AUTOBIOGRAFIA DI UNA VERA SORCINA

Ricordo che ero ancora una bambina quando le mie sorelle piu grandi ascoltavano a tutto volume il 33 giri Live di ICARO, eravamo nella vecchia casa, su di un mobile in salotto c’era appesa una foto di Renato Zero di quelle un po’ strane…sembrava che ovunque mi spostassi lui mi seguisse con lo sguardo…per me era decisamente inquietante!

In ogni caso giorno dopo giorno le note di ICARO suonavano ad alto volume, non sarebbe stato possibile che non entrassero anche nella testa di una bambina…conoscevo quelle canzoni tutte a memoria, quello fu il mio primo approccio con Renato Zero…

Gli anni passavano, ed io crescevo e crescendo acquisivo una mia identità e dei gusti musicali personali, mi avvicinai e mi innamorai di un genere musicale totalmente diverso, prima i Duran Duran e poi l’Hard Rock degli anni 80, mi piacevano tanti gruppi rock ma il mio primo vero Amore furono gli Europe, fu li che per la prima volta mi sentii una vera Fan!

Il tempo scorreva inesorabilmente e purtroppo arrivò anche il giorno piu brutto della ma vita, la perdita di mio padre, ero ancora troppo piccola per sostenere un dolore del genere.. ed elaborarlo fu molto difficile, cercavo continuamente delle risposte ma non le trovavo…

Arrivò un giorno in cui mia sorella Barbara mi disse che Renato aveva fatto un disco bellissimo ed era “L’Imperfetto” ascoltai qualche canzone, mi colpì tantissimo quindi decisi di andarlo a comprare, e fu li in molte delle parole di quelle canzoni che trovai finalmente quelle famose risposte che stavo cercando..per me fu come una terapia, piu lo ascoltavo piu mi rasserenavo…sembrava quasi che lo avesse scritto per me…

Dopo un po’ arrivò il mio primo concerto di Renato, ci andai proprio con Barbara, ci trovavamo allo Stadio Olimpico all’epoca non glielo concedevano per intero ma soltanto le curve, ero molto emozionata…prima di vederlo uscire lui cominciò ad intonare le prime note della canzone che mi sembra fu “Amando Amando” io mi girai verso mia sorella sgranando gli occhi e le chiesi stupita: “Ma è il disco?” eh no….era proprio la sua voce talmente bravo e perfetto da sembrare un disco!

Pochissimo tempo dopo forse un mese…incontrai una persona per me molto importante, lui era un Vj lavorava per una Tv musicale, ma era anche un accanito fan di Renato, anzi forse era il fan Numero Uno, credo di non aver mai conosciuto nessuno che amasse Renato quanto lo amava lui..la vicinanza a questo ragazzo mi portò e mi legò per sempre al magico mondo di Zero! Grazie a lui cominciai a scoprire tantissime canzoni di cui non sapevo nemmeno l’esistenza, recuperai tutti gli anni persi e tutti i dischi persi, conobbi Renato dal punto di vista professionale ma anche umano…

Trascorsero 3 lunghi anni, la storia con lui finì, l’affetto fortunatamente restò, ed io cominciai a frequentare un locale storico per i Sorcini romani, si chiamava “Ciao Ni” era tutto dedicato a Renato Zero, entrare li era come entrare in casa sua, foto e reliquie ovunque, l’atmosfera era magica e non è descrivibile, non riuscirei a farvelo capire in nessun modo, io e le mie amiche eravamo li dentro piu volte a settimana, ogni sera si alternavano sul palco personaggi diversi che interpretavano le sue canzoni, era bellissimo perche quelle serate colmavano l’attesa tra un Tour e l’altro, e fu li che mi avvicinai ad uno di loro, altra persona molto importante per me, e quindi piu andavo avanti piu Renato si intrecciava con i vari fili della mia vita, prima quelli familiari, poi quelli sentimentali, era come se lui dovesse far parte della mia vita ad ogni costo, era ovunque, dovunque, in chiunque…

Posso ritenermi fortunata perche ho potuto avvicinare Renato tante volte, gli ho dato la mano, l’ho baciato, l’ho ringraziato…ho assistito a programmi televisivi di cui era ospite ed anche alle prove dei programmi stessi…ma poi ancora una volta la mia vita si è intrecciata con la sua perche anni fa ho conosciuto da vicino e molto bene la persona piu importante della sua vita e grazie a lui sono riuscita a conoscere anche lati di Renato sconosciuti ai comuni fan..ho potuto comprendere cosi meglio il suo carattere nel bene e nel male…

Nel 2005 ho voluto omaggiare a modo mio questo grande amore che avevo per Renatino, un po’ per gioco un po’ per follia ho aperto uno dei primi Blog in assoluto, e così decisi di dare vita al RENATO ZERO BLOG

TUTTO IL RESTO E’ STORIA!

Raccontatemi anche voi la vostra Biografia di Sorcini!

297 pensieri riguardo “AUTOBIOGRAFIA DI UNA VERA SORCINA”

  1. piccola storia, chi mi fece scoprire Renato fu un ragazzo, un po’ più grande di me, non ricordo il periodo. Aveva problemi con la polvere bianca, e viveva in una famiglia numerosa. Non ricordo la prima cassetta, si erano le famose cassette che ascoltavo con un mangianastri, e un audio gracchiante, senza bassi. Da quel momento in poi, e iniziata la mia “storia d’uomo”, Icaro invece l’ho divorato, e con un secondo amico, l’ho ascoltavamo in una Fiat regata sgangherata, e con un audio peggio del mangianastri. finisco qui. grazie a te per il tuo blog

    Piace a 7 people

  2. Buongiorno
    Mamma miaaaaaa Debbyna miaaaaaaaaaa che emozione leggere la tua storia…..cioè sono rimasta li a rileggere e rileggere diverse volte!
    Quando devi raccontare le emozioni..non ti batte nessuno….le parole scorrono come in un film ed è bellissimo leggerti!
    Ed è ancora piu bello e prezioso questo tuo racconto perchè non è che racconti tanto di te….ed è giusto cosi perchè non ci si racconta con tutti e dunque questo racconto è ancora più prezioso…
    Che cosa dire mia cara…. mi sono emozionata tanto tanto tantissimo!!!!!!
    Tante cose me le hai raccontate nel corso degli anni..tra miille mail e conversazioni…entrando in punta di piedi nella tua vita…..mi ricordo di diversi particolari cosi come dell’Importanza dell’ IMPERFETTO e di quelle canzoni…e di quella canzone …… mamma piccina mi sono venuti i brividi per davvero!
    La tua storia è unica secondo me…..e nessuno meglio di te poteva raccontare Renato che appunto è stato sempre presente. intrecciato nei tuoi sentimenti…amicizie e vita appunto….era forse destino che andasse cosi!
    Tanti altri pensieri li tengo per me!
    Sarà bello raccontarsi ancora una volta!
    Sono corsa a scirvere pure se ho mille cose da faaa ma non potevo aspettareeeeeeeeeeee!!!
    A dopo

    Piace a 6 people

    1. Grazie Cla 😍🥰 che bello essere apprezzata come fai tu, è vero io non mi racconto mai tu lo sai bene…molte di queste cose gia te le avevo dette ma per me sapere che tutte insieme ti hanno emozionato e hai riletto il Post piu volte mi fa tanto piacere ♥️😘

      Piace a 6 people

      1. Uhhhhh si lo so che non ti raccontiiiiiiiiiiii e infatti quando lo hai fatto ero felicissima….ma di più di felice… non riesco a mettere in parole quello che in certi momenti ho provato…me te lo dico sinceramente davvero….è stato proprio cosi….perche in fondo non mi conoscevi di persona….non ero nessuno..ero solo una che stava dietro un pc……ma io mi sono fidata subito…chiamalo istinto…sensazione non lo so….. io ti avevo gia letta e straletta sul Blog e mi ero fatta una idea ma tu no e dunque per me è stato un onore……. alle volte mi sono anche tanto arrabbiata con me me stessa quando nascevano incompresioni e non avevo strumenti per farti capire certe cose…..c’era solo la parola scritta e non sempre si riesce a farsi comprendere…..
        certe cose viverle non è come raccontarle!
        Quanto bene che ti voglio mia caraaaaaaaaaaaaaaaa!!!

        Piace a 6 people

    2. Cla concordo a pieni voti il tuo commento, pensa che Admin l’altro giorno mi accennava a questa cosa e sentendola parlare gli ho detto: accidenti che bello come racconti la tua autobiografia da sorcina perche’ non ne fai un post anche per tutte noi e lei mi ha accontentato 🥰 E’ bravissima nel raccontare 😍

      Piace a 5 people

      1. Si si è bravissima a raccontare le cose…..soprattutto le sue cose e forse è proprio perche le raccontata poco che poi invece quando si apre da il meglio di se!!!!!!

        Piace a 4 people

  3. Vorrei precisare che questo Post è stato un’idea di Barbina, prche l’altro giorno ci siamo viste insieme Zero il Folle ed io le ho riepilogato la mia storia di Sorcina, cosi lei mi ha detto Perche non ci fai un Post, sarebbe bellissimo! E l’ho fatto 🤣

    Piace a 5 people

  4. Buongiorno blog 🙂
    Debby che meraviglioso racconto 😍😍 e grazie a Barbì che ti ha suggerito il post 😘
    come dice Cla ho riletto più volte i vari passaggi e provando ad immaginare le tue emozioni …poi uno si chiede come mai quando tu conosci Renato meglio di chiunque altro e hai dato vita a questo meraviglioso blog … basta leggere quanto sopra 💕
    A dopo

    Piace a 5 people

  5. Giorno blog 😷
    Adminnnnn brava lo hai fatto poi questo post che io trovo stupendo da raccontare!! E poi la tua autobiografia di sorcina e’ meravigliosa come l’hai descritta, denota tanti passaggi della tua vita ai quali in qualche modo sono stata spettatrice e partecipe, e poi tanto amore per Renato. Bellissimo veramente il tuo racconto, nonostante io sorcina doc non so se saro’ brava a raccontare come te la mia autobiografia, ma ci provero’. Questo post secondo me e’ il top del blog 😉
    A piu’ tardi, riunisco i miei ricordi e poi torno per raccontare.

    Piace a 5 people

  6. P.S. Dai cari lettori, questa volta non potete mancare a questo post per raccontare la vostra autobiografia di sorcini, come si fa questa volta ad essere solo spettatori 😉 Vi aspettiamo!! 🙂

    Piace a 5 people

  7. Buon inizio di settimana
    Debby tesoro , ho letto e riletto piu volte la tua storia di autentica sorcina , la tua vita , con una emozione grande .
    Sai che mi sembrava di vederti mentre scrivevi.. con i tuoi occhioni che “parlano” pure loro come quelli di Renato ! Ti leggevo in punta di piedi quasi , perché mi sembrava quasi di essere di troppo in racconti e parole di vita così intimi cara 😍😍😍😍
    Scrivere di Te … Grazie… ❤❤e condividerlo con noi lo trovo un grande dono anche perché tu non ti racconti con chiunque . Percio questo è un regalo ancora più prezioso 😍
    sono felice e onorata che tu lo abbia fatto e davvero Debby mi hai dato una emozione che non immagini. . Starei ore a leggerti , a leggere di te e del tuo “rapporto ” speciale con Renato Artista e uomo
    Un legame che più ti leggo , più comprendo .
    A tratti ,e sai quali 😍😍,mi sono venuti i brividi veri e ho capito ancora una volta come e quanto Renato faccia parte di te , come ti ha aiutato a superare e capire ostacoli che forse ti sembravano insormontabili. Tutto questo è meraviglioso .
    Mi ha colpito quando hai detto che Renato ti sembrava ovunque, dovunque , in chiunque ! .. Mi ha fatto pensare tanto questo perché anche per me è così. . Esattamente. .
    Debby ❤ sarò ripetitiva ma questo raccontarti , è un grande regalo che ci hai fatto , per me l’ennesimo arricchimento e il capire ancora una volta che essere qui non è un Caso … È un filo logico forse della mia vita .
    Io credo che legami che per esempio con te , con Barbara sono sembrati naturali da subito abbiano una spiegazione, forse non razionale ma esiste eccome..
    ….
    Cla e Debby leggere e sentire il vostro.affetto reciproco è un brivido anche quello 😍😍
    Siete bellissime !!!
    Un grazie a Barbara ♡♡♡♡♡ che abbraccio forte , per avere suggerito uno dei post che per me sarà , lo so , uno dei migliori .
    Grazie Debbina ❤
    Un libro scritto da te sarebbe magia !

    Sono contenta di leggere che la tua mamma,Cla sta meglio ♡♡♡
    ……
    Io ragazze cerco di andare avanti con fiducia e spero in notizie positive per Alberto. Mi aiutate tanto anche voi e pure questo ha dell’incredibile .

    Piace a 7 people

    1. Forza Vale 💪 lo sai te lo dico sempre, non fare in modo che la tua mente prenda il sopravvento, argina i pensieri indesiderati, inutile elaborare quello che ancora non e’ certo, la paura e’ normale anche essa fa parte di una corazza mentale. Appena puoi raccontaci la tua autobiografia 😘😘

      Piace a 3 people

  8. Admin non ricordava bene se gia avesse fatto un post del genere, anche se cosi fosse, che ce frega, raccontare i passaggi della nostra vita che hanno fatto parte di Renato e’ sempre emozionante 😉

    Piace a 5 people

  9. Buongiorno Blog,
    e che buongiorno 😍
    Debby, mi sa che rischio di essere ripetitiva ma leggerti è stato davvero emozionante. E’ vero che alcune di queste cose ce le avevi già confidate a spizzichi e bocconi qua e là nel blog in qualche occasione di incontro ma leggere un racconto così tutto intero rapisce incredibilmente.
    Intanto lasciami dire che hai la bellissima dote di saper scrivere bene ma soprattutto in modo emozionale e emozionante, e questo è venuto fuori al meglio soprattutto raccontando te stessa. E’ vero che lo fai raramente… quindi questo racconto è ancora più prezioso perché ci hai fatto un regalo che io definisco generoso perché raccontare di sè non è cosa così scontata.
    Anche a me è parso quasi di visualizzarti in molti passaggi sai?… ma ad essere tangibile in molti punti è il cuore, il sentimento, che emerge dalle tue parole.
    Che bello. Hai creato un post meraviglioso.
    Grazie ancora per averci fatto questo regalo…
    …e a questo punto grazie anche a Barbina per avertelo suggerito ☺️
    …a riconferma che il vostro legame è davvero speciale 🥰❤️
    Ora vado a pranzo… un abbraccio a tutti e un super bacio a te Debby
    😘

    Piace a 5 people

  10. Buongiorno e buona settimana blog🙂
    Debby, questo racconto biografia mi ha lasciata senza fiato 😍 la scelta della foto e le tue parole, così preziose…grazie 😘
    Nel.corso degli.anni ci hai raccontato che grazie alle tue sorelle ti sei avvicinata a Renato, ma leggere la tua storia personale ed i fili che ti hanno legato a Renato è un bel regalo 😍
    Grazie per averla condivisa con noi e grazie a Barbie per l’idea stupenda.
    Ho scritto dal cellulare, ma non potevo non farlo.
    A dopo 😘

    Piace a 5 people

  11. rieccomi
    ho riletto ancora il post e cara Debby non posso far altro che ringraziarti per questo tuo prezioso dono, questa mattina dopo averlo letto ero talmente in subbuglio che ho scritto di fretta e mi sono dimenticata di farlo 🙄 ma è stata veramente una bellissima sorpresa 😀
    Questo tuo raccontarti in maniera così diretta e trascinante mi ha molto emozionata proprio per questa tua ritrosia nel farlo e leggere di come Renato abbia iniziato a far parte della tua vita già in tenera età , anche se magari all’inizio ti inquietava 😅 è stato veramente bello , tante coincidenze famigliari e sentimentali , straordinario anche l’incontro con la persona più cara a lui, che credo di aver capito a chi ti riferisci perchè anche qui sul blog fai riferimento a lui con parole molto tenere , i tuoi pomeriggi trascorsi immersa nella Zerofollia, il tuo dolore e il ritrovare risposte in Renato , un concentrato di vita ed emozioni racchiuse in questo post che tu hai inaugurato in maniera splendida ed emozionante , lo so ho usato spesso questa parola in queste poche righe ma così è, e che di sicuro si arricchirà con tutte le esperienze nostre e spero , come già scritto da Barbì, anche di chi ci legge 😀
    Grazie ancora Admin 😘

