TANTI ANNI FA…

[kml_flashembed movie="https://www.youtube.com/v/fdpGieWRGpM" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

In attesa di “Ritorno a Zero” mostra che racconterà tutta la storia di Renato Zero e che si terrà a Roma nel cuore di Testaccio dal 18 Dicembre 2014 al 18 Gennaio 2015,  anche il R.Z. Blog vuole ripercorrere la carriera di questo straordinario Artista e si inizia da oggi con questa meravigliosa intervista  datata di un Renato agli esordi….

Possiamo cosi rivedere questo bellissimo ragazzo ancora così lontano dal mito che è diventato oggi eppure già così sicuro di se, intelligente, carismatico che sa ciò che vuole e che come ben sappiamo lo ha poi ottenuto!

Sono circa 9 minuti di un concentrato purissimo di Zero che io vi invito a seguire attentamente cercando di commentarne ogni passaggio.

E’ incredibile di come ancora oggi io sia affascinata nell’ascoltare queste parole…rivedendo questa rara intervista sono stata completamente catturata ancora una volta dal suo sorriso, dal suo sguardo, dal suo modo di essere e di parlare!

Concludo dicendo che a Renato il talento scorre nelle vene da sempre!!!

IRRIPETIBILE E UNIVERSALE: RENATO ZERO!

perla_4

Come già più volte annunciato dal 18 Dicembre 2014 al 18 Gennaio 2015 ci sarà a Roma una mostra dedicata a Renato Zero.

Questo evento ha una presentazione molto bella a mio parere e sulla quale ci soffermeremo a riflettere questa settimana.

C’è stato un’artista che ha fatto di un’offesa il suo cognome ZERO!

Saltato fuori dal cilindro di una Roma barcollante nel vento si è colorato il viso e si è avviato in bilico sui suoi zatteroni, tra sogno e degrado, palco e periferia, via Tagliamento e il mondo, libero da pregiudizi ormonali e tessere politiche. Con una domanda di senso nel cuore ha combattuto da solo l’Italia più difficile, quella dell’ipocrisia, fino a innamorarla. Anticipando internet ha creato la sua rete, caricandosi come un circense la sua casa sulle spalle, perché il pubblico fosse sempre connesso e diventasse protagonista insieme a lui. Irraggiungibile dalle definizioni, fotografo spietato del reale da 4 decenni, scandaloso e mistico, uno, nessuno e centomila, meravigliosamente imperfetto, si è spinto coloratissimo e nudo lungo i marciapiedi stanchi e nei giardini che nessuno sa per celebrare il cielo degli ultimi e implorarne il riscatto. Questa mostra vuole leggerne le sue mille anime e i suoi segreti attraverso un viaggio del tempo e del cuore, per andare con le sue canzoni oltre le sue canzoni, e riconoscergli il ruolo di testimone assoluto del nostro tempo, oltre che il podio di artista irripetibile e universale.

Noi che da sempre seguiamo Zero sappiamo bene quanto queste parole siano vere e descrivano alla perfezione la storia di Renato ma anche un’epoca….

Ebbene tanti pensieri, tante emozioni…. e tante riflessioni si possono fare perche questa intro ci darà numerosi spunti!

MOSTRA SU RENATO ZERO!

10623475_866413780037643_5954458552903680611_o2

Dal 18 Dicembre 2014 al 18 Gennaio 2015 si terrà a Roma nel cuore di Testaccio una mostra che ripercorrerà vita ed arte di Renato Zero.

Ritorno a Zero è il titolo di questo allestimento monumentale in cui ci saranno documenti, immagini, musica e rarità dell’Artista!

All’interno ci saranno 5 Ambienti ad alta tecnologia in cui si potrà fare un viaggio multisensoriale che ripercorrerà la storia degli ultimi 40 anni perche Zero è stato testimone assoluto dei nostri tempi ed ha così raccontato nelle sue canzoni la nostra società!

Questa sarà un’occasione unica per conoscerlo meglio e toccare con mano il suo pianeta, le sue metamorfosi e i suoi segreti!!

La Mostra Ritorno a Zero si terrà a Roma in Piazza Orazio Giustiniani 4 presso La Pelanda – Centro di Produzione Culturale  e  sarà visitabile dal Martedì alla Domenica dalle ore  16.00 alle 22.00

E’ raggiungibile anche con i mezzi pubblici: con la metropolitana (linea B fermata Piramide) e con l’autobus (linee 23 – 280 – 75 – 10 – 3 – 9 fermata via Marmorata; linee 673 – 719 fermata via Galvani)

Costi:

Biglietto Intero Con Prenotazione € 15,00

Biglietto Ridotto Senza Obbligo di prenotazione € 17,50

Biglietto Ridotto Acquistabile solo da minori di 16 anni e maggiori di anni 70 € 10,00

I biglietti si possono acquistare attraverso il Sito Ufficiale di Renato Zero:

http://www.renatozero.com

Oppure direttamente sul sito di Vivaticket:

http://www.vivaticket.it

RITORNO A ZERO! MOSTRA A ROMA A PARTIRE DAL 18 DICEMBRE!

