGNIFICO

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/FpWhpPKAKJw" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Bisognerebbe ancora stupirsi, nutrirsi di passioni e crearci così la nostra storia…

Una storia che può essere d’amore, di musica, di fede e così via…perche ci sono vari tipi di storie infatti ci si può appassionare a qualcosa o qualcuno basta che scatti quella scintilla dentro di noi…quel famoso colpo di fulmine come lo definisco io…ma bisogna essere predisposti a farlo, bisogna volerlo, ci vuole quell’apertura d’ali da parte nostra affinché rappresenti veramente la nostra storia perche le storie si nutrono proprio di noi stessi…se riusciremo ad afferrarle potremo cosi dare vita ad un magnifico progetto!

Da AMO CAP II estrapoliamo questa settimana “Il progetto magnifico” brano energico e rock che non mi ha colpito a primo ascolto bensì con il tempo.

Ancora una volta una canzone che infonde coraggio nei confronti dell’amore e delle nostre passioni che però mette anche in evidenza quanto sia difficile farlo a causa dell’incomprensione che arriva dalla gente che sembra sempre più sterile…priva di sentimenti!

Come sempre accenni autobiografici alla sua passione per la musica…persone che non comprendono la sua anima e la sua capacità di scrivere canzoni…perche come lui stesso dice certe passioni sono proibite ormai….ed ecco che arriva l’invidia e l’odio degli altri che porta a non credere più nel prossimo.

Qualcuno ha dato un significato specifico a questo brano ossia l’amore tra due amanti che vivono le ostilità della gente…

Mi sembra una spiegazione molto plausibile e tra l’altro trovo bellissime le parole d’amore usate…un’esortazione alla persona amata a non arrendersi, a vivere, a non perdersi, a fargli capire che soltanto stando insieme ce la faranno ad amarsi a dispetto di tutti…

Sublime!

E quindi penso che ci si può riflettere perche soprattutto la seconda parte fa molto pensare:

Amore pensami mentre mi annullano le mie emozioni qui non le capiscono

Amore salvati non devi perderti Vivi se puoi fallo per noi

I nostri carnefici non hanno amato mai

Se non sorridono non sono angeli imprigionati li sotto quei numeri

Amore ascoltami non ti deprimere

Solo insieme a te stando accanto a te il progetto tornerà… magnifico com’è

Solo insieme a te, stando insieme a te il progetto vincerà… magnifico com’è

Tutta vita che…Tutta vita che…Solo vita che è irripetibile

Così distanti quei preziosi momenti potessi offrirti giorni rassicuranti

Da questo malessere ti guarirò

Come ti amo a dispetto di tutti

Io potrei averti se i cieli fossero aperti ma come è ostile la vita adesso quaggiù….

Quaggiù… Come mi manchi tu…..


UN MERAVIGLIOSO TRIBUTO A RENATO!

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/exivr_QMx38" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Questa settimana vi propongo uno speciale che è stato dedicato a Renato Zero la scorsa estate…diverso da tutti gli altri perche ci sono ospiti in studio…una specie di Talk Show…una delle più belle trasmissioni in assoluto che gli sono state dedicate e ce la dobbiamo assolutamente commentare e rivedere tutte insieme!

Amici, colleghi, collaboratori, gente comune, autori, sociologi, critici musicali, una psicologa e persino il nostro amatissimo Renato Serio che parlano del grande Artista quale è Renato Zero e sottolineo Artista quindi della più alta forma di spettacolo che possa esistere!

Io adoro questo tributo a Renato perché gli è stato fatto adesso che è ancora in vita e lui stesso ha potuto guardarlo perche non vi nego che detesto le celebrazioni con tanto di falsità annesse che fanno ad artisti defunti che prima magari non se li filava nessuno o addirittura li criticavano ma che di fronte alla morte li fanno diventare improvvisamente grandi!

Qui invece abbiamo una meravigliosa celebrazione di Renato che nel frattempo è all’apice del successo!!

Lo so è lunga forse non ce la farete a rivederla tutta insieme magari saltate gli spezzoni di canzoni  e ascoltate il parlato….vi confesso che io avevo cominciato a riguardarmelo con la ferma idea di vederne un po’ per volta ma poi non ho resistito…ne ero talmente affascinata che non sono ne più riuscita a premere stop ne tantomeno a mandare avanti quei meravigliosi spezzoni di concerti, esibizioni varie e così via…l’ho rivisto proprio tutto, stavo li incantata come una bimba nel paese delle meraviglie!

A voi darò comunque tutto il tempo necessario per gustarvela perciò state tranquille e godetevela a modo vostro giorno dopo giorno in tutta calma!

Nonostante l’abbiamo vista non gli è stato dedicato un doveroso Post e questo mi sembra il momento migliore per farlo….

Ogni volta che sento parlare di lui in modo giusto e corretto come questo…quando gli si riconosce il suo straordinario talento non vi nego che mi sento sempre più orgogliosa di lui come se quei commenti…quei complimenti fossero rivolti a me in prima persona….

Grande Renato è questo ciò che ti meriti!