    Piace a 5 people

  12. Buon pomeriggio e buon inizio settimana a tutte ed al RZ Blog😉
    Carissima Debby,
    questa volta mi hai fatto proprio emozionare… 💖 La tua “autobiografia di una vera sorcina” mi ha colpito veramente al cuore😘
    Mentre snocciolavi il tuo racconto, mi sembrava di essere portato per mano nella tua vita da sorcina e di essere catapultato dentro un film, tante cose ed episodi della tua vita si intrecciano con Renato senza quasi soluzione di continuità, e quello che mi hai tramesso fino ad oggi da quando ci “conosciamo” ora acquisisce un senso più ampio, più compiuto se volgiamo, perché sapevo, intuivo che fossi una persona eccezionale, fuori dal comune, della quale mi potevo fidare e così è stato in questi anni quando via email ti ho spiegato tanto di me e ti ho reso partecipe di alcuni episodi, non sempre belli della mia vita, che si possono raccontare solo ai migliori amici (a volte neanche a quelli☹) ed ora capisco perché quella fiducia istintiva è stata così immediata e così ripagata anche da te, alla fine tutto ha un senso….😍
    La mia autobiografia da Sorcino è la seguente:
    Avevo 12 anni nel 1977 quando un mio amico di scuola, il mio migliore amico dell’epoca un giorno mentre facevamo i compiti a casa sua mi dice che aveva scoperto un nuovo cantante fichissimo che si chiamava Renato Zero e mi fa ascoltare durante una pausa nel pomeriggio la cassettina di Zerofobia, la prima canzone in assoluto che ascoltai insieme a lui era “Il Cielo” ..che colpo al cuore 💖 era completamente diverso da quello che si ascoltava all’epoca, francamente molto noiosi i cantautori italiani per me ed è stato Amore al primo ascolto…io avevo proprio bisogno di qualcosa che mi facesse sentire accettato, nel gruppo di amici che frequentavo all’epoca io ero quello che purtroppo per motivi di famiglia, dovuto alla malattia che in quel momento aveva colpito mia madre, ero quello che era cresciuto più in fretta e non avevo più voglia di banalità, avevo voglia di fare discorsi più seri perché io mi sentivo già un uomo con il fardello di mia madre da “gestire” sulle spalle …Renato fin da subito mi ha dato le istruzioni per l’uso della mia piccola esistenza, è stata la guida che mi ha permesso di distinguere il Bene dal male, mi ha fatto scegliere sempre le compagnie “giuste” e sempre rimanere lontano dalla droga e da persone che mi potevano portare su una via sbagliata, diciamo che per me è stato ed è tuttora il mio fratello maggiore che non ho mai avuto….mi ricordo che la prima volta che ho visto una sua foto sul giornaletto che comperavo all’epoca per ragazzi (Boy Music) mi prese un colpo perché non mi aspettavo di trovare uno completamente truccato con tanti anelli e capelli riccioluti corvini😊😊😊 ma poi mi sono abituato subito e devo dire la cosa nel tempo mi è piaciuta sempre di più…la mia vita negli anni successivi è trascorsa bene, con Renato sempre al mio fianco fino al 1984 quando ho avuto di nuovo tanti problemi in famiglia ed io ho avuto una lunga crisi anche personale di autostima e di “crescita” individuale guarda caso ancora una volta in qualche modo la mia vita e quello di Renato intrecciate a distanza; Ranato di colpo con “leoni si nasce” fa una caduta rovinosa a livello di vendite e di consensi ed io che attraverso il periodo forse più buio della mia vita a livello interiore con il rendimento anche a livello universitario non all’altezza delle mie aspettative ( le cicatrici passate della vita rimangono sempre li ed ogni tanto si riaprono….quando si è più deboli…)…io per ironia della sorte assito finalmente al primo spettacolo dal vivo di renato era forse il 1985 mi pare si chiamasse “Capitan Zero” spettacolo bellissimo con un tendone itinerante non tanto grande che fece tappa vicino casa mia con pochissimi spettatori, mi dispiacque tanto per Renato perché così poca gente per uno spettacolo così bello e poi per me il primo concerto proprio nel periodo di crisi profonda per Reatino… comunque sia io che Renato assecondiamo la nostra crisi, non la nascondiamo…Mic non fa mistero di essere oramai un ex numero uno a scuola e Renato a livello artistico sforna degli album che seppur belli non vengono apprezzati dal pubblico anche perché lui stesso è il primo a sapere che non ci crede fino in fondo, che non è più tempo di primati, tanto è che il Doppio album “Zero” è intriso e pervaso da questo senso di apparente rassegnazione, mi è rimasto sempre impresso un passaggio contenuto nel brano “Il primatista” dove da ex numero 1 Renato canta senza con consapevolezza e senza alcuna rassegnazione o timore : “Cercami pure, fra i dischi andati”….ecco il Mic di quegli anni era proprio come “il primatista di zero” ancora una volta legati a doppio filo…io come sorcio sono stato forse uno dei pochi a non abbandonare completamente Zero, forse perché abbandonando Renato avrei perso anche la parte più bella e buona di Mic, più che non abbandonarlo, ancora una volta ero io ad avere bisogno di lui e non viceversa…..passano ancora gli anni, le cose vanno meglio, fra alti e bassi sia per me che per Renato e poi ecco che arriva “l’imperfetto” che segna la definitiva rinascita ancora una volta sia di renato che di Mic, io finalmente trovo il lavoro della mia vita, trovo la mia direzione e comincio mattone dopo mattone a costruire il mio successo e Renato che ridiventa il Numero 1 della discografia italiana che inanella una serie di album strepitosi!!! Arriva il 1998 ed esce sul mercato “Amore dopo Amore” ed io finalmente all’Arena di Verona riesco a Settembre ad assistere ad uno spettacolo di Renato con gran pienone e renato che si è ripreso dall’incidente al piede sempre a Verona nella primavera dello stesso anno dove era caduto in una botola del palazzetto dello sport con rottura del malleolo, poretto😉 ….Mia madre muore improvvisamente a luglio del 98 e quel concerto di zero acquista ancora una volta un significato quasi mistico, sono sicuro che lei era presente con me in quel concerto, (mia madre adorava il carrozzone) ed ora che si era trasformata in un angelo, il mio angelo, finalmente mi ha capito fino in fondo, finalmente ha capito a cosa fosse dovuto tutta quella tristezza che a volte albergava nel mio cuore e finalmente mi ha potuto proteggere come voleva cosa che in vita per motivi di salute non sempre era stato in grado di fare…faccio alcune esperienze sentimentali più o meno lunghe ma ogni volta è renato che sforna la canzone di riferimento in particolare “magari” è stata la nostra canzone per anni insieme alla mia dolce metà…..la mia vita va avanti fino ad arrivare al 2013 quando Renato da alle stampe “Amo Capitolo I” ed io la sera stessa quasi intorno a mezzanotte scrivo il mio primo commento sul Blog (dal 2009 dall’uscita di presente mi ero imbattuto nel Blog de ero diventato lettore abituale e muto😊), nominando anche Barbina nel commento perché mi aveva fatto tanto ridere con la “tarantella di pulcinella2 ahahah e tu mia Cara Debby, immediatamente mi hai risposto e dato il benvenuto dicendomi che non era tua abitudine rispondere a così tarda notte ma che secondo te sarei stato perfetto per il Blog😉 ed ora così come tutta la mia vita, fra alti e bassi sono ancora qui con te debby, cone renato e con tutte voi ragazze del RZ Blog! 💖
    baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Piace a 6 people

      1. Grazie mille Barbina, in effetti è stato così ma sono contentissimo perchè è grazie alla mia crescita prematura che mi sono avvicinato a Renato e tutto alla fine ha una senso nella vita…baciiiiiiiiiiii😘

        Piace a 4 people

    1. Beh Mic..anche il tuo racconto non scherza…..bello e pieno di sentimenti!! Grazie grazie per questo tuo racconto cosi sentito…ci ha cosi resi partecipi della tua vita!

      Piace a 4 people

      1. Grazie Cla, grazie al post di Debby bellisismo di oggi forse ci conosceremo tutti un pochettino meglio !! sono convinto che troveremo tante riconferme…Baciiiiiiiiiiii😘

        Piace a 3 people

  13. si si Debby, hai fatto proprio bene🤣😘 alla fine fra presenze assidue e periodi di assenza ma possiamo dire fra fra Blog ed email non ci siamo mai persi ed ora siamo ancora quì🤣😘

    Piace a 4 people

  14. Buon pomeriggio a tutte…Debby che bel racconto….adesso mi vado a leggere gli altri…
    Domani vi farò il mio di racconto…Adesso non posso…
    A domani…un abbraccio a tutti …
    Un grosso smack alla mia romanaccia del cuore❤

    Piace a 5 people

  15. Eccomi qua..anche oggi ho avuto una giornata movimentata e non ho trovato il tempo per scrivere la mia di autobiografia……
    Sai Debbyna cosa ci accomuna in tutta la nostra Zerofollia? quel senso di inquietudine che ci provocava all’inzio Renato ah ah ah

    Piace a 5 people

  16. La mia autobiografia di sorcina…
    Non e’ stato amore a prima vista, ma tanta curiosita’ iniziale in quella bambina di 11 anni che cominciava ad affacciarsi alla musica tra alti e bassi come e’ normale che sia a quell’eta’. Ho conosciuto Renato tramite la mia sorella piu’ grande che acquisto’ il 45 giri (che ancora possediamo) dove erano incise Mi vendo e Morire qui dell’album Zerofobia, inizio’ a mettere a manetta queste canzoni costantemente che non potevano non entrarmi in testa le sue note. Questo fu il mio primo approccio con Renato, ma il vero amore arriva con l’album Zerolandia dove Renato incide dei pezzi che mi fanno impazzire. Comincia a scattare la mia zerofollia quando per la prima volta assisto a un suo concerto nel tendone Zerolandia assieme a mia sorella e le sue amiche, ancora ricordo quando abbiamo chiesto a mio padre se poteva darci i soldi per andare e mi meraviglio ancora oggi quanto fu disponibile a mandarci senza esporre pensieri negativi su questo personaggio cosi strano che alcuni genitori temevano, in realta’ secondo me mi padre era un sorcino ma se doveva tene’ 😂Nel 1981 quando pubblica Icaro che contiene i suoi pezzi migliori cantati dal vivo e inserisce due brani inediti Chi piu’ chi meno e la meravigliosa Piu’ Su scatta il grande amore di sorcina a tal punto di consumare il 33 giri con le meravigliose puntine che puntualmente se non eri attento te fottevano proprio il brano che ti piaceva di piu’ e cominciava a saltare, ve lo ricordate? 😂
    Purtroppo dopo la chiusura del tendone nel 1984 data in cui mi avviavo alla maggiore eta’ dove cominci a cercarti seriamente, pian piano per vari motivi la mia vita di sorcina si affievolisce ma resta li nel cuore l’immagine di questo ragazzo che aveva smosso la mia anima la mia coscienza in un eta’ difficile per tutti dove non ti senti ne carne e ne pesce se non sei forte abbastanza. In realta’ non e’ stato un abbandono ma un accantonamento, in fondo dovuto anche alla crisi di Renato in quei anni di silenzio, ma ho continuato sempre ad ascoltare la sua musica. Ricordo ancora quanto era piaciuta a mio padre Spalle al muro al festival di sanremo. Nel 1992 la sorcina si sposa 😁 ma tutta questa felicita’ viene subito spenta dalla morte di mio padre l’anno dopo, da li in poi il buio totale nella mia anima, tanti impegni da portare avanti in sua assenza a tal punto di assentarmi anche io dalla musica. Ma nel 1994 di un pomeriggio qualunque torna a casa mio marito con l’album L’imperfetto e mi dice: non puoi capire quanto e’ bello devi ascoltarlo, e nell’aprire il cd ci trovo una sua dedica: ti darei gli occhi miei per vedere cio che non vedi l’energia l’allegria per strapparti ancora sorrisi, (soffrivo ancora troppo per la mancanza di Papa’). Mi misi all’ascolto fu subito un ritorno di fiamma di quella sorcina abbattuta troppo presto dalla vita. E poi…il resto lo sapete gia, ancora adoro quel folle Zero ❤😉

    Piace a 6 people

    1. Bellissimo Barbina, ricordo ancora quella dedica fu la prima cosa che mi hai detto prima di consigliarmelo ♥️ ..in fondo quel disco è stata una rinascita per lui e per noi… Papà Sorcino ahahhh è vero gli piaceva cosi tanto Spalle al muro… Peccato che lui “vecchio” non ci diventò mai… 😔

