Archivi categoria: Senza categoria

“ZERO” IN EDICOLA VENERDI

E mentre tutti siamo presi dal nuovo Singolo di Renato Zero e dal suo prossimo Tour non dimentichiamoci che in edicola continuano ad uscire le ristampe dei suoi vecchi dischi per il cofanetto “Mille e uno Zero”

Venerdi 7 Giugno uscirà il doppio CD “ZERO”

Le mie preferite in assoluto sono “Ho dato”, “Siamo eroi”, “Artisti” e “Verde” pensate solo in questo disco che meravigliose canzoni sono contenute…e qual’è la vostra preferita?

IL NUOVO RENATO ZERO BLOG!

Vi presento il Nuovo Renato Zero Blog!!! Dopo 13 anni il R.Z. Blog si veste di nuovo….lo Zerocondominio si è trasferito e da oggi in poi sarà più interattivo e tecnologico…. Le Novità arriveranno con il tempo, con i mesi….ma intanto si parte da questo restauro che mi auguro possa piacere non solo alle mie Zerocondomine ma anche a tutti i nostri lettori….anzi fateci sapere se ci avete seguito fin qui e se la nuova grafica vi facilita l’utilizzo del Blog! Ho importato tutti i vecchi Articoli e tutti i Commenti perchè sono la STORIA del Blog e quindi non potevo assolutamente permettere che andassero persi….potete trovare alla vostra sinistra come sempre l’Archivio del Blog….purtroppo però gli Articoli importati presentano qualche pecca perchè ovviamente furono scritti con una versione obsoleta di WordPress…ma ciò che è importante è che nulla sia andato perso! Chiaramente a seconda che ci si colleghi da Pc, da Tablet o da Smartphone la grafica assumerà aspetti diversi….ovviamente l’aspetto è molto più bello ed ampio se si accede da Computer. L’accesso da Smartphone al Blog sarà molto più facile e veloce perché troverete la lista di tutti gli Articoli, ovviamente il Primo della Lista sarà sempre il nuovo Post, cliccate sul titolo e si aprirà il Post con tutti i commenti. Per chi accede da Smartphone può vedere in alto a destra 3 piccole linee cliccandoci sopra si aprirà poi un menù a tendina… In più c’è una grande novità perche da oggi in poi sia gli Zerocondomini che i Lettori potranno mettere un Like sia ai Post che ai Commenti, ma per farlo bisogna essere registrati a WordPress! Per diventare un nostro Follower basta cliccare su “Iscriviti Renato Zero Blog” La Versione da Smartphone è veloce e tascabile, quella da Computer è molto più bella, ampia e classica.

Ora non vi resta che trasferirvi nei vostri nuovi Zeroappartamenti più confortevoli e proseguire la nostra Zeroavventura!!!

113 e il tuo concerto ideale!

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/8pZJLSxtYW4" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

 

Tanto per rimanere in tema Tour ho deciso di sottoporre alla vostra attenzione “113”

Renato tra le numerose canzoni ha scelto proprio questa per il suo nuovo tour e ci sarebbe da chiedersi le motivazioni che lo hanno spinto a farlo, noi possiamo solo ipotizzarle ma io credo che nessuna scelta di Zero sia mai fatta a caso e quindi insieme cercheremo di capire il perché di un brano apparentemente senza senso e movimentato, quando poteva sceglierne di gran lunga migliori.

Sottolineo apparentemente senza senso perché dal testo emerge una voglia di fuggire dalla realtà, dall’ansia, dalla solitudine da una vita piuttosto problematica.

Questa volta a voi i commenti e le ipotesi sull’intera canzone.

Ma il Post non finisce qui perché rimanendo in tema Tour vorrei sapere da voi quali delle canzoni di questa scaletta avreste sostituito, insomma dovreste fare una sorta di rielaborazione della scaletta del Zeronovetour ovviamente non potete cambiarla tutta ma fare delle sostituzioni.

Inoltre considerando che conoscete le scenografie e l’impostazione del concerto dovreste descrivere un vostro concerto ideale quindi in riferimento al palco, alle scenografie, agli abiti, a Renato stesso!

Praticamente dovete rielaborare l’intero concerto a vostro piacimento.

Usate la vostra fantasia e soprattutto i vostri desideri pur consapevoli che almeno per questa volta non si avvereranno.

Questo è un Post diviso in più parti da elaborare ma sempre inerente al Tour.

 

DONNA DONNA DONNA

QUESTO VIDEO ARTISTICO E’ STATO RIMOSSO DA YOUTUBE CONSIDERATO INGIUSTAMENTE DA QUALCUNO OSCENO, NON CONSIDERANDO CHE INVECE SONO SOLO IMMAGINI DI COME ALCUNE DONNE SONO COSTRETTE A VIVERE….

