Archivi categoria: Emergenza Coronavirus

“CONTAGIO” (NON ABBASSATE LA GUARDIA)

Oggi Lunedi 18 Maggio 2020 l’Italia si appresta a tornare ad una sorta di normalità anche se la vera normalità Pre-Covid per ora sarà solo un lontano ricordo…Non bisogna dimenticare che il Virus non è stato ancora sconfitto, è ancora tra noi perciò continuiamo a seguire le direttive dei Virologi che ci ricordano di non abbassare la guardia e continuare a tenere il distanziamento sociale, evitare assembramenti ed usare sempre guanti e mascherine. Tutti dovranno rispettare delle regole ben precise specialmente gli esercizi commerciali, bar e ristoranti perciò vi invito a segnalare a chi di dovere chiunque non rispetterà alla lettera ogni regola in modo da evitare una nuova diffusione severa del virus.

Renato è stato sempre lungimirante ed ha anticipato i tempi…forse chissà lui se lo era immaginato un mondo così quando scrisse il brano “Contagio”…

INIZIO DELLA FASE 2 – ANCORA GENTE

Da oggi 4 Maggio 2020 inizia per l’Italia la Fase 2…mi auguro che tutte le persone rispettino le misure di contenimento che sono ancora in vigore…e che capiscano che non è un liberi tutti ma solo un allentamento leggero delle misure restrittive perche i divieti restano tanti…questa è una fase molto ma molto delicata dalla quale dipende il nostro futuro…basta un minimo errore per ricadere nel baratro… perciò invito tutti alla massima prudenza e al senso civico e se avete qualche dubbio su quello che potete o non potete fare troverete le risposte al seguente Link del Governo: http://www.governo.it/it/faq-fasedue

Per il resto ciò che penso io è esattamente all’inizio di questo Video di Renato che vi ho postato sopra…guardate e capirete…

Come sarà il nostro nuovo mondo?

Non cancellate il mio mondo dice Renato in questo meraviglioso brano che vi ripropongo…ma il nostro mondo è stato già cancellato da questo maledetto virus…se penso alla nostra vita del 2019 è come se si trattasse di una vita precedente….

Tra poco saranno allentate le misure di contenimento…sarà strano tornare a vivere in un modo completamente diverso…voi cosa vi aspettate da questi nuovi e anomali cambiamenti a cui stiamo andando incontro? Niente sarà piu come prima…

Viaggiamo con la fantasia…

“Il viaggio per essere davvero interessante, godibile, e formativo. Deve essere affrontato con grande intelligenza. Con spirito di adattabilità. Poco bagaglio. Tanta introspezione e senso analitico.
Spogliati ovviamente, di preconcetti e limitazioni di natura: estetico-razziale-mentale.
C’è chi del viaggio, ne ha fatto, una ragione di vita. Un bisogno di nutrire, la curiosità, e la fame di sapere. E c’è chi affronta l’argomento con estrema leggerezza, se non addirittura con patologica pigrizia.
Non è giusto ed onesto, comunque, attribuire alla mancanza di tempo il fallimento di certi “trasferimenti”. Sconsigliabili le brevi permanenze. Dove sono più consistenti, le ore per gli spostamenti, rispetto alla permanenza stessa, in questo o in quel luogo. Personalmente, già a priori prediligerei luoghi appartenenti alla ricca offerta nazionale. Qui le opzioni risultano addirittura provocatorie. Per l’eccessiva accecante bellezza, del nostro patrimonio. Eppure, da certi sondaggi, molti italiani, desiderano allontanarsi il più possibile dal confronto con altri connazionali. Affinché possano vantare l’esclusività della mèta.
Manco fossero, tanti piccoli Robinson Crusoe. Ma se si vuole incontrare il mondo, bisognerebbe iniziare dalla scampagnata fuori porta. Poi tocca alla gita scolastica. Ai falò sulla spiaggia. Alle grigliate in montagna. E così via…
Ma perché la Thailandia, piuttosto che la Puglia? Perché il Louvre prima della Cappella Sistina?
Perché il Gran Canyon e non le Dolomiti? Perché il sushi invece del cacciucco? Abbiamo nel frattempo svenduto un po’ di roba. Come non meritassimo tanto benessere, e così tanta ricchezza. La nostra storia battuta all’asta. Le nostre opere trafugate dal primo sciacallo con un accento acuto. Le insegne sono ancora in italiano. Ma l’amministratore unico è figlio, quasi sempre, di una multinazionale. Allora visto che “CASA EUROPA” non ci digerisce… a questo punto perché non ci riprendiamo i nostri giocherelli. Il genio di Leonardo. Le partiture di Puccini. Le mani preziose dei nostri Artigiani. Le forbici dei nostri Sarti.
Le tomaie, dei nostri Maestri Calzaturieri. E tutte le offerte dei nostri Mari. Dei nostri Monti. E tutto ciò che Dio ha voluto fosse chiamato Made in Italy. E vediamo così, di tornare a viaggiare sulle nostre “piste”, e con le nostre “gambe”. A difendere la nostra “madre lingua”. Le nostre “tradizioni”… etc. etc.etc. E da adesso, il nostro Tricolore esige…R I S P E T T O!!!”