      Piace a 5 people

  17. Era l’epoca di Fantastico quando vidi Renato Zero per la prima volta..non ricordo esattamente l’anno ma quei sabati sera erano molto colorati e ricordo i miei genitori che aspettavano appunto l’arrivo di quel Renato Zero e io mi chiedevo chi fosse e quando lo vedevo devo essere sincera mi provocava una certa inquietudine….oggi ci ridiamo su perchè mi dicono i miei che addirittura mi faceva paura!!
    Crescendo non mi sono avvicinata subito a Renato…ascoltavo altra musica sia italiana che straniera ma non Renato. Conoscevo solo le sue canzoni più famose e mi piacevano.
    Poi arrivo il 1991 e quel famoso San Remo che io seguivo sempre con interesse…insieme ai miei ma anche con i miei nonni….sapevo che c’era Renato come Artista in gara e non so perchè davvero non lo so ma ero proprio curiosa di vederlo sul palco per sentire la sua canzone!
    Rimasi ipnotizzata da quella interpretazione e da quella canzone che ancora oggi mi procura sempre un brivido…..è la canzone che mia nonna adorava insieme ai Giardini che nessuno sa e rimasi senza parole….mi colpi anche la sua immagine quasi remissiva ma la cosa che mi rimase impressa fu appunto la sua interpretazione cosi sentita! Da li in poi è stato tutto un crescendo….iniziai a seguire meglio le sue apparizioni ma ero ancora agli inizi….non era ancora del tutto scoppiata la mia Zerofollia…diciamo che lo guardavo da lontano e poi all’epoca non c’erano tutte le informazioni di oggi…….non comprai i suoi dischi. Passarano ancora due anni e si arriva al 1993 ..un altro San Remo..un’altra interpretazione da brividi con Ave Maria e li mi scatto dentro una molla…..ci rimasi molto male per quella vittoria mancata ed era la prima volta in vita mia che avevo seguito cosi da vicino un artista ed era anche la prima volta che provato dentro di me un dispiacere e un rammarico enorme come se Renato fosse un mio amico, come se quel torto lo avessero fatto ad un amico caro! Da un lato mi sembrava quasi impossibile!!
    DA li in poi decisi di seguire la sua musica…..dissi subito a me stessa che volevo vedere un suo spettacolo…iniziai a cercare sue notizie sui giornali e ovunque fosse possibile e in tutto questo però mi sentivo molto sola perchè non c’era nessuno tra le mie amicizie con cui condividere tutta questa passione che dentro di me cresceva….anzi devo dire che a volte quando dicevo che mi piaceva Renato Zero mi guardavano un po cosi….. e io mi arrabbiavo cosi tanto ma quel senso di solitudine in quegli anni non si è mai placato……c’era però la mia mamma che mi disse prontamente che saremmo andate a vedere un suo concerto appena fosse stato possibile! Ero felicissimaaaaaaaaa!
    Non dovetti aspettare tantissimo dopo quel San Remo usci “Quando non sei più di nessuno”…che ho letteralmente divorato….lo ascoltavo ogni giorno a manetta proprio e mi ero imparata quei brani in brevissimo tempo e quell’album per me fu la Rivelazione…..sono molto affezionata a quel lavoro che ancora oggi reputo di una bellezza straordinaria!
    E ci sei…..un testo che fu per me una sveglia…come se stesse parlando a me Renato…
    Era un periodo un po cosi….non sono mai stata tanto sicura di me stessa ….e di certo non ero in pace con me stessa e mi sentivo sempre inferiore a tutti….quel testo mi dette coraggio ad accettarmi di più e come ero …. mi sono persa più di una volta per la mia insicurezza e ascoltare le sue parole mi dava coraggio….un senso di pace e forza!!
    Di certo Renato mi ha aiutata..in un modo che è difficile da spiegare ma è stato cosi!
    Arrivo’ il primo concerto….e fu una serata per me indimenticabile..io e la mia mamma sedute in galleria al teatro Colosseo di Torino…..se ci penso ancora oggi mi vengono i brividi! Uno spettacolo bellissimo……e li ascoltaii tante perle senza conoscerle perchè io avevo all’attivo un solo album ossia quello piu recente, e i grandi classici e dunque molte canzoni non le conoscevo proprio ma rimasi folgorata da quelle interpretazioni…..e capii che Renato non era solo un cantante ma molto di più…cantava e arrivava all’anina delle persone..alla mia c’era arrivato benissimo!!
    Da li in poi fu tutto un crescendo…ho recuperato i suoi lavori…..uhhhh cercavo come una matta le cassette ricordo che comprai Icaro e Prometeo….perchè volevo ascoltare i live!!!!!
    Mi è pero sempre mancata la condivisione…..avrei voluto avere un amica o un fidanzato che amasse Renato quanto me e invece niente!
    Il Blog è arrivato dopo purtroppo!
    Conobbi della gente ma mi allontanai in fretta……ad oggi posso dire che erano Sorcani!!!
    Da li in poi tanti concerti…tanti dischi….la vita che scorreva tra alti e bassi…..la perdita di tante tante persone care..tutti i miei nonni uno dietro l’altro e anni molto dolorosi e Renato c’era sempre con la sua musica!
    Una sera in un altro periodo abbastanza buio subito dopo la perdita della mia cara nonna che adorava anche lei Renato, …arrivai sul Blog per caso …in quel periodo il Blog era una grande compagnia….quella compagnia che avevo sempre cercato e mai trovato! Quante sere passate a leggere i commenti….in primis quelli di Debby come accade ancora oggi…..quando vedo in alto il suo nome leggo sempre il suo commento prima degli altri…….
    Per tanto tempo ho letto il Blog….era davvero una sorta di medicina in quelle giornate cupe,…..e poi un bel giorno ho scritto una mail a Debbyna…….scrissi anche vabbe Debby non so se posso dirlo ma te sai a cosa mi riferisco…..dai non lo dico….cmq feci i complimenti proprio a quel ragazzo che imitava Renato ah ah ah e da li parti tutto….. non ero più solaaaaaaaaaaaaaa…… tutto accade velocemente ma sul Blog ancora non scrivevo…poi Debby mi disse di scrivere senza paura e da la è iniziata una storiaa che non basterebbe un libro per descriverlaaaaaaaaaaaaa…..molte cose le conoscete gia ……altre cose rimarranno nel privato ma le mie giornate si erano cosi colorate di qualcosa di nuovo!!!! Pure le notti ah ah ah ah
    Tante belle avventure…tanti viaggi a Roma….l’ospitata e le prove a Domenica in….ricordo quel giorno come uno dei più belli della mia vita…..grazie a Debbyna che mi invitò!
    In tutti questi anni non ho mai avuto battute d’arresto…Renato c’è sempre stato e sempre ci sarà!
    Questa è la mia storia….semplice ma per certi versi quasi incredibile perchè mai avrei immaginato che un Artista potesse scorrermi nelle vene come ha fatto Renato…mai avrei immaginato di conoscere delle Amiche solo scrivendo su un Blog…..che nascesse una amicizia proprio con chi gestiva quel Blog e poi ancora di incontrare lei e la sua famiglia adorabile….. cioe se ci penso è davvero qualcosa di pazzesco!!!
    E la storia continua ancora…..e poi ancora…..

    Piace a 6 people

    1. Che bello Cla anche questo tuo racconto di cui poi sono stata ance un pò protagonista..certo mi ricordo che ti risposi io invece di quel ragazzo ahhahah te lo confidai poco tempo dopo..e comunque perche ti sentivi inferiore agli altri? Grazie anche a te per averci resi partecipi della tua Zerofollia! Baciniii

      Piace a 3 people

      1. Di certo tu sei stata protagonista….gli anni più belli per me sono iniziati con il Blog…..
        Ad oggi non mi sento più così manco per niente….ma in quegli anni insomma di certo un po il fatto che ero indietro con gli esami e le altre mie amiche più avanti mi faceva star male….ad un certo punto volevo mollare tutto ma poi ho trovato la forza dentro me…..poi delusioni che mi hanno fatto male e dunque arrivi a pensare che forse sei sbagliata..che non sei tu all’altezza…..per tanto tempo ho messo davanti prima gli altri….era insicurezza la mia.
        Oggi non sono più così…..per fortuna!!
        Ehhh quella mail Ahahahsh quante risateeeeeee….ma così sono entrate nelle tue grazie😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣

        Piace a 5 people

    2. Ma quanto e’ stata bellina la mia Cla nel suo racconto, tanta tenerezza nel leggere quella solitudine creata dalla tua insicurezza, ma mai e dico mai nessuno deve sentirsi inferiore agli altri e mi dispiace che tu abbia provato questa brutta sensazione. Pero’ na cosa te la devo dire: che botta de culo quella sera che sei approdata sul blog, lo avresti mai pensato de conosce sti due pezzi da 90 romani? 😜😂😂😂😂

      Piace a 2 people

      1. Nooooo Barbina bella non lo avrei mai immaginatooooo e infatti è stata na botta de culooooo!! Te ricordi la prima estate al bettolone😂😂😂😂😂😂😂

        Piace a 3 people

      2. Guarda quella del B&b non era meglio ahahah….me dava la svegliata mattina con quella xaxxo de colazioneeee che nun se poteva magnaaaaaa. Il meglio era quell’hotel la in centro che ha chiuso……

        Piace a 3 people

  18. Buonasera a tutti,
    che bello leggere i vostri diari, i vostri racconti.
    È una condivisione così speciale questa.
    Barbina e Cla, leggervi ha un effetto molto particolare perché conoscendovi di persona io vi immagino e vi vedo proprio fisicamente nel vostro racconto. E percepisco anche concretamente ciò che raccontate perché ho conosciuto un pezzetto del vostro mondo e non siete solo una idealizzazione virtuale. Ho conosciuto le vostre mamme entrambe adorabili e speciali. Ho passeggiato e chiacchierato con voi. Ho cantato le canzoni di Renato insieme a voi.
    E questo è possibile proprio grazie a ciò che Debby e Renato sono riusciti a creare, insieme, con questo blog.
    Ma la cosa ancora più strana è che anche con Mic è accaduto qualcosa di simile pur non sapendo nemmeno che faccia abbia. Eppure ormai abbiamo imparato a riconoscerlo dal suo modo di scrivere. Dalle parole che usa. Dalle riflessioni che fa. Ed ecco un’altra magia della zerofollia. Sentirsi vicini anche quando si è lontanissimi e riconoscersi senza avere il bisogno di vedersi.
    Vi confido una cosa un po’ folle… ho immaginato diverse volte di vedere raccolti in un diario vero, fisico, fatto di carta e inchiostro, molti dei pensieri che sono transitati su questo blog in questi anni. E per quello che ho letto finora tutti i vostri racconti a partire da quello di Debby ne farebbero parte di diritto perché son tutti bellissimi ❤
    Io spero di riuscire a scrivere il mio racconto domani… e spero come al solito di non essere l’ultima 😅
    Ora è tardi e mi resta solo il tempo di augurare una buonanotte a tutti 🥰😘

    Piace a 5 people

  19. Buonasera blog
    Che dire, commenti meravigliosi, veri che mi hanno fatto venire gli occhi lucidi e mi hanno strappato un sorriso. Già questo basterebbe per dirvi grazie, ma ancora di più perché appartengono alla vostra vita e come sempre c’è da imparare ❤️
    La mia biografia di Sorcina inizia più o meno nel 1977….quel ragazzo così fuori dai canoni dell’epoca m’intrigava, la mia curiosità andava oltre l’estetica, volevo capire di più su ciò che aveva da dire e sul perché si stranivano in molti quando dicevo che mi piaceva.
    Era una passione che stava inconsapevolmente nascendo, forse avevo anche necessità di sfuggire ad un anno tanto difficile, dovuto alla morte prematura di mio cugino e così mi avvicinai a Renato in modo solitario, un po’ perché nessuno condivideva con me la sua musica ma anche per mia scelta…dopo quello che avevo vissuto erano tante le domande nella mia giovane testa.
    Sempre la sua voce, i suoi messaggi mi hanno rassicurato e dato forza, un po’ come avessi avuto un fratello maggiore al quale aggrapparmi.
    Difficile da spiegare, ma so bene che mi capite….negli anni che son seguiti ho avuto poi modo di vivere di più la sua musica e tanti capolavori con una mia amica di allora che lo adorava, anche se non avevo la sua libertà nel vederlo dal vivo, come ho già raccontato, però nel 1980 vedo il mio primo ed unico concerto sotto il tendone..Natale a Zerolandia 😍 ed esco da quella serata folgorata da lui, dalle sue canzoni e dall’atmosfera incedibile che si respirava.
    Renato tra alti e bassi miei, è sempre stato parte della mia vita e quando la sua popolarità è venuta meno, l’interesse di ascoltare quello che aveva da dire l’ho sempre avuto con la speranza che tornasse a volare in alto.
    Quando non sei più di nessuno e dopo L’imperfetto, sono album che ho consumato, che mi hanno dato moltissimo e che sono state carezze dopo che mia madre se n’era andata.
    Ricordo anche il rammarico per essermi persa dal vivo concerti come Zeropera; avrei voluto in quegli anni “vivere” di più, ma era subentrata una certa stanchezza che mi aveva fatto smarrire tante cose belle, tra le quali anche i suoi concerti.
    Il resto sono ricordi più recenti e grazie, si fa per dire 😬 ad un periodo di esasperazione sul lavoro, durante la pausa pranzo mi ritrovavo per svariarmi a cercare sul web articoli su Renato e dopo aver letto parecchie scemenze ho cominciato a leggere un blog interessante e dopo alcuni mesi da lettrice, ho preso il coraggio di scrivere e sono stata subito accolta da Debby.
    Mai avrei immaginato il seguito o un seguito così significativo e importante….come avete detto benissimo, niente avviene per caso e mi piace e mi fa un gran bene far parte di questa realtà ❤️
    Ci sono tante cosa da dire anche sui vostri bellissimi racconti…
    Un abbraccio 🤗

    Piace a 6 people

    1. Contessina cara, sempre in punta di piedi racconti di te, con la tua delicatezza innata, ma si nota in poche righe la tua sofferenza di vita 😉

      Piace a 5 people

  20. Giorno blog 😷
    Nei nostri racconti mi sembra di capire che piu’ o meno quasi tutti in un certo senso siamo risorti con la musica di Renato, allora ha ragione quanno se atteggia 😂 je se po da atto de sta cosa al Re 😂 Tornando al nostro percorso di sorcini, devo dirvi con sincerita’ che e’ molto difficile esprimere sulla carta le sensazioni che dava Renato quando si andava a vedere le sue esibizioni al tendone di Zerolandia. Ricordo con chiarezza quanto tutto fosse spartano una volta in quel tendone, sembrava appunto di essere in un circo, lo sapevate che anche all’epoca esistevano le famose poltroncine 😂 praticamente sedie in plastica in platea e tutto intorno le panche di legno come appunto in un circo dalle quali come ho gia raccontato a momenti me ce scanocchio perche’ per saltarci sopra stavo a casca’ de sotto 😂 Poi lui a quell’epoca era veramente bello, bello come si truccava, bello con quei capelli lunghi e riccioloni, ricordo una amica di mia sorella piu grande che andava in estasi ogni volta che entrava ed usciva per esibirsi, me pareva na matta esaltata a me, pero’ lei tirava er gruppo, ossia, quanno dava de matto noi tutte dietro a strappasse li capelli 😂 I suoi vestiti magnifici e ballava come un pazzo ai suoi pezzi forti con ritmo. Sono veramente felice di aver potuto omaggiare il Maestro a quei tempi. La mia passione poi e’ proseguita cambiando sorella 😂 e ancora oggi siamo qui a condividerla con tutti voi. E tutto questo ha contribuito ad alimentarla, perche’ per le tante vicissitudini di vita passate non vi nascondo che forse si sarebbe affievolita se fossi rimasta da sola in questa Zerofollia. Ancora ricordo quanto Admin un giorno insistentemente mi disse di venire a scrivere sul blog, ma a me non mi andava per niente, ogni tanto vi leggevo e dicevo a me stessa anvedi sti matti 😂😂 Poi invece un giorno ho scritto e me ricordo che Cla e Admin me prennevano per il culo perche’ annavo sempre pe cazzi miei e non me filavo nessuno 😂
    So che tanta gente e’ approdata qui inizialmente, ma come se dice a Roma nostra, mejo pochi ma boni 😉

    Piace a 6 people

    1. Ahahah è vero Barbinaaaaaa te andavi tutta per conto tuooooo….pareva non leggessi nessuno e soprattutto pareva non leggessi er matto che ce stava allora e li erano caxxi😂😂😂😂😂😂😂

      Piace a 3 people

    2. Barbina hai scritto una cosa che forse sarebbbe accaduta anche a me…come vi ho detto ho sempre seguito Renato da sola e questa cosa un po’ m pesava anzi tanto….e forse se non fossi approdata qua …mah chissa forse avrei continuato a seguirlo ma non con la stessa forza e con lo stesso entusiasmo…
      Arrivare sul Blog di certo mi ha dato una spinta nuova e diversa e poi grazie a Debby ho approfondito molti testi di Renato e sono entrata sempre di più nei suoi testi e nei suoi pensieri…capendo molte più cose…..
      Il mio sogno è sempre stato quello di vedere Renato a Roma..ma se non fossi approdata qua sarebbe rimasto un sogno…..dunque quando accade non mi pareva vero….cioè ero a Roma finalmente con degli amici a condividere la mia passione…….non mi scorderò mai di quellle giornate pazze e folli!
      I salti mortali facevo per arrivare ah ah prennevo aerei ad ore assurde ah ah pur di esserciiiiiiiii!!! Beh meno male che ci sono state quelle folli giornate!!!
      A dopooo

      Piace a 3 people

  21. Buongiorno….sti giorni so sempre de corsa…
    quello che diceva Lauretta lo percepisco pure io…intanto quando vi leggo mi sembra di vedervi per davvero eh…….vedo anche Vale pure se di persona non l’ho mai vista ma non conta questo è come se conoscessi anche lei o Mic anche se Mic fa il misteriosooo e non si va vedere ma lo capisco eh… ma appunto è come se vedessi sempre ognuno di voi!
    Questa cosa è magica per davvero eh!!
    A dopo

    Piace a 5 people

  22. Buon giorno Ragazze ed al RZ Blog😉
    Che bello e commoventi i vostri racconti. E si Barbina anche per me L’imperfetto è stato simbolo di rinascita e posso immaginare solo lontanamente quanto sia stato importante per le con quella dedica speciale poi❤ La tua storia Claudia bellissima ed anche nel tuo caso vita privata intrisa di “coincidenze” con la storia artistica di Renato😘 mi ha fatto molto riflettere che per te Renato è stata una vera scoperta quando è apparso a San Remo con spalle al muro, come anche le nostre età anagrafiche magari così distanti grazie a renato in qualche modo sono annullate perché poi tu hai recuperato tutto il pregresso della produzione alla grande!!! Cara Grazia anche per te la folgorazione su renato è arrivata nel 1977 e poi come per noi tutti ti ha accompagnato per tutta la tua vita…le nostre storie così diverse e così simili per certi versi 😘 Ciao Laureata , grazie di cuore delle tue belle parole 🥰 in effetti anche io penso la stessa cosa di tutte voi, non vi ho mai incontrato ma è come se ci conoscessimo da sempre dopo così tanti anni che in effetti ci raccontiamo per il solo fatto di parlare delle opere di Renato …..
    Cara Debby 😘❤ grazie ancora del post e del bellissimo racconto della tua vita da Sorcina🥰 sai ancora una volta volevo abbracciarti forte forte per tutto quello che hai fatto per renato e per noi in questi anni…..Renato ti dovrebbe fare un monumento e spero che la persona più importante per renato della quale ci parlavi spero che gli abbia riferito di quanto Amore tu hai messo in questo Blog e che dire…mi piacerebbe anche che un giorno Renato come segno di riconoscenza e stima magari possa lasciarti un messaggio pubblico, penso che is il minimo che possa fare per te 😍 Visto che giustamente si lamenta tanto di non essere stato nominato “cavaliere del lavoro” da chi ha il potere di farlo, potrebbe cominciare lui che ha il potere di farlo a farsi vivo, anche pe runa sola volta con un semlice messaggio di stima, questo è il Mic sognatore che è tornato alla ribalta oggi 😊😊😊 ma i sogni quando meno te lo aspetti potrebbero anche diventare realtà !!! Baciiiiiiiii Debby 😘❤
    A dopooooooooooooooo

    Piace a 6 people

      1. Magariii ce scrivesseeeeee Renatino….voglio dire con tutto il tempo che gli dedichiamo a scrivere…..per lui basterebbe due minuti basterebbe un Ciao ni…che ce vo????? Du secondi!!!!!!!!!!