10623475_866413780037643_5954458552903680611_o1

Dal 18 Dicembre 2014 al 18 Gennaio 2015 si terrà a Roma nel cuore di Testaccio più precisamente al Macro Museo d’Arte Contemporanea in Via Piazza Orazio Giustiniani 4 una spettacolare Mostra dedicata interamente a Renato Zero.

Un allestimento monumentale, un viaggio multisensoriale esaltante per immergersi come mai prima d’ora nel magico legame arte-vita dell’artista più originale e provocatorio del nostro tempo. Nel cuore di Testaccio un mosaico infinito di documenti, immagini, musica, costumi e cimeli per celebrare attraverso cinque ambienti ad alta tecnologia le sue canzoni, le sue metamorfosi e le sue battaglie, e svelare attraverso materiale introvabile la parte ancora nascosta del suo inesauribile pianeta, che è arte e musica ma anche storia viva degli ultimi 40 anni del nostro paese.

Saltato fuori dal cilindro di una Roma barcollante nel vento si è colorato il viso e si è avviato, in bilico sui suoi zatteroni, tra sogno e degrado, palco e periferia, via Tagliamento e il mondo, libero da pregiudizi ormonali e tessere politiche.

Con una domanda di senso nel cuore ha combattuto da solo l’Italia più difficile, quella dell’ipocrisia, fino a innamorarla.
Anticipando internet ha creato la sua rete, caricandosi come un circense la sua casa sulle spalle, perché il pubblico fosse sempre connesso e diventasse protagonista insieme a lui.
Irraggiungibile dalle definizioni, fotografo spietato del reale da 4 decenni, scandaloso e mistico, uno, nessuno e centomila, meravigliosamente imperfetto, si è spinto coloratissimo e nudo lungo i marciapiedi stanchi e nei giardini che nessuno sa per celebrare il cielo degli ultimi e implorarne il riscatto.
Questa mostra vuole leggerne le sue mille anime e i suoi segreti attraverso un viaggio del tempo e del cuore, per andare con le sue canzoni oltre le sue canzoni, e riconoscergli il ruolo di testimone assoluto del nostro tempo, oltre che il podio di artista irripetibile e universale.
Fortemente voluta nel cuore di Testaccio, una scenografia monumentale di emozioni, musica, immagini e documenti inediti.
Un vortice infinito di suggestioni e sentimenti dislocato in cinque ambienti ad alta tecnologia.
Un’ occasione unica per vivere come mai prima d’ora la sua magnifica favola, toccando con mano il suo pianeta, i suoi travestimenti, i suoi segreti, le sue parole.
Perché ognuno di noi possa essere il re di una notte di magia.

C’è stato un’Artista che ha fatto di un’offesa il suo cognome: ZERO!

Aperto dal Martedì alla Domenica dalle ore 16.00 alle 22.00

Si possono acquistare Biglietti Open ossia senza obbligo di prenotazione e che permettono di accedere una sola volta a partire dal 18 Dicembre.

Oppure Biglietti con ingresso ove è indicata data e orario di accesso, non modificabili!!

Costi:

Biglietto Intero Con Prenotazione € 15,00

Biglietto Ridotto Senza Obbligo di prenotazione € 17,50

Biglietto Ridotto Acquistabile solo da minori di 16 anni e maggiori di anni 70 € 10,00

I biglietti si possono acquistare tramite il Sito Ufficiale di Renato Zero:

http://www.renatozero.com

UNICA E MERAVIGLIOSA MOSTRA SU RENATO ZERO A ROMA

10623475_866413780037643_5954458552903680611_o

Si terrà a Roma, dal prossimo 18 dicembre, la sensazionale retrospettiva su Renato Zero. Un allestimento monumentale, un viaggio multisensoriale esaltante per immergersi come mai prima d’ora nel magico legame arte-vita dell’artista più originale e provocatorio del nostro tempo. Nel cuore di Testaccio un mosaico infinito di documenti, immagini, musica, costumi e cimeli per celebrare attraverso cinque ambienti ad alta tecnologia le sue canzoni, le sue metamorfosi e le sue battaglie, e svelare attraverso materiale introvabile la parte ancora nascosta del suo inesauribile pianeta, che è arte e musica ma anche storia viva degli ultimi 40 anni del nostro paese.

La Pelanda – Centro di Produzione Culturale in collaborazione con Museo d’Arte Contemporanea Roma – Piazza Orazio Giustiniani 4.