I MESSAGGI DI RENATO

In occasione dell’uscita del cofanetto di “Alt in Tour” Renato ci ha mandato dei messaggi….commentiamoli insieme:

“Voi, mio inseparabile pubblico, voi vi siete fatti conoscere fra tutti, come il popolo fedele di un’idea.

Un principio affermato anche nella vita. Diligenti e pensanti al punto di esservi imposti come “Modello” di costanza e coerenza. Fedeli? Certamente! Cosa anche questa rara.
Negli involontari tradimenti e scappatelle, che in ogni famiglia musicale talvolta accadono.
Ma voi no! Voi vi siete assunti l’onere di essere Zerofolli a oltranza. Come non amarvi?
Come non desiderare il vostro bene. La vostra salute. Un luminoso futuro?
ALT vi dico! E non lo sussurro, ma lo grido a squarciagola. Fermatevi di fronte alla gioia appagante.
Alla vostra commozione. Mentre scandite quei canti come fossero inni propiziatori o scaramantici.
Il tempo è volato. Ma pure quella timida ruga si mostra fiera di apparire, testimoniando che il tempo è prima approfondimento e poi saggezza. Prima conferma e poi serenità. In questo “documento” ci sono tutte le nostre aspettative nella speranza che non avremmo mai e poi mai rinunciato ad essere quello che siamo: “Frammenti di cielo”. Buona visione a tutti!
E mi raccomando… applauditevi!!!!!!!!!”

“…Questo cantiere non si ferma. Ditelo a quelli che urlano ma non pensano. Che scommettono ma non rischiano. Che predicano ma non agiscono e che amano solo se gli conviene.Quindi siamo aperti domani e poi domani e domani e domani, domani, domani. Ancora si ancora e ancora per tutti i domani che vorrete…”

“Sono musica i nostri movimenti. Le nostre azioni. Le scelte. Una confluenza astrale che riesce a far si che un gran numero di persone possa provare l’identico trasporto nel medesimo istante..”

“Qui è un luogo dell’anima, uno stato del cuore. Qui non devi prendere un abbonamento, un modulo, una tessera: qui devi solo prendere coscienza…”

“Il popolo di Renato è sempre intonato. Una canzone lunga una vita. Un’intesa perfetta. E’ ancora magia. Applausi alla fedeltà.”

“Qui non c’è bisogno di avere campo per comunicare con gli altri. Qui c’è la risposta piu semplice alle nostre domande piu complicate. Qui non ci si può addormentare, perche le stelle sono cosi vicine che ti pungono la pelle. Qui l’amore è come un gas che si diffonde in ogni direzione e fa saltare i gradi di separazione, i baci cadono a caso, le parole piu belle passano da un cuore all’altro…”