        Piace a 3 people

    1. Esatto Mic io ho fatto un viaggio nel passato e che passato!!!!!!
      son partita da Quando non sei più di nessuno …poi ho acquistato i due live e poi non ricordo la sequenza esatta….ho comprato tutto quello che potevo e che trovavo in giro…..tutte musicassette perche costavano de meno ah ah e poi pian piano tutto il resto che arrivava………..
      Poi ho scoperto che c’erano anche delle videocassette e quando comprai Zero40 uhhhhhhhhh li non potete capire….fantastico quel concerto..da antologia e quanto era bello Renatinoooooo!!!!
      Diciamo che io sono stata fortunata perchè ho seguito Renato negli anni della sua rinascita……negli anni 90 stava al top in tutti i sensi ahah ..poi tante ospitate nei programmi televisivi e ogni volta era un succcesso…cioè arrivava Lui e tutto si fermava……mega concerti ..tanti Tour visti….insomma sono stati anni d’oro per Renato e anche per me!!
      Cioe grazie a Debby me so trovata a Rai Uno ah ah ah ….una cosa che mai e poi mai avrei potuto immaginare nella vita….quella giornata non si può raccontare….cioe è stata una cosa incredibile dalla mattina alla sera….ero felicissima di essere li con Debby e a due passi da Renato…… quante risate mamma mia…….credetemi non si puo spiegare a parole!

      Piace a 4 people

  23. A riecchime,
    ho visto che Renatino non perde tempo e ieri ha fatto un secondo post in una giornata su facebook😉 sto giro ha pubblicato la copertina del Volume due dando appuntamento al 30 ottobre…..mamma mia quanta roba, io intanto volevo dirvi che vado avanti negli ascolti e da quando ho eliminato le due canzoni incriminate (Sognando sognando e Chiedi scusa: anche se questa se non fosse per la musica me la sarei fatta anche piacere😊😊😊) devo dire che mi piace sempre di più quello che ascolto ….Sai Debby sicuramente sarai curiosissima 😊😊😊 ed allora ti informo che questa mattina ho riascoltato venendo a lavoro queste:
    1. l linguaggio della terra
    2. L’angelo ferito
    3. E’ l’età (come vedete è salita al terzo posto. Mic è in un periodo mistico😊)
    4. Poca vita
    5. Più amore
    6. Gli ultimi
    7. Seduto sulla luna
    E devo dire che non sono affatto male se non faccio il confronto con “L’imperfetto” con “cattura” con “amore dopo amore” ahahahahah ; “il linguaggio della terra “ è veramente bellissima…Sarebbe stato il pezzo perfetto per Renato a San Remo 2021 dove Renato poteva anche festeggiare degnamente i 70 anni 😊 ma oramai anche questo rimarrà un Mic Sogno visto che il triplo CD viene dato alle stampe per fine novembre😊 ……mannaggia devo stare attento perché ricomincia a fare capolino il Mic sognatore 😊😊…forse con il riacutizzarsi della pandemia parte di questo lavoro a tratti così intimo mi prende di più 😉😊😊 o forse sto semplicemente invecchiando e mi accontento di poco ahahahha
    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Piace a 6 people

    1. Che bravo che sei Mic…stai continuando nell’ascolto e pian piano trovi cose interessanti..io mi sono arenata invece..poi sto periodo ho sempre tanti casini per la testa e alla fine non riesco nemmeno ad ascoltare Renato con la dovuta calma…arrivo a sera stanca morta e se metto quel cd mi addormento subito!!!
      Ieri pero sono uscita in bici e ho ascoltato mentre pedalavo un po di canzoni a tutto volume…cioe passavo accanto alle persone con Renatino a palla ah ah…pero devo dire che vado a pescare sempre le solite 4/5 e ad oggi Poca vita sta al terzo posto ….ed è scesa Seduto sulla Luna ..,,,
      Oggi ritorno in bici e riprovo ad ascoltare il tutto….

      Piace a 4 people

      1. Brava Claudia, continua nell’ascolto vedrai che piano piano alcune canzoni ti conquisteranno di più….anche nel mio caso seduto sulla luna è scesa nei vari ascolti…
        baciiiiiiiiiiiii

        "Mi piace"

  24. Buon zerogiorno a tutti….mamma mia …mi avete fatto venire i brividi leggendo i vostri racconti…Debby, io stamani ho riletto l tuo ed ancora una volta mi hai emozionato….traspare tutto l’ amore che nutri vero l’uomo Renato Fiacchini e l’ artista Renato Zero Mic, pure tu non scherzi…la tua storia da sorcino è bellissima. Sai una cosa? pure mia mamma era innamorata del carrozzone…ogni tanto la sentivo che la cantava mentre sbrigava i mestieri di casa….
    Barbara pure il tuo non scherza….c’ è tanto amore….Insomma Cla…Grazia…tutti mi hanno davvero emozionato, perchè in ognuno ho ritrovato un pò di me. Non so se sarò così brava come voi a raccontarmi…ma ci provo.
    Il mio amore per Renato è nato per caso..Credo sia stato il 1977/78 quando trasmisero in tv un concerto di Renato…Allora avevo ancora la televisione in bianco e nero….
    Vidi questo ragazzo riccioluto, magrissimo che ballava e cantava in modo davvero diverso dai cantanti di allora….gesticolava e si atteggiava in una maniera che non avevo mai visto. Devo dire che il mio primo commento fu….ma in che stato gli è questo.(in Toscano 😀 )..Poi arrivò il cielo e fu da lì che mi ha rapito il cuore….
    Insieme a me anche alcune amiche e mia cugina, cominciammo a seguire questo cantante “bizzarro” con le sue tutine colorate i suoi zatteroni e quel trucco eccessivo….Eh si…decisamente diverso dal resto…Piano piano ho cominciato a comprare le sue cassette….i miei diari erano pieni di articoli, foto, interviste (insomma…tutto fuor chè i compiti da fare 😀 )….La mia cameretta era piena di poster …ed in casa risuonava solo la sua musica (ogni tanto interrotta da quella di Lucio Dalla e Battisti messa da mio fratello)
    Finalmente nel 1981 ho assistito al mio primo concerto a Viareggio allo stadio dei Pini insieme alle mie amiche zerofolli….Quando è entrato e l’ ho visto finalmente dal vivo, ho cominciato a piangere di gioia…Bellissimo, colorato con quella voce stupenda….Ecco…adesso ero definitivamente una vera sorcina…
    In quegli anni Renato frequentava molto la Versilia…ha fatto tantissimi spettacoli nell’ allora mitica Bussoladomani….In quegli anni era molto bazzicata dai più grandi artisti….
    Con il passare degli anni…piano piano il declino, tanto che Renato ne diventò direttore artistico, per vedere se riusciva a salvare quel tempio della musica . Cambiò nome e da Bussoladomani fu chiamata Stellarium…..
    Fu lì che ho assistito alla crisi artistica del mio Renato….
    Andai con mio marito a vedere uno degli ultimi concerti prima della crisi profonda…Devo ammettere che quello fu uno di quelli da dimenticare….
    Non riconoscevo più il mio Renato…quello che mi aveva fatto innamorare….non sembrava neppure lui sul quel palco..immobile incazzato … …Disse una frase che mi è rimasta in presso e che ancora oggi ricordo….Siccome noi, come a tutti i concerti ,intonavamo le sue canzoni…e lo acclamavamo come sempre….Ci richiamò dicendo di non cantare insieme a lui…perché gli dava fastidio…Il pubblico a quel punto sembrava pietrificato….Forse nessuno si aspettava una reazione simile..Adesso non ricordo il nome di quel concerto….ma ricordo che me ne andai via con un gran magone. Dove era finito il mio Renato?
    Perché aveva deciso di ritirarsi dalle scene? Perché?
    Passarono altri anni in cui sfornava dischi che passavano inosservati a tanti…anche io mi ero un pochino allontanata da lui…anche se continuavo ad ascoltare le sue perle…..Ma non mi faceva più battere il cuore come prima….Forse perché in quel concerto mi aveva davvero deluso…
    Poi arrivò zero40 , e Renato decise di festeggiare i suoi 40 anni proprio a Firenze….Naturalmente non potevo mancare all’ appuntamento con il mio Renato….Se non erro cominciò il concerto con Amico…per non essere così ed altre perle…Finalmente il mio Renato stava tornando…fu uno spettacolo bellissimo con tanto di torta sul finale….
    Poi arrivò la svolta a Sanremo con la bellissima interpretazione di Spalle al muro….Ecco…il mio Renato era finalmente tornato a farmi battere il cuore ogni volta che appariva sulla scena….
    Molte sono le canzoni che hanno accompagnato la mia vita….quella che mi aiutato qualche anno fa è “mentre aspetto che ritorni”. La ascoltavo spesso…proprio perché aspettavo il ritorno di una persona cara che si era persa e che si è ritrovata dopo tanti anni di sofferenza…
    Poi c’è stato la malattia di mia mamma e ricordo che ascoltavo spesso “nei giardini che nessuno sa” ….ti darei gli occhi miei per vedere ciò che non vedi….l’ energia l’ allegria……
    Insomma per ogni mio stato d’ animo sembrava che Renato avesse una canzone apposta per me….
    Purtroppo non ho avuto la fortuna che avete avuto voi…io l’ho incontrato pochissime volte….La prima è stata nell’ 80 quando in Versilia ero venuta a sapere dove abitava (ma ho visto suo fratello e non lui 👿 ) e dove andava a mangiare….Dal suo amico Peppino a Camaiore..,.Mi feci portare fin lì (pensate che all’ epoca non c’erano i navigatori/cellulari ecc.) dai miei genitori (poracci) insieme alla mia amica e mia cugina,….Finalmente arrivò …(tanto per cambiare incazzato) , tutto vestito di nero, con occhiali scuri….bellissimo !!! ma non ci calcolò per niente…
    Ho dovuto aspettare il 2009 per stringergli la mano e dirgli grazie per tutto quello che mi ha trasmesso (era la presentazione di Presente).
    Poi a Verona , ma solo di passaggio….
    Poi il resto lo sapete…..sono capitata per caso in questo blog….Cercavo notizie di Renato e mi sono soffermata a leggere…Fra tutti quelli che avevo visto in rete, mi sembrava quello più serio di tutti…ed infatti il mio intuito non sbagliava….Ho conosciuto persone veramente in gamba che amano il maestro, lo rispettano e a volte lo criticano (io per prima), ma solo per il grande amore che nutriamo per lui…Grazie Debby per tutto…. ❤
    Scusate se ci saranno degli errori…ma sono al lavoro e sono stata interrotta tante volte :evil.

    Piace a 5 people

    1. Ciao Anto, che bella la tua Zerobiografia 😘
      Certo che questo Carrozzone aveva proprio fatto presa sulle nostre mamme❤ Tu pensa che a me nel 79 (avevo solo 14 anni…) mi metteva una tristezza e preferivo scatenarmi con Baratto😊
      Certo che lo hai visto sempre incaxxxto renato ahhaah non è cambiato nulla negli anni mannaggia…
      baciiiiiiiiiii

      Piace a 3 people

      1. Pure ioooooo Miccccc mi scatenavo con Barattoooo quanto me piacevaaaa, il carrozzone bella ma me incupiva pure a me 😂 aho’ nom e’ che sei mi fratello 😂😂😂😂

        Piace a 3 people

    2. Anto, in fondo sei stata fortunata che era solo incazzato non se girava de spalle 😂 Ma questo denota comunque che sei una vera sorcina, perche’ mi e’ capitato di sentire persone che solo per non essersi fermato lo hanno considerato uno stronzo e abbandonato per questo motivo, assurdo!! Sara’ che io non ho mai compredo questa voglia sfrenata della gente di dover toccare per forza i vip 😳🙄😂

      Piace a 3 people

      1. Visto Barbina come spesso ci accade abbiamo avuto esperienze simili con renato😉 anche “E’ l’ età” ci piace ad entrambi, me sa che semo proprio fratelli 😂😂😂😂

        Piace a 4 people

  25. A proposito di Mic misterioso Cla Cla , ci eravamo andai molto vicini ad incontrarci tutti insieme all’epoca di Amo in Tour al PalaLottomatica, dove tu Debby mi avevi detto che volendo avevi un biglietto per me che ti avanzava non mi ricordo per quale motivo , ma poi non è stato possibile da parte mia☹ e poi gli anni sono passati veloci e la vita ha fatto il suo corso…..
    Altra riflessione sulle nostre vite da Sorcini: molti di noi anche se non tutti, hanno avuto un primo approccio intimo a Renato, e mi spiego meglio, lo abbiamo ascoltato per un periodo anche da soli, io per esempio me lo ascoltavo nella mia cameretta per due ordini di motivi, 1 perché mi sembrava che parlasse proprio a me e non avevo voglia di condividerlo con altri e 2 perché a volte gli amici che frequentavo manco lo volevano sentire viste le sembianze non proprio normali ahahah anche questo Volume3 durante il weekend ho provato a farlo ascoltare al mio più caro amico che spesso viene ai concerti di zero con me pur non essendo sorcino Doc e mi ha detto che non trova più una canzone come “magari” o “mentre aspetto che ritorni” quindi alla terza canzone si stufa e mi mette su mahmood pittosto che Chali dicendomi che la musica va avanti e Renato è rimasto al palo! Nulla di nuovo sotto il sole…anche all’inizio degli anni ottanta mi ricordo che io che ascoltavo ancora Renato oramai snobbato da tutti venivo considerato “vecchio” anche se poi io semplicemente ascoltavo tutto ed anche Renato quindi comunque mi piacevano altri cantanti ed altre sonorità tipiche dell’epoca …con la differenza che alcuni di quelli sono scomparsi dalla scena discografica e Renato è ancora qui….certo che per esempio nel Volume 2 oppure volume 1 mi piacerebbe ascoltare qualcosa di più moderno e movimentato magari con qualche rapper ma so che Renato segue un percorso tutto suo ed una poetica tutta sua che nel lungo periodo è sempre stata la sua forza..staremo a vedere…il futuro bussa alla porta e fra poco meno di deu mesi avremo ben altri 2 CD da ascoltare con altre 28 conzoni….
    baciiiiiiiiiiiiiiii

    Piace a 6 people

    1. Il tuo amico ha ragione Mic ah ah ah…..un’altra Magari la vedo dura ad oggi..e capisco il suo discorso ….la musica di Renato in ogni caso non è per tutti…è una cosa che ho sempre pensato…è proprio Renato che non è per tutti!!!

