Tutti gli articoli di Debby (Admin)

ARIA DI PENTIMENTI

Lo so…starete pensando che questa canzone l’abbiamo già commentata…ma è talmente sempre attuale che non posso fare a meno di riproporla, non mi stanca mai, è grintosa piena di energia e piena di grandi verità, credo che sia la migliore riuscita circa la politica. Io spesso l’ascolto, non mi stanca mai anche perche sia L’IMPERFETTO che CATTURA sono dischi che non mi hanno mai stancato.

E poi il momento politico che stiamo vivendo è in continuo fermento, di nuovo ballottaggi e tante decisioni politiche che fanno dubitare sul futuro del nostro paese.. Renato conclude con quel “Allora ti penti o no? ” Il problema è che questi nemmeno accennano mai ad un pentimento! Proprio ieri tramite i suoi Social Renato ha pubblicato il seguente messaggio: ” I sogni non dormono mai! La politica vegeta e Fonopoli vive.” Eh già perche il suo sogno di veder sorgere Fonopoli è stato infranto proprio dalla politica! Quindi cosa possiamo fare? Io proporrei di dedicare questa canzone all’intera classe politica italiana! E voi?

GRANDI MOMENTI

“Grandi Momenti” è una canzone che fa parte di ZEROSETTANTA VOLUME 2, in questo brano Renato si confronta con la nostalgia, la nostalgia d un tempo che non c’è piu…un vero e proprio ricordo ma anche rimpianto della sua passata gioventù…nella sua mente ripercorre le trasgressioni del proprio percorso artistico e di vita ricordandole con nostalgia ma con lo sguardo sereno di chi ha vissuto momenti bellissimi e indelebili, non solo circa se stesso ma anche dei compagni di avventura dell’epoca.

Mi colpisce quando canta “Mio Dio che bella età” e quanti di noi ripensando agli anni spensierati non hanno esclamato almeno una volta nella propria vita la stessa frase? In fondo tutti pensiamo sempre che il passato sia stato meglio del presente, credo faccia parte dell’animo umano…certo che i suoi sono stati per davvero anni unici, fantastici ed irripetibili…

E a voi che effetto fa pensare alla vostra gioventù?

VIVO QUI

“Vivo qui” brano tratto da ZEROVSKIJ è una canzone con una melodia che richiama gli anni 60, nel suo significato piu profondo è una dichiarazione di intenti che potrebbero essere di amore ma anche di amicizia…

Personalmente in alcuni tratti mi ha fatto pensare ad una relazione omosessuale, la voglia di uscire alla luce del sole e dichiararsi al mondo.

A voi cosa fa pensare questa canzone?

LA CULLA È VUOTA

Da Zero il Folle vorrei proporvi “La culla è vuota” brano con cui Renato incita le nascite che si dice siano a zero… perlomeno nel nostro paese.

Mettere al mondo un figlio oggi è una grande responsabilità, e poi che futuro hanno i nuovi nascituri? Che mondo li aspetta? Ma soprattutto in questa Italia sempre piu precaria le famiglie hanno una reale disponibilità economica per crescere un figlio? Certo le domande sono tante ma le risposte molto incerte…

Vi piace questa canzone?

ARRIVEDERCI A SETTEMBRE!

Ed anche per questo anno siamo giunti alla consueta pausa estiva infatti il R.Z. Blog chiuderà Domenica 11 Luglio.

Quest’anno non assegnerò il famoso Sorcio d’oro perche nessuna di voi lo ha vinto!

In ogni caso auguro a tutti voi e a tutti i lettori del R.Z. Blog una serena estate, e mi raccomando non fidatevi di nessuno continuate sempre a seguire le regole di comportamento anti Covid, , non fate assembramenti, non vi sentite invincibili solo perche avete fatto il vaccino, usate sempre le mascherine anche all’aperto quando gli spazi sono troppo affollati, mantenete il distanziamento ed igienizzatevi sempre le mani perche il nemico è ancora dietro l’angolo!

Vi ricordo che il R.Z. Blog è anche su Instagram seguiteci anche li: https://www.instagram.com/renatozeroblog_debbyzero/

BUONA ESTATE A TUTTI VOI!