Come non essere d’accordo con questo bellissimo messaggio che ci ha donato Renato? L’Italia merita rispetto..quel rispetto che l’avida Europa ci nega da sempre…per questo vi invito a fare tutte le prossime vacanze che ci saranno concesse in ITALIA! La Sardegna, la Clalabria e la Puglia non hanno nulla da invidiare alle Maldive! E vogliamo parlare della Costiera Amalfitana che è una perla rara del nostro paese? Senza stare qui a nominare le città d’arte che poco conosciamo..per cui il denaro facciamolo girare in Italia non diamolo a chi ci ha ignorato e sottomesso!

Detto questo vorrei farvi una domanda…quale sarà la prima cosa che farete appena sarete liberi di uscire?

BUONA PASQUA E RESTATE A CASA!

Per la prima volta nella nostra vita vivremo le festività Pasquali in modo del tutto anomalo…ma in fondo è giusto così…mi auguro che vista l’emergenza le persone avranno la coscienza di stare a casa per il bene delle loro famiglie e dell’intero Paese…perciò nonostante l’incredibile sole e le temperature sopra la media vi prego di restare tutti a casa! Vi voglio lasciare con il pensiero del Presidente del consiglio superiore di sanità che trovo molto appropriato: “Queste festività vanno vissute in modo differente rispettando le misure di distanziamento sociale e proteggendo le nostre categorie piu deboli, gli anziani e coloro che hanno delle patologie. Ci saranno altri giorni di Pasqua e Pasquetta nelle nostre vite”

Dunque non mi resta che augurarvi una serena Pasqua a tutti voi con l’augurio che l’invisibile nemico venga sconfitto al piu presto! Auguri a te Renatino mio!

IL PENSIERO DI RENATO

Proseguiamo a commentare i Messaggi di Renato, quello di Sabato sera mi è piaciuto particolarmente…anche perche accompagnato da un brano che amo molto “Il sole che non vedi”..e quel sole che spesso non vediamo è la fede…Dio!

“Aspettiamo il sole. Quello caldo che si prende tutto lo spazio. Che asciuga le ossa. Rigenera la circolazione. Da forza, vigore, e voglia di fare… Quel sole che rende tutto più visibile. Tutto più sopportabile. Se si è già innamorati, non fa che rafforzare quel legame. Ma in tutto quel luccichio di colori. La natura, è qui che esprime al meglio le sue bellezze. Invitandoci a liberarci dei panni superflui… per abbandonarci all’incoscienza di dare spazio a quei brividi che forse avevano dimenticato.