      Piace a 2 people

    2. Mic io invece ascoltavo Renato a tutto volume mentre aiutavo mia madre a pulire casa 😂 e cantavo cantavo come una pazza, ovviamente sulle splendide note di Icaro, e non puoi capire quando arrivava Piu’ Suuuuuuu, pori condomini di allora che pazienza 😂😂

      Piace a 3 people

  26. Buongiorno blog 🙂
    Mic bellissima la tua autobiografia sorcina anche se qualche stralcio l’avevi già riportato qui sul blog l’ho letta tutta d’un fiato ed è bellissimo questo “potere” che Renato ha e ha avuto in ciascuno di noi ,quello di essere una zattera a cui aggrapparsi nei momenti più difficili…
    Barbì anche la tua non scherza 😍 poi sappi che ti invidio🤣sempre tantissimo quando parli , come nel tuo ultimo commento, di quelle sere nel tendone 😁😥 mannaggia ad aver avuto più coraggio nel sfidare i miei forse ci sarei riuscita pure io 🙄😒
    Cla che tenerezza leggere di questa tua insicurezza e la meraviglia di condividere con tua madre il tuo primo concerto 😀 ed è stato bello anche sapere , perà già questo si intuiva😁, l’importanza del blog ,dell’amicizia speciale con Debby e Barbì e l’aver trovato in te la forza di reagire per diventare più sicura ed essere la splendida persona che sei oggi 😀
    Grazia la tua delicatezza nel raccontarti è sempre una meraviglia poi come dice Barbì una bella ….fortuna 😂 aver partecipato a quel concerto 😀
    .
    Riordino le idee e ritorno 😀

    Piace a 5 people

  27. Dunque proviamo a ripercorrere quegli anni , quelli dove il fenomeno Zero in tv iniziava a fare le prime apparizioni e dove io intercettai subito questo personaggio così fuori dalle righe , io fino a qualche anno prima avevo come cantante preferito Gianni Morandi 🙄 tutto calmo e posato mentre questo capellone truccato cantava e sgambettava come non mai😅 era più o meno il ’77 e la folgorazione avvenne in uno di quei programmi di musica , mi pare Piccolo slam , e avere 15 anni a quei tempi in un piccolo paese con genitori tutti di un pezzo , della serie adorabili dal punto di vista affettivo ma guai,soprattutto per mia madre, ad avere troppi grilli per la testa soprattutto se sei femmina e per giunta primogenita 😂, quindi la musica in casa mia era un qualcosa di cui si poteva fare a meno , tanto più se a farla era un qualcuno che si vestiva e truccava come una donna 😒 naturalmente non è che mi vietassero di guardarlo ma di certo non erano contenti …
    All’epoca in realtà la mia attenzione era più sul personaggio che su quello che cantava , la mia scoperta sui contenuti avvenne piano piano , attraverso la radio soprattutto, la prima cassettina che acquistai fu Leoni si nasce e per Non essere così diventò la mia canzone perchè spesso per tanto tempo era così che mi sentivo … Ma già nell’84 ero grande avevo già combattuto diverse battaglie🤣 a partire dalle superiori dove solo io e un’altra compagna portavamo avanti la Zerofollia , avevo già sfidato alcuni parenti da cui ci recavamo spesso il sabato sera a cui Renato non stava simpatico , diciamo così 😠, ed io imperterrita davanti alla tv a guardarlo durante Fantastico , ma quella più forte fu quella di aver strappato il consenso per andare a vedere Ciao Nì e lì veramente tutta la meraviglia di Renato esplose ❤ , ecco l’unico rammarico è stato quello ,come dicevo nell’altro commento , di non aver forse fatto abbastanza per riuscire a vedere un concerto dal vivo in quegli anni 😥
    Poi crescendo un pò lo persi di vista anche per questioni famigliari nel 86 convolai a nozze 😁 e l’anno dopo nacque il mio primo figlio e vi posso garantire che tutto passò in secondo piano 🙄 😅 nel decennio successivo nacquero anche gli altri due e salvo qualche apparizione in tv Renatino era si sempre presente ma diciamo un pò parcheggiato in qualche angolo del cuore …Nel 97 quando seppi che era presente ad un disco per l’estate a Riccione , ed io ero in dolce attesa del mio terzo figlio, insieme a mia sorella a cui avevo trasmesso la mia zerofollia, andai …fu la prima volta che lo vidi dal vivo e da lì è ricominciato tutto e in maniera più forte e consapevole , nel 98 il mio primo concerto Tour dopo tour e tra l’altro , forse l’ho già raccontato, a mia figlia che all’epoca aveva 6 anni al mattino le venne la febbre a 39 😥 mia madre purtroppo non c’era già più , mio marito già aveva gli altri due e quindi avrei dovuto rinunciare con la mia totale disperazione , venne in mio soccorso mia cognata , che già mi aveva aiutato durante la malattia di mia madre, e mi convinse ad andare e così da madre degenere 😂 feci prevalere Renatino 😅
    Poi da lì non credo di aver perso più nessun concerto , sempre pronta in auto ,in treno… Bologna Roma Verona Ancona , e soprattutto Pesaro la destinazione più vicina …
    E nel 2013 la scoperta di questo meraviglioso blog dopo aver partecipato ad una data di Amo tour , ed è qui che con voi ho passato , Zerofollemente parlando , I migliori anni della mia vita 💕

    Piace a 5 people

    1. Bellissimo Ivana il tuo racconto 😘 mi hai portato per mano nel tuo mondo, nella tua storia anche familiare; certo che Renato anche se a volte è messo apparentemente in un angolo perché la vita va vanti alla fina ritorna sempre più potente di prima nelle nostre vite❤ anche nel tuo caso tutto si intreccia con Renato, anche la febbre della bambina non ti ha fermata!!! Se non è amore questo????
      baciiiiiiiiiiiiiiiii

      Piace a 4 people

    2. Pora Ivanuccia manco la musica te mettevano 😂😂 pensa che mi madre invece cia cresciuto a stornelli romani tipo le mantellate so delle sore 😳 Gabriella ferri Lando Fiorini, pero’ me piacevano aho’ le so tutte 😂 poi se arresa perche’ lo stereo era sempre occupato da Renato 😂😂

      Piace a 5 people

      1. ahhah Barbì dai no forse li ho descritti un pò troppo arcigni😂intendevo che per loro acquistare dischi o ancora di più concerti era come buttare via i soldi 🙄 pensa che dai e dai sono riuscita ad avere un mangiadischi sempre in quell’età adolescenziale ma mi sa che avevo solo un disco o poco più😅non sai che conquista fu il mangianastri e lì invece con tutte quelle cassette per lo più tarocche che spesso si aggrovigliavano mi sembrava di possedere un tesoro 😅
        e poi la marescialla 🤣era mia madre i no erano sempre suoi , mio babbo è sempre stato più malleabile , due moine e cadeva quasi sempre ai miei piedi , sempre però marescialla permettendo 🙄😅
        .
        Che meraviglia gli stornelli , capisco perchè a te riescono così facili😀😉

        Piace a 4 people

      2. Grazie Ivanuccia, ma me devi diventa’ piu’ Romana senti a me 😁 I stornelli romani sono delle canzoni popolari e folkloristiche che fanno parte dell’enorme patrimonio culturale (vedi Gabriella Ferri) praticamente sono come delle filastrocche. Invece quelli che scrivo io sono i Sonetti romani, una raccolta di pensieri in dialetto romanesco. To dato na chicca pe fatte diventa’ piu’ Romana non la elargire troppo in giro 😂😂😂

        Piace a 2 people

  28. Buongiorno blog
    Ho letto tutti i vostri racconti, bellissimi….Debby hai fatto un post che ricorderemo 😍
    Per adesso vi faccio solo un saluto, perché oggi sono indietro sulla tabella di marcia…a stasera baci 😘

    Piace a 4 people

  29. Sera…..allora i vostri racconti sono tutti molto molto belli e ci accomuna il fatto che Renato ha svolto il ruolo di terapeuta per tutti noi ah ah
    Oggi sono andata a farmi un bel giro in bici, ne approfitto finche il tempo tiene…..si stava benissimo! Ho cercato su youtube Zerosettanta e l’ho rimesso a palla devo dire che con l’Angelo ferito pedalavo piu veloceeee ha ha …davvero un bel pezzo! Piu o meno ascolto sempre le solite 5 e mi sono soffermata su E l’età merito tuo Micccc…e devo dire che ha un suo perchè…….e ho fatto questa riflessione…è vero che ne salvo pochine ma quelle pochine almeno mi piacciono e sono appunto Il linguaggio della Terra….Angelo Ferito..Poca vita…..Piu amore e Seduto sulla Luna…poi E l’eta che è in risalita! Le altre non mi dicono molto e anche Innamorato di me è scesa in fondo!!!
    Diciamo che ne salvo 5/6…..

    Piace a 5 people

    1. Visto Cla, che alcune non sono così male da ascoltare? Vedrai che “è l’età ” ha un suo perché 👍😉 sono contento che ti piacciono più brani di questo lavoro di Renato….baciii 😘

      Piace a 1 persona

  30. Ricordo anche i bellissimi capodanni passati con i miei parenti a casa di mio padre dove dopo la mezzanotte io allo stereo a mettergli la musica e loro a ballare e spesso gli mettevo Mi vendo Il triangolo con il quale ci scherzavano fra di loro facendo un siparietto 😂😂 Che bei tempi 😁

    Piace a 4 people

  31. Buonasera blog 🙂
    Leggendo i vostri racconti, mi ero persa quello di Lauretta, é come vedere il film di una parte delle vostre vite, la stessa sensazione che avete già descritto, anche se non ci conosciamo tutti personalmente 🤗
    Barbie quando hai scritto che ho avuto una botta di culo pure io sono morta 😂😂 effettivamente due pezzi da novanta di Roma, non poteva andarmi meglio! 😍
    I vostri ricordi sono bellissimi…coloriti e pieni di umanità quelli di Debby e Barbara e poi leggendo Ivana, mi rivedo in quegli anni perché come ho già avuto modo di scrivere anche a casa mia si respirava aria di “collegio” e per la musica, nonostante a mio padre piacesse molto, c’era poco spazio. Ricordo che una mia amica e compagna di scuola aveva la libertà di comprarsi tutti i 45 giri hit del momento, ma a lei non piaceva Renato e così mi ritrovavo ad ascoltare Pupo 😅 mi regalò persino un lp, nell’intento di farmelo piacere 😱 e ancora ce l’ho perché è un ricordo ahah
    Poi ci sono tanti aneddoti che avete ricordato e che avevate raccontato sul blog con tante risate ahah Claudia e i suoi pomeriggi in vacanza con Debby e Barbara e ancora Claudia con Debby a Domenica In ed io pronta a cercarvi in tv, quasi non guardavo Renato per individuarvi 😄
    Nell’ultima intervista Renato ha detto “Volevo solo esistere…” e invece la sua storia fatta di coraggio e libertà, ha creato tutto questo!
    Domenica ho acquista alla Feltrinelli, Zerosettanta, finalmente! Non l’avessi trovato lì, sarebbe stato grave e cosi ieri sono riuscita ad ascoltarlo un po’ velocemente, ma almeno dal cd.
    Valeria, nello scorso post aveva scritto che questo cd non racconta una storia e mi ritrovo in questa riflessione e forse la risposta sta in quello che ci aveva detto Admin e cioè che alcune di queste canzoni erano state escluse da lavori precedenti o forse erano in un cassetto, fatto sta che da questo punto di vista pare una raccolta, seppur di inediti.
    Le canzoni che preferisco sono quelle che ho messo più in alto in classifica e la sensazione che avuto è che sia un po’ retrò per melodie e testi, ad esclusione di Come fai e Chiedi scusa e quest’ultima continuo a non promuoverla.
    Bello invece il cofanetto, molto curato e consistente 😬
    Baci a tutti e un saluto a Valeria 😘

    Piace a 5 people

    1. Pensa Contessi che la mia cugina piu’ cara con cui sono cresciuta andava pazza per Pupo 😱 e io gli dicevo: ma che caxxo ascolti come fa a piacette cosi tanto 😂😂 ancora oggi la prendo in giro per le sue scelte musicali 😂

      Piace a 4 people

  32. Buonasera a tutti
    Aiuto quanto avete scritto oggi 😱😅
    Debby hai creato un post che è una bomba… tutti a scrivere commenti e racconti chilometrici … me so spaventata quando ho visto già 148 commenti un attimo fa 😳 ed è solo martedì sera 😳😅
    Oggi purtroppo ho avuto una giornata impegnativa e non sono riuscita a passare. Sono rientrata ora da un impegno settimanale serale con tessoro e ho tentato di recuperare i commenti ma nun je la faccio 😅 so troppo cotta. Recupererò domani che forse ho un pochino di tempo libero e poi finalmente scriverò il mio racconto 😊 che sicuramente feci già a suo tempo quando entrai a far parte di questa famiglia 😊 ma ora è diverso e lo rifarò con piacere alla luce anche di questi 7 anni passati insieme a voi.
    E anche x stasera vi do solo la buonanotte 🤷‍♀️ ma sono tanto curiosa di leggere quello che avete scritto oggi quindi a domani… con tanta voglia che arrivi presto 🤗😘😘😘😘
    😴😴😴😴

    Piace a 5 people

  33. Giorno blog 😷
    E’ bello ritrovarsi qui tutti insieme, prendere un barattolo di vernice e cominciare a dipingere, a dipingere i nostri pensieri dell’amore che proviamo, dell’amicizia che sentiamo, di noi Zerofolli, di noi Zeromatti, a noi ci basta il blog per darci una stretta di mano, io voglio dirvi, non vi amo 😂😂😂😂 ma Braviiii complimenti a tutti per i vostri bellissimi racconti 😉
    P.S. Ve so piaciuta versione Renato 😂

    Piace a 5 people

  34. Certo che pensavo 🤔 una morandi una pupo, ma come caxxo avete fatto ad arrivare a Renato 😂😂
    P.S. Anche se a me comunque Morandi me piace tanto soprattutto ritornero’ in ginocchio da te 😂😂

    Piace a 4 people

    1. A me non me so mai piaciuti ne Pupo ne Morandi ah ah
      Mi piaceva Venditti…. Baglioni ah ah Vascooooo piu de tutti…poi ascoltavo Jackson Sting…Dire Straits e Madonna pensa che bel minestrone de robaaaaaaaaaaaaa ah ah ah e poi quello che capitava …beh i Duran Duran sempre preferiti rispetto agli Spandau Ballet e poi i tuoi cari Europe li ascoltavo pure io Debbyna ah ah

      Piace a 5 people

      1. Senti bella de casa, te vojo ricorda’ che chi e’ annata subito matta per il tempest e’ stata la sottoscritta che con le sue canzoni sartava come na matta sul letto de mamma e papa’ e tu un giorno te sei affacciata a vede’ chi era e da li te deve esse nato er grande amore per quer bonazzo 😂

        Piace a 4 people

      2. Si pure per quello 😂 ma l’album The final countdown me lo so macinato a manetta dentro la macchina pure insieme alla comitiva che avevamo cor papero 😁

        Piace a 3 people

      3. Vabbe’ ovvio, pure io Cla ascoltavo tutta la bellissima musica di qualita’ dei meravigliosi anni 80 Baglioni poi andavo anche ai suoi concerti Vasco mitico a palla nella macchina coi finestrini aperti faceva moda 😂 tutti facevamo a gara a chi aveva nella macchina er mejo stereo 😂 ma voi mette gelato al cioccolato, in fondo ha un suo ritmo 😂😂

        Piace a 4 people

  35. Certo Debbyna cosi er bel Tempest ce da la caricaaaaaa ah ah
    Certo la musica degli anni 80 era favolosaaaaa…… c’erano molti altri artisti oltre a quelli che ho nominato sia stranieri che italiani…. avevamo molta scelta…ed era bella musica per non parlare dei mitici Queen cioè davvero..se penso alla musica di oggi…..mmmm nun me vengono le parole proprioooooooooo!!!

    Piace a 4 people

  36. Buon giorno a tutte ed al RZ Blog!
    Continuando a scavare nella memoria di sorcio….vi avevo detto che il mio primo concerto era stato Capitam Zero ai tempi di Loni si nasce-identikit Zero…praticamente in piena crisi di consensi…poi il secondo concerto era legato al disco “Soggetti smarriti” anche quello molto bello ma con pochissimo pubblico purtroppo. Questa cosa mi procurava tanto dolore…onestamente ci sono stato veramente male e non mi riuscivo a capacitare sul come potesse essere accaduto che Renato fosse passato dai fasto del sabato sera”con Fantastico” dove tutta l’Italia aveva avuto modo di conoscerlo con tanto successo al quasi anonimato mediatico oltre alla presenza risicata nella classifica dischi con veloce uscita dalla top 10☹ non mi sono dato mai una vera spiegazione, mi dispiaceva per lui perché nel mio cuore pensavo che Renato ci soffriva tanto perché era come se fosse stato scippato della sua vita che come sappiamo era ed è indissolubilmente legata alla sua arte…passano gli anni ed esce il doppio Disco di inediti “Zero” dove praticamente rimango meravigliato addirittura della scarsa pubblicità anche da parte di Zero e mi ricordo che in una intervista dell’epoca su un giornale fra una chiacchiera e l’altra si era lasciato scappare che c’era sto disco in uscita …che in effeti poi a mala pena stazionerà nella top 20 per uscirne poi velocemente… arrivato al 1989 renato da alle stampe Vojeur….. io ero preso dalle mie mille paturnie universitarie, avevo 24 anni e come vi dicevo la mia autostima in quel periodo era “non pervenuta” 😉 mi ricordo che era un sabato pomeriggio, avevo voglia di stare solo, di crogiolarmi nella mia tristezza e malinconia (a volte capita anche questo nella vita) ed il mio sguardo vien attratto da una vetrina di un negozio di dischi cove c’era una copertina di un disco che mi ricordavo dall’occhio Renato…entro immediatamente e vengo aggiornato dal commesso che si trattava appunto del nuovo Album di Zero Vojeur…praticamente acquisto subito la cassettina visto che non avevo lo stereo e corro subito a casa per ascoltarlo, che emozione…me lo sono divorato immediatamente…manco sono uscito con gli amici quel sabato sera per ascoltare Renato…non vi dico quando quella sera ascolto per la prima volta “Accade”..ancora una volta una canzone di Zero sembrava scritta esattamente per me, per quel periodo della mia vita e mi chiedevo ingenuamente, ma come fa Renato a leggermi dentro così profondamente??? Questo per dire che ancora una volte certe risposte e certi stimoli ad andare avanti li avevo ancora una volta ricevuti da Renato…..
    Il concerto più bello da sorcio??? Sicuramente da parte mia Cattura in tour allo stadio di Verona!!! Certo che l’olimpico sarebbe sato meglio ma è stata veramente una emozione fantastica anche scoprire poi che alcuni colleghi di lavoro molto più giovani di me erano presenti al concerto ed entusiasti dello spettacolo!!! Purtroppo ne ho persi tanti di concerti molto più belli forse ma per me quel trionfo di Renato con lo stadio di Verona tutto esaurito rimarrà per sempre nel mio cuore😘 la prima volta che ho ascoltato “Amico Assoluto” che tempesta di emozioni!!!!
    Sai Debby, è stato proprio bello rivedere tramite il tuo post la copertina di “Icaro” ma quanto bella era????😘 certo che Renato doveva proprio stare in uno stato di grazia compositiva pe inserire in un album dal vivo la splendida “più su” che da sola avrebbe fatto la fortuna di qualsiasi album in studio successivo di Renato…quanti ricordi anche da parte mia con questo album…anche io l’avrò consumato per troppe volte che l’ho sentito a tutto volume a casa per la gioia dei miei vicini ahhaha
    baciiiiiiiiiiiiiiiiiii😘😘😘😘

    Piace a 5 people

  37. Buongiorno blog 😀
    Barbie, volevo chiederti perché non ci ami, ma te sei già spiegata ahah
    Per Pupo delle discussioni incredibili 😂
    Io ascoltavo parlando di stranieri Dire Straits, Spandau Ballet ma più di tutti Bruce Springsteen e Queen, oltre Renato, Venditti.
    Gli anni 80 irripetibili, che musica, ora non c’è confronto.
    Immagino Barbie che cantava le canzoni degli Europe ( io li ho scoperti con The final countdown) saltando sul letto… avete un modo di raccontarvi che mi fa troppo ridere 😂
    Buon pranzo

    Piace a 5 people

  38. Buongiorno Blog
    yeaaaah ho recuperato tutti i vostri commenti
    Siete matti eh ahahahaha ve state a sfogaaaaa
    Ma è bellissimo tutto questo e secondo me è anche molto terapeutico 😉🤭
    Alle 14.30 ho un corso fino alle 17.30 e poi torno da voi.
    Comunque tutti emozionanti i vostri commenti. Ho riso su quello di Anto quando ha riportato di quegli anni in cui Renato era spesso incazzato e mi son detta aho’ poraccia… ma tutte a lei ahahahah
    Poi tu le racconti proprio dirette e senza filtri. E mi piace 😉 è la realtà
    Ok devo scappare altrimenti faccio tardi.
    un bacione a tutti
    a dopoooo

    Piace a 4 people

  39. Buongiorno blog 🙂
    e si Lauretta per la gioia della nostra Admin ieri ci siamo sfogati per bene
    😂😂 però Debby tu ci provochi 🤣 e noi rispondiamo 😅
    Barbì grazie della precisazione su Stornelli e sonetti 😀 mi sa che c’ho da pedalare per diventare un pò più romana 🤣cmq sono un meraviglia entrambi 😀 e si mi sei piaciuta in versione …Renata 😅
    Morandi era il mio preferito da bambina o poco più , Pupo con tutto rispetto per lui ma come si fa ad ascoltarlo ?🙄 non scherziamo , povera Grazia che ti era capitata l’amica “sbagliata” 😅 poi invece tutti i grandi Cantautori dell’epoca da Battisti a Venditti , Baglioni che per un certo periodo ha “sostituito” Renato , anzi il primo mio concerto è stato proprio il suo a Rimini allo stadio 🙄🙄 era impossibile non ascoltarli , Vasco giusto all’inizio quando anche lui come Renato era una mosca bianca in mezzo ai cantautori più seri , inteso come aspetto esteriore naturalmente,per gli stranieri non ho mai avuto particolare interesse , all’epoca ascoltavo Donna Summer , i Pink Floyd , gli Abba ma giusto alcune canzoni … e cmq concordo con voi su come quegli anni anche la musica aveva un valore diverso , forse davvero ogni epoca ha la musica che si merita , con le dovute eccezioni naturalmente …
    .
    Anto bello il tuo racconto , certo come già detto dalle altre sempre tu ti becchi Renato ,duranti i concerti un pò scazzato 🙄😅
    baciiii 🙂

    Piace a 4 people

  40. A riecchime😊

    Anche io Ragazze ho ascoltato tanto per un certo periodo oltre Renato anche Baglioni, Vasco rossi, Antonello Venditti…mi ricordo che quando uscì il 33 giri “La vita Adesso” DI Baglioni lo mettevamo a tutte le feste di compleanno fra amici, molto bello quel CD me lo ricordo benissimo, mi era piacito anche molto “Strada Facendo” poi l’ultimo disco che ho ascoltato assiduamente di Baglioni fu “oltre” che conteneva la splendida “mille giorni di te e di me” …e poi chiuso non mi è piaciuto più nulla in particolare…ho anche amato molto gli ultimi due lavori mi sembra di Battisti con Mogol “una donna per amico & Una giornata uggiosa, ed in particolare adoravo una canzone che si chiamava “con il nastro rosa” …di Vasco ho comperato un solo disco che si chiamava “cosa succede in città” ma di vasco non ho mai assistito ad un concerto ….mentre su Donna Summer quanti ricordi, era l’epoca della disco music e quanto mi sono divertito nelle feste a ballare “bad girls” (era il 79 l’anno di Ero Zero) e quanto mi sono divertito le prime volte in discoteca ballando i brani dei Bee Gees😊😊😊
    Parlando di stranieri, ho molto amato i Qeeen, ed anche i Dire Straits e Genesis ed in particolare per i Genesis avevo letteralmente consumato a furia di ascoltarlo l’album Duke con la hit “turn it on again “ 😉
    Pupo e Morandi non mi hanno mai appassionato neanche quando Morandi ha fatto uscire “banane e lamponi” ahahahah
    baciiiiiiiiiiiiii

    Piace a 5 people

    1. Ma come Mic!! Banane e lamponi e’ un pezzo forte 😂😂 Anche a me piacevano molto i Queen come si faceva a non amare la voce del grande Freddie ❤

      Piace a 1 persona

  41. Buonasera
    Sai Debbyna sto ascoltando Il linguaggio della Terra….e sul pezzo dove dice Poeta…..ai primi ascolti non ci avevo fatto caso come pronunciava Poeta..e invece ora ogni volta lo ascolto con attenzione e te penso ah ah perche sei te che ce lo hai fatto notare….
    Canta da Dio sta canzone….mi piace sempre di piùùùùùùùùù!!!!!
    Renatino come canti te nessuno davvero!!! Passa dalla dolcezza….ad una voce più aggressiva….ad una più calda come se niente fosse!!!!!!
    Certo il disco parte a mille… subito dopo l’Angelo ferito…poi se ferma com Come mai ah ah ..poi riparte con Poca vita che mi piace sempre di più….. poi se ferma di nuovo con Stai giu…..poi riparte con Piu amore ah ah e via discorrendo…sto disco è come na montagna russa
    Alti e bassi ah ah
    Baci a tuttiiiiii

    Piace a 5 people

      1. Ma davvero lo canta con una voce “strozzata.. che ha fatto anche altre volte live ma uno si sofferma di meno…. ma su sto pezzo è davvero pazzesco come dice Poeta…..mi fa venire proprio i brividi……si sente l’emozione …
        Bravo bravo Renatino..con sta voce puo’ cantare qualsiasi cosa…..non lo dico perche sono di parte ma penso sia la voce davvero più bella che ci sia nel panorama italiano!! Se pensiamo che poi non è più giovanissimo….. lo penso a maggior ragione!!!!
        THE VOICE!!!

        Piace a 4 people

      2. Concordo sulla voce di Renato Cla, e’ pazzesca, lo stavamo dicendo anche con Admin quando sabato insieme abbiamo finito di vedere il concerto in TV…

        Piace a 2 people

      3. sììììììì l’avevo notato anche io… lo volevo dire ma poi mi son sempre dimenticata… a me piace da morire quando canta così… in modo vero e naturale

        Piace a 4 people

  42. Allora eccomi qui dopo un pomeriggio di corso con tanto di test finale altrimenti poi non mi danno i crediti e so caxxi… vabbè… formalità legate al mio barboso lavoro.
    Dunque… è da ieri che scrivo e scrivo e scrivo ma caxxo io e il dono della sintesi proprio stiamo agli antipodi 😂
    Io non so proprio come fare aho’ quindi andrò per gradi perché non riesco a riscrivere in modo più stringato 😂😂
    Comunque la verità è che scrivere, come dicevo in un altro commento è anche terapeutico quindi forse mi dilungo perché mi fa stare bene… avoi un po’ meno 🤔😅
    ….
    Inizio così la mia autobiografia di una sorcina 😊
    Me lo ricordo bene quando fu la prima volta che vidi Renato senza sapere ancora chi fosse.
    Correvano gli anni 70, verso la fine, per l’esattezza era l’inizio del 1978. Un freddo gennaio, e noi, io e mio fratello più grande, passavamo i pomeriggi tra i compiti e il punzecchiarci a vicenda fino a tirare le 18 circa, orario in cui la TV (rigorosamente solo RAI) iniziava a programmare qualcosa di interessante per i giovani.
    Fu così che incappammo in un programma per noi tutto nuovo che si chiamava Piccolo Slam.
    Credo fosse la prima puntata e, benché in bianco e nero, a noi apparve subito colorato e vivace perché parlava di musica… e discoteche. E fu lì che vidi un tizio strampalato catapultarsi al centro della pista uscendo da un scivolo.
    Cantava Mi Vendo ma io non feci molta attenzione a musica e parole perché ero catalizzata dall’immagine di questo individuo che appariva davvero strano agli occhi di una neo 11enne. Strano ma allo stesso tempo affascinante. Fisico filiforme, zatteroni vertiginosi, chioma corvina e fluente, occhi truccati. A ripensarci oggi non mi feci alcuna domanda se fosse maschio o femmina… penso non fosse fondamentale per quella Laura undicenne.
    Sia io che mio fratello fummo molto catturati dalla vivacità e diversità di questo cantante rispetto a quello a cui eravamo in qualche modo abituati dal panorama musicale nostrano di quegli anni.
    Al momento la cosa finì lì e di lui non sentimmo parlare se non alla fine dell’estate di quel 1978 quando arrivò prorompente in radio Triangolo che era il singolo del nuovo disco di Renato Zero. Ecco chi era!!! Fu proprio in quel momento che i miei occhi si illuminarono di nuovo come era accaduto qualche mese prima.
    Nel frattempo la nostra vecchia tv in bianco e nero era stata sostituita con un modello più recente a colori e fu un attimo scoprire attraverso qualche recensione musicale che quel ragazzo era veramente “colorato” ma soprattutto spregiudicato. Non che sapessi che significasse esattamente questa parola a 11 anni ma mi bastò vedere l’espressione dei miei genitori alla vista di Renato in tutina gialla e triangoli in posizioni strategiche per capire che in qualche modo dava fastidio al cosiddetto mondo regolare.
    Ecco. Da quel momento si può dire ci fu l’innamoramento. Lo definisco così perché per l’età che avevo fu probabilmente la prima esperienza di “cotta” per qualcuno ahahahah senza nemmeno capire cosa volesse dire ma ero impazzita per lui. Andai subito a comprare il mio primo vinile “Zerolandia” e iniziai a cercare riviste in edicola con le sue foto e informazioni su di lui. Scoprii che c’erano dischi precedenti e insieme a mio fratello mettemmo insieme i nostri spiccioli e ci comprammo un po’ alla volta i 4 dischi precedenti: No mamma no in musicassetta e da Invenzioni a Zerofobia in vinile. Quanti ascolti nel mio letto prima di addormentarmi con le cuffiette del walkman nelle orecchie 😍🥰

    Piace a 5 people

  43. Il sodalizio con Renato iniziò quindi in quel 1978. Lo adoravo letteralmente ed ero rapita dai suoni e dai testi anche se non tutto mi era chiaro. Ero ancora troppo piccola. Ricordo che me ne andavo in giro per casa a cantare a squarciagola “sgualdrinaaaaaa, è arrivata la sgualdrinaaaaa…” ahahahaha senza nemmeno sapere che significasse quella parola. Finché un giorno mio fratello mi fulminò con lo sguardo mentre mio padre passava per il corridoio… e poi mi spiegò. Porella… ahahahah… ero proprio una pischella ancora ingenua.
    Ma il tempo correva e l’adolescenza inquieta era alle porte. Inquieta lo ero sempre stata sin dalla tenera età. Mi facevo mille domande e cercavo sempre risposte che potessero risolvere i mali del mondo.
    Erano gli anni dell’eroina e dovetti imparare presto che era un mostro che si portava via molti giovani.
    Renato fu un compagno di viaggio incredibilmente prezioso in quegli anni di transizione dalla spensieratezza dell’infanzia allo smarrimento dell’adolescenza, del sentirsi diversi, fuori posto, incompresi.
    Ogni sua canzone sembrava lì pronta per l’uso, per confortarmi o darmi delle risposte o semplicemente per farmi sognare e a volte addirittura per proteggermi.
    Mi son spesso chiesta come abbia fatto Renato a cogliere così bene nel segno di una generazione diversa dalla sua visto che era già ormai un uomo adulto quando iniziò ad avere successo.
    In realtà compresi col tempo che ciò di cui cantava era ciò che lui stesso aveva vissuto sulla sua pelle.
    Ecco perché è sempre stato estremamente credibile e perché ha avuto un seguito così eclatante.
    Ricordo cosa scrivevano i giornalisti di lui, dei suoi spettacoli. Lo denigravano e sminuivano e consideravano il pubblico una massa di esaltati disadattati.
    E più leggevo di queste cose più mi ostinavo nella mia battaglia contro il pensiero conformista e limitato dalle apparenze.
    Intanto ero ormai una 14 enne quando uscì quella meraviglia della cui copertina hai messo la foto Debby e quel vinile fu un regalo magnifico che mio fratello mi fece comprandomelo proprio a Roma durante una gita scolastica. Qui da me non era ancora nei negozi, pensa. Fu una chicca per me. Lì c’era il vero Renato, quello che cantava dal vivo con la voce consumata dalla passione per il palco e per il pubblico, ricca di sfumature vere e tangibili. Lì c’era il suo accento romano che si imponeva orgoglioso. Me lo sognavo ad occhi chiusi su quel palco, stanco e felice. Ricostruivo dalle recensioni delle riviste quello che poteva essere un live.
    Ma un live vero per me non arrivò mai in quegli anni. Tutto troppo difficile e complicato per una ragazzina del nord Italia… persino Milano pareva distante quanto New York.
    Si aggiungeva anche il fatto che la mia passione non era condivisa con alcuna coetanea o amica. Renato a loro non piaceva. Era strano. Solo mio fratello mi supportava ma fino ad un certo punto. Di certo non provava quello che provavo io.

