COME MI VORRESTI?

“Io sono io il solito Renato” così cantava Renato Zero in “Come mi vorresti” brano del 2003 contenuto nell’Album “Cattura”

Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora….quello si che era il vero Renato che si raccontava tramite quella canzone…coerente con se stesso e con il suo pubblico che amava e rispettava…
Ad oggi viene spontaneo chiedersi dove è finito quel Renato…15 anni fa era li presente e oggi dov’è?

“Zerovskij”  tornerà nelle sale il 3 e 4 Aprile 2018 potrete consultare i cinema nell’apposito sito dedicato:

https://www.renatozeroalcinema.it/

Ma comunque Zerovskij lascia dietro a se polemiche, delusioni, dichiarazioni ambigue, comportamenti anomali, testardaggine, incomprensioni…
Eppure noi siamo sempre qua e siamo sempre gli stessi…forse un pò piu maturi di ieri ma sempre devoti al nostro Artista del cuore…pronti a seguirlo, a giustificarlo,  a difenderlo anche quando è indifendibile, ad amarlo oltre ogni limite..
E lui?
È cambiato? È arrabbiato? Si sente forse incompreso?
Certo è che ad un certo punto bisogna capire che il pubblico non è un ammasso di persone senza un cervello o un proprio gusto personale….il pubblico ha il sacrosanto diritto ( e anche il dovere a mio parere) di dire quel famoso NO!
Di dissentire dalle scelte dell’artista e perchè no anche di sentirsi un pò trascurato e poco considerato!

Caro Renatino 15 anni fa ci chiedevi Come mi vorresti?
Ebbene noi siamo qui a dirti  che vorremmo il solito Renato quello che tu decantavi tanto in quella canzone…
Ma forse ora è arrivato il momento di chiedere a te:
Come ci vorresti?