Spesso, il sole che non vedi, è quello che più ti spaventa perché non racconta bugie.” Renato

I MESSAGGI DI RENATO


In questo periodo Renato ci sta accompagnando praticamente ogni sera con i suoi pensieri, le sue parole, i suoi messaggi…è il suo modo per starci vicino, per confortarci, per consigliarci, per aiutarci… e cosi o pensavo che potrebbe farvi piacere commentare nel dettaglio qualcuno dei suoi messaggi e personalmente ho scelto uno in particolare:

Il tempo che decide e condiziona lo svolgersi della vita su questo pianeta. Che stabilisce regole, modalità, ritmi e pause, nel percorso degli uomini. Questo tempo che gode di un potere infinito, che gli consente persino di intervenire sulle storie di ciascuno di noi.
Questo tempo, che si dice essere, maledetto e tiranno. Cugino carnale del destino. Oggi, se lui fosse clemente, dovrebbe truccare i nostri orologi per conferire al “Covid” un’accelerazione tale da riuscire a togliercelo definitivamente di torno. Peccato che il tempo ce lo siamo fatto nemico. Trascurandolo.
Non dandogli quell’importanza che lui s’aspettava di ottenere da noi. Tante ore perse, dietro sterili prospettive. Incontri discutibili. Affari torbidi e amori spesso pendolari o provvisori se non addirittura malsani. Aria! Si quella ci manca. Proprio quell’ossigeno, che ci permetteva di apprezzare lo spazio e che espandendo i nostri polmoni lasciava fruire dentro di noi quella sensazione di freschezza e di sazietà. Riprendiamoci quel tempo. Distribuendolo un po’ per ciascuno affinché tutti ne possano godere.
Quel tempo nel quale lanciavamo i nostri progetti, come la valigia sul traghetto avanti a noi prima di salire a bordo… Perché quella valigia andava e va messa in salvo. Perché là dentro c’è il futuro.
Proprio lì in quella piccola valigia le nostre grandi aspirazioni!!! Vi voglio davvero un gran bene a tutti! Renato Zero

TUTTI SOSPESI

In questi giorni ascoltando “Tutti sospesi” mi son resa conto di quanto sia attuale questa canzone in questo momento…perche stiamo tutti vivendo delle vite sospese in attesa della fine di questo incubo…vi riporto alcuni passaggi in particolare: “Rimani in fila non tocca a te il sole grida non ne può più tutti gli sguardi sulla TV…pazienza” e poi “Tutti sospesi noi tutti in attesa di giudizio..in tanta immensità per un’abbraccio non c’è spazio..Vorrei vederti qui al mio fianco dimmi che ancora non sei stanco..che per un sogno ancora lotterai, dimmi che lo farai…”

Le notizie purtroppo non sono ancora confortanti e noi continuiamo a sentirci sospesi…

SIAMO DAVVERO FIGLI TUOI

Purtroppo l’emergenza Coronavirus non è ancora passata in Italia e tutti stiamo vivendo momentaneamente delle vite sospese…il decreto legge del governo ci obbliga giustamente a restarcene in casa per il nostro bene e per quello di tutti gli Italani. Per questo proseguiremo a raccontare dalle nostre rispettive città cosa sta accadendo e per farlo ho scelto per accompagnare questo Post una canzone di Renato che è “L’Italiana” che effetto vi fa riascoltarla oggi?

Vi ricordo che il Renato Zero Blog è anche su Instagram e li potete seguirmi ed interagire con me: https://www.instagram.com/renatozeroblog_debbyzero/

TUTTI A CASA

In un momento delicato come quello che il nostro paese sta vivendo il Renato Zero Blog non può esimersi dal parlare di questo argomento, come sappiamo ora le restrizioni sono per tutta l’Italia e sono state prolungate nel tempo le varie chiusure. Come video ho scelto questo perche mi sembra il piu chiaro di tutti per far capire alle persone che devono starsene a casa visto che recentemente in molti hanno preso la chiusura delle scuole e la sospensione dal lavoro come una vacanza….No non siamo in vacanza e non è il momento della ricreazione bensì della responsabilità personale e del senso civico…perciò siete pregati di restare chiusi in casa con i vostri figli! Dato che il R.Z. Blog è popolato da persone che vivono in città differenti ad ognuna è affidato il diritto di cronaca, cosi potremo capire meglio e realmente come si evolverà la situazione nelle varie parti d’Italia.