    Piace a 5 people

  44. Buonasera 🙂
    Ieri il commento di Anto mi ha fatto sorridere, più per come racconti le cose ahah che per la descrizione dei suoi incontri con Renatino, povera sempre arrabbiato, nonostante fosse anni fa quand’era più socievole 😂
    A proposito di altra musica, le mie amiche oltre a Pupo ascoltavano i Pooh e quindi stavo messa bene 😅
    Debby e Claudia, come dice “poeta” Renato, resta dentro…infatti se penso alla canzone mi risuona in testa la sua voce unica e appunto se penso alla sua età, resto sbalordita e ammirata.
    Debby, abbiamo esagerato con i racconti chilometrici, ma hai fatto un post esagerato 😉
    Un abbraccio

    Piace a 5 people

  45. Comunque poi ad un certo punto, come accade spesso in molte storie d’amore, l’idillio si affievolì … avvenne con l’uscita di Calore. La svolta più commerciale già iniziata qua e là con Tregua, eccezion fatta per Artide e Antartide, aveva iniziato a rendermi più critica. In realtà stavo crescendo e maturando una mia identità e questo mi portava a scontrarmi con tutto e con tutti. Cominciai ad avere di che ridire su certe sue scelte e questo mi procurò qualche delusione portandomi a ignorare poi i lavori successivi come Leoni si nasce, Soggetti Smarriti e Zero.
    In quegli anni si inframmezzò anche il gruppo musicale in cui suonava mio fratello da cui fui assorbita come mascotte ahahaha anche se io credevo di fare la corista. Vi dico solo che avevano iniziato con il metal: Iron Maden, ACDC e roba del genere. Che esperienza assurda. Per fortuna poi passarono a roba più suonabile e cantabile.
    Poi alla fine degli anni 80 iniziai l’università e mi fidanzai “seriamente”, ma ero ancora forse troppo giovane. Però mi ricordo che Renato tornò a risvegliare prepotentemente la mia attenzione con un disco che mi fece sobbalzare e si trattava di Voyeur. E ancora tornò alla ribalta nella mia vita durante quel primo sanremo e lì lo scoprii nella sua vera natura di uomo adulto e non più di mito della mia adolescenza. Lo amai tantissimo e piansi a vederlo in quella esibizione. Mi sentivo di nuovo in sintonia con lui.
    Chissà forse già allora quello era un segnale che mi stavo incamminando su una strada sbagliata… fosse stato più facile capirlo… magari.
    Il resto sono anni bui, di cui qui vi ho già accennato, fino alla luce ritrovata con il mio tessoro e con mia figlia. E questo mi basta per essere grata della vita che mi è stata data.
    Renato è rimasto al mio fianco anche se sempre timidamente in quegli anni ma non l’ho mai veramente lasciato… fino al momento in cui la persona che amo realizzò il mio grande desiderio di vederlo finalmente dal vivo e mi portò a quel concerto dell’Amo tour… e che a sua volta mi portò a trovare il coraggio di scrivere qui, frastornata e inebetita come una che era stata catapultata all’improvviso nella sua adolescenza emozionale.
    E da lì inizia la mia storia di sorcina 2.0 qui sul Blog, una storia fatta di maturità, condivisione della passione per Renato ma anche delle vicissitudini delle nostre vite. Non smetterò mai di essere grata a Renato per questo. Non fosse stato per lui tutto ciò non sarebbe mai accaduto.
    E grazie a voi per avermi accolta, accettata, bacchettata anche ma poi anche compresa.
    Grazie di cuore Debby perché so che ci sei anche al di fuori di questo spazio virtuale ❤️
    e grazie di cuore a voi che questo blog lo abitate perché dopo 7 anni siete ormai come una piccola famiglia ❤️😊

    Piace a 5 people

    1. Grazie a te Lauretta per questo Zeropoema l’ho letto tutto con attenzione perche tu a differenza degli altri hai avuto la fortuna di beccarmi ancora al pc 🤣🤣 Sorcina 2.0 mi ha fatto sorridere..molte cose ce le avevi dette qua e la ma adesso hanno un collage anzi una collana perfetta e lineare haahh Baciii

      Piace a 5 people

  46. Anche a me ha fatto ridere Sorcina 2.0 ah ah
    Un racconto lungo ma molto intenso cara Lauretta….. scrivi sempre bene ma Debbyna nun se batteee ah ah
    Piu o meno nei vostri racconti raccontate di un momento in cui qualcosa si era affievolito tra voi e Renato…vuoi per un motivo vuoi per un altro e ci sta …a me invece non è mai successo….cioè l’ho sempre seguito a partire dal 91 con la stessa passione…..poi è chiaro che ci sono stati album tipo il Dono che mi ha lasciata cosi e allora magari ho seguito con meno interesse certi lavori però non c’è mai stato un momento in cui io l’abbia messo da parte….. ho sempre avuto lo stesso entusiasmo nell’aspettare l’uscita di un cd o un concerto…..
    Spero non mi capiti ora AHAHAHHAHAH scherzo Renatiiii
    Forse se non ci fosse stato il Blog sarebbe stato diverso…..forse lo avrei seguito con meno passione invece con il Blog la passione mi si è riaccesa proprio!!!!
    Buona serata a tutteeeeeeeeeeee

    Piace a 3 people

  47. Buongiorno Blog
    Allora abbiamo anche parlato della copertina di Icaro…bellissima quell’immagine di Renato…..come ho gia detto quello fu la seconda musicassetta che compraii…..mi fece un effetto incredibilmente pazzescoooooo…cioe sentire Renato live e poi quei frammenti di parlato mi fecero impazzire…….purtroppo di Icaro non ho il cd ma solo quella cassettina e poi la videocassetta che mo non si puo piu vedere ma un giorno o l’altro me la faccio riversare in DVD!
    La divorai quella cassetta……poi sul pezzo Grazie di questo incontro eh grazie ..c’eravamo proprio tutti ecc ecc….. cioè una emozione pazzesca sentire quelle parole e quella voce cosi graffiante..piena di grinta e molto altro!! Superlativo…
    Stesso discorso per Prometeo….tra l’altro arrangiamenti da paura….lo ascolti oggi e non sembra un live di diversi anni fa….. io lo ascolto spesso e mi piace da morire!!!
    Mo veniamo ad oggi……come Mic mi sono messa all’ascolto di questo nuovo cd e sono giunta ad una conclusione…le ho riascoltate tutte tutte e quelle che mi piacciono sono le seguenti Il linguaggio della Terra…l’Angelo Ferito….Poca vita….Piu amore….Seduto sulla Luna.. E l’età. Queste sono quelle che reputo le più belle..dunque 6!
    Di più non posso fa Renati ah ah diciamo che Gli Ultimi è passabile ma tanto tanto ripetitiva e mi annoia dunque la salto cosi come le altre che rimangono fuori dalla lista!
    Vedremo il prossimo cd!
    Buona giornata!!
    Baci sorelline

    Piace a 4 people

  48. Buongiorno blog 🙂
    Lauretta anche se il dono della sintesi 😅, come dice Debby, non ti appartiene ho letto il tuo commento, a rate, tutto d’un fiato , brava !
    Certo che quel Piccolo Slam ne ha fatti di danni 🤣 d’altronde all’epoca era forse l’unico programma in tv che dava informazioni musicali
    .
    Cla il rapporto con Renato è come un matrimonio prima o poi arriva la crisi 😁 quella del settimo anno 😂 l’importante è superarla e tornare uniti più di prima 🤣 a parte gli scherzi dai nostri racconti è emerso questo , forse anche perchè è iniziato molto prima l’interesse nei suoi confronti anche per un discorso anagrafico 😁
    Per quanto riguarda la voce che dire , come dici tu Renato è la voce ed è quasi incredibile che alla sua età sia ancora così forte e potente per quanto poi possa diventare dolce e carezzevole , non c’è niente da fare è sempre stato un Alieno e continua ancora ad esserlo ❤
    Poi su il Linguaggio della Terra grazie per aver fatto notare , anche se in realtà l’aveva detto anche Debby , come pronuncia quel …poeta 😱 ieri sera l’ho ascoltato con le cuffie stando ben attenta ed in effetti lo dice in una maniera incredibile , da brividi proprio , che poi stamattina l’ho riascoltata in macchina e niente non è così ,io almeno ho avuto la sensazione che la pronunciasse in maniera normale 🙄 peccato perchè è fantastico quel suono un pò strozzato …
    .
    La tua classifica di zerosettanta è anche la mia alla quale però aggiungo Come fai e Innamorato di me , a me quest’ultima mi diverte troppo 😁
    Baciiii 🙂

    Piace a 5 people

  49. Buongiorno a voi del R Zero blog che dire? Solo che mi avete fatto emozionare nel rivivere quegli anni spensierati e folli con il tuo racconto DEbby mi sembrava di essere lì con te al Cia mi è di vivere anche io quelle emozioni con Mic ho condiviso la malinconia e il dispiacere per il momento più buio di Renato ma ho condiviso con piacere e con un sorriso tutti i racconti di tutto il r zero blog!Bravi tutti. Io dal canto mio ero sempre appiccicata alla radio cambiando spasmodicamente stazione per ascoltare canzoni a me sconosciute di Renato ma ciò era facile perché dovunque gira vi c’era lui ne le radio libere erano veramente libere …. Vi ricordate le canzoni a richiesta con dedica annessa? Quando sapevo che Renato era ospite in tv (ero proprio matta) per es a fantastico mi preparavo per l’occasione doccia capelli sistemati come dovessi ricevere un ospite a casa e poi facevo l indifferente davanti ai miei genitori ma il cuore batteva forte! E continuavo a seguirlo alle radio diciamo quelle pi importanti ve con lui non sono mai state tenere sempre qualche parolina qualcosa di contrario poi sapete come una battutine oggi una domani si riesce a dare un’immagine negativa che il pubblico anche non volendo assorbe. Ho visto con dispiacere che Zetosettanta su i tunes non è più tra i 20 mah… Comunque se posso esprimere un mio parere sull’ angelo ferito e perché non abbia poi avuto moltissimi consensi innanzitutto perché è passato pochissimo po il testo non fondò parla di se stesso e praticamente un’invettiva anche se bonaria contro le radio se non si è fan di Renato a chininteressano le sue lamentele? Con un brano come il linguaggio della terra anche se poco radiofonico si sarebbe fatto apprezzare anche da chi non è un sorcini vuoi x testonmusicace interpretazione e forse avrebbe incuriosito qualcuno a scoprire veramente e apprezzare R Zero come merita. Scusate se Ho detto castronerie vi abbraccio tutti

    Piace a 6 people

  50. Buongiorno blog
    Cara Debby, oggi niente poemi 😅
    Bello il tuo commento Lauretta…2.0, troppo forte!
    Dai nostri racconti si evince tanta vita che si è incrociata con un artista unico della nostra musica e tra alti e bassi, è accaduto per moltissimi anni e credo che questa sia la misura dello spessore di Renato.
    Anche quando le strade si sono allontanate poi spesso si sono nuovamente incontrate.
    Quando lo vidi nel concerto Natale a Zerolandia, pensate che sotto al tendono c’era pure il Conte, ma ovviamente non ci conoscevamo e credo che se ci fossimo incontrati in quegli anni non ci sarebbe stato un seguito🤭
    Buon pomeriggio a tutti

    Piace a 5 people

    1. E mo ecco che esce fori er segreto de pulcinella!! Mo me devi proprio spiega’ Contessi perche’ non ce sarebbe stato un seguiro cor poro Conte all’epoca, poi in privato je faccio fa la spia dall’amore suo 😂😂

      Piace a 3 people

  51. Buon pomeriggio…ho appena finito di fare grandi pulizie..sono mortaaaaa….mamma mia come mi stanco facilmente non potete capire….da dopo l’operazione mi stanco il doppio di prima….passerà se spera!!!
    Cmq Amelia mi ha fatto venire in mente che vi ricordate all’epoca di quel San Remo che Renato faceva il dopofestival? Cioe io l’ho visto ogni sera…ricordo che stavo nel soggiorno da sola perche i miei ovvio a quell’ora andavano a dormire … e io stavo con la coperta un freddo assurdo con la tv bassa per non fare troppo rumore…. fino a tarda notteeeee…. aspettando ogni sua battuta…e ogni suo intervento!!!
    Ogni volta che arriva in tv facevo sempre in modo di essere a casa e vederloooo……anche perche una volta non è che potevi rivederti le cose…..poi sono arrivati i videoregistratori ma io l’ho avuto molto dopo e poi temevo sempre di fare casini ah ah
    Baci a tuttiiiii

    Piace a 5 people

  52. Buon pomeriggio blog
    Grazia ma che bella questa cosa che eravate sotto lo stesso tendone senza conoscervi. Vedi… forse il destino tentava già di giocare le sue carte… 😉
    Comunque alla fine ci sono tratti comuni in alcune delle nostre storie… incredibile… Renato ha probabilmente catalizzato maggiormente alcune persone rispetto ad altre proprio x via di questi aspetti comuni.
    Infatti leggendo i racconti di chi è anagraficamente più vicino a me mi riconosco in molte frasi.
    Vi sto scrivendo dalla macchina ma tranquille. Non guido io. Stiamo rientrando dal Piemonte dove sono stata x lavoro insieme a 2 colleghi.
    Panza piena e sonnolenza in questo momento 😳😅
    Una cosa che mi sono dimenticata di sottolineare nel mio racconto è che una delle cose più belle da sorcina 2.0 è stata vedere Renato in concerto insieme a mia mamma. Lei che ai tempi in cui ero minorenne non mi avrebbe mai concesso un live lo ha applaudito e apprezzato seduta al mio fianco. Son soddisfazioni. 😊 Pensate che quel giorno dell’intervista a Verissimo anche lei l’ha seguita e il giorno dopo parlandone insieme mi ha detto più volte “che bella persona che è Renato”… “che brava persona” … 🥰
    Zerosettanta-volume-2 l’ho ordinato già da Amazon quindi arriverà ai primi di novembre.
    Ah volevo dirvi questa cosa che ho sentito in radio ieri mattina. Stavo andando in ufficio e ero su Radio Italia. Parte l’Angolo ferito e io sono rimasta ovviamente contenta. Al termine del brano i 2 speaker hanno fatto i complimenti a Renato sia x il brano che x il traguardo dei 70 e poi hanno aggiunto sotto voce che non potevano dare info più precise ma che voci di corridoio lo davano come ospite in radio prima della fine del mese. Terrò d’occhio sta radio quindi.
    Mo devo lasciarvi un attimo
    A dopo
    Baciiiiii 😘

    Piace a 5 people

    1. Ogni tanto Lauretta te ne vieni in Piemonte…oggi hai trovato bel tempo ah ah ah ……maronna che freddo oggi…….sto tempo è davvero impazzito come tutto il resto! L’altro ieri stavo a manica corta ..oggi il piumino….. cose dell’altro mondo!!!!
      Qua è un miracolo se nun se beccamo niente…e intanto i contagi salgono e sinceramente non prevedo nulla di buono!!!

