L’ ANGELO FERITO

Il primo brano che abbiamo conosciuto di “Zerosettanta” Volume Tre è stato “L’angelo ferito” rivelatosi poi incredibilmente tra i migliori pezzi del nuovo album

L’angelo ferito altro non è che Renato stesso, che da come possiamo vedere nel Video ufficiale siede su di un trono munito di ali, quelle stesse ali che qualcuno ha tentato di spezzare, persone che lo hanno boicottato, additato, sfidato…un Renato che non si riconosce piu allo specchio proprio per colpa della gente stessa, quella gente che vuole ottenere tutto e subito senza sudarsi le cose come ha fatto lui.

Il brano è prettamente autobiografico, parla di Renato Artista e Renato Uomo, con una parentesi dedicata alla pandemia dovuta al Covid 19, la prima impressione che ho avuto la prima volta che ascoltai la canzone fu proprio che essa esistesse già prima del virus e che solo dopo Renato aggiunse la strofa inerente al coronavirus.

Nonostante tutto l’ottimismo di Zero emerge ancora una volta nella convinzione che ritroverà la luce dentro se ed un mondo in cui credere.

E’ giunto il momento di commentare ufficialmente L’Angelo ferito