NON C’E’ NESSUNA IMMAGINE VOLGARE, STA ALLA SENSIBILITA’ DELLA GENTE INTUIRNE IL REALE SIGNIFICATO…LA LIBERTA’ D’ESPRESSIONE NON PUO’ E NON DEVE ESSERE CENSURATA!!!

IL VIDEO IN QUESTIONE ANDANDO A SCANDAGLIARE LE PAROLE DEL TESTO UNITAMENTE ALLA MUSICA MOSTRA LA DONNA IN TUTTE LE SUE SFUMATURE E L’ACCANIMENTO CONTRO LA VOSTRA SUPERFICIALISSIMA OPINIONE S’E’ MOSSA PROPRIO PER IL GRANDE LAVORO DI IMMAGINI CHE C’E’ DIETRO. CON UNA PERIZIA OSSESSIVA, NON E’ STATA SCARTATA NESSUNA VARIANTE DELLA FEMMINILITA’ E SE  NOTATE C’E’ UNA FEMMINILITA’ INIZIALE – VITTIMOLOGICA E UNA FEMMINILITA’ FINALE DI RISCATTO FEROCE COME MECCANISMO DI DIFESA DALLA PRIMA IMMAGINE…. CON TUTTI I RISCHI CHE QUESTO COMPORTA… LA MASCOLINIZZAZIONE… L’UOMO CON L’UOMO LONTANO E NON NEI CIELI DAL MONDO FEMMINILE – VICINO SOLO SE AD ESSO SI ASSOGGETTA. MI SPIACE CHE LA VOSTRA SUPERFICIALITA’ NON VI ABBIA PERMESSO DI VEDERE ANCHE LA MATERNITA’….CERTO L’HO SVECCHIATA DAL  MEDIOEVO… NE HO DATE  ESATTAMENTE DUE VERSIONI – LA MODERNA BRITNEY — COSI’ VOLGARE SU QUEL LETTO… E UNA ABUSATA UTILIZZATA COME SFORNA FIGLI E POI GETTATA LA’ SU UNO SQUALLIDO DIVANO COME UN OGGETTO AMORFO CHE NON SERVE PIU’. ALLORA LUNGI DA ME DAL VOLER SPIEGARE TUTTO IL VIDEO… POSSO SOLO RIMETTERMI ALLE ALTRUI SENSIBILITA’

NON DIMENTICHIAMOCI CHE RENATO ZERO DELLA TRASGRESSIONE NE HA FATTO UN ARTE E DA SEMPRE E’ CONTRO OGNI FORMA DI CENSURA!

PER PROTESTA E’ STATO PUBBLICATO DI NUOVO IL VIDEO CON LA CENSURA, PERCIO’ VI INVITIAMO A GUARDARLI ENTRAMBI PER UNA VOSTRA RIFLESSIONE….

 

Download Title

 

Download Title

SANTA GIOVANNA

Dico a te che nel tuo guscio stai…
Dolce ostrica, del mai!
Dico a te, che il mondo incolperà…
D’esser femmina e riderà!
Va! Donna, va!!!
Dico a te, che nel tuo ventre hai,
Le nevrosi e gli entusiasmi miei!
Dico a te, che la verginità,
Non conosce l’eternità!
La tentazione, è una logica tua…
Una tua sana follia!
Santa Giovanna,combatti una guerra…
Ma vincila e cosi sia…
Casta o ninfomane…
Prosa o poesia!
La gente sa…
Ma che ne sa!
Mistero è,
Quel sesso in te!
Ma tu viviti finchè vuoi,
Ma tu spenditi i giorni tuoi!
Se è l’amore, che ti fa andare, allora va!!!
Dove un fiore, ha il profumo di te!
Là dove un porco, si sente un re…
Dove impazzire, si può…
Dove pian piano, si muore… Di un po’!
Dico a te, speranza, a te che sei,
Schiava delle tue virtù!
Dico a te, ancestrale, vittima,
Del proibito e del tabù!
Va! Donna, va!!!
Dico a te, di non cambiare idea!
Prendi amore ovunque sia!
Sulle strade più impraticabili…
Fra le braccia, le più improbabili…
Quanta paura ti fa,
Quello che il mondo dirà!
Quell’etichetta, non c’è via di mezzo,
E’ pettegolezzo, è mania!
Sgualdrina, lesbica, o figlia di Maria!
La gente sa…
Ma che ne sa ?
Mistero è,
Quel sesso in te!
Per i tuoi voli, io ti presto le ali!
Non ti chiedo un sorriso, se vorrai, tu rimani…
Se vogliamo cambiare, il mondo, cambierà!
E l’amore rivive con te…
In ogni battaglia, in fondo ad ogni perché…
Quanta paura ti fa,
Quello che il mondo, dirà!
Quell’etichetta, non c’è via di mezzo,
E’ pettegolezzo, o mania!
E l’amore, rivive con te,
In ogni battaglia, in fondo ad ogni perché…
Perché ? Perché ? Per te

Debby e Lo Zeroc. talmente disgustati ed anche stanchi di ricordare gente che non merita più nemmeno un briciolo della nostra considerazione hanno deciso di voltare pagina, tanto quello che c’era da dire lo abbiamo detto.
Il Post lo abbiamo mantenuto protetto perché in fondo è una cosa privata che nulla a che fare con Renato Zero, ma ce lo teniamo li per rileggercelo quando vogliamo e per non dimenticare!

Lo Zeroc. ha scelto per questi ultimi giorni della settimana il brano: “Santa Giovanna” contenuto in TREGUA entrambi siamo rimasti sorpresi del fatto che su You Tube non abbiano dedicato nemmeno un video a questa canzone!
Comunque sopra abbiamo riportato il testo per ricordarla insieme ed ognuno di noi può ascoltarla per conto proprio.

Tra l’altro io amo particolarmente la versione Live di Prometeo.
La commenteremo direttamente insieme, ognuno a libera interpretazione.

APPELLO DELLO ZEROC. PER TUTTI I LETTORI CHE PASSANO DI QUI:

Chiedo ai gentili lettori di passare solo per un cenno di adesione e sostegno all’album Tregua, ci basta anche solo un + pure firmato anonimo. Diciamo che è una prova d’ascolto la nostra. Naturalmente garantiamo che gireremo a Renato il tutto.

SUPERSOLO

scan_0059

In mezzo ad un mare di surgelati
Col mio carrello vado su e giù
Schivo colonie di tonni e salmoni, tra i sottaceti naufragherò.
Ritorno a casa, il bambino che piange preparo in fretta il suo biberon
So candeggiare, stiro da Dio
Di culiinaria il mago son io….
Macchina, stereo, contanti,
s’è razzolata ogni cosa e dopo via, con che tempismo, accidenti a lei.
Ridi, divertiti pure la sorte gira, stavolta tocca a me
Cambiare vita, abitudini, libidini….
Vieni a vivere con me che tu sia polacco, egiziano o filippino,
ho bisogno di compagnia da solo così davvero non resisto!
Vieni a vivere con me!
Vieni a vivere con me!
Beato chi il grande amore si sogna…chi ancora crede nell’armonia 
E non conosce i lavelli e i fornelli e non invecchia in salumeria.
Oh mamma mia, oh mamma!
È un’affannosa, estenuante ricerca nessuno che si sacrifica
La rabbia regna nel cuore mio che voglia di vendetta che ho io!
Che fine han fatto le donne?
Quelle delle tenerezze e dei ragù?
Quelle che allattano e insegnano… e non tradiscono!
Insostituibili ancelle che trascurate son belle anche di più
donne come non lo sei tu….
Vieni a vivere con me chiunque tu sia, purché tu sia fedele
Sentimento più non c’è…a letto così, non vuol dire stare insieme!
Vieni a vivere con me uniti si, non solo se conviene!
Vieni a vivere con me
Presto però… ho i letti da rifare

Essendo già a metà settimana ho scelto un brano un pò più allegro  ma non per questo superficiale…

E’ una canzone che ci da tantissimi spunti per riflettere, sorridere e affrontare più di un argomento.

Anche in questo Post come successe per Madame lascio a voi i commenti senza darvi un tema di cui discutere.

Parliamo di ciò che Renato canta in questo brano analizzandone il testo.

Bentornati nel Renato Zero Blog!

 

 

SVEGLIATI

[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/6Q0Z6fZPRtI" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Svegliati non lasciarti imbrogliare! Non abituarti mai al dolore…Apri gli occhi apriti all'Amore!

Tentano di cambiare i tuoi piani...Filtrano le ambizioni che hai

Ti drogano, Con l’inchiostro di china…
Sputtanando i Santi e chi ci crede…
Assassinando piano, la tua fede!
Svegliati, Dai respiro ai pensieri!
Sforzati, Di cambiare anche tu…

“Svegliati” brano del 1980 tratto da TREGUA una canzone molto particolare che induce a pensare con la propria testa, a non lasciarci influenzare, ad avere dei valori nella vita, a non farci imbrogliare, insomma ci invita ad agire!! Questa volta non darò al Post una mia linea di pensiero perché vorrei che ognuno di voi commentasse a suo modo questa canzone, spiegando esattamente a cosa vi fa pensare, che suscita in voi, portando possibilmente esempi di vita vissuta.Magari provate a riascoltarla e raccontate che effetto vi fa…