      Piace a 3 people

  53. Buon pomeriggio a tutte😉
    Bellissimo Lauretta il tuo racconto, mi sono spesso immedesimato con te, soprattutto nei primi anni di militanza Zeriana😉 Ciao Amelia, che bello e sentito il tuo racconto ed anche a me come a Debby mi ha fatto divertire il fatto che ti preparavi tutta per vederlo in TV😂 Comunque Amelia per le classifiche meglio vedere cosa accade domani, anche se quello che tu hai scritto non è certo un buon segnale, confido sul fatto che i sorci preferiscono il supporto fisico del CD…vedremo anche se in effetti non sono tanto fiducioso….
    Brava Claudia che continui come me ad insistere nell’ascolto del Volume 3 di 070😊 certo che quasi quasi è diventato un lavoro se non una missione 😊😊😊
    Questa mattina ho riascoltato tutto ma proprio tutto, incluso il famigerato brano “sognado sognando” 😂 😂 la mia classifica attuale è simile a quella di Claudia e Ivana con qualche aggiunta 😉
    l linguaggio della terra
    2. L’angelo ferito
    3. E’ l’età
    4. Poca vita
    5. Più amore
    6. Seduto sulla luna
    7. Gli ultimi
    7. Come fai (c’è qualcosa in questo brano che mi attrae, forse la musica …)
    8) Stai giù ( molto attuale e nel testo piano piano mi piace sempre di più visto quello che stiamo vivendo in questi mesi…)
    Comunque “il Linguaggio della Terra” veramente è eccezionale…io Ivana sono riuscito a sentirlo anche in macchina la pronuncia della parola Poeta. Veramente da brividi😉 il tempo corre veloce ragazze e fra poco avremo fra le mani il Volume 2 😱 penso che abbiamo abbastanza lavoro da svolgere con Renato almeno fino a Natale 😂 😂 😂 😂 😂 😂
    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiii Debby😘

    Piace a 6 people

  54. Ahaha Debby, come direbbe Tiziano Ferro “non me lo so spiegare” aahahah che ci posso fare appena leggo le ragazze parlare del disco che stiamo ascoltando mi riattivo con le classifiche 🤔😳🙄😂

    Piace a 6 people

  55. Ahaha, mi fai morire ahahah beh si hai ragione Debby a furia di ascoltare qualsiasi cosa poi alla fine ci si affeziona ahahah in effetti alla fine della fiera stiamo sempre tutti cercando la meno peggio oltre le pochissime veramente belle 🙄😂😂
    Quindi il tuo messaggio più o meno recondito a Mic è: mettitela via e spera nel Volume 2 e se anche il volume 2 è peggio del 3 allora spera nel volume 1???? 🙄😂😂 😂😂 la speranza è l’ultima a morire 😂😂Amen😂😂
    Baciiiiiiiiiii

    Piace a 6 people

  56. I colpi di fulmine ⚡️ tipo Magari!
    Amelia, divertente che ti preparavi quando Renato era in tv e mi hai ricordato che anch’io cercavo in radio le sue canzoni passando da una stazione all’altra…allora è facile!
    Quando Renato era in tv pure per me era festa 😉
    Debby si romanticoni ahah 😂 baci 😘

    Piace a 5 people

  57. Eh pure per me contanooooooo ma a sto giro siamo a corto de colpi de fulmine ah ah a parte Il linguaggio della Terra ovvio…..
    Speriamo nel prossimo di trovare cose interessanti…..

    Piace a 4 people

  58. Siii siiiiiii Magari 😍 come dice Claudia speriamo nel prossimo di trovare cose interessanti 🤣🤣 Magari è stato l’ultimo vero colpo di Fulmine per Mic ….c’è stata gente non sorcia che lo ha ascoltata tramite me, che si è commossa fino alle lacrime al primo ascolto…queste sono perle che poche volte possono uscire fuori dal cilindro di un artista……vedremo, vedremo……per il momento mi ritiro nelle mie stanze e vi lascio sognando sognando 🤣🤣 🤣🤣

    Piace a 6 people

  59. Amelia prima m’è sfuggito di scriverlo ma stavo anche in macchina… anche a me ha divertito immaginarti che ti preparavi tutta per seguire Renato a Fantastico.
    Ma poi quant’era bello 😍😍😍 E lì pure chiacchierava ogni tanto in alcune scenette. Me ne ricordo una dove lui doveva nascondere delle chiavi e qualcun altro le doveva trovare e mi faceva morire con tutte le sue faccette e mossette 😂
    A proposito di classifiche… ignorate completamente quella di itunes perché si basa su algoritmi assurdi che nulla hanno a che fare con le vendite. Me l’hanno spiegata un giorno e non ve la saprei rispiegare ma quello che per certo ho capito che vale quanto carta straccia… basti pensare che tra l’altro si basa solo su ciò che accade sulla piattaforma della Apple.
    L’unica classifica che al limite ha senso guardare è quella della FIMI che è appunto la classifica ufficiale delle vendite di tutti gli store sia fisici che digitali+ lo streaming.
    Quindi domani sera sapremo a che punto siamo calati dopo 15 gg. dall’uscita.
    Per il nuovo disco quali aspettative… ? Eh… non so. Ho approfondito le collaborazioni finora avute da codesto Adriano Pennino come arrangiatore e compositore e alcuni riferimenti sono interessanti … altri un po’ meno… almeno per me. Vedremo…
    Ho messo però a fuoco che è nato a Napoli anche se vive a Roma e visto che avevo letto di altro autore coinvolto nel prossimo/i volumi napoletano non è che ci metta dentro pure una canzone… in napoletano? 🤔🙄😅 Che peraltro gli viene anche bene eh… solo che… non so perché… ma ho il presentimento che sarà un disco piùùùùùùùùùù…. mmmmmm…. lento 😨
    E quel volto in copertina del vol. 2 con lo sguardo verso il basso?
    Che vorrà dire?
    Ora del vol. 1 rischia che ce mette il volto di spalle e stop 😱😂
    😘😘😘

    Piace a 5 people

  60. l’ultimo colpo di fulmine per quanto mi riguarda è stato Quanto ti Amo 🥰
    anche se non sta al livello di Magari— ma quella me sa che resterà unica e irraggiungibile

    Piace a 5 people

  61. Su questo non ci sono dubbi…Magari è Magari..inarrivabile giunti a questo punto.
    Quanto ti amo bellissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa……un sussulto e un brivido che provo ancora oggi!!!

    Piace a 5 people

  62. Giorno blog 😷
    Dopo la risalita dei contagi onde evitare ulteriori insulti per risalita di eresie 😂😂 oggi barbie non vi deliziera’ dei suoi commenti poiche’ i suoi occhi si rifiutano di leggere ancora ste tope oramai fraciche 😂😂
    Bye blog 😜

    Piace a 4 people

  63. Buongiorno a tutti voi!😃😃😃😃Barbara ero proprio scema avevo circa12 anni e avevo anchevoronta ha scusa per mamma e Papa dicevo:”Così domani mattina sono orontavper la prima messa!!!😁capito che furba? -Solo che per essere credibile mi alzavo veramente presto la domenica😇😇Vi saluto affettuosamente e mi riposo un po ci sentiremo al volume 2 sperando che sia bello e che Debby metta tantevfaccine coi cuoricini 😀😀😀

    Piace a 5 people

  64. Buongiorno blog 🙂
    ahahahahah Barbì tope fraciche 😂😂😂😂 io ancora non mi ero pronunciata quindi col cavolo che dirò qualcosa in merito 🤣🤣
    Grazia ma che bella questa cosa del Conte a pochi passi da te già a quei tempi , quando si dice il destino 😀
    Amelia belli i tuoi ricordi e anch’io ho sorriso su come ti facevi elegante per Renatino 😅 …certo fu un regalo grande quel Fantastico, la possibilità di vedere tutti i sabati Renato mentre era così prorompentemente bello colorato e bravo 😍
    Vero Cla ci si scapicollava per non perdere nessuna partecipazione di Renato in tv , io comprai il il videoregistratore quando il mio primogenito aveva 3 anni per poter guardare i cartoni della Disney e ogni tanto mi esce fuori una videocassetta con una registrazione di Renato di quei tempi 😱😁 …peccato che ormai non servano più 😥 e se penso che anche i cd sono su quella strada mi sento male …
    .
    Lauretta vero lo sguardo di Renato sul capitolo due è rivolto verso il basso , ho troppo riso sul tuo pronostico 😅 speriamo di no dai …
    Debby su …alla fine se uno si ostina si fa piacere pure Pupo … sono morta 😂😂 …
    Mic va a finire che a forza di ascoltarlo ti piacerà pure Sognando sognando 🤣🤣 e si speriamo che nel capitolo 2 non dovremo scegliere le meno peggio ma le più belle 🙄😉
    baciiii 🙂

    Piace a 4 people

  65. Buongiorno blog
    Oggi mi sento sfasata al punto che vi stavo salutando con “buon sabato blog” 🙃
    Barbie che faresti senza le tope? 😂
    Allora il Conte non mi avrebbe degnato di uno sguardo perché all’epoca era matto, libero e circondato dalle sue amiche del cuore 😡che si portava ai concerti perché alcuni dei loro fidanzati non le accompagnavano. Io invece ero timida, timida, praticamente trasparente ahah
    Il Conte confermerà al suo amor🤣
    A dopo, un saluto a tutte

    Piace a 4 people

  66. Buongiorno a tutte
    Ho paura a scrivere perche Barbina me fa paura…dunque ve saluto a tuttiiiiiiiiiiiiiiii ah ah ah a h
    Ciaoooooooooooooooooooooooooooooo

    Piace a 3 people

  67. Buon venerdì Blog
    Barbina… quindi io sarei una topa fracica? 😂🤣😂🤣
    Ma come te escono? 😂🤣😂🤣
    Oggi lavoro da casa perchè mo’ ho deciso che d’ora in poi me faccio uno o due giorni in smart working da casa. Lo faccio di mia iniziativa tanto so già che tempo na settimana o anche meno ce lo dirà qualcun altro.
    Così almeno me pare che ho deciso io e non me l’hanno imposto 🙄🤔😂
    Amelia poraccia l’abbiamo stancata troppo co tutti sti poemi come li chiama Debby 🙄😂 Come darle torto comunque 😁 bisogna prendere le ferie per leggere tutto per bene 😁
    Però sto post è proprio bello e secondo me andrebbe riletto tutto almeno una volta 😊 😁
    ….
    Uh…. ero convinta d’averlo già inviato sto commento invece m’è rimasto qui 😂 l’ho scritto più di un’ora fa 🤦‍♀️ 😂
    a dopo
    😘

    Piace a 4 people

      1. E’ veroooooo andrebbero tutti belli raccoltiiiiiiii.
        Ma io penso che dovrebbe uscire un libro direttamente dal BLog proprio….. rimarrà un sogno!
        Lauretta te porti avanti eh……ma io ho appena saputo che qua da me han chiuso due negozi….perche i dipendenti sono positivi…namo bene va….proprio bene!

        Piace a 4 people

  68. Buon sabato blog
    Un libro sul blog, con la raccolta delle pagine più belle è una bella idea 😉 già anni fa qualcuno l’aveva accennato…sarebbe un bel lavoro, ma anche impegnativo per tutto il materiale da scegliere.
    Ormai quei condomini non abitano più qui perciò Lauretta, potresti pensarci con il supporto indispensabile di Admin 😉
    Ragazze vedremo cosa ci riserva il futuro, ormai credo lo smart working sia parte del nostro futuro e molte delle nostre consuete abitudini sono già cambiate e ancora cambieranno.
    Perciò Lauretta, fai bene a lavorare da casa alcuni giorni, tanto credo appunto sia il futuro.
    Oggi dovrò cucinare perchè stasera ho ospiti, perciò ascolterò Renatino…vediamo se Zerosettanta o altro 😁
    Buona giornata a tutte, oggi qui c’è un bel sole, ma so obbligata a stare ai fornelli…baci 😘

    Piace a 5 people

  69. Buongiorno a tutti e buon sabato….
    Oggi è una bella giornata e andro a fare due passi prima che ce richiudano in casa…..mamma mia che incubo ragazze….non se ne esce più fuori….speriamo in bene ormai dico solo piu cosi!
    Speriamo anche di stare bene e di non aver bisogno di niente perchè il caos è gia di nuovo iniziato!!!
    Baci

    Piace a 5 people

  70. Buongiorno blog 😷
    Stiamo giungendo al termine di questo post meraviglioso dove ci siamo raccontate tanto, la nostra passione di Renato, il nostro primo sussulto per lui, c’eravamo proprio tutti ed eravamo piu’ veri di ieri, lasciamo dentro di noi questo sogno, perche’ questa passione sia eterna, per raccontarci ancora. Grazie di questo incontro autobiografico a tutti, grazie alla nostra Admin per questo aver permesso tutto questo.
    Buona domenica blog 😉

    Piace a 5 people

      1. Buona Domenicaaaa
        È stata una settimana bellissima sul Blog…..una ventata di ricordi che ci ha fatto bene molto bene!!
        La nostra storia è importante così come i nostri ricordi appunto!
        Grazie a tutti voiiiiii e alle sorelline che ci hanno permesso tutto questo!
        W NOIIIIII

        Piace a 4 people

  71. Buona domenica Blog
    concordo con tutte voi. Grazie in primis a Debby e a Barbina per l’idea e per il post bellissimo. E grazie a ciascuno di noi per aver condiviso le proprie storie e aver popolato il blog di così tanta vita trascorsa tra le note e le parole di questo artista così unico. Vita passata ma anche vita presente, qui e ora.
    Verranno giorni in cui forse ci rileggeremo e sarà come un film in cui rivedremo noi e il mondo in cui abbiamo trascorso i nostri anni… a volte i migliori e altre volte no… ma c’est la vie!
    Dici bene Cla…
    … VIVA NOI 😊😘

    Piace a 5 people

  72. Buon pomeriggio blog 🙂
    e si siamo al termine di questo bellissimo post intenso e tenero che ha fatto da contenitore a tanti nostri ricordi un pò privati e famigliari ma soprattutto delle nostre prime emozioni suscitate da questo nostro Artista così particolare e unico, che ha fatto parte della nostra vita tra alti e bassi ma sempre con quell’entusiasmo talmente grande che ancora oggi ci fa battere il cuore ad ogni sua apparizione emozionandoci con la sua splendida voce ❤
    Un grazie alla nostra Admin che ce l’ha permesso e a tutte/i noi che abbiamo contribuito … e per dirla alla Renato:
    .
    Lo sai anche te che c’è ancora tanto da scrivere … QUI vedrai per noi c’è ancora un mondo in cui credere …
    .
    Questo è il RZ blog 💕
    Buona domenica a tutte 🙂

    Piace a 4 people

  73. Buonasera blog
    E buona domenica, quasi trascorsa 😊
    Bellissimi i vostri commenti e altrettanto questo post speciale.
    Avete già detto praticamente tutto sulle sensazioni che abbiamo avuto e speriamo, trasmesso anche ai nostri lettori.
    Debby e Barbie è stata una bellissima idea, realizzata in maniera emozionante dalla nostra Admin 😉
    Questo è un luogo unico beati noi che lo viviamo accompagnate dalle note di Renato.
    Una cosa non ho scritto….era il 1996 ed io addormentavo mia figlia neonata sulle note dei Migliori anni e non avrei mai pensato ne potuto in seguito trovare di meglio del R.Z. blog ❤ grazie Debby 😘
    Un abbraccio a tutti 😘

    Piace a 3 people

I commenti